Archivi categoria: Premi

Book Tag 25 domande sui libri

25domandesuilibri

E’ stato un piacere ritrovarmi tra i nominati per questo TAG sui libri: devo ringraziare il mio amico Cix79 del blog “Ispirazioni Metropolitane”per questa opportunità. Partiamo subito elencando le regole:

– Nomina almeno 5 blog a cui fare le domande;
– Cita sempre chi ha creato il tag ovvero Racconti dal passato;
– Nomina e ringrazia il blog che ti ha nominato;
– Usa come immagine quella in cima a questo post.

Rispondiamo alle domande:

1) Come scegli i libri da leggere?
Molti dei libri che ho in casa non li ho scelti:  hanno “catturato” la mia attenzione in libreria e dopo aver letto la prefazione e la trama li ho comprati. Tanti altri invece sono di scrittori a cui sono particolarmente affezionata e quindi mi ritrovo poi a comprare ogni loro nuova opera e spesso seguo i consigli di rubriche sui libri

2) Dove compri i libri: in libreria o online?

Amo l’odore della carta stampata e adoro avere in mano il libro, quindi la libreria e la biblioteca sono i luoghi principali dove li prendo (e dove andrei a lavorare). Non nego che da quando mi hanno regalato il Kobo, qualche libro “soft” lo prendo on line da leggere sull’e-reader!

3) Aspetti di finire la lettura di un libro prima di acquistarne un altro oppure hai una scorta?

Bella domanda… come dice mio marito, potrei aprire un mercatino! No, ne ho una gran scorta, che non finirà mai, visto che ne acquisto almeno 2 o 3 al mese.

4) Di solito quando leggi?
La sera prima di andare a letto è tappa fissa, ma anche a pranzo mentre mangio se sono sola e nel week end quando le bimbe dormono mi rilasso leggendo.

5) Ti fai influenzare dal numero delle pagine quando compri un libro?
Assolutamente no!

6) Genere preferito?
Onestamente non ne ho uno, vado a periodi. Qualche anno fa sul comodino solo thriller e avventura, poi durante la seconda gravidanza il fantasy ha preso il sopravvento, ora romanzi di ogni genere (alterno le vicende di Outlander ai libri della raccolta del Corriere della Sera sulla cucina).

7) Hai un autore preferito?
Onestamente no, ma sono molto affezionata a Paulo Coelho, Isabel Allende, Herman Hesse, Joanne Harris

8) Quando è iniziata la tua passione per la lettura?
Da sempre, fin da piccolina amavo leggere e sul comodino della cameretta non mancava un nuovo libro (passione ereditata dal mio papà).

9)Presti libri?
All’inizio ne prestavo molti e spesso non tornavano a casa. Visto che l’acquisto di un libro per me è una cosa importante, si crea un legame prezioso, ora lo presto solo se sono sicura che poi tornerà sulla mensola di casa!

10) Leggi un libro alla volta oppure riesci a leggerne diversi insieme?
Più libri insieme? no dai, come si fa? Non riuscirei mai, per me leggere è tuffarmi a pieno in una nuova dimensione, in una nuova avventura!

11) I tuoi amici/famigliari leggono?
Serena (la mia bimba grande) legge tanto, spesso anche due libri al mese. Greta, ancora piccolina, si fa leggere le storie. Mauro… no, solo giornali! Mamma legge i classici di Harmony E poi il mio papà, che è presenza fissa in biblioteca: 1 libro a settimana!

12) Quanto ci metti mediamente a leggere un libro?
Dipende dal libro e da quanto “mi prende”, però di solito 15/20 giorni.

13) Quando vedi una persona che legge (ad esempio sui mezzi pubblici) ti metti immediatamente a sbirciare il titolo del suo libro?
Beccata! si si, sono sempre curiosa di scoprire nuovi titoli!

14) Se tutti i libri del mondo dovessero essere distrutti e potessi salvarne uno soltanto quale sarebbe?
Oddio… salverei ” Il piccolo Principe” semplicemente perché è stato il primo vero libro che ho letto con il cuore e che ho poi regalato a Serena.

15) Perché ti piace leggere?
Perché è l’unico momento dove riesco a essere me stessa, dove lontano dalla routine di tutti i giorni, sogno e vivo avventure uniche!

16) Leggi libri in prestito (da amici o dalla biblioteca) o solo libri che possiedi?
Leggo libri che possiedo, ma spesso vado anche in biblioteca: accompagnando Serena per la scelta di un suo libro, mi imbatto spesso in titoli nuovi e accattivanti che poi porto a casa e cerco di leggere velocemente.

17) Qual è il libro che non sei mai riuscito a finire?
Il Signore degli Anelli…. non riesco proprio… mi perdo!

18) Hai mai comprato un libro solo perché aveva una bella copertina, e cosa ti attrae nella copertina di un libro?
La copertina è fondamentale, perché all’inizio è l’occhio che sceglie un libro. Ma per esperienza (quindi si ho comprato libri solo dalla copertina ma anni anni fa) ora leggo sempre la trama e la vita dell’autore.

19) C’è una casa editrice che ami particolarmente, e perché?
Onestamente no, non ci faccio mai caso.

20) Porti i libri dappertutto (ad esempio in spiaggia o sui mezzi pubblici) o li tieni “al sicuro” dentro casa?
Ovunque, specialmente se so di stare via da casa per più di un giorno.

21) Qual è il libro che ti hanno regalato che hai gradito maggiormente?
Due libri “Chocolate” di J.Harris e “Il Cammino di Santiago” di P.Coelho

22) Come scegli un libro da regalare?
Regalo un libro solo a chi so che apprezza e legge e quindi persone che conosco molto bene.

23) La tua libreria è ordinata secondo un criterio, o tieni i libri in ordine sparso?
Ho libri ovunque, sulle mensole in camera, nei cassetti in sala, nella cameretta, in un armadio in box e tantissimi scatoloni in cantina… prima o poi mi faccio costruire una immensa libreria!

24) Quando leggi un libro che ha delle note, le leggi o le salti?
Se ci sono note probabilmente vanno lette!

25) Leggi eventuali introduzioni, prefazioni e postfazioni dei libri o le salti?
… leggo tutto…

Perfetto, ora dovrei nominare altri 5 blog, ma lascio a tutti voi la libertà di taggarsi: se questo “premio” vi piace è tutto vostro e… W I LIBRI!

Manu

Analisi del 2014

I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2014 per questo blog.

Ecco un estratto:

La sala concerti del teatro dell’opera di Sydney contiene 2.700 spettatori. Questo blog è stato visitato circa 59.000 volte in 2014. Se fosse un concerto al teatro dell’opera di Sydney, servirebbero circa 22 spettacoli con tutto esaurito per permettere a così tante persone di vederlo.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

Merluzzo in panatura croccante alla curcuma: la cotoletta di pesce che non stufa mai!

La cotoletta è da sempre uno dei piatti preferiti dai bambini. Avete mai provato a prepararla usando il pesce? Io si, anzi, in casa nostra la cotoletta è da sempre di pesce. Quella classica la preparo raramente, forse un paio di volte l’anno quando mi ritrovo ad avere a cena qualche bimbo che ha difficoltà a mangiare e così, diciamo, vado sul sicuro! Ogni volta mi diverto a preparare panature diverse, tanto la cosa importante è che sia croccante e saporita fuori e morbida e succosa dentro. Uso diversi tipi di pesce, dallo spada, alla sogliola, ma il preferito come consistenza rimane per la ciurma il merluzzo, pesce azzurro dalle ottime proprietà, che uso spessissimo in cucina, vi ricordate il mio strudel con le patate?. Potete naturalmente comprare anche quello surgelato, la cosa importante è lasciarlo scongelare bene e asciugarlo tantissimo prima di impanarlo.
Che panatura vi propongo oggi? Facilissima e di sicuro successo, con ingredienti semplici e buonissimi. Fatevi aiutare dai bimbi a prepararlo… saranno ancora più invogliati nell’assaggiarlo dopo. Come contorno a voi la scelta, dalle patate al forno, a, come preferiamo noi, pomodori in insalata. Basta chiacchere per oggi, vi racconto subito la ricetta che sono sicura conquisterà la vostra famiglia come è successo con la mia adorata ciurma. Ci vediamo domani, con un dolce pazzesco che ho appena sfornato, per raccontarvi ancora un capitolo della mia Favola in tavola.

Ingredienti per 4 persone:

4 filetti di merluzzo
4 fette di pane in cassetta integrale
100gr di mandorle
2 cucchiaini di curcuma
40gr di capperi sotto sale
2 albumi
pomodori
sale q.b.
olio evo q.b.

Per prima cosa dissalate i capperi sotto l’acqua sciacquandoli bene e asciugateli. Frullate le fette di pane, le mandorle e i capperi. Unite tutto in una ciotola, aggiungete la curcuma e mescolate bene.

20140903_183805

Sbattete i bianchi d’uovo in una ciotola e immergete le fette di merluzzo (le mie erano troppo grandi così le ho divise in due parti, più facili da cucinare e da presentare).

20140903_184218

Passatele poi nella panatura, fatele dorare in una padella con un dito d’olio e scolatele su carta assorbente.

20140903_184616

Salate, vista la presenza dei capperi nella panatura non esagerate e servite con il vostro contorno!

20140903_185220

Questa panatura è croccantissima e saporita, le mandorle e i capperi la rendono buonissima e mantengono l’interno tenero e succoso.

20140903_185301

Concorsi a base di Like? NO, GRAZIE!

Anch’io, come tante mie colleghe food blogger, mi associo a questa iniziativa e a questo pensiero

10686765_375041495991675_743720308155616368_n

 

“Oggi, 15 settembre 2014, è stata organizzata una protesta contro quei concorsi in cui i vincitori non sono scelti da una giuria di professionisti, ma sono decretati dai “Mi piace”. Se aderisci alla protesta, condividi questo post e, se hai un blog, pubblicane il testo anche lì.

Perché siamo contrari ai concorsi a base di LIKE? – perché non premiano la bravura e la competenza;

– perché rappresentano per eccellenza l’anti-meritocrazia;

– perché sono la versione facebookiana delle lobby, del nepotismo, delle baronie;

– perché danneggiano anche l’azienda che vi si affida (che finisce per fare spam e non pubblicità). Molto meglio una sana e golosa competizione a suon di mestoli, pentole e assaggi visivi, ma soprattutto… che vinca il migliore!”

Ciao Manu

Pollo al curry con latte di cocco e riso venere: partiamo per l’India?

Settimana scorsa su Sky era in programmazione il film della Disney “Million dollar Arm” basato su una storia vera, i due primi ragazzi indiani inseriti nella Major League Baseball americana. Naturalmente visto lo sport in questione, da ex giocatore di baseball Mauro non ha voluto perdersi il film. Il film è molto carino, lo abbiamo visto tranquillamente con le bimbe, immagini meravigliose, una realtà, quella indiana, piena di valori, tanto distante da noi ma di grande insegnamento, specialmente per i bambini. E poi tanti colori e profumi, dai vestiti, alla cucina. L’India, come vi ho già raccontato qui, è un paese che da sempre affascina me e Mauro, un posto che ci piacerebbe visitare in futuro, tutti insieme. Quando di parte? chiede Serena, incuriosita dalle immagine viste.
Così, avvolta da questo desiderio, ho cucinato per tutto il week end piatti indiani come questo pollo al curry, reso particolare dall’aggiunta di latte di cocco e utilizzando il riso venere al posto del basmati. Il curry o masala originale comprende pepe nero, cumino, coriandolo, cannella, curcuma e anche chiodi di garofano, zenzero, noce moscata, fieno greco, peperoncino, zafferano, cardamomo. Trovate già pronti in commercio queste miscele di spezie varie o potete prepararla voi, come ho fatto io, tranquillamente in casa con le spezie che più vi piacciono. Il mio curry è a base di curcuma, cannella, zenzero, noce moscata, pepe bianco e peperoncino.
La mia ciurma, da sempre abituata al sapore delle spezie, apprezza tantissimo questi piatti completi, profumati e leggeri, e come sempre ripulisce con tanto di scarpetta la ciotola del pollo. La loro curiosità in tavola mi lascia sempre a bocca aperta e stimola sempre di più la mia creatività ai fornelli: sorprenderli e invogliarli a mangiare sempre più cose è il mio obiettivo! Ora vi lascio la ricetta… vi aspetto i prossimi giorni per un’altra favola in tavola!

Ingredienti per 4 persone:

300gr di riso venere
400gr di petto di pollo
100ml di latte di cocco
2 cucchiaini di curry
1 cucchiaino di gomasio
olio evo q.b.
sale q.b.
pomodori pachino

Pulite il petto di pollo e tagliatelo a bocconcini. Mettetelo in una ciotola con il latte di cocco, due cucchiai di olio evo, un pizzico di sale e lasciatelo marinare per 30 minuti. Nel frattempo cuocete il riso venere e una volta scolato mettetelo nelle formine a raffreddare. In una padella con un cucchiaio di olio mettete il pollo scolato dalla marinatura e aggiungete il curry, fate saltare leggermente, unite un cucchiaio di marinatura  e il gomasio e portate a cottura, circa 10 minuti.

20140812_191343

Preparate una semplice insalata di pomodori: tagliateli a cubetti e conditeli con olio e sale.
Ora non vi resta che comporre il piatto e servire in tavola!

20140812_192112

Premio “Credi di avermi messo a fuoco” … risposte

Ecco qui, la settimana è passata e devo rivelarvi le risposte Vere o False che ho dato! Partiamo:

Falso … non mi intendo per niente di politica. Sono informata su tutto ma onestamente faccio fatica a entrare in questo mondo.

Vero adoro la cucina giapponese, se potessi mangiare sushi, sashimi, uramaki tutti i giorni sarei felicissima!

Vero amo i paesi latini, la loro cultura, il loro calore, i loro colori, la loro musica, insomma tutto!! sono riuscita solo a visitare il Messico, ma spero tanto di andare presto in Argentina, Cile, Venezuela … sogni!!!

Falso è uno dei pochi sport che non ho mai praticato e che seguo poco se non nelle manifestazioni importanti!

Vero amo i tatuaggi, ne ho 4 … questo inverno arriverà il 5!!!

Falso adoro il mondo Hip Hop dalla musica all’abbigliamento

Vero amo il calcio, uno sport che seguo fin da piccola, sugli spalti degli Stadi con mio papà. Sportiva e tifosa accanita dell’Inter, la mia squadra del cuore da sempre!

Vero ho una bellissima cagnolina di nome Lady, la mia prima bimba, con noi ormai da 12 anni.

Falso io amo il sole che scalda la pelle, le onde il mare la marea e poi caldo a volontà…(canzone di Frozen.. hihihihi)!

Vero SONO GOLOSISSIMA… DI CIOCCOLATOOOO!!!!!!

BACI A TUTTI!

Manu

Premio “Credi di avermi messo a fuoco?” e Premio ” Sincerità e Coerenza”

In questi ultimi giorni ho ricevuto con enorme sorpresa e tanta gioia questi due meravigliosi premi:
Premio “Credi di avermi messo a fuoco? ” dalla carissima Franca del blog Le mie emozioni in immagini e parole
e il Premio “Sincerità e Coerenza” dalla dolcissima Pamela del blog Cucina con Pamela. Due persone meravigliose che vi consiglio vivamente di andare a trovare nei loro bellissimi spazi!

ff-012

Premio “Credi di avermi messo a fuoco?”

Le regole:

– Inserire il logo del premio
– Scrivere dieci caratteristiche o accadimenti personali e sfidare chi li legge a indovinare se e quando si mente
– Nominare altri 10 blogger e comunicarglielo

… dunque…vero o falso?

MI INTENDO DI POLITICA
NON MI PIACE LA CUCINA GIAPPONESE
AMO I PAESI LATINI
PRATICO IL TENNIS
AMO I TATUAGGI
NON MI PIACE L’HIP HOP
SEGUO IL CALCIO
HO UN CANE
NON SOPPORTO IL SOLE
SONO GOLOSA

Di solito non nomino mai nessuno, mi piace condividere il premio con tutti, ma è troppo carino e divertente quindi ecco le mie 10 nomination:

– A casa di Simi
Imma in cucina
My Life
Silvia Rigobello
Fornelli di Salvataggio
Profumo di broccoli
 Aroma di cannella
Melodie Stonate
Parole di gusto
l’angolino di Ale

image55

Premio “Sincerità e Coerenza”

Le regole:

– Inserire il logo del premio
– Rispondere a dieci domande
– Nominare dieci blogger che ci sono sembrati particolarmente sinceri e comunicarglielo

1. Qual è la qualità che apprezzi di più nei tuoi amici?
Senza ombra di dubbio la sincerità!

2. Se qualcuno che segui pubblica un post che non condividi o che non ti piace, come ti comporti? Scegli una di queste quattro risposte.
a)Fai finta di non averlo letto
b)Metti “mi piace”
c)Commenti dicendo che è un bel post.
d)Commenti scrivendo che non sei d’accordo con quello che ha scritto e gli fai sapere qual è la tua opinione

Nessuno di questi, onestamente. Il Blog, o una pagina di facebook o altro, è un proprio spazio, dove ognuno è libero di dire e fare ciò che vuole. Se quello che ha detto è la sua sincera opinione, senza mancare di rispetto a nessuno, io non dico nulla. Siamo liberi di pensare e credere in ciò che vogliamo!

3. Se qualcuno esprime un’opinione diversa dalla tua e ti dimostra sincerità nel dirtelo, come reagisci?
Sono felice e meno male che non siamo tutti uguali!
4. E’ legittimo non voler svelare la propria identità, ma fingi mai di essere quello che non sei? Hai mai pubblicato informazioni false su di te?
Che schifo! Odio la falsità e chi non è se stesso. Io sono così, che piaccia o meno alla gente!
5. Qual è la cosa che ti da più fastidio nel comportamento degli altri?
L’egoismo, la superbia e l’arroganza.
6. Qual è la cosa che non ti piace di te stesso/a e che vorresti cambiare?
La troppa sensibilità e il troppo altruismo: spesso mi hanno portato a prendere grandi inculate (scusate il termine).
7. Che voto daresti alla tua bellezza da 0 a 10?
Sono una molto critica su di me, sia interiormente che esteriormente, ma la sufficienza me la do!
8. Che voto daresti alla tua intelligenza da 0 a 10?
Penso di essere una persona intelligente ma con tantissime cose ancora da imparare…8!
9. Che cosa sceglieresti tra vivere da solo/a ma con tutto il denaro che vuoi e avere tanti amici ma essere povero.
Soldi?? Preferisco farmi il popò tutta la vita ma non sentirmi mai SOLA … deve essere la cosa più brutta al mondo!!
10. Per quale motivo hai aperto il tuo blog? Cerchi mai di vendere qualcosa o fare proselitismo?
Il Blog è il mio mondo, dove condivido passioni e pensieri senza freni, senza i vincoli della società. Io vendere? Sono una frana, come dice mio marito, mi farei inchiappettare anche in quel caso!!!

Eccoci … in questo caso invece non nomino nessuno in particolare, semplicemente perché LE PERSONE CHE SEGUO SONO TUTTE SINCERE E COERENTI, ALTRIMENTI NON MI TROVEREBBERO NELLA LORO LISTA DI ISCRITTI. PER TUTTI VOI, AMICI, QUESTO PREMIO CON IL CUORE!
CIAO
Manu