Archivi tag: torta salata

Torta salata senza glutine con melanzane, pomodorini e ricotta di capra

Il week end ci ha concesso una tregua: il sole cocente dei giorni scorsi si è nascosto dietro le nuvole e una leggera arietta fresca ci ha fatto compagnia. Questo non vuol dire che non facesse caldo, ma sicuramente meno afa! Mangiare in giardino è stato ancora più piacevole e ci siamo concessi lo stesso un bagnetto rinfrescante nella nostra piscinetta. E… ho acceso il forno dopo un bel po’ che non lo facevo. Quando ho poca voglia di stare ai fornelli porto in tavola cose veloci e gustose e le Torte salate sono da sempre le nostre preferite. Quella di oggi è una sorta di parmigiana dentro una sfoglia, nel mio caso senza glutine, con melanzane grigliate, pomodorini e ricotta di capra, che in questi ultimi tempi è spesso richiesta dalla ciurma. Un piatto leggero e semplice, buonissimo da gustare a temperatura ambiente… e ancora meglio in famiglia tutti insieme all’aria aperta!!! buon inizio di settimana!!

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia senza glutine
2 melanzane
pomodorini q.b.
basilico q.b.
250gr di ricotta di capra
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.

20160718_100937

Lavate le melanzane, tagliatele a fette, cospargetele di sale e mettetele in un colapasta per 1 oretta con un peso sopra, cosicché possano perdere tutta la loro acqua di vegetazione. Tagliate i pomodorini a fettine e, come per le melanzane, lasciate scolare dalla loro acqua. Trascorso il tempo, asciugatele bene e grigliatele. Mettetele su un vassoio e conditele con olio, un pizzico di sale, pepe e basilico fresco. Srotolate la pasta sfoglia, adagiatela all’interno di una teglia con la sua carta forno e farcitela a strati con melanzane, pomodorini a fette, basilico fresco e cucchiai di ricotta di capra. Continuate così facendo tre strati e arrivati all’ultimo spolverate con pepe macinato e un filo di olio evo. Infornate a 180° per 20 minuti.
Sfornate e fate raffreddare … non vi resta che portare in tavola!

20160718_120520

Noi l’abbiamo gustata a temperatura ambiente … ottima, il gusto della ricotta di capra si sentiva benissimo e trovo che sia perfetto in abbinamento alle dolci e polpose melanzane!

20160718_120551

20160718_120627

Torta salata con funghi e ricotta: ricaricarsi con gusto

La settimana è iniziata alla grande: la giornata sportiva di Domenica ci ha regalato una carica pazzesca e, anche se stanchissimi, ieri mattina sembravamo tutti molto più felici. Passare del tempo tutti e 4 insieme divertendosi e “aiutare” la nostra Serena a vincere con il suo gruppo di ballo è stato molto emozionante e ci ha fatto tornare “bambini”, quello di cui forse avevamo bisogno dopo l’intenso e pesante periodo che abbiamo passato. Una leggerezza che non ricordavo provare da tanto… ne avevo bisogno!
E avevamo tutti bisogno di qualcosa di semplice e leggero che però ci facesse velocemente ritrovare le “forze” perdute. Niente di meglio, visto il mio poco tempo a disposizione ieri, di una Torta salata, semplice e veloce… molto gustosa! Nel congelatore un sacchettino di funghi misti, puliti e già pronti da mettere in padella, dolce regalo di un vicino di casa; in frigo uova e ricotta fresche… non mi restava che unire il tutto e mettere in forno! Una buona ratatouille ha accompagnato questo piatto unico, che ha deliziato tutti noi!

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia
250gr di ricotta fresca di pecora
400gr di funghi misti
4 uova di media grandezza
prezzemolo q.b.
1/2 cucchiaino di curcuma
1/2 cucchiaino di noce moscata
1 spicchio aglio
1 rametto di rosmarino
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.

In una padella con un filo di olio evo fate soffriggere leggermente lo spicchio di aglio schiacciato e il rametto di rosmarino. Unite poi i funghi e fateli rosolare per una decina di minuti, fino a quando non sono ben cotti e colorati. Aggiustate di sale e pepe, spegnete la fiamma, tirate via rosmarino e aglio e fate raffreddare. In una ciotola unite le uova, i funghi, la ricotta, il prezzemolo tritato, curcuma, noce moscata, un pizzico di sale e una macinata di pepe.

20150922_130704

Lavorate bene insieme tutti gli ingredienti.
Srotolate la pasta sfoglia e foderate una teglia. Versate il composto, livellate e infornate a 200° per 20 minuti circa.

20150922_130927

20150922_134459

Fate raffreddare, tagliate a fette e portate in tavola!

20150922_165820

20150922_165934

E’ buonissima!

20150922_165956

Quiche con pomodorini e porro: accidenti l’antipasto!

La domenica è il giorno che di solito passo più tempo ai fornelli: il fatto che il Vice capitano sia a casa mi aiuta a gestire meglio i piccoli marinai di bordo! Così riesco a preparare anche qualcosa per la settimana, come qualche buon sugo da tenere in frigorifero e dolcetti per la colazione e per la merenda (torte, biscotti ma anche dei favolosi muffin che vi presenterò domani). Così ieri presa da tutte queste preparazioni ho trascurato il pranzo, o per lo meno… mi ero dimenticata di preparare l’antipasto, uno dei piatti che la ciurma, parecchio viziata, adora trovare in tavola la domenica. Una volta aperto il frigorifero ho preso qualche ingrediente e voilà, ecco la ricetta di oggi, una Quiche con pomodorini, delicata e gustosa, facile e veloce che non potevo non proporvi visto il gran successo che ha avuto in tavola!
Una nuova settimana è iniziata… alziamo le vele, rimettiamoci al timone e via.. che si parte!

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia
200gr di pomodorini ciliegia
5 uova
1 porro
timo fresco
noce moscata
sale e pepe q.b.
olio evo q.b.

Pulite il porro, tagliatelo a rondelle e fatelo stufare in un tegame con due cucchiai di olio. Fate raffreddare e intanto sbattete le uova con il timo fresco, la noce moscata, un pizzico di sale e del pepe. Stendete la pasta sfoglia e disponetela in una teglia foderata di carta forno, unite il porro al composto di uova e versate il tutto sulla superficie.

20150125_102357

Disponete sopra i pomodorini lavati e tagliati a metà

20150125_102727

e infornate a 220° per 20/25 minuti circa, sino a quando la pasta non è ben cotta. Fate raffreddare e servite la Quiche tiepida.

20150125_120737

in 30 minuti portate in tavola un ottimo antipasto che piacerà tantissimo anche ai vostri bimbi!

20150125_120855

Crostata di Farro con pollo, capperi, carote e timo: lucida come non mai

Dedicare del tempo a me stessa (anche se comporta correre molto di più) era quello che mi serviva per ritornare sulla retta via e la lucidità mentale che ho ritrovato è uno dei benefici maggiori oltre a quello fisico. Il mercoledì è uno di quei giorni super incasinati dove la nave cambia rotta in continuazione: Serena sbarca per le 8, io e Greta per le 8.30, corso di yoga, recupero di Greta, pranzo, organizzare la cena, visita di controllo al suocero, ritiro Serena a scuola, merenda veloce e poi corso di latino di Serena, rientro a casa, tutti in doccia e finalmente cena! Ma arrivo a sera con una spensieratezza e una tranquillità che non ricordavo possibile avere!
E questa lucidità mi permette di organizzarmi in maniera fantastica e riuscire a portare in tavola piatti buonissimi come quello che vi presento oggi: una torta salata, modi crostata, con farina di farro integrale e con un ripieno delizioso e saporito che la ciurma ha amato particolarmente per i contrasti al palato. La consistenza e delicatezza del pollo, la dolcezza delle carote e il salato dei capperi, il tutto condito dal sapore e dal profumo di una delle erbe aromatiche più amate da tutti noi, il timo! Vi lascio la ricetta al volo… dovete assolutamente provare questo fantastico piatto unico: è buonissimo!
Tutto è più facile da gestire, il mare sempre calmo e un sole che illumina virtualmente la mia giornata: mi bastavano veramente poche ore a settimana!

Ingredienti:

200gr di farina di farro integrale Mulino Marino
3 cucchiai di olio evo
un pizzico di lievito istantaneo
acqua gelata (circa 70/80ml)
400gr di petto di pollo
200gr di carote
2 cucchiai di capperi di Pantelleria
1 cucchiaio di farina
1 bicchiere di vino bianco
timo fresco
olio evo
sale e pepe q.b.

Per prima cosa preparate la pasta per la crostata: in una capiente ciotola mescolate la farina di farro con il lievito e un pizzico di sale, aggiungete l’olio e poi piano piano l’acqua gelata sino ad avere un impasto liscio e morbido. Lasciare riposare 30 minuti in frigorifero.

20150109_190053

Lavate le carote, affettatele a rondelle sottili e mettete in un largo tegame con due cucchiai di olio e il timo. Cuocete per 5/6 minuti e poi unite i capperi e il pollo tagliato a dadini.

20150109_121640

Fate insaporire, sfumate con il vino bianco, aggiustate di sale e pepe e lasciate sul fuoco a fiamma bassa per 10 minuti. A questo punto unite la farina e se necessita un pochino di acqua, mescolate bene e portate a cottura finale, ci vorranno altri 5/6 minuti.

20150109_123350

Stendete la pasta in una forma rotonda, trasferite in una teglia precedentemente unta e infarinata, riempite con il composto e richiudete i bordi all’interno.

20150109_190717

A questo punto potete conservarla in frigorifero e infornarla come ho fatto io prima di cena, oppure cuocerla subito e al momento della cena passarla in forno un paio di minuti per risaldarla.
Trasferite in forno preriscaldato a 180° per 30/35 minuti circa (deve cuocersi solo la pasta).

20150109_195038

Un profumo fantastico ha invaso la cucina di bordo…

20150109_195057

questa crostata è da mangiare con le mani!

20150109_195200

Torta salata con funghi, salsiccia e noci: mai programmare un’uscita!

Un classico di sempre, organizzare un’uscita e poi … TAC, all’ultimo minuto l’inconveniente: Greta con mal di pancia e dissenteria! Venerdì avevamo deciso di andare fuori a cena, Mauro aveva trovato una pizzeria che preparava la pizza senza glutine e voleva farmela provare. Ogni tanto piace anche a me farmi servire ma… sarà per un’altra volta!
Ore 19.00 … eh mò che preparo da mangiare? Come sempre in piedi davanti alla dispensa e al frigorifero aperti. Faccio mente locale, guardo a destra e a sinistra e inizio a tirare fuori: un rotolo di pasta brisè, salsiccia e funghi surgelati. Qualche verdura come contorno e via, prepariamo la classica torta salata salvacena con un po’ di contorni vari.
Alle 20.15 siamo tutti a tavola: per Greta riso in bianco e purè di patate, povera la mia fagiolina. Per noi invece una cenetta niente male: torta salata, dal profumo molto invitante e un ottimo contorno come la mia padellata di carciofi e verdure al forno e, anche per noi, dell’ottimo purè fatto in casa. Serena e Mauro hanno gradito tantissimo questo ripieno, molto gustoso e goloso, profumatissimo e delicato: insomma, salsiccia e funghi è da sempre un abbinamento meraviglioso e l’aggiunta delle noci dà quel tocco croccante e rustico che ci sta proprio bene, come ha detto la mia grande signorina Sere. Il piccolo marinaio Greta si è ripreso velocemente, piatti caldi e leggeri,  fermenti lattici  e del buon riposo in cuccetta,  l’hanno riportata alla sua forma ottimale in un paio di giorni: la ciurma è tornata al completo e in gran forma per continuare a navigare serenamente! La favola continua!

Ingredienti:

1 rotolo di pasta brisè
500gr di funghi misti surgelati
400gr di salsiccia mantovana
2 uova
100ml di panna di riso
100ml di latte di riso
100gr di parmigiano reggiano
50gr di gherigli di noce
1/2 bicchiere vino rosso
prezzemolo
1 rametto di rosmarino
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.

Rosolate in una padella con un cucchiaio di olio evo i funghi surgelati. Quando si sono completamente scongelati e la loro acqua è evaporata, unite la salsiccia, il prezzemolo tritato e fate rosolare.

20141010_165306

Sfumate con mezzo bicchiere di vino rosso e fate cuocere portando la carne a cottura (circa 20 minuti).

20141010_165516

Nel frattempo foderate uno stampo con la pasta srotolata mantenendo la sua carta forno. Punzecchiate il fondo, copritelo con altra carta e legumi secchi. Infornate per 15 minuti a 180°.

20141010_172841

Mescolate le uova con la panna, il latte, il formaggio, gli aghi di rosmarino tritati, salate e pepate e aggiungete la salsiccia e i funghi. Riversate il tutto sul fondo della pasta brisè, cospargete con i gherigli di noce e infornate per 25 minuti.

20141010_180602

Il gioco è fatto, la torta è pronta!

20141010_185734

Se volete un effetto più gonfio, aumentate la dose di uova (almeno ancora 2) e usate la pasta sfoglia, che io fatico ad usare ultimamente perché a Serena non piace tanto.

20141010_185800

chi vuole una fetta?

20141010_190401

Mini Quiches con Sedano e Caprino: si mangia con le mani!

 

La Quiche è una torta salata, tipica della cucina francese. Si prepara principalmente con uova e crème fraîche avvolti da un impasto a base di farina e burro. La versione più conosciuta è senza dubbio la quiche lorraine, originaria della regione francese della Lorena, che contiene una crema arricchita di lardo o pancetta affumicata e una base più simile all’impasto del pane.
Non avevo voglia della solita torta salata così ho cercato una alternativa simpatica e un piatto leggero e sano, che potesse piacere a tutta la ciurma, qualcosa da mangiare in un boccone, senza forchetta e coltello, qualcosa di rustico da mangiare con le mani! Sono così nate delle mini quiches con un leggero ripieno a base di sedano, caprino e naturalmente le uova per amalgamare e rendere più soffice il tutto. Il risultato è una piccola torta, con un cuore soffice dal sapore delicatissimo: l’abbinamento sedano e caprino è fantastico!
Queste mini quiches leggere e gustose sono ottime per un bel pic-nic sotto il sole!

Ingredienti per 8 mini quiches:

1 rotolo di pasta brisè
150gr di caprino
2 uova
2 cucchiai di latte di soia
3 gambe di sedano
prezzemolo
sale e noce moscata q.b.

Pulite il sedano tirando via la parte dei fili, mettete in un pentolino e fate cuocere per 15 minuti.

20140517_154644

Una volto cotto frullatelo insieme ai caprini, le uova, il latte e il prezzemolo. Regolate di sale e spolverizzate con noce moscata.

20140517_165701

Rivestite con la pasta brisè i vostri pirottini, versatevi il composto e infornate a 180° per 20-25 minuti, fino a quando la superficie sarà dorata e il ripieno rappreso ma ancora soffice.

20140517_171412

Fate raffreddare e poi sformate: voilà, queste deliziose tortine sono pronte per l’assaggio!

20140517_185259

Consiglio: se li portate via per il pic-nic aspettate sempre che siano freddi prima di chiuderli in un contenitore ermetico… farebbero condensa e la pasta perderebbe la sua croccantezza!

20140517_185123

Idea salvavanzi: con la pasta brisè rimasta dai ritagli si possono fare dei semplici salatini. Divideteli in forme diverse, spennellate con latte e ricoprite di semi di sesamo o di papavero. Infornate e avrete dopo 10 minuti dei salatini simpatici e home made!

Con questa ricetta partecipo al Contest “Il cestino da PicNic” di Beatitudini in cucina

Ratatouille in sfoglia di erba cipollina: aromatizziamo la pasta!

Le torte salate sono un modo diverso, simpatico e goloso per far mangiare la verdura a chi non piace, in primis i bambini. Mi ritengo fortunata perché le mie due monelle mangiano quasi tutto, alcune verdure dai sapori meno delicati devo “nasconderli” nei piatti ma tutto sommato faccio più fatica a fargli mangiare una bistecca (anche se da almeno sei mesi, la carne è presente pochissimo sulla nostra tavola e quasi sempre bianca, una scelta di vita e di salute che stiamo sperimentando).
Arricchire la pasta sfoglia di erbe aromatiche è un’idea che ho “rubato” dal famoso programma Masterchef, versione Australia, dove un famoso chef ha preparato del pesce in crosta usando una sfoglia aromatizzata con del timo.
Mi ha subito affascinato e da quel giorno, utilizzando anche la sfoglia già pronta, uso spesso questo metodo per dare più sapore a una pasta come la sfoglia e alcune volte anche con la brisè.
La versione di oggi è una torta aromatizzata con tanta erba cipollina e farcita da una ratatouille di verdure: un piatto semplicissimo e genuino, totalmente vegetariano, dal sapore unico e dal profumo stuzzicante, che invoglierà i vostri bambini a mangiare le verdure!

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia delicata
1 melanzana grossa
5 cipolline bianche
3 zucchine
20 pomodorini pachino
basilico
timo
erba cipollina
olio evo
sale integrale q.b

Preparate la ratatouille: lavate la melanzana e la zucchina e tagliatele a cubetti. Pulite le cipolline e tagliatele a fettine. Lavate i pomodorini e aggiungeteli alle altre verdure.
In una teglia rivestita da carta forno inumidita versate tutte le verdure, condite con olio e sale integrale, aggiungete il timo fresco e il basilico sminuzzato e mescolate bene. Mettete in forno preriscaldato a 200° per 45 minuti, mescolando almeno una volta. Sfornate e fate raffreddare.

20140506_152722
Prendete la sfoglia, adagiatela sul piano di lavoro e spolverizzatela con l’erba cipollina tritata, passate il mattarello leggermente per far aderire l’erba. Girate e fate la stessa cosa dall’altro lato.

20140506_180220

Mettete la sfoglia aromatizzata in una teglia ricoperta da carta forno e versatevi la ratatouille fredda.

20140506_180713

Infornate a 180° per 20 minuti circa, sino a quando la sfoglia non avrà assunto un bel colorito.

20140506_182051 20140506_185131

Ho trovato questa sfoglia nel banco frigo del supermercato (prima volta) e ho deciso di provarla. Solitamente uso quella integrale. Devo dire che il risultato è molto buono: rimane sottile e friabile … delicata!

20140506_190601
Fate raffreddare e servite tiepida per poter gustare al meglio tutti i suoi magnifici sapori!

20140506_190523