Archivi tag: zucchine

Spiedini con bocconcini di salsiccia e provola senza lattosio ricoperti di zucchine

Per questo Venerdì insieme alla Rubrica “L’ Angolino del Papà”, prepariamo un piatto molto semplice e gustoso, ideale per i primi pranzi sotto il sole primaverile: buonissimi spiedini con bocconcini di salsiccia e provola, ricoperti di zucchine.
Prodotti di prima qualità, salsiccia magra arricchita da pezzettini di provola senza lattosio, il tutto avvolto da fettine sottili di zucchine, le prime che iniziamo a trovare sui banchi del mercato. Io li ho cotti in forno, ma sono perfetti anche in padella o addirittura sulla griglia di ghisa!

Ingredienti:

250gr di salsiccia magra*
120gr di provola senza lattosio
1 zucchina
1 rametto di rosmarino fresco
sale e pepe q.b.
pangrattato senza glutine
stuzzicadenti grandi per spiedino
olio evo q.b.

*controllare per i celiaci e intolleranti che sia senza glutine

In una ciotola sbriciolate la salsiccia, unite una spolverata di pepe e un pizzico di sale. Tagliate la provola a pezzetti piccolini oppure grattugiatela con la classica grattugia per il formaggio. Lavate il rosmarino e tagliatelo finemente. Unite il tutto nella ciotola della salsiccia e iniziate a lavorare l’impasto in modo da amalgamare tutti gli ingredienti. Fate tante polpettine ovali. Lavate la zucchina e tagliatela a fette sottilissime: io ho usato l’apposito attrezzo. Ora avvolgete ogni polpettina con la fettina di zucchina e infilzate negli stuzzicadenti. Una volta ultimato il tutto oliate ogni spiedino: io ho usato lo spruzzino da olio apposito e passate nel pangrattato. Disponete su una teglia e infornate a 180° per i primi 15 minuti e poi alzate a 200° per altri 10 minuti. Servite con una spolverata di pepe macinato fresco!

Buon appetito!!!

Tortino di Zucchine, Basilico e Nocciole: coccole da asporto

In questo ultimo periodo sto portando in tavola i piatti che più piacciono alla ciurma anche per far “ambientare” la nuova arrivata in famiglia, la nonna Teresa, che ormai ufficialmente si è stabilita da noi, ai nostri gusti e alla mia cucina. Devo dire con gioia che l’apprezzamento della nonna ai miei piatti è cosa molto gradita, specialmente perché a dirmelo è una ex-cuoca! La cosa bella è la scoperta di cose nuove da entrambe le parti e lei, nonostante non metta più le mani in cucina, è una fonte inesauribile di informazioni, trucchetti e ricette della tradizione! In questi giorni la nonna è in ospedale per l’intervento al ginocchio e starà lontano da casa per qualche settimana. La cucina dell’ospedale è… come dire… una cucina da malati e la mia cara Teresina, dopo i primi giorni di digiuno e di malessere, ora naturalmente ha fame. 20140624_120657Così ogni tanto ci scappa qualche manicheretto da casa, per coccolarla anche se lontana, come una porzione di questo Tortino di Zucchine, Basilico e Nocciole, senza glutine e senza lattosio, una delle ricette preferite da Serena e che ultimamente prepara da sola. Un Tortino semplicissimo e veloce, leggero e gustoso, pieno di zucchine dell’orto, tantissimo profumato basilico e con una sfiziosa granella di nocciole! Non  mi  resta che lasciarvi la ricetta e augurarvi una serena settimana!

Ingredienti:

6 zucchine
4 uova
1 mazzetto di basilico
4 cucchiai di granella di nocciole
olio evo q.b.
sale e noce moscata q.b.

Lavate bene le zucchine, grattugiatele e disponete il tutto all’interno di una colapasta, così che rilascino tutta la loro acqua di vegetazione. Nel frattempo pulite il basilico e tritate grossolanamente le foglie. Rompete le uova in una ciotola, sbattetele e unite il basilico e le zucchine grattugiate ben strizzate. Aggiustate di sale e noce moscata, aggiungete 2 cucchiai di granella di nocciole e mescolate bene. Foderate una teglia con carta da forno inumidita e ben strizzata, ungete leggermente il fondo e versate il tutto.

20160309_184340

Infornate a 160° per 20/25 minuti circa, controllando la cottura con uno stuzzicadenti. Una volta pronta, fate raffreddare e poi estraete dallo stampo.

20160309_194038

E’ ottima sia tiepida che fredda, perfetta per una gita fuori porta o un semplice pic nic…vedrete, piacerà proprio a tutti!

20160309_194238

Filetti di cernia alla birra con pomodorini e zucchine

Oggi per il Venerdi con “L’ Angolino del Papà” portiamo in tavola PESCE. Il mare, come la terra, ha il suo ciclo vitale da rispettare: il pesce quindi varia da mese a mese. A Maggio i pesci a nostra disposizione sono tantissimi: alici, cefalo, dentice, gallinella, nasello, ricciola, sgombro e tantissimi altri. Tra questi troviamo anche la CERNIA, un pesce che vive nel Mar Mediterraneo e nell’Oceano Atlantico Orientale e comuni nei nostri mari italiani. La carne della cernia è molto prelibata , ha un sapore delicato , una consistenza soda, ed è ricca di sali minerali come potassio e fosforo. La ricetta di oggi è molto buona, semplice e veloce da preparare, leggera e delicata: il filetto di cernia, leggermente passato nella farina di riso senza glutine, viene cotto e sfumato in padella con della birra chiara, nel mio caso senza glutine, e servito con pomodorini e zucchine. Pochi passaggi per portare in tavola un buon secondo piatto, che  piacerà molto ai vostri Eroi di casa e non solo a loro!

Ingredienti per 4 persone:

4 filetti di cernia grandi oppure 8 piccoli
2 cucchiai di farina di riso*
1/2 birra Daura senza glutine
2 zucchine
300gr di pomodorini ciliegia
olio evo q.b.
sale e pepe q.b

*per i celiaci e intolleranti certificata SENZA GLUTINE

Lavate zucchine e pomodorini, tagliate le prime a cubetti e i secondi a metà. In una larga padella con due cucchiai di olio fate cuocere per 10 minuti le verdure, aggiustate di sale e pepe.

20160114_185306

Prendete i filetti di cernia, passateli nella farina e cuoceteli in una padella con due cucchiai di olio da entrambi i lati per un paio di minuti, sfumate con la birra e portate a cottura, ci vorranno 15 minuti circa: il pesce deve essere ben cotto ma rimanere umido e tenero.

20160114_185324

Prendete i filetti e ripassateli un minuto nella padella delle verdure così che si insaporiscano con i sughi rimasti sul fondo. Il piatto è pronto: non vi resta che servire in tavola!

20160114_19143820160114_191445

 

Spaghetti al pesto di pecorino con fiori di zucchine e zucchine: la spesa fatta dai bambini

Martedì 19 la mia piccola Greta ha compiuto 3 anni: da quel giorno un’ondata di gioia ha abbracciato tutti noi come mai avrei pensato. Il suo sorriso simpatico sempre presente e la sua dolcezza rendono le mie giornate meno pesanti e un suo piccolo bacio seguito dalle dolci parole “mamma sei la mia gioia” riempiono completamente il mio cuore. Dopo questa dichiarazione d’amore di mamma, torniamo a parlare della ricetta che vi propongo oggi. Proprio martedi, durante il nostro giretto in bicicletta, siamo passati davanti ad un bottega di frutta e verdura e in vetrina c’erano alcune cassette di bellissimi fiori di zucca. Obbligo fermarsi: Greta li voleva assolutamente! Così la piccola principessa ha fatto la SUA spesa e, vista la giornata importante dedicata interamente a lei, per pranzo ho portato in tavola come da sua richiesta quei meravigliosi fiori di zucchina. Per rendere il piatto di pasta (per noi ho usato la pasta senza glutine) ancora più gustoso e appetibile alla mia piccola festeggiata, ho preparato un pesto molto particolare, al pecorino, formaggio che noi amiamo moltissimo. Ricetta buonissima e semplicissima, che ha regalato alla mia piccolina un sorriso ancora più grande sul viso e naturalmente ha ripulito il piatto alla perfezione! I festeggiamenti in famiglia sono continuati sino a sera, con una buonissima torta al cioccolato a forma di orsetto

20150519_165325

e i festeggiamenti continueranno Sabato con una super festa con i suoi amichetti!

Eccovi la ricettina di oggi!

Ingredienti per 4 persone:

320gr di Spaghetti (per noi Farabella senza glutine)
10 fiori di zucchina con la loro zucchina attaccata
1/2 bicchiere di vino bianco
1 cucchiaino di curcuma
2 cucchiai di olio evo
sale e pepe q.b.

200gr di pecorino romano DOP
30 foglie di basilico fresco
1 cucchiaio di pinoli
1 cucchiaio di latte di riso
sale e pepe q.b.
olio evo q.b.

20150514_110522

Staccate i fiori dalle loro zucchine, apriteli, togliete il picciolo interno delicatamente, lavateli e asciugateli bene e tagliateli a striscioline. Lavate le zucchinette e tagliate anch’esse a striscioline. In un tegame con due cucchiai di olio fate rosolare con un cucchiaino di curcuma le zucchine, sfumate con 1/2 bicchiere di vino bianco e fate ammorbidire.

20150515_114117

Unite i fiori, aggiustate di sale e pepe, lasciate sul fuoco 1 minuto e poi spegnete il fuoco.

20150515_114704

Nel bicchiere del mixer unite il pecorino, il basilico, i pinoli, il latte e iniziate a frullare aggiungendo olio a filo, sino ad ottenere un pesto. Assaggiate e aggiustate eventualmente di sale e impepate.
Mettete l’acqua sul fuoco, quando bolle salate e versate gli spaghetti. Scolateli al dente, conditeli con il pesto di pecorino e aggiungete una parte del condimento di zucchine e fiori. Impiattate e decorate con altro condimento e per noi grandi con una ulteriore generosa macinata di pepe!

20150515_122557 Vi assicuro che è fantastica e il pesto di pecorino non copre assolutamente il sapore delicato dei fiori di zucchina e delle zucchine! Che dirvi di altro …  a me e Greta ha fatto impazzire!

20150515_122618

Tagliatelle alla zucca con salsiccia e zucchine: io tiro la pasta, tu la taglia e lei … mangia!

Preparare la pasta fresca oramai è diventata cosa abitudinaria: una volta alla settimana mi cimento in preparazioni diverse, specialmente da quando alla suocera hanno diagnosticato il diabete. Eh si, perché la mia cara Teresina ora deve seguire una dieta ferrea e la cosa migliore per non farla cadere in tentazioni e non farle più preparare certi piatti, come la sua amata pasta fatta in casa che almeno 4 volte alla settimana portava in tavola e che spesso finiva sempre nella nostra cucina! L’altro pomeriggio Serena non aveva da studiare (evvivaaaaaaa) così abbiamo pensato di preparare delle tagliatelle e la zucca che mi aveva dato mio papà faceva proprio al caso nostro: nell’impasto ci sarebbe stata benissimo! Io mi dedico alla pasta e Sere si prepara per tagliare le tagliatelle e, ormai bravissima, monta la macchinetta della pasta. “Greta tu cosa vuoi fare?” gli chiede Sere. “Io mangio” risponde la mia piccola monella! Si si, lei mangia, tutta figlia di suo padre!
Intanto il sugo gustosissimo di salsiccia e zucchine è sul fuoco, le tagliatelle sono pronte e Mauro arriva giusto in tempo per aiutarci a preparare la tavola! Il piatto vuoto di Greta e le sue parole “Buoneee! Bava mamma, bava Sere” vi dice tutto!

Ingredienti per 4 persone:

200gr di zucca cotta
300gr di farina Pasta Fresca Mulino Marino
1 uovo
pizzico di sale
1 scalogno
3 zucchine
300gr di salsiccia magra
1 bicchiere di vino bianco
olio evo
sale e pepe q.b.

Setacciate la zucca precedentemente cotta e incorporatela alla farina, all’uovo, e mettete un pizzico di sale. Lavorate tutto fino ad ottenere una pasta liscia e morbida che lascerete riposare avvolta nella pellicola per 30 minuti.

20141110_180758

Stendete la pasta in una sfoglia non troppo sottile e tagliatela a strisce modo tagliatelle, oppure fatevi aiutare dalla macchina per la pasta come abbiamo fatto noi. Posate le tagliatelle su un vassoio infarinato e lasciate seccare un pochino (trucco della suocera).

20141110_191513

In una larga padella con un cucchiaio di olio fate rosolare lo scalogno tritato, unite la salsiccia e le zucchine lavate e tagliate a cubettini. Fate insaporire bene il tutto, sfumate con un bicchiere di vino bianco e lasciate cuocere fino a quando la salsiccia non è cotta (circa 20 minuti). Lessate le tagliatelle in acqua in ebollizione salata, scolatele al dente e fatele saltare nella padella del sugo in modo che si insaporiscano bene.

20141110_194644

Servite calde e a piacere spolverizzate con le formaggio grattugiato.

20141110_194746

Sono venute bene vero? ed erano buonissime!

Polpette di zucchine, paprika e noce moscata con salsa dolce al basilico: accontentiamo la piccina!

Oggi per pranzo una ricetta veloce e semplice: le polpette! La mia piccola Greta le adora, specialmente quelle di zucchine. Oggi ho deciso di preparale in modo diverso da quelle fatte settimana scorsa nella versione classica (zucchine frullate, uovo, farina). Non amo mai fare gli stessi piatti, mi piace sperimentare un pò nei limiti che possono piacere alla mia ciurma. Le polpette di oggi hanno una marcia in più data dalla noce moscata e dalla paprika nell’impasto e sono senza glutine (così le ho mangiate anch’io); inoltre le ho accompagnate ad una salsina particolare… andiamo subito alla ricetta!

Ingredienti:

500gr di zucchine
1 uovo
80gr di parmigiano reggiano grattugiato
4 cucchiai di farina di mais
1 cucchiaio di paprika dolce
1 cucchiaio di noce moscata
farina di riso q.b.
sale q.b.
olio evo q.b.

5 pomodori ramati
1 cucchiaio di miele di acacia
basilico fresco q.b.

Grattugiate le zucchine e mettetele in uno scolapasta, disponete sopra un peso e lasciate che perdano la loro acqua per 20 minuti.

20140715_171126

Nel frattempo preparate la salsa: incidete i pomodori e metteteli per qualche minuto in acqua bollente salata. Scolateli e tirate via la pelle. Metteteli nel frullatore insieme ad una decina di foglie di basilico e riduceteli in passata. Versate la salsa in un tegame con un cucchiaio di olio evo e fate cuocere per 5 minuti. Aggiungete un cucchiaio di miele e lasciate sul fuoco sino a che non diventerà una vera e propria salsa densa.
Riprendete le zucchine, strizzatele e unitele in una ciotola all’uovo, al formaggio, alle spezie e alla farina di mais.

20140715_182757

Mescolate bene il tutto, prendete un po’ di composto per volta e formate delle polpette. Passatele in un mix di farina di riso e sale e friggetele in un tegame con olio evo sino a quando non si sarà formata sopra una bella crosticina croccante.

20140715_182900

Scolatele su carta assorbente, salatele e portatele in tavola con la salsina di pomodoro dolce.

20140715_183358 20140715_184243

Le zucchine, insaporite dalla nota speziata della noce moscata e della paprika, sono buonissime e ancora tenere all’interno e la leggera, croccante e salata crosticina, si abbina alla perfezione con la salsa dolce profumata al basilico, creando un contrasto di sapori meravigliosi!

20140715_184309

Ne ho tagliate 4 alla piccola Greta versandogli sopra un po’ di salsa, dopo 5 minuti :” Mamma, ancoa!! buoneeee” con il classico ditino sporco di sugo sulla guancia!
Se lo dice lei dovete assolutamente provarle. Dimenticavo… la favola continua!

20140715_184343

Consiglio: il passaggio più importante è quello delle zucchine: strizzarle bene bene dalla loro acqua altrimenti le polpette si sfalderanno in cottura!

Idea salvavanzi: si conservano in frigorifero un paio di giorni e riscaldate in forno rimangono croccanti! Per chi ama la carne come Mauro questa salsina dolce è ottima in abbinamento!

Risotto Fiori di Zucchina, Zucchine e Raspadura: il profumo della bontà

Greta lo mangia con le mani e Serena fa la scarpetta alla pentola: il risotto per la ciurma è il primo piatto per eccellenza. Quando erano più piccole, in fase di svezzamento, prima con Serena e poi con Greta, preparavo il riso a giorni alterni, su consiglio di Nonna, che diceva sempre che riso e polenta erano le farine e i cereali migliori per far crescere sane e forti le bimbe, proprio come si faceva ai suoi tempi. Dal risotto al pomodoro (Greta lo adora), al classico giallo con lo zafferano e funghi, dal risotto al pesto (il preferito di Serena) a quello con la salsiccia… man mano che crescevano e che crescono porto in tavola piatti sempre diversi in modo da fargli assaggiare ogni alimento. I bambini si annoiano se fanno sempre le stesse cose giusto? A tavola vale lo stesso principio: cambiate spesso, proponete sempre piatti diversi ma semplici, coinvolgeteli nella preparazione, vedrete che si divertiranno a scoprire nuovi sapori. Così almeno una volta alla settimana, in ogni stagione, il risotto si presenta sulla nostra tavola, utilizzando i prodotti stagionali dell’orto, proprio come in questo caso: i fiori di zucca, regalo magnifico del mio amico contadino, sono stati i protagonisti di questa cena. Ripieni al forno, come vi ho proposto qui, e all’interno di un cremoso risotto, con le zucchine e il formaggio tipico lodigiano, la Raspadura (uno dei pochi che riesco a tollerare) che ormai conoscerete, visto che è presente spesso nelle mie ricette!

Ingredienti per 4 persone:

320gr di risotto carnaroli
10 fiori di zucca
2 zucchine
formaggio raspadura
olio evo q.b.
pepe q.b.
brodo vegetale q.b.

20140713_191245

Lavate bene le zucchine e grattugiatele finemente. Mettetele in un tegame con un due cucchiai di olio evo e con il riso e fate tostare tutto insieme. Aggiungete piano piano il brodo portando a cottura il riso.

20140713_192803

Nel frattempo pulite i fiori eliminando il picciolo interno, lavateli e asciugateli delicatamente.
Aggiungeteli al risotto all’ultimo minuto, mescolate bene, spegnete la fiamma e mantecate il tutto con il formaggio Raspadura. Spolverizzate pepe a piacere e servite!

20140713_193705 20140713_194401

Un risotto dai profumi BUONI, leggero e cremoso. I fiori si sciolgono in bocca, i sorrisi compaiono sui visi e la favola continua…

20140713_194353

Consiglio: utilizzate zucchine fresche, dalla buccia tenera … quelle più dure renderebbero il risotto meno delicato.  Potete anche tagliarle a cubetti se preferite.

Idea salvavanzi: difficilmente in casa il risotto avanza, ma vi ricordo che è sempre ottimo ripassato in forno stile tortino oppure perfetto per i classici arancini di riso!