Archivi tag: sugo di finocchi

Rigatoni risottati ai Finocchi e Arancia: la calma ritrovata

A fine Dicembre, per staccarmi un po’ dai problemi che mi circondavano e per ritagliarmi un po’ di spazio per me, ho provato a partecipare a qualche lezione di Yoga. Una disciplina che mi ha da subito conquistata sino a diventare ora per me un momento unico, un toccasana fisico e mentale a cui non posso più rinunciare. Pochi e semplici momenti di silenzio, guidati da una voce delicata come quella di Silvia, la mia insegnante, riescono a farmi ritrovare quella pace e quella calma perduti durante la vita di tutti i giorni e catapultarmi in una dimensione interiore meravigliosa. Riscoprire se stessi, ascoltarsi e ritrovarsi, il corpo che, seguendo il respiro, esegue figure con una naturalezza inaspettata: un’esperienza bellissima, difficile da spiegare e da capire, ma che consiglio a chiunque di provare almeno una volta. Il mercoledì è il mio giorno e quando rientro a casa, una particolare carica mi accompagna e la mente, svuotata dai tanti pensieri, è libera di fantasticare in ogni campo, dalla mia passione per lo scrivere (finalmente ritrovata) alla cucina. Il piatto che vi propongo oggi è molto delicato, profumatissimo e cremoso: una pasta risottata, metodo di cottura che amo molto, condita con un sugo di finocchi e arancia. Una ricetta leggera, direi quasi light, gustosissima, che appagherà tutti i vostri sensi. La ciurma ha chiuso con la classica e amata scarpetta che è segno di totale apprezzamento al piatto.
La rotta è impostata, riprendo in mano la penna… vi lascio la ricetta!

Ingredienti per 4 persone:

320gr di pasta formato Rigatoni (per me senza glutine BiAglut)
2 finocchi
1 arancia Bio
1/2 scalogno
brodo vegetale
100ml di panna di riso
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
olio evo q.b.
sale q.b.

In un tegame con due cucchiai di olio mettete a rosolare lo scalogno tritato, i finocchi a pezzetti con la loro barbetta e la buccia dell’arancia grattugiata.

20141202_182626

Aggiustate di sale, fate insaporire per un paio di minuti e poi unite il succo dell’arancia spremuto.

20141202_183203

Unite poi la pasta, incorporatela bene al condimento con l’aiuto di un cucchiaio e versate un mestolo di brodo alla volta, procedendo alla cottura come per il risotto.
Quando la pasta è al dente, unite la panna di riso e il cucchiaio di parmigiano,

20141202_193652

mantecate per un minuto a fuoco spento, lasciate riposare e servite in tavola!

20141202_194500

La cremosità di questo sugo è unica e il gusto delicato è meraviglioso.

20141202_194524

Tagliatelle di barbabietole con crema di finocchi e porri: un gesto diventato passione!

Chi l’avrebbe mai detto che nel giro di pochi giorni avrei rifatto la pasta fresca? eh si, perché dopo i miei ravioli di barbabietole, ho deciso di preparare anche delle deliziose tagliatelle. Un’aiutante unica: la mia piccola Greta, che con le sue manine d’oro ha creato con me questo delizioso impasto. Un condimento semplice, una crema di finocchi e porri, ispirata dalla mia geniale amica Tiziana del blog Profumo di broccoli: le sue creme di porri sono eccezionali, quella con la pesca è unica e deliziosa, andate a curiosare!
Il parere della ciurma? Eh eh, un primo piatto buonissimo e questo magnifico condimento, delicato e dolce, avvolge magnificamente le tagliatelle. L’unica osservazione sulla pasta, leggermente troppo spessa, ma per essere la prima volta che preparo le tagliatelle, devo dire che me la sono cavata egregiamente! Così, un semplice gesto nato da un esperimento, è diventato una mia nuova passione: foglietti con tantissime ricette di pasta fresca sono sparsi sul tavolo della cucina, sporchi di farina, pronti per essere ordinati e portati in tavola in tanti nuovi piatti che non faranno altro che arricchire magicamente la nostra Favola!

Ingredienti per 4 persone:

1 barbabietola rossa media già lessata
1 uovo
farina di riso q.b.
sale q.b.
1 porro
2 finocchi
sale e pepe q.b.
brodo q.b.
olio evo
2 cucchiai di parmigiano reggiano

Frullate la barbabietola e mettetela in una ciotola, unite l’uovo, un pizzico di sale e aggiungete piano piano la farina, mescolando fino a quando non otterrete un minimo di consistenza.

20140909_142044

Prendete l’impasto, iniziate a lavorarlo unendo ancora farina e quando è ben elastico e compatto fate un panetto, avvolgete nella pellicola e fate riposare un mezz’oretta.
Riprendete l’impasto e con l’aiuto della macchina per la pasta iniziate a tirarlo, montate l’accessorio tagliatelle e preparate la vostra pasta.

20140909_152403

Stendetela, infarinatela bene e lasciatela riposare. Pulite il porro e tagliatelo a rondelle sottili, fate la stessa cosa con il finocchio.
In un tegame con due cucchiai di olio mettete a stufare il porro insieme al finocchio e unite mezzo bicchiere di brodo.

20140909_181041

Fate cuocere sino a quando non saranno morbidi e se serve unite altro brodo. Frullate il tutto, rimettete sul fuoco e aggiustate di sale e pepe.

20140909_191558

Fate lessare la pasta in acqua in ebollizione salata, scolatela al dente e fatela saltare con un mestolo di acqua di cottura nel tegame della crema di porri e finocchi.

20140909_191939

Mantecate il tutto con due cucchiai di parmigiano grattugiato e servite in tavola.

20140909_192329