Archivi tag: torta al cioccolato senza glutine e senza lattosio

Torta al cioccolato glassata senza glutine e senza lattosio: C’Era una volta … La storia del bruco e della Farfalla

Ciao a tutti! Come vi avevo detto settimana scorsa qui, da questo mese per la Rubrica “C’era una volta…” si mette in gioco anche la mia sorellina Greta. Per questo doppio appuntamento Greta ha scelto una delle sue favole preferite: LA STORIA DEL BRUCO E DELLA FARFALLA, tratta dal Libro della Lega del Filo d’Oro.

untitled-88“Un piccolo bruco camminava verso una grande montagna.
Lungo la strada incontrò una coccinella che gli chiese: “Dove vai?”.
Il bruco rispose: “Ieri ho fatto un sogno nel quale mi trovavo sulla cima di una montagna e
da lì potevo vedere tutta la valle. Oggi voglio realizzare il mio sogno”.
Sorpresa, la coccinella gli disse: “Devi essere pazzo! Tu sei solo un piccolo bruco. Per te, un sassolino sarà una montagna, una pozzanghera sarà un mare e ogni cespuglio sarà una barriera impossibile da oltrepassare”.
Ma il piccolo bruco era già lontano e non la sentì.
Incontrò poi un coniglio: “Dove vai con tanto sforzo?”.
Il piccolo bruco rispose: “Ieri sera ho fatto un sogno, ho sognato di essere sulla cima della montagna e da lì potevo ammirare tutta la valle. Mi è piaciuto quello che ho visto e oggi voglio realizzare il mio sogno”.
Il coniglio si mise a ridere e disse: “Nemmeno io, con le mie grandi zampe e con i miei grandi salti, affronterei un’impresa così difficile”.
E, ridendo, rimase a osservare il piccolo bruco mentre procedeva per la sua strada.
La stessa cosa accadde con la rana, la talpa e il topo. Tutti gli consigliarono di fermarsi, dicendo: “Non arriverai mai!”.
Ma il piccolo bruco, determinato e coraggioso, continuò a camminare.
Stremato e senza forze, a un tratto decise di fermarsi a riposare. Con un ultimo sforzo si preparò un posto per dormire quella notte.
“Così mi sentirò meglio” disse il piccolo bruco. Ma quella stessa notte il bruco morì.
Per giorni, gli animali si avvicinarono a vedere i suoi resti. Lì c’era l’animale più pazzo del mondo, lì c’era l’ultimo rifugio di un piccolo bruco morto per aver inseguito un sogno.
images3ws2lw59All’improvviso, però, quel bocciolo grigiastro si ruppe. Comparvero due occhioni, due antenne e due bellissime ali dai colori stupendi.
Era una farfalla!
Gli animali restarono senza parole, meravigliati da quella stupenda creatura che in un istante prese il volo e
raggiunse la cima della montagna.
Il sogno del bruco, diventato farfalla, si era realizzato. Il sogno per il quale aveva vissuto, per il quale aveva lottato, era finalmente diventato realtà.”

 

Bella vero? Greta dice che è una magia fatta dalle fate! Ora lascio la parola alla mamma per la ricetta che lei e mia sorella hanno scelto! Vi aspettiamo a Dicembre! SERENA e GRETA

Per far felice la mia piccola principessa di casa non potevo che non preparare la sua TORTA preferita, LA TORTA AL CIOCCOLATO GLASSATA E DECORATA CON TANTE MERAVIGLIOSE FARFALLE! Una torta super golosa, senza glutine e senza lattosio, perfetta per una grandiosa merenda al rientro da scuola!!!   Andiamo in cucina!

Ingredienti:

200 g di cioccolato fondente senza glutine e senza lattosio
200 g di zucchero a velo senza glutine e senza lattosio
180 g di burro senza lattosio
4 uova
2 cucchiai di farina di riso
1 cucchiaino di lievito senza glutine

per la glassa:

200gr di cioccolato fondente senza glutine e senza lattosio
50ml di latte di riso
50ml di panna senza lattosio
1 cucchiaio colmo di zucchero di canna

farfalline di zucchero colorate*

* controllare che siano senza glutine e senza lattosio

20161106_170315Fate sciogliere a bagnomaria cioccolato e burro insieme. A parte in una ciotola montate i tuorli delle uova con lo zucchero a velo. Separatamente montate gli albumi a neve. Unite delicatamente il composto al cioccolato ai tuorli, mescolando dal basso verso l’alto per non smontarli, quindi incorporate gli albumi fino ad ottenere un composto soffice ed omogeneo.
Foderate una teglia con carta forno, versate il composto ottenuto e cuocete in forno preriscaldato a 170°C per circa 35 minuti, tenendo presente che la temperatura ed il tempo di cottura potrebbe variare in base alle caratteristiche del proprio forno. Nel frattempo preparate la glassa unendo tutti gli ingredienti in pentolino e far sciogliere bene il tutto. Al termine della cottura, far raffreddare la torta nella teglia e, quando sarà fredda, sformarla, trasferirla su una graticola e glassarla completamente. Ora non vi resta che decorarla con tante farfalline colorate insieme ai vostri bimbi!

20161106_171814

20161106_172221

20161106_172328

Torta al Cioccolato e Pere con farina di mandorle senza glutine e senza lattosio: si.. sono una mamma Chioccia

Mio marito dice che sono una “mamma Chioccia” e che fatico a staccarmi dalle mie piccoline. Forse è così, di certo quando mi devo allontanare da loro, i sensi di colpa e le preoccupazioni riempiono il mio cuore. Non andiamo mai via senza di loro, è difficile che le lasci per una notte da sole: da quando c’è Serena, 10 anni, forse sarà capitato 3/4 volte! Che ci volete fare, è più forte di me! E poi ora c’è anche Greta, 3 anni e mezzo … anche se bravissima in mia assenza, basta che ci sia il nonno Gianni con lei, come si fa a lasciarla? Si si, lo so, sono esagerata, Mauro me lo dice sempre! Sarà anche “il chiedere”: da sempre me le sono cresciuta da sola, senza nessun aiuto e dovendo rinunciare anche al mio lavoro. I miei genitori sono lontani, raggiungibili ma 70km sono comunque una bella distanza in caso di bisogno e i suoceri non posso aiutarci, anzi, in questi ultimi anni vanno “curati”. Quando capita che mi allontano, come è successo nel week end appena trascorso ( sono stata al Rimini Gluten Free EXPO2015 … vi racconterò i prossimi giorni questa meravigliosa avventura), al mio rientro le riempio di coccole, da regalini portati dal viaggio ( come sempre libri di ogni genere per entrambe) a quello che mi riesce meglio: il viziarle in tavola! Ieri sera, dopo averle messe a letto, mi sono impossessata dei miei attrezzi da lavoro abbandonati per una paio di giorni e ho preparato questa buonissima torta con farina di mandorle, senza glutine e senza lattosio, piena di pere e con tanto tanto cioccolato. Un dolce risveglio per i miei grandi amori  ” sei la miglior mamma del mondo”… cosa chiedere di più?!  

Ingredienti:

150gr di farina di mandorle senza glutine
2 pere Nashi
200gr di Cioccolato extrafondente senza glutine e senza lattosio (Venchi)
2 uova
100gr di Burrolì oppure 80gr di olio di mais
100gr di zucchero di canna integrale
granella di mandorle
zucchero a velo a piacere

Sciogliete il cioccolato con il burrolì (o l’olio) a bagnomaria e nel frattempo in una ciotola sbattete le uova con lo zucchero sino ad ottenere una crema liscia e spumosa. Sbucciate le pere e tagliatele a cubetti piccoli, unite alla farina di mandorle e riversate il tutto nella ciotola delle uova insieme al cioccolato fuso. Amalgamate tutti gli ingredienti e versate il composto all’interno di una teglia ricoperta da carta forno. Ricoprite al superficie con la granella di mandorle e infornate a 180° per 35/40 minuti, controllando la cottura con il classico stecchino.

20151028_181147

Sfornate, fate raffreddare qualche minuto, tirate fuori delicatamente dalla teglia e lasciate raffreddare definitivamente su una graticola. Spolverate a piacere con zucchero a velo e gustatevi questa buona e sana torta!

20151028_191058

Leggera e soffice, ancora più golosa dalla granella di mandorle che ho aggiunto in superficie: un dolcetto perfetto per iniziare con la giusta carica la giornata!

20151028_191250

20151028_191357