Archivi tag: senza uova

Torta light al cioccolato senza glutine e senza lattosio con crema pasticcera light al mandarino

La ricetta di oggi per la Rubrica “Bellissime Mamme” è un dolce golosissimo e completamente light, interamente dedicato alla mia amica blogger Affy. Una torta super cioccolatosa, senza uova, senza burro, senza grassi, senza glutine, soffice e leggera che si scioglie in bocca. Accompagnata da una crema pasticcera al mandarino delicata e con pochissime calorie. Che dici Affy, sei contenta? Un dolce da divorare senza sensi di colpa, perfetto per la Rubrica del martedì e con tutte le caratteristiche del DOLCE goloso che tanto invidiavi ai nostri papà. Preferisci un thè caldo o un forte caffè? Ti aspetto!!!

Ingredienti:

200gr di farina di riso Almaverde
150gr di zucchero di canna
50gr di cacao amaro senza glutine
50gr di cioccolato extrafondente senza glutine
1 bustina di lievito pane angeli senza glutine
300ml di latte di soia (o latte normale)

per 250gr di crema pasticcera (circa 125 calorie per 100g):

100ml di succo di mandarino
150ml di latte di soia (o normale)
25gr di amido di mais
1 uovo intero e 1 tuorlo
scorza buccia mandarino
2 cucchiaini di stevia

In una ciotola unite gli ingredienti secchi per la torta: farina, zucchero, cacao amaro e lievito. Sciogliete a bagnomaria il cioccolato e poi unitelo al latte che farete riscaldare leggermente. Unite a filo il latte con il cioccolato agli ingredienti nella ciotola e mescolate fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Versate il tutto in una tortiera ricoperta da carta forno e infornate a 180° per 25 minuti circa.
Preparate nel frattempo la crema: fate riscaldare in un pentolino il succo di mandarino, il latte di soia e la scorza grattugiata del mandarino. In una ciotola lavorate bene le uova con la stevia e l’amido di mais fino a quando non otterrete una crema liscia e senza grumi. Aggiungete ora il latte caldo e il succo di mandarino a filo e rimettete sul fuoco a fiamma bassa. Cuocete mescolando per far addensare la crema.
Sfornate la torta, fate raffreddare e spolverate con zucchero a velo. Servite accompagnata dalla crema profumata al mandarino!

20141110_113811

Affy, la tua fetta di torta è pronta!!

20141110_114014

Tortine al cacao e pesche: è ora della merenda!

Settimana scorsa il tempo era ancora bello, il sole caldo riscaldava tutto … compresa l’acqua della piscina in giardino. Temperatura perfetta per buttarsi in acqua e far divertire un po’ le monelle. A farci compagnia la mia adorata amica Gloria con la sua piccola Anita: bellissimo vedere le bambine tutte insieme divertirsi in acqua. Dopo un bagno lungo e stancante, non può mancare la MERENDA! Così, nelle prime ore del pomeriggio, ho preparato un buon thè freddo alla cannella e delle tortine ultra leggere e golosissime: cacao e pesche … abbinamento perfetto!
Ultimo tuffo in acqua e via: è ora della merenda!

Ingredienti per 8 tortine:

180gr di farina di riso
200ml di latte di riso
100gr di zucchero di canna
1 pesca
2 cucchiai di cacao amaro senza glutine
1/2 bicchiere olio di semi di mais
1/2 bustina di lievito per dolci senza glutine
zuccherini per decorare senza glutinr

In una ciotola unite farina, zucchero, cacao e lievito, mescolate e aggiungete il latte, l’olio e la pesca tagliata a pezzetti piccoli (lasciatene qualcuno da parte per la guarnizione). Mescolate molto bene tutti gli ingredienti e con questo composto riempite i pirottini classici dei muffin. Decorate la superficie con gli zuccherini e un pezzetto di pesca. Infornate a 180°, forno preriscaldato, per 15-20 minuti.

20140703_132932

Ecco pronte queste simpatiche e golose tortine, senza glutine, uova, burro e latte, perfette anche per gli intolleranti!

20140703_141958

Consiglio: sul procedimento nulla da dire, è veramente semplice. Invece se siete ancora più golosi potete aggiungere qualche goccia di cioccolato, magari bianco!!

Idea salvavanzi: queste tortine si possono congelare e conservare per la colazione del week end tutti insieme!

Plum cake al Pompelmo con bacche di Goji: elisir di lunga vita

Sperimentiamo queste preziose e famose bacche di Goji, comprate settimana scorsa in un negozietto Bio. Il Goji, dal nome latino Lycium Barbarum, proviene dalla Mongolia interna ed è un arbusto deciduo perenne della famiglia delle solanacee (stessa famiglia di melanzane, pomodori, patate, peperoncino e peperoni) che cresce su viti rampicanti.
Nel paese della Grande Muraglia queste bacche sono considerate da più di 2000 anni come un rimedio naturale che aiuta a mantenere l’organismo in buono stato di salute, tanto da meritarle il nome di “frutto della longevità”.
Offrono un valido sostegno nella regolazione e rigenerazione dei processi metabolici, delle risposte immunitarie e delle attività neurologiche, donano tono ed energia, aiutano rinforzare il sistema immunitario, a disintossicare il fegato, a migliorare la resistenza muscolare, a sostenere l’organismo durante i periodi di forte stress e a supportare l’idratazione e l’elasticità della pelle.
Insomma dovevo provarle … ma come? La mia ricetta deve andare bene per tutta la famiglia, bambini in particolare. Così ho pensato al classico dolce da merenda e colazione: il plumcake! Preparato senza uova, senza burro e senza latte con farina, zucchero di canna, pompelmo e queste meravigliose bacche: il risultato è stato stupefancente! Croccante in superficie, soffice e leggero come una nuvola all’interno, impreziosito dal sapore dolciastro di queste rosse bacche e dal profumo del pompelmo rosa. Semplicemente divino!

20140527_154637

Ingredienti:

350gr di farina di riso Nutrisi
200gr di zucchero di canna
250ml di succo di pompelmo rosa
80gr di olio di semi
1 bustina di lievito senza glutine
25gr di bacche di goji

In una terrina mettete la farina, lo zucchero, la bustina di lievito e le bacche.

20140527_123337

Mescolate tutto, unite l’olio e il succo di pompelmo e con l’aiuto di una frusta mescolate bene il tutto.

20140527_123709

Foderate con carta forno uno stampo da plum cake, versatevi il composto e infornate a 180° per 45 minuti circa (fate sempre prova stecchino).

20140527_124611

Una volta pronto, non ha bisogno di niente, se non di una spolverata di zucchero a velo!

20140527_154647

20140527_164436

Consiglio: Le bacche di Goji si possono assumere giornalmente da 1 a 3 cucchiai al giorno. Attenzione però, nei bambini la dose consigliata è misurata in cucchiaini e non in cucchiai, da 1 a 3 al giorno.

 

 

Morbidosa cioccofragola: la Torta dei golosi!

In ogni angolo del frigorifero contenitori colmi di cioccolato delle uova di Pasqua. Eh si, perché se sino all’anno scorso le uova arrivavano per una bambina, da quest’anno anche Greta, fra poco due anni, ha ricevuto il regalo. Stamattina non sapevo più dove mettere la spesa, così ho deciso di farci una torta … giusto per restare in linea! Fortunatamente il cioccolato delle uova era quasi tutto fondente, mentre quello al latte, che io non amo e che non dò mai neanche alle bambine perché non troppo salutare, ho deciso di darlo alla mia vicina di casa che invece lo adora. Che torta fare? Senza alcun dubbio ho deciso per la Morbidosa, una torta senza burro e uova, leggerissima e naturalmente morbida e soffice! Tanto cioccolato fondente e fragole al suo interno, che la rendono quel giusto umida per farla sciogliere in bocca! Non ci sono tante parole per descriverla … vi lascio al volo la ricetta!

20140423_090032

Ingredienti:

170gr di farina autolievitante
150gr di zucchero di canna integrale
200gr di cioccolato fondente
200gr di fragole
6 cucchiai di olio di semi
200ml di latte di soia (controllate voi la consistenza, non deve essere troppo fluida)

Sciogliete a bagnomaria il cioccolato e frullate le fragole.
Unite in una ciotola la farina con lo zucchero. Aggiungete l’olio e il latte e mescolate energicamente. Unite il cioccolato fuso e le purea di fragole e continuate a mescolare. Versate il composto in una teglia precedentemente unta e infornate a forno preriscaldato a 180° per 35-40 minuti (fate sempre prova stecchino).Sfornate e aspettate che si raffreddi bene prima di togliere dallo stampo.
Servite decorando con altre fragole e zucchero a velo.

20140423_085514

Vi ricordo che essendo una torta con frutta, è opportuno tenerla in frigorifero, nella zona meno fredda.

20140423_090101

Merenda per la ciurma pronta e, con ciuffo di panna accanto, diventa un ottimo dessert per stasera!

Crema di fragole

Le bambine erano già a letto, Mauro stava guardando la partita … serata ideale per rilassarsi davanti a un buon libro con una calda tisana. Invece no! Ho riletto quella pagina del libro almeno 20 volte … così mi sono alzata e ho fatto la cosa che più mi rilassa: cucinare.
Un magnifico cesto di fragole nel ripiano del frigorifero mi guardava … sì un dolce! Ma qualcosa di leggero, senza impasto, senza accendere il forno, qualcosa di colorato e bello. Magari un budino o meglio una crema di fragole, da portare in tavola il giorno dopo come dolcetto: yesss!

Ingredienti:

200 g di latte di soia
250 g di fragole
40 g di fecola di patate
50 g di zucchero
2 cucchiaini di agar agar
10 fragole
Succo limone
3 cucchiai di zucchero

In una ciotola unite il latte con le fragole e frullate. Mettete il tutto in un pentolino sul fuoco e aggiungete la fecola con lo zucchero e l’agar agar. Mescolate con una frusta e fate cuocere a fuoco basso per 6/7 minuti cercando di evitare che si formino grumi.

20140416_125435 20140416_125730
Versate il tutto in uno stampo, fate raffreddare a temperatura ambiente e poi mettete in frigo per almeno 4 ore.

20140416_130015
Preparate la crema mettendo in un pentolino le fragole con lo zucchero e il limone. Fate cuocere per qualche minuti e poi setacciate il tutto.
Soddisfatta e con il profumo di fragole addosso sono andata a letto. Al risveglio ho ultimato il mio dolce.
Sformate la crema, decorate con fragole fresche e salsa di fragole. Una spolverata di zucchero di a velo e siamo pronti per portare in tavola un dolce fresco, profumatissimo e di un colore meraviglioso.
Tenete in frigo sino all’ora di servire!

20140416_184607