Archivi tag: spaghetti integrali

Spaghetti alla Crema di Peperoni: avvolti da tanta dolcezza!

Quando chiedo che formato di pasta devo preparare, una risposta in coro all’unisono dice: SPAGHETTI! Se fosse per la ciurma si mangerebbero solo quelli e come unica alternativa le penne! Oggi ve li ripropongo in una versione deliziosa, conditi con una crema vellutata di peperoni, dolcissima e avvolgente, perfetta per coccolarsi. La ciurma ama moltissimo questo piatto specialmente le bimbe, che spesso me lo chiedono, proprio come ieri sera:” Mamma, stasera ci vuole la tua pasta ai peperoni, vero Greta? ” che con il suo bel testino fa su e giù e urla “Siiii”!
Come faccio a dir di no ai miei amori? E così il desiderio è stato esaudito ed ecco in tavola come per magia il piatto richiesto!

Ingredienti per 4 persone:

320gr di spaghetti integrali
4 peperoni medi spellati (2 rossi e 2 gialli)
menta fresca
120gr di ricotta di capra
sale q.b.
noce moscata q.b.
olio evo

Come sempre ho messo in forno i peperoni e quando la pelle era bruciacchiata li ho spellati.

20140528_120855

In una ciotola unite le falde dei peperoni, la menta fresca, la ricotta, noce moscata e sale.

20140531_111202

Frullate il tutto molto bene e aggiungete dell’olio creando una crema omogenea e vellutata. Versatela in un largo tegame e fate riscaldare leggermente. Scolate gli spaghetti al dente e fateli saltare, aggiungendo due cucchiai di acqua di cottura, nella padella della crema. Servite ben caldi e a piacere spolverizzate con del pecorino grattugiato.

20140601_124421

Consigli: la ricotta di capra è molto delicata e leggera ma se non è di vostro gusto potete usare sia quella normale che un altro formaggio come il Philadelphia, ricordatevi solo di tenere da parte l’acqua di cottura della pasta per la mantecatura finale.

Idea salvaavanzi: questa crema può rimanere in frigorifero per un paio di giorni o anche congelata come un normale sugo.

Spaghetti con pesto di Menta e tonno: ricordi d’estate!

Quest’anno niente vacanze, il cambio di lavoro di Mauro (cosa importantissima e positiva per tutta la famiglia) non gli permette di avere le ferie. La felicità per questo cambiamento è così grande che nulla importa, i sacrifici si fanno volentieri in queste occasioni. Certo se per noi grandi la cosa pesa meno, per Serena è più difficile. La piccola Greta, essendo ancora piccola, non si rende neanche conto. Proprio l’altra sera, sdraiate nel letto, ricordavamo le vacanze dell’anno scorso a San Vito lo Capo, in Sicilia: posto meraviglioso, mangiato divinamente e vacanze indimenticabili. I suoi ricordi sono i grandi piatti di pasta e di pesce che abbiamo mangiato, il colore limpido e azzurro del mare e i giri in bicicletta, unico nostro mezzo di trasporto.
La sua intelligenza nel capire che quest’anno la cosa non si potrà ripetere ci ha fatto commuovere, dopo un anno pesante di scuola e impegni, tenerla a casa è una sofferenza per noi. Ma lei è veramente un amore: “Mamma, siamo stati a Londra qualche giorno, va bene così, non preoccuparti”.
Recupereremo nei week end, promesso amore mio!
Per premiarla ho deciso di preparare un primo piatto che ha mangiato spesso al mare l’anno scorso: non avendo la ricetta ho cercato di ricordare il sapore di quei magnifici spaghetti e riproporli al meglio! Il risultato è stato strabiliante, nonostante la materia prima in questione, il tonno, non provenisse direttamente dal mare di fronte ma dal banco del pescivendolo.
Un fresco pesto di menta, mandorle e pecorino, bocconcini di tonno fresco per condire dei semplici spaghetti integrali!

Ingredienti per 4 persone:

320gr di spaghetti integrali
40 foglie di menta
15 foglie di basilico
10 mandorle
2 cucchiai di olio
20gr di pecorino
700gr di tonno fresco pinna gialla tagliato a bocconcini
2 cucchiaini di gomasio
pepe q.b.
sale q.b.
olio evo

Fate saltare il tonno in una padella con un pochino di olio, il gomasio, pepate e fate cuocere per 3/4 minuti (deve rimanere rosa all’interno).

20140529_192321

Preparate il pesto unendo la menta, il basilico, le mandorle, il pecorino e due cucchiai di olio evo nel mixer e frullate il tutto. A noi piace un pesto più grossolano e meno cremoso, lascio a voi la scelta della consistenza.

20140529_193641

Quando l’acqua bolle, salate e versate la pasta. Scolatela al dente, fatela saltare nel tegame con il tonno aggiungendo un po’ di acqua di cottura della pasta stessa e il pesto di menta e servite!

20140529_194958

Il gusto fresco della mente è perfetto con il sapore delicato del tonno … soddisfatta di vedere il piatto vuoto della mia Grande Serena e un immenso sorriso sul suo volto!

20140529_195551

Consiglio: una spolverata di peperoncino dà a questo piatto il tocco vincente!

Idea Salvavanzi: questa pasta NON SI AVANZAAA!!!!

Spaghetti integrali al pesto di sedano con mandorle e pomodorini secchi: perfezione raggiunta!

Come voi ben sapete, ogni piatto presentato nel blog deve essere approvato al 100% dalla ciurma, in particolar modo dalle bimbe. La mia è una cucina per tutta la famiglia e loro sono i miei indiscutibili giudici. Qualche volta mi sbizzarrisco in ricette un po’ più raffinate ma devono sempre essere di gusto alle bimbe: mia nonna mi diceva sempre che si deve cucinare un solo piatto per tutti (eccetto naturalmente problemi di alimentazione), mai sprecare niente e che alla fine la semplicità nella vita come in cucina, ripaga sempre.
Ho provato questo piatto tante volte e finalmente ho raggiunto l’accostamento giusto per farmi dire: MAMMA QUESTO PIATTO E’ PERFETTO!
All’inizio usavo il sedano a crudo per fare il pesto, ma il sapore è un po’ troppo forte per le bimbe così ho deciso di sbollentarlo per qualche minuto. Aggiungevo i classici pinoli … il sapore non ci convinceva, così ho optato per i pistacchi, ma alle bimbe non piaceva l’abbinamento, sino ad arrivare alle mandorle: secondo ingrediente trovato. Usiamo la ricotta salata … no, il pesto risultava troppo corposo e non ben cremoso. Poiché Serena è nella fase niente latticini, ho provato con il pecorino, perfetto! Per non mettere troppi grassi, meno olio evo e l’aggiunta di panna di soia light. Qualche foglia di basilico non deve mancare mai e piace sempre, e poi? Mancava quel tocco in più … i miei adorati pomodorini secchi, home made: perfezione raggiunta, piatti divorati e grandi sorrisi di tutta la ciurma, Mamma capitano è più soddisfatta che mai!

Ingredienti per 4 persone:

320gr di spaghetti integrali
80gr di mandorle spellate
80gr di foglie di sedano verde
60gr di pecorino
15 foglie di basilico
200ml panna di soia light
5 pomodorini secchi sott’olio
Olio evo
Sale q.b.

Come vi raccontavo prima, sbollentate le foglie del sedano in acqua salata per pochi minuti e poi le fate raffreddare in acqua fredda e ghiaccio. Scolatele e mettetele nel bicchiere del mixer insieme alle mandorle, il basilico, il pecorino, pomodorini secchi scolati dal loro olio, 2 cucchiai di olio di oliva e iniziate a frullare. Aggiungete piano piano la panna di soia e continuate sino a ottenere una crema.

20140508_185941
Cuocete la pasta in acqua salata in ebollizione e nel frattempo, fate tostare, in una padella antiaderente, qualche mandorla ridotta a pezzetti grossolanamente (io ho usato il classico batticarne).

20140508_191956

Scolate la pasta tenendo da parte l’acqua di cottura, conditela con il pesto di sedano e aggiungete qualche mestolo di acqua di cottura. Servite ben calda aggiungendo olio a crudo e spolverizzando con le mandorle tostate! Per noi grandi una grattugiata di pepe fresco darà quel tocco in più e le mie monelle hanno aggiunto ancora un pochino di pecorino grattugiato! Mamma felice!

20140508_194422

Con questa ricetta partecipo al contest “Gusto e Salute 2” di Cuoco per Caso

contest gusto e salute

Spaghetti integrali con finocchi al limone e briciole croccanti

Preparare qualcosa di salutare quando i bimbi sono malati, che non sia il classico pasto da ospedale, non è sempre facile. Spesso non hanno voglia di mangiare, ma, senza insistere troppo, bisogna comunque stuzzicare il loro appetito con piatti leggeri ma golosi. Quello che ho preparato oggi a pranzo per le mie pupe è uno di quei piatti che sembrano poco appetitosi ma che in realtà sono molto goduriosi: spaghetti integrali con finocchi al limone e briciole croccanti! Ricordate che il limone è il frutto che contiene più vitamina C quindi perfetto nei periodi di convalescenza.

Ingredienti:

250gr spaghetti integrali
1 finocchio
1 limone
Menta
2 fette di pane integrale in cassetta
Olio evo
Sale
pepe

Lavate il finocchio e tagliatelo a fettine sottilissime. Mettete in una padella dell’olio e fate cuocere il finocchio aggiungendo il succo del limone e la sua scorza grattugiata.

IMG_7614 IMG_7615

Unite qualche fogliolina di menta spezzettata e aggiustate di sale.

IMG_7616

Mentre il finocchio cuoce, tagliate le fette di pane con un coltello a pezzetti e metteteli in un tegame con un filo di olio caldo ad abbrustolire. Appena sono croccanti, fate raffreddare e poi con le mani sbriciolate ancora.

IMG_7617 IMG_7619

IMG_7621

Lessate gli spaghetti in acqua bollente leggermente salata, scolateli e fateli saltare nella padella con i finocchi che nel frattempo si saranno ben cotti. Aggiungete ancora della scorza di limone e della menta fresca.

IMG_7625 IMG_7626

Servite gli spaghetti profumati spolverizzandoli con le briciole di pane croccante, un giro di olio evo e per noi adulti aggiungete un po’ di pepe.

IMG_7631

Serena, con la febbre, ha mangiato tutto … e voi che dite? Vi stuzzicano?