Archivi categoria: Antipasti

Bruschetta con Stracchino senza lattosio, melanzane a filetti sott’olio e cipolla rossa di tropea

Le bruschette sono uno dei nostri piatti preferiti per questa stagione estiva: facili e veloci da preparare, si posso farcire con prodotti freschi di stagione, come le mie melanzane a filetto sott’olio, della cipolla rossa di Tropea, cremoso formaggio stracchino (senza lattosio), pomodorini ciliegino confetto, basilico e un filo di un buon Olio extra vergine di Oliva, come L’olio Feudotto Dop Val di Mazzara.
Un prodotto eccezionale dalla Cooperativa La Goccia d’Oro di Menfi (Ag), spremuto e non filtrato che nasce dalle olive Nocellara, Cerasuola e Biancolilla raccolte con “brucatura a mano” e spremute in giornata nel frantoio di proprietà.
Un olio che nasce nella parte occidentale della mia splendida Sicilia, tra le migliori zone olivicole del mondo.L’area racchiude preziosi rilievi caratteristici del paesaggio siciliano, piani e colline; paesi antichi e atmosfere confermano lo stretto legame tra cultura e territorio presente in queste zone.Ognuno da quelle parti ha il senso della terra, ha imparato ad interpretare gli umori del tempo, sa riconoscere e prevedere le caratteristiche del raccolto dell’annata. La simbiosi tra la comunità e l’agricoltura, che ne scaturisce quasi i tempi, è evidente e trova la massima esaltazione nei periodi del raccolto.

Ad Ottobre è una festa, il territorio si anima, il fermento è visibile nelle campagne come nelle piccole stradine bianche percorse dai mezzi carichi di olive pronte per il frantoio.

L’orgoglio di appartenenza e la nota ospitalità permettono di vivere a chi, per qualche ragione, magari di piacere, si trovi da quelle parti, un’esperienza di ospitalità, calore e gusto indimenticabile.

La cooperativa La Goccia d’Oro aderisce a Confcooperative e al progetto Qui da Noi

Per queste buonissime e fresche bruschette ho usato il mio pane siciliano con il cimino, che l’ultima volta vi avevo presentato in versione “cunzato” tipico della mia bella Sicilia!

 

 

Assembliamo gli ingredienti e gustiamoci questa deliziosa bruschetta fresca e leggera, perfetta per la mia Rubrica “Bellissime Mamme”.

Ingredienti per 2 bruschette:

2 fette di pane siciliano al sesamo
80gr di stracchino senza lattosio
6 pomodorini ciliegino
Cipolla rossa di tropea q.b.
Foglie di basilico q.b.
Melanzane sott’olio q.b.
OLIO EXTRA VERGINE FEUDOTTO q.b.
Sale e pepe q.b.

Lavate e tagliate i pomodorini a cubetti. Mettete in una ciotola, aggiungete sale e pepe, le foglie di basilico spezzettate, la cipolla rossa di tropea tagliata a fettine sottili, le melanzane ben scolate dal loro olio di conserva, un cucchiaio di olio extra vergine e mescolate il tutto. Abbrustolite le fette di pane su una piastra, spalmate ogni fetta con abbondante stracchino, e condite con le verdure. Versate ancora un filo di Olio extra vergine a crudo su ogni bruschetta e portate in tavola!

Melanzane a filetti sott’olio

Le melanzane sono una delle mie verdure preferite e finalmente è arrivata la loro stagione. Nell’archivio del blog trovate tantissime ricette con questo ortaggio, dalla classica parmigiana, agli involtini, alla pasta, alle crocchette, alla pizza e tanto altro ancora. Oggi voglio lasciarvi la mia versione delle Melanzane a filetti sott’olio: un modo fantastico per poter gustare questa straordinaria verdura tutto l’anno!! Ricetta semplice e lunga: ma se volete gustarle al meglio dovete portare pazienza e seguire le istruzioni alla lettera… vi assicuro che ne vale la pena!!

Una volta pronte sono ottime da gustare su bruschette (come piace al marito), sulla pizza fatta in casa, dentro golosi tramezzini, panini e piadine come preferiscono le mie principesse! Gustatele come più vi piace, anche semplicemente così,  con una fetta di pane caldo e qualche acciughetta… io LE ADORO!!!

Ingredienti:

4kg di melanzane
1 spicchio aglio (a noi piacciono poco agliose)
350ml di Olio extra vergine di oliva
450ml di aceto di mele (oppure in mancanza 400ml di aceto di vino bianco)
450ml di acqua
450ml di olio di girasole
basilico essiccato q.b.
sale fino q.b.
peperoncino piccante (io ne uso poco, visto che le mangiano anche le bimbe)

Lavate le melanzane, asciugatele, sbucciatele e tagliatele a fettine sottilissime: lo so è un lavoraccio ma vedrete poi quanto saranno buone! Mettetele in un grosso scolapasta e fate tanti strati alternando ad ogni strato di melanzane uno di sale fino. Coprite il tutto con un piatto e posizionate sopra un peso. Lasciate riposare per 24 ore: le melanzane perderanno tutta la loro acqua, così saranno non solo più digeribili, ma anche belle tenere! Trascorso il tempo risciacquate le melanzane sotto acqua corrente, asciugatele bene e versatele in una grossa pentola dove avrete messo a bollire l’acqua con l’aceto. Fate bollire 10 minuti, scolatele e fate raffreddare. Una volta fredde strizzatele delicatamente fino a fargli perdere tutta l’acqua (attenzione a non romperle). Disponetele su un panno asciutto e fatele riposare: noterete che perderanno altra acqua. Cambiate più volte il panno fino a quando non saranno belle asciutte.
Versate tutte le melanzane a filetto all’interno di una ciotola, aggiungete l’aglio diviso in 4, un po’ di peperoncino, il basilico essiccato (io lo preparo ogni anno, ma potete usare anche quello che trovate già pronto al supermercato), l’olio extravergine di oliva e mescolate bene. Ora non vi resta che invasare: prendete dei barattoli sterilizzati e riempiteli di melanzane premendo bene con un cucchiaio in modo che non si formi aria all’interno. Versate un po’ di olio di girasole e spingete ancora bene verso il fondo prima di chiudere il barattolo. Ora non vi resta che lasciare riposare almeno 1 mese in un luogo fresco e buio controllando la prima settimana che all’interno non si formi aria.
Le vostre melanzane sott’olio sono pronte per riempire la dispensa e dare un tocco in più ai vostri piatti!

Spiedini di Casciotta Fritti senza glutine

Impara a cucinare, prova nuove ricette, impara dai tuoi errori, non avere paura, ma soprattutto divertiti.
(Julia Child)
Semplice, veloce, sfiziosa e DIVERTENTE: ecco come definirei la mia cucina in questo periodo. Poco tempo ma ben dedicato, per preparare piattini da leccarsi i baffi, che fanno impazzire grandi e piccini, come questi BUONISSIMI SPIEDINI DI CASCIOTTA FRITTI, rigorosamente senza glutine, croccanti fuori e filanti all’interno… assolutamente da provare.
La Casciotta d’Urbino già la conoscete, ve ne ho parlato qui: un formaggio unico, facilmente digeribile, prezioso di vitamine e di sostanze antiossidanti che aiutano a combattere l’invecchiamento delle cellule e presenta un basso tasso di colesterolo. La “Casciotta d’Urbino che utilizzato per questa ricetta è stata prodotta dalla Cooperativa Agricola TreValli Cooperlat che aderisce al progetto “Qui da Noi” di Confcooperative.
Che dite, ci mettiamo all’opera?

Ingredienti:
300gr di Casciotta d’Urbino
Farina di riso q.b.
2 uova
Pangrattato senza glutine q.b.
Olio per friggere q.b.
Bastoncini per spiedini

In una ciotola rompete le uova e sbattetele. Preparate altre due ciotole: una con farina e l’altra con pangrattato. Mettete nel frattempo l’olio sul fuoco.
Tagliate la casciotta in cubotti e procedete con la doppia impanatura: prima nell’uova, poi nella farina, ancora nell’uova e per ultimo nel pangrattato. Friggete il cubotto impanato nell’olio bollente, scolate su carta assorbente e poi infilzate delicatamente negli spiedini accompagnando da una verdura a piacere. Salate e portate in tavola ancora caldi, così da gustarli al meglio!

 

Girelle di pasta sfoglia senza glutine con crema di zucca, speck e fontina

Buon Venerdì a tutti! Oggi per la Rubrica “L’Angolino del Papà” prepariamo qualcosa di sfizioso: delle Girelle di Pasta Sfoglia, senza glutine, farcite con una semplice crema di zucca, del buonissimo speck e tanta fontina. Un piatto semplice e gustosissimo, che ho portato in tavola in occasione di una cena di famiglia come antipasto e che tutti hanno apprezzato tantissimo, in particolare il mio papà, che non ama particolarmente la pasta sfoglia! Una grande soddisfazione! Bene, tutti in cucina!

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia senza glutine (io lo avevo rotondo ma va benissimo anche quello rettangolare)
200gr di zucca
100gr di speck
200gr di fontina
timo fresco q.b.
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.

20161008_110426Prendete la fette di zucca pulita dalla buccia, tagliatela a cubetti, salate, pepate e aggiungete un pochino di timo e un goccio di olio. Racchiudete nella stagnola e infornate fino a quando non è ben cotta e tenera. Una volta pronta togliete il timo e schiacciatela con una forchetta, lavorandola fino ad ottenere una bella crema. Srotolate la pasta sfoglia, ricopritela con la crema di zucca, le fette di speck, le fettine di fontina e poi delicatamente, aiutandovi con la carta da forno della pasta sfoglia rigirate su stessa. Mettete in frigorifero per 10 minuti. Estraete e tagliata e a fette che posizionerete su una teglia ricoperta da carta forno. Infornate a 200° per 15 minuti, fino a quando non sono ben dorate.
Non vi resta che servire accompagnando il tutto con un buon bicchiere di vino rosso!

20161008_122108

20161008_122122

Un Favoloso week end a tutti!

Tartine con crema di Robiola, Curcuma, Basilico,Anacardi, Pepe e Nergi

Da quando siamo rientrati dal mare è diventata abitudine preparare un aperitivo in casa:  qualcosa di sfizioso da gustare sorseggiando un fresco cocktail come il nostro adorato Sprit.  e il cocktail analcolico per le bimbe. La fonte delle mie idee per l’aperitivo è Serena, che, nei giorni di mare, si è sbizzarrita a sfogliare le mie riviste di cucina. Ieri sera abbiamo deciso di preparare delle simpatiche Tartine con una deliziosa crema di Robiola, Anacardi, Curcuma,Basilico e Pepe il tutto rifinito con i nostri ormai amati Nergi (qui trovate tutte le informazioni su questo fantastico frutto che dovete assolutamente provare).  Belle e Buone queste tartine, gustose e allo stesso tempo fresche e leggere grazie alla frutta presente! Gli anacardi con la Robiola sono un abbinamento fantastico, che penso proverò anche come condimento per un pasta! Io e Serena, molto orgogliose di questa ricetta,  vi lasciamo di seguito tutti i dettagli per portarla in tavola!

Ingredienti:

pane al latte per tramezzini
robiola fresca
2 cucchiai di anacardi
1 punta di curcuma
basilico
pepe q.b.
nergi q.b.
formina per tartine

20160908_113824

Ritagliate con l’aiuto della formina scelta le tartine. Raccogliete gli anacardi e con l’aiuto del batticarne tritateli grossolanamente. In una ciotola unite la robiola fresca con la sua acqua, la curcuma, gli anacardi, il basilico tritato e una generosa grattugiata di pepe. Lavorate il tutto energicamente e con l’aiuto di un cucchiaino spalmate ogni tartina (fatelo fare ai vostri bimbi… si divertiranno tantissimo). Tagliate i nergi a fettine e decorate le tartine a fiorellino!

20160908_115150

20160908_115219

blog-nergi_cucina

Tramezzini con mousse di Tonno e prosciutto e Macedonia di Ananas e Latte di Cocco: C’era una volta… Lilo & Stich

Per la Rubrica mensile “C’Era una volta” questo mese di Agosto vi portiamo con noi in un luogo magico e vi raccontiamo una favola ricca di amore, di sentimenti veri… una favola sulla famiglia: LILO & STICH

lilo__stitch

“C’era una volta un alieno chiamato 626 che scappa da una prigione extraterrestre a bordo di un astronave e atterrà sul pianeta terra, precisamente alle Hawai.  Il capo degli extraterrestri, Donna Consiglio, si rivolge a Jumbalo scienziato che ha creato 626 e a Pleakley l’assistente: devono partire subito alla ricerca del fuggitivo e riportarlo indietro. aliens Appena atterrato, 626 è illuminato da due potenti fari: un camion lo investe e così ferito l’alieno viene portato in una clinica per animali. hqdefault In quel momento Lilo, una simpatica bambina, che vive con la sorella maggiore Nani, sta correndo a casa dove Cobra l’assistente sociale, è venuto a controllare come vive Lilo. La casa è tutta in disordine e Cobra è molto arrabbiato e pensa che Nani non possa crescere la sorellina. Ma Lilo è una bambina felicissima e riesce a convincere Nani a comprarle un animaletto per farle compagnia. E’  proprio nella clinica che Lilo adotta 626, pensando fosse un cane, e gli dà il nome di Stitch. image008 Ma Nani capisce che Stitch è un animale strano e sa solo combinare guai: “Dobbiamo riportalo in clinica”. Ma Lilo lo difende: “Non ti importa niente dell’Hoana? ” dice alla sorella ” Papà diceva sempre che HOANA SIGNIFICA FAMIGLIA E  FAMIGLIA SIGNIFICA CHE NESSUNO VIENE ABBANDONATO O DIMENTICATO”.  Anche Jumba e Pleakley sono arrivati sull’isola per catturare Stitch e mentre l’animaletto sta facendo il bagno nel mare con Lilo, lo tirano sott’acqua. Lui si aggrappa a Lilo portandola sotto con lui: meno male che arriva Nani che riesce a liberare la sorellina e a salvarla, ma non si accorge che dalla spiaggia Cobra ha visto tutto e decide di portare via Lilo. Stitch è molto triste, perchè sa di aver messo Lilo in pericolo, per questo, decide di andarsene. Mentre Cobra parla con Nana per comunicargli la sua decisione, Lilo scappa alla ricerca del suo amico. Quando trova Stitch scopre la verità: lui è un extraterrestre, e altri alieni stanno cercando di imprigionarlo. Prison_Capsule Capitan Gantu, un altro inviato da Donna Consiglio, trova 626 e lo cattura insieme a Lilo. Sticht riesce a scappare e ad avvisare Nani promettendogli di difendere sempre la sua amica Lilo. Stitch con l’aiuto di Jumba libera Lilo e la riporta a casa.  “Questa è la mia famiglia… è piccola e disastrata ma bella, molto bella” dice Stitch: oa tutti hanno capito che lui, Lilo e Nani formano una splendida famiglia.” Lilo-Stitch-Screencap-lilo-and-stitch-1727381-960-536Ogni volta che guardiamo questo cartone mamma si commuove e a dire la verità anch’io. Eh si, proprio in questo periodo dove il nonno ci ha lasciato e la nonna è venuta a vivere con noi, le parole di Lilo sulla famiglia ci rappresentano e io sono felice di vivere in una vera famiglia! Guardate questo cartone con i vostri bambini, magari abbracciati sul divano. Ora passo la parola alla mamma e auguro a tutti delle BELLISSIME VACANZE IN FAMIGLIA!

33ece5a86a54d7d3defbfbd9b74865de

Cosa proporvi come ricetta per questa meravigliosa storia? La cucina hawaiana deriva dalla fusione di molti piatti diversi importati dagli immigrati,  in particolare dalle cucine cinese, filippina, giapponese, polinesiana ma condizionata anche dalle origini portoghesi. Una cucina ricca grazie alle materie prime vegetali e animali presenti sul territorio Hawaino. Naturalmente frutta come Ananas, kiwi e Cocco sono i primi ingredienti che ci sono venuti in mente. Quindi cosa prepararvi? Un dolce tipico hawaino? Un piatto salato delle isole? Serena e Greta hanno alla fine deciso di creare con me in cucina qualcosa di simpatico e carino, adatto alla bella stagione e che sa tanto di mare e di FESTA!! Ecco allora dei simpatici tramezzini infradito con mousse di tonno e prosciutto e una deliziosa macedonia di Ananas e latte di cocco!

Ingredienti:

per la mousse al tonno:
tonno al naturale
formaggio cremoso senza lattosio

Pane per tramezzini (senza lattosio)
prosciutto cotto
olive
erba cipollina
1 ananas
1 kiwi
1 prugna
latte di cocco

Per la mousse di tonno dovete semplicemente frullare il tonno al naturale ben scolato con qualche cucchiaio di formaggio cremoso tipo Philadelphia. Prendete le fette di pane da tramezzino, quelle senza la crosta intorno, e tagliatele a forma di ciabattina infradito. Spalmate la mousse, farcite con una fettina di prosciutto cotto e chiudete il tramezzino con una altra fetta a forma di ciabatta. Decorate la superficie facendo il classico disegnino infradito: io ho usato olive e erba cipollina! Serena e Greta di sono divertite un sacco a prepararle. Io ho solo frullato la mousse. Per la Macedonia aprite l’ananas tagliando la capotta. Svuotatela con l’aiuto di un coltellino e raccogliete il succo in una ciotola. Pulite kiwi e prugna e tagliatela a pezzetti insieme all’ananas. Versate il tutto nella ciotola dove avete raccolto il succo di ananas e aggiungete mezzo bicchiere di latte di cocco. Mescolate bene il tutto e riversate questa buonissima macedonia tropicale all’interno dell’ananas! Non vi resta che portare in tavola questa simpatica, colorata e gustosa merenda!

20160814_130211

20160814_130411

CON QUESTO ULTIMO POST VI SALUTIAMO…. FINALMENTE FERIE!

20160814_130304

Ciurma issate le vele… si parte!!!

 

 

Insalata di Gamberi e Asparagi: in 5 mosse a tavola con GustoQui!

Il tempo è ‘tiranno’, più si hanno cose da sbrigare, più sfugge di mano e ci si ritrova spesso in difficoltà, specie in cucina dove si pensa che per preparare un buon piatto ci voglia tanto tempo e tanta esperienza. Non è così, e spesso ve l’ho dimostrato nelle mie ricette. Un aiuto in più arriva anche dai piatti pronti, ma non quelli pieni di conservanti e additivi. Oggi voglio presentarvi un prodotto nuovo, che ho avuto il piacere di conoscere e di cui sono rimasta molto soddisfatta. Oggi vi parlo di GUSTOQUI: prodotti freschi, preparati con ingredienti di prima qualità, senza coloranti, senza conservanti e senza additivi. GustoQui offre una vasta gamma di prodotti per tutti i gusti. TUTTI I PIATTI PRONTI A MARCHIO GUSTOQUI SONO ACQUISTABILI ESCLUSIVAMENTE NEI NEGOZI COOP E IPERCOOP DI PIEMONTE, LIGURIA E LOMBARDIA.

13219603_1083276858409402_90134278_n

La sfida da affrontare è reinterpretare un piatto pronto di GUSTOQUI in 5 differenti versioni, tutte semplici e veloci!
Il primo piatto pronto che ho reinterpretato è L’INSALATA DI GAMBERI E ASPARAGI, preparata con code di MAZZANCOLLE tropicali cotte 40% , asparagi cotti 39%,olio di semidi girasole,succo di limone,sale marino iodato,prezzemolo.
(Allergeni: può contenere tracce di uova,uova a uscio,senape,sedano,soia,pesci,molluschi,cereali contenente glutine,solfiti,latte e derivati.)
Mettiamoci ai fornelli, oggi dobbiamo cucinare 5 piatti!

1) INSALATINA FRESCA DI GAMBERI E ASPARAGI CON MANDORLE E LIMONE

20160523_181403

Ingredienti:

1 confezione di GAMBERI E ASPARATI GustoQui
1 limone bio
20 mandorle
insalata mista a piacere
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.

20160523_175818Aprite la confezione di Gamberi e Asparagi, scolatela dall’olio in eccesso e mettetela in una ciotola. Unite la scorza del limone, l’insalatina mista a scelta, una generosa macinata di pepe fresco e le mandorle, alcune intere, alcune tritate grossolanamente al coltello. Aggiustate di sale e olio se necessita e servite in tavola in singole mini porzioni!

 

20160523_181415

 

2) CESTINI DI BRISè CON COCKTAIL DI GAMBERI E ASPARAGI

20160523_184900

Ingredienti per 4 persone:

1 rotolo di pasta brisè
1 confezione di insalata di Gamberi e Asparagi GustoQui
100ml di latte di soia non zuccherato
200ml di olio di semi di girasole
2 cucchiaio di aceto di mele (o succo di limone)
1/2 cucchiaini di sale
prezzemolo fresco

20160523_175142Con l’aiuto di un coppapasta ritagliate dei cerchi nella pasta brisè. Adagiateli all’interno di stampini da muffin, ricoprite con carta forno e con legumi secchi. Infornate a 180° per 20 minuti circa. Una volta pronti, tirate fuori dal forno e fate raffreddare. Nel frattempo prepariamo la maionese vegana: uniamo il latte di soia non zuccherato con olio di semi di girasole, aggiungiamo aceto di mele, un pizzico di sale e frulliamo il tutto con il frullatore a immersione. Aprite la confezione di Asparagi e Gamberi, scolatela bene da tutto il condimento e lasciate nel colino per qualche minuto. Riversate in una ciotola e unite la maionese, mescolando delicatamente. Aggiungete un fresco trito di prezzemolo e poi delicatamente riempite i cestini di brisè!

20160523_184839

20160523_184915

3) PASTA FREDDA AL PESTO DI MANDORLE CON POMODORINI, GAMBERI E ASPARAGI

20160523_182041

Ingredienti per 4 persone:

300gr di penne (o altro formato a scelta)
50gr di basilico fresco
50gr di mandorle
80gr di pecorino stagionato
olio evo q.b.
20 pomodorini ciliegino
1 confezione di insalata di Gamberi e Asparagi

20160523_181525Mentre la pasta è in cottura, prepariamo il condimento: scolate bene l’insalata di Gamberi e asparagi dal suo condimento, lasciandola nel colino. 20160523_182046A parte preparate il pesto: nel bicchiere del frullatore unite basilico, mandorle e pecorino. Aggiungete a filo un pochino di olio e frullate il tutto. Tagliate i pomodorini a cubetti. Scolate la pasta e conditela con il pesto di mandorle, gamberi e asparagi e i pomodorini a pezzetti. Fate raffreddare e portate in tavola!

20160523_182034

4) FRISELLA INTEGRALE CON GAMBERI, ASPARAGI E CIPOLLA ROSSA DI TROPEA MARINATA

20160523_183910

Ingredienti per 4 persone:

4 friselle integrali
1 confezione di insalata di gamberi e asparagi GustoQui
1 cipolla rossa di Tropea
1 cucchiaio di aceto rosso
1 cucchiaio di olio evo
sale e pepe q.b.
prezzemolo fresco q.b.

20160523_183302Spellate la cipolla, lavatela e mettetela a a bagno in acqua fredda per circa 15 minuti. Scolatela bene, asciugatela con un foglio di carta assorbente e conditela con un pizzico di sale, una generosa macinata di pepe fresco, aceto e olio. Mescolate il tutto e lasciate marinare per 15 minuti. Trascorso il tempo scolatela la cipolla e versate in una ciotola dove unirete l’insalata di gamberi e asparagi precedentemente ben scolata. Inumidite le friselle, disponetele su un tagliere e conditele con il mix di cipolla marinata, gamberi, asparagi e prezzemolo fresco tritato.

20160523_183900

20160523_183924

5) INSALATA DI RISO E QUINOA CON GAMBERI, ASPARAGI, PEPERONI E ARANCIA

20160523_182838

Ingredienti per 4 persone:

150gr di riso basmati
100gr di quinoa
1 confezione di insalata di Gamberi e Asparagi GustoQui
1 arancia bio
1 peperone giallo dolce
sale e pepe q.b.
olio evo q.b.

20160523_182927Lessate il riso e la quinoa, scolateli al dente e metteteli in una ciotola. Pulite il peperone, tagliatelo a dadini piccoli e aggiungetelo al riso. Conditeli con Gamberi e asparagi precedentemente ben scolati, il succo e la scorza grattugiata dell’arancia, un filo di olio evo, sale e una macinata di pepe fresco. Mescolate il tutto e servite in simpatici barattolini mono porzione.

 

20160523_182825

13219603_1083276858409402_90134278_n

 

Se le ricette che vi propongo sono di vostro gradimento, potete mettermi “mi piace” sulla pagina Facebook di GustoQui, grazie.

#GustoQui