Archivi tag: dolce per merenda

Ciambella Romagnola all’Anice

In queste fredde giornate il momento della merenda è quello più atteso dalla ciurma, senza escludere l’eroe di casa, il nostro papà, che nel week end adora trovare sempre in tavola un dolcetto da inzuppare in un thè caldo o in una tazza di latte tiepido. La ricetta di oggi è una delle sue preferite, un dolce semplicissimo, leggero e profumato, grazie al liquore all’anice, che conferisce a questa ciambella romagnola, senza lattosio, un sapore caldo e avvolgente! Questa è la ricetta di questo mese per la Rubrica “L’Angolino del Papà”, una ricetta perfetta per i bambini grandi di casa! 😉

Ingredienti:

500gr di farina
300gr di zucchero
200gr di burro senza lattosio
3 uova
½ bicchiere di latte di soia
½ bicchiere di anice
1 bustina di lievito per dolci
Scorza limone grattugiata
Granella di zucchero per decorare

In una ciotola unire la farina con il burro ammorbidito, le uova, lo zucchero, il latte e l’anice. Lavorate bene tutti gli ingredienti con l’aiuto di una spatola sino ad ottenere un composto liscio e senza grumi. Aggiungete il lievito e la scorza del limone grattugiata e mescolate bene il tutto.
Imburrate e infarinate uno stampo da forno ovale, versate il composto, ricoprite con la granella di zucchero e infornate a 170° per 30minuti.

20151019_172201

Fate raffreddare, tirate via dallo stampo e gustate questo tipico dolce romagnolo reso ancora più particolare dal profumo e dal sapore di anice.

20151019_192001

20151019_192058

20151019_192008

Crostata con marmellata di prugne e fragole: una dolce merenda

Non c’è medicina migliore per il cuore e l’anima di un caldo abbraccio e di una buona fetta di Torta fatta in casa. Se poi la farcisci con una magnifica marmellata … bè, tutte le stanchezze e i brutti pensieri volano via.
In questo stancante periodo la cucina non è proprio uno dei miei primi pensieri, ma quando il tempo a disposizione me lo permette, mi ci butto a capofitto e li, in quel angolino della casa, mi isolo dal mondo e trovo conforto tra i miei pentoloni e le mie spezie. Martedì sera, quando il silenzio ha avvolto la casa, ho aperto il frigorifero: qualche barattolo di marmellata da finire mi osservava. Mancano pochi giorni alle ferie (9… solo nove… forza Capitano, resisti!), bisogna svuotare il frigorifero, così li ho presi: uno di prugne e uno di fragole. Sul bancone da lavoro le mie farine senza glutine, uova fresche, zucchero, il mio adorato burrolì (perfetto sostituto di margarina e burro) e via… pasta frolla pronta per preparare una buonissima Crostata in versione gluten free, senza lattosio, friabile e leggera! Un dolce semplice e confortante che, accompagnato da una bibita fresca e qualche fragola per viziare la nonna, ha reso magicamente sereno un pomeriggio insieme in famiglia: nipoti e nonni intorno ad una tavolino per una sana e dolce merenda!

Ingredienti per la Crostata:

200gr di farina di mais
150gr di farina di riso
4 tuorli
150gr di Burrolì
150gr di zucchero a velo S.Martino senza glutine
1/2 bustina di polvere lievitante Decorì senza glutine
1/2 barattolo di Composta di Prugne Alce nero
1/2 barattolo di marmellata di fragole home made

La pasta frolla senza glutine, come avrete già visto da altre mie ricette, è molto semplice: in una ciotola versate la farina di mais insieme al burrolì freddo da frigorifero fatto a pezzetti. Iniziate a pizzicare la pasta con le dita, per unire il lievito alla farina. Versate il tutto sul piano di lavoro e unite la farina di riso, il lievito e lo zucchero a velo setacciati. Create la fontana nel mezzo e unite i tuorli d’uovo precedentemente sbattuti. Iniziate piano piano a lavorare l’impasto spostando la farina intorno verso l’interno (potete aiutarvi con una forchetta) sino ad ottenere il classico panetto che avvolgerete in una pellicola e lascerete in frigorifero a riposare per almeno 30 minuti.
Nel frattempo preparate una teglia, imburratela e infarinatela per bene, e in una ciotola mescolate le marmellate insieme.
Riprendete il panetto e con l’aiuto di un mattarello stendete l’impasto e rivestite la vostra teglia, versate all’interno la marmellata e poi decorate a piacere la superficie: Serena e Greta hanno voluto fare dei fiorellini. Con la forchetta definite il bordo e  Infornate a 180° in forno preriscaldato per 35/40 minuti circa.
Estraete dal forno, fate raffreddare e poi servite.

20150506_122525

Il Vice capitano durante la notte non ha resistito all’assaggio: una bella fetta prima di venire a letto! Quindi nessuna foto della Torta intera (sorry!!) così ho presentato la crostata rimasta per merenda a cubotti!

20150506_122617

20150506_122632

A presto!

Ciambella glassata al limone con mandorle

Che bello, oggi parte il secondo mese della nostra Raccolta “L’Orto del bimbo intollerante”, ospitata dalla mia socia e amica Leti del blog Senza è buono. Uno degli ingredienti di questo mese è il limone e l’intolleranza che vogliamo trattare è quella al glutine, che io ho ben conosciuto in questo ultimo anno.
Ecco la mia proposta per il nostro Bimbo intollerante: una soffice e buonissima Ciambella al limone, glassata al limone e ricoperta di petali di mandorle. Naturalmente ricetta che rispetta tutte le regole di questo mese e inoltre è anche senza lattosio. Semplice da preparare, molto golosa e perfetta per una sana e leggera colazione oppure per una merenda da Re! Vi lascio la ricetta e per tutti i dettagli per il mese di Aprile vi rimando a Leti (qui trovate tutto).

Ingredienti:

300gr di farina di riso Almaverde
100gr di fecola di patate
120ml di olio di semi
150ml di latte di riso
50ml di succo di limone
200gr di zucchero di canna
1 bustina di lievito per dolci senza glutine S.Martino
3 uova
per la glassa:
1 bicchiere di succo di limone
1 bicchiere di acqua
4 cucchiai di zucchero di canna
2 cucchiai di amido di mais

lamelle di mandorle

Con una frusta lavorate lo zucchero con le uova fino a ottenere una crema. Aggiungete le farine setacciate e continuate a mescolare unendo piano piano il latte, il succo di limone e l’olio. Aggiungete il lievito per dolci e lavorate sino a quando il composto non è ben amalgamato e senza grumi. Ungete e infarinate uno stampo da ciambella, versate il composto e infornate in forno preriscaldato a 180° per 30/35 minuti (fate sempre prova stecchino).
Fate raffreddare e poi togliete delicatamente dallo stampo. Preparate ora la glassa: in un pentolino a fuoco dolce mettete l’acqua, lo zucchero e il succo di limone. Mescolate, fate sciogliere lo zucchero e unite l’amido mescolando sempre. Quando raggiunge la giusta densità spegnete il fuoco e fate raffreddare.
Ora non vi resta che glassare tutta la superficie della ciambella e poi cospargere con le lamelle di mandorle.

20150326_173509

20150326_173637

La glassa restante è perfetta per accompagnare la fettina di ciambella!

20150326_193722

Tocca a Voi metterVi ai fornelli… Aspettiamo le Vostre ricette!!!!

raccolta2

Tortine di pasta frolla con Marmellata di Arance e Zenzero: la primavera!

Un sole caldo e splendente ci ha accompagnato per tutto il week end: finalmente la primavera è comparsa in tutto il suo splendore ai nostri occhi!

20150323_133114

20150323_134603

Carica e serena, come non mi sentivo da tempo, mi sono tuffata in tante fantastiche nuove ricette, riempiendo la tavola con buonissimi piatti semplici e sani! Oggi vi voglio deliziare e dare il buongiorno con delle simpatiche Tortine di pasta frolla all’olio di oliva extravergine, senza lattosio, leggere e friabili, con un ripieno di Marmellata di Arance e Zenzero, ultimo vasetto presente in dispensa (una delle preferite dalla ciurma).
Ricetta molto semplice e veloce per un dolcetto perfetto per la colazione e la merenda di tutta la famiglia.
La nostra nave continua il suo lungo viaggio, l’orizzonte è sereno e le vele bianche risplendono al sole del mattino … la ciurma vi augura una splendida nuova settimana!

Ingredienti per 6 tortine:

350 g di farina per crostate Mulino Marino
150 g di zucchero semolato bianco
2 uova bio
80 gr olio extravergine d’oliva
½ bustina di lievito
200gr di Marmellata di Arance e Zenzero

Lavorate velocemente tutti gli ingredienti con le mani, sino ad ottenere una bella palla liscia e compatta. Avvolgetela nella pellicola e mettete in frigorifero a riposare per almeno 30 minuti. Con queste dosi potete fare anche una crostata di 24cm di diametro
Riprendete l’impasto e rivestiti gli stampini, riempite con la marmellata e coprite con altro impasto, sigillando bene i bordi.
Infornate a 180° per circa 30 minuti (dopo 20 minuti controllate la cottura perché ogni forno è diverso).
Fate raffreddare, estraete dagli stampini e spolverate con zucchero a velo a piacere!

20150102_134031

20150102_134020

Torta all’Amaretto con pesche sciroppate: la torta dell’estate… in inverno!

Questa torta è una delle mie preferite: adoro il profumo che si diffonde in cucina mentre piano piano cuoce nel forno. Una torta leggera, morbida e umida, profumatissima di amaretto e pesche, dolce e fresca. Una torta luminosa, che preparo di solito quando inizia la bella stagione, e che in estate propongo con pesche fresche. La settimana appena trascorsa ci ha portato giornate stupende di sole con sbalzi di temperatura enormi, ma che hanno illuminato ogni angolo della casa, facendomi venire voglia di gustare una fetta di questa torta insieme ad un buon thè caldo. Così non ho perso tempo e mi sono messa in cucina per preparare questo dolce semplicissimo, senza burro e senza latte, che ha accompagnato le nostre colazione e merende dei giorni scorsi. Vi lascio la ricetta e vi auguro un sereno week end… noi abbiamo attraccato sul Naviglio Grande, questo fine settimana ci “trasferiamo” dai nonni in città!

Ingredienti:

300gr di farina per Dolci soffici Le farine Magiche
1 bustina di lievito per dolci S. Martino
2 uova
1 barattolo di pesche sciroppate
150ml di olio di semi
1 bicchierino di Amaretto di Saronno (o mezzo bicchiere normale)
100gr di zucchero
2 cucchiai di miele

In una ciotola lavorate le uova con lo zucchero e il miele, quindi incorporate l’olio a filo mescolando bene. Unite poi la farina con il lievito setacciati, lavorate con una frusta l’impasto e per ultimo aggiungete il liquore e il succo delle pesce sciroppate. Amalgamate bene e trasferite tutto il composto, che deve essere senza grumi, in una teglia precedentemente unta e infarinata. Tagliate le pesche a fette e pezzetti e disponetele sul composto nella teglia.

20150125_095034

Infornate a 180° preriscaldato per 40/45 minuti circa (prova stecchino).

20150125_115828

Fate raffreddare, spolverate con zucchero a velo e servite in tavola!

20150125_134218

che dite? vi piace?

20150125_134327

Dolce variegato alla cannella (senza glutine e senza lattosio): un attimo di tregua

I dolci sono per noi un conforto, specialmente in periodi come questo dove non si fa altro che correre, si dorme poco e i pensieri sono tanti. Il nostro viaggio si è momentaneamente fermato per cause di forza maggiore, si avvicinano sempre più le feste, ma quello che vogliamo noi è solo un attimo di tregua e che mio suocero esca al più presto dall’ospedale e torni a stare bene.
Torniamo alla ricetta che voglio proporvi oggi, un dolce semplice, goloso e profumato, dall’aspetto invitante e che farà impazzire i vostri bambini: un plumcake variegato, senza glutine e lattosio, con tanto cioccolato e profumato alla cannella. Ormai le ricette “senza” fanno parte della mia cucina, anche se devo ammettere che la mia “intolleranza” al glutine è decisamente migliorata (aveva ragione il medico… lo stress è una brutta bestia e usare farine di qualità è la cosa migliore). Nonostante questo, ormai mi sono abituata ad una alimentazione diversa ( che la ciurma su alcune cose segue) e all’utilizzo, specialmente in alcuni dolci come quello di oggi, di farine senza glutine di ottima qualità, come quella di riso, che rende tutto più leggero, digeribile ed è molto apprezzato dalla ciurma, che ha “spazzolato” questo dolce in un solo giorno! Vi lascio immediatamente la ricetta e mi scuso con tutti se in questo periodo sono stata e sarò meno presente: mi rifarò promesso!

Ingredienti:

60gr di cioccolato fondente 85% senza glutine e senza lattosio Venchi
125gr di burro all’olio oliva
125gr di zucchero di canna
2 uova
125gr di farina di riso Mulino Marino
2 cucchiai di latte di riso
2 cucchiaini di cannella

Sciogliete il cioccolato a bagnomaria, mescolando spesso e lasciatelo raffreddare. Mescolate il burro con lo zucchero di canna, versate piano piano le uova sbattute e una volta raggiunta la consistenza di una crema, unite la farina setacciata, la cannella, il latte e amalgamate bene. Trasferite  l’impasto dentro uno stampo da plumcake ricoperto da carta forno, aggiungete il cioccolato fuso e con un cucchiaio disegnate delle onde in mezzo all’impasto per creare l’effetto marmorizzato. Infornate in forno preriscaldato a 180° per 50 minuti, facendo la prova dello stecchino per controllare la cottura.

20140914_114956

Fate raffreddare, togliete dallo stampo e servite spolverizzando con zucchero a velo!

20140914_130536

Perfetto per la colazione ma anche per una sana merenda

20140914_130630

CON QUESTA RICETTA PARTECIPO ALLA RACCOLTA DI DICEMBRE

“Cioccolato e … Cannella”

dicembre nuovo colore

E… SONO ARRIVATA AL 1° POSTO!

Cupcake alla pesca con frosting all’amaretto: da un libro alla cucina!

Ennesimo libro-ebook divorato in soli due giorni: “Un amore di cupcake” di Donna Kauffman.
Comprato per caso, titolo simpatico, recensioni positive, un libro leggero, perfetto per la stagione estiva. Ho iniziato a leggerlo martedì in tarda serata, non riuscivo a rilassarmi e prendere sonno (il primo giorno di ciclo è sempre così per me…). Camomilla alla vaniglia, il mio Kobo in mano e via sotto le lenzuola. Ne ho letto al volo metà e la curiosità di arrivare all’ultima pagina era tantissima ma finalmente alle 02.00 sono crollata. Ieri giornata piena, spesa e commissioni per me e per i suoceri, solite faccende di casa, coccole con le bimbe e finalmente l’ora della nanna. Ma non per me, dopo un filmetto con il marito sul divano e 4 chiacchere in pace, mi sono ributtata sotto le lenzuola per leggere ancora e… ho finito il libro! Molto carino, una storia d’amore e di vita, una donna che trova pace nella cucina della sua piccola pasticceria mentre farcisce e crea meravigliosi cupcake. Un uomo capace di sconvolgerle la vita, che condivide le sue passioni e che la vuole a tutti i costi! Le pagine finali con le ricette dei cupcake che preparava la protagonista mi ha fatto aumentare la voglia di andare ai fornelli e prepararne alcuni. Ma alle 03.00 di notte non mi sembrava proprio il caso!
Così stamattina mi sono svegliata presto e ho acceso subito il forno! Naturalmente ho preso spunto dalle sue ricette per crearne una tutta mia, con gli ingredienti che avevo in casa e un dolce che potessi anch’io addentare!
Sono nati questi simpatici cupcake alla pesca, senza glutine, primo esperimento dolce con queste nuove farine: soffici come una nuvola, profumati di pesca, ottimi! Alcuni li abbiamo mangiati subito per colazione con una tazzona di thè alla pesca, mentre altri li ho decorati con un frosting speciale…. eccovi la ricetta al completo!

Ingredienti per 12 cupcake:

140gr di farina senza glutine (Mix it della DS)
80gr di burro senza lattosio Della Torre
75gr di zucchero di canna
60ml di succo di pesca (ottenuto dalla centrifuga di una pesca)
1uovo
1 cucchiaino di lievito senza glutine
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1 pizzico di sale
2 pesche

400gr di zucchero a velo
100gr di burro senza lattosio Della Torre
40ml di latte di riso
5 amaretti

In una ciottola unire la farina con il lievito, il bicarbonato e il sale. Mescolare tutto e aggiungere le pesche sbucciate e tagliate a pezzettini.

20140729_121124

A parte montate il burro con lo zucchero, unite l’uovo e frullate il tutto. Aggiungere questo composto alle farine e unire piano piano il succo di pesca. Una volta ottenuto un composto senza grumi, riempite gli stampini e infornate a 180°, in forno preriscaldato, per 20/25 minuti (fate la prova stecchino).

20140729_122814

Sfornate e fate raffreddare.

20140729_124523

Preparate il frosting: Sbattete con le fruste lo zucchero a velo con il burro, il latte e gli amaretti sbriciolati sino ad ottenere un composto cremoso.
Riempite la siringa o la sacca da pasticcere e decorate i vostri cupcake a piacere!

20140729_152043

Se vi piacciono gli amaretti, questa crema fa per voi ed è perfetta abbinata a queste tortine soffici e delicate dal solo sapore e profumo di pesca, buonissime anche solo con una spolverata di zucchero a velo come le abbiamo gustate noi stamattina a colazione! Le bimbe ne hanno mangiate due a testa con il resto del succo di pesca fresco avanzato!

20140730_101349

In queste uggiose giornate estive, un dolce così riscalda veramente il cuore e, come dice la scrittrice, “Un cupcake è per sempre”! La favola … continua!