Archivi tag: spaghetti senza glutine

Spaghetti all’Arrabbiata con le cozze senza glutine: la cucina lo specchio dell’anima

Chi mi segue fin dall’inizio sa che la ciurma è di bocca buona e, mea culpa, abituata a mangiare in modo sano, gustoso e molto molto vario! E’ anche vero che i miei piatti sono lo specchio del mio umore e quindi devo riuscire sempre a conciliare quello che “mi va di cucinare” con quello che “piace alla ciurma”.
Per mia fortuna quando mi sento un po’ sotto stress, stanca e mogia, l’unica cosa che porto in tavola sono primi piatti, e come ben sapete la ciurma adora LA PASTA! Uno dei condimenti preferiti dal papà di casa è il sugo all’arrabbiata: pochi e semplici ingredienti ma dal sapore deciso come sugo di pomodoro, aglio e peperoncino! Se a tutto questo aggiungiamo qualche cozza, ecco dei deliziosi SPAGHETTI ALL’ARRABBIATA CON LE COZZE! Ecco la ricetta per la Rubrica “L’ Angolino del Papà”!
Per questa ricetta ho utilizzato spaghetti senza glutine (non potevo non gustarmi un buon piatto di questa pasta per tirarmi su il morale) e i Pomodorini Cirio, gentile omaggio! Questi Pomodorini sono piccoli pomodori al naturale con il loro succo, maturati al sole del Sud, raccolti con cura per preservarne l’integrità e confezionati al naturale per un sapore ancora più intenso. Cirio è una grande azienda che tutti conosciamo e di cui vi ho parlato qui, che aderisce al progetto FEDAGRI Qui Da Noi.
Che dite andiamo in cucina? Dimenticavo… la quantità di peperoncino è a vostro gusto: nella ricetta troverete le dosi per una pasta abbastanza piccante, come piace a noi. Io preparo sempre un sugo doppio per la piccola Greta, senza peperoncino, così anche lei può mangiare tutto! Ai fornelli!!!

Ingredienti per 4 persone:

350gr di spaghetti senza glutine
400gr di pomodorini Cirio
1 spicchio d’aglio
1 peperoncino
400gr di cozze già pulite
olio evo q.b.
sale q.b.

Per le cozze potete usare quelle surgelate già precotte oppure come ho fatto io usare cozze fresche: pulitele bene esternamente, mettetele in una grande pentola sul fuoco alto, chiudete con il coperchio e fatele aprire. Poi con pazienza, una volta fredde, staccatele una per una dal loro guscio. Prepariamo il sugo all’arrabbiata: in una larga padella con 4 cucchiai di olio mettete l’aglio schiacciato e il peperoncino tritato. Fate insaporire e poi aggiungete i pomodorini Cirio, schiacciateli con una forchetta, aggiustate di sale e fate cuocere per 15 minuti circa. Unite le cozze con un pochino della loro acqua di cottura, mescolate bene e lasciate sul fuoco fino a quando il sugo non è ben asciutto. Non vi resta che cuocere gli spaghetti al dente, scolarli e farli saltare nella padella del sugo.

Ecco un ottimo piatto di pasta che fa ritrovare il buon umore!

Spaghetti alla Carbonara di Carciofi: rivisitiamo una tipica ricetta

La carbonara è uno dei piatti preferiti dalla ciurma:  un piatto sostanzioso e non leggero ma, senza ombra di dubbio, è uno dei più buoni piatti di pasta della cucina italiana. Ed io sapete cosa mi diverto a fare? Rivisitare la ricetta, rendendola  un po’ più leggera e magari inserendo qualche verdurina di stagione.  “Accidenti Mamma, sei proprio fissata” mi ripete spesso Serena “verdura ovunque”. Certo, perché se non la porto in tavola tu non la mangi! Mentre la piccola Greta vive di frutta e verdura e la cerca tutti i giorni, Serena deve essere “stuzzicata” e invogliata. Ecco allora come è nata questa BUONISSIMA ricetta, dove i carciofi, non troppo amati dai bambini, diventano protagonisti di un ottimo piatto di spaghetti, per la ciurma integrali, per me di riso integrale senza glutine!
Vi consiglio di provarla … perché Serena ha pulito il piatto!!!

Ingredienti per 4 persone:

240gr di Spaghetti Integrali Garofalo
80gr di Spaghetti di riso integrale Probios Rice&Rice
3 rossi d’uovo
100ml di panna di riso
2 carciofi
1/2 bicchiere di vino bianco
timo fresco q.b.
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.
pecorino grattugiato q.b.

Pulite i carciofi, lavateli, tagliateli a fettine, tirando via la barbetta interna, e metteteli in una padella con due cucchiai di olio evo e del timo fresco. Fate rosolare un paio di minuti e poi unite il vino bianco, aggiustate di sale e pepe e mettete il coperchio facendo cuocere sino a quando non sono teneri. Se necessita unite un pochino di brodo o acqua.
In una ciotola sbattete i rossi d’uovo con la panna, due cucchiai di pecorino grattugiato (solo per i non intolleranti al lattosio), sale e pepe e create una cremina omogenea.
Cuocete la pasta, scolatela al dente e tuffatela nella padella dei carciofi, fate saltare, spegnete il fuoco e aggiungete il mix di panna e uovo. Amalgamate bene il tutto e servite aggiungendo un filo di olio evo a crudo, una spolverata di pepe e a piacere pecorino grattugiato!

20150408_194100

buon appetito!

20150408_194221