Archivi tag: rucola

Sandwich con Prosciutto Crudo, Caprino, Rucola e Marmellata di Pere: un panino d’amore

Se fosse per Serena mangerebbe Sandwich, piadine farcite e bruschette tutti i giorni. In questi primi giorni di scuola preferisce stare leggera e gustare piatti sfiziosi per poi dedicarsi allo studio (già tanto studio).  Il rotolo di piadina farcito è uno dei suoi preferiti,ma ieri ho pensato di prepararle un bel Sandwich, un po’ particolare e con quel tocco “dolce” che piace tanto a lei. Così accanto a del buon Prosciutto Crudo, del formaggio Caprino e della Rucola ho aggiunto la Marmellata di Pere Madernassa di Cucina di Pina della Cooperativa Sociale Alice.La Cooperativa sociale Alice aderisce a Confcooperative e al progetto Qui da Noi.
La Cooperativa Sociale Alice Onlus nasce ad Alba nel 1982 da un gruppo di educatori e si occupa di persone in difficoltà offrendo loro assistenza e accompagnamento, realizza servizi e progetti finalizzati a prevenire forme di disagio, ad accompagnare ed assistere persone in difficoltà in percorsi di cura e di crescita personale, a promuovere l’inclusione sociale e lavorativa. Un associazione fantastica con un progetto meraviglioso, dove l’attività di cucina è affiancata ad un progetto sociale molto importante, come l’aiuto a persone e famiglie in difficoltà. Una gastronomia artigianale dove si producono zuppe, insalate di cereali, piatti pronti vegetariani, sughi e composte utilizzando solo materie prime fresche di stagione, senza conservanti. Prodotti freschi di alta qualità, accessibili a diverse fasce sociali, per promuovere un modello di consumo sostenibile e attento al territorio; prodotti cucinati e preparati con amore… prodotti che fanno bene al cuore!
Non mi resta che lasciarvi la semplice ricetta di questo buonissimo Panino pieno di Amore!

Ingredienti per 2 sandwich:

4 fette di pane (nel mio caso il mio pane siciliano)
1 caprino senza lattosio
rucola q.b.
marmellata di pere Cucina di Pina
pepe q.b.
olio evo q.b.

Personalmente ci piace il pane un po’ croccante, quindi ho abbrustolito leggermente le fette di pane con un filo di olio evo. Una volta pronte spalmatele di caprino, spolverate con del pepe, aggiungete la marmellata di pere, il prosciutto crudo e qualche fogliolina di rucola.

Chiudete con l’altra fetta e, comodamente seduti in relax, gustatevi questo delizioso panino!

 

 

Focaccia con Rucola, squacquerone e speck: prepariamo … il divano!

Nel week end si fanno strappi alle regole, si può stare svegli sino a tardi e si può mangiare … sul divano. Ogni tanto anche a questi bimbi, stressati tutta la settimana da scuola, compiti, impegni, bisogna concedere qualche vizio. Così se il pranzo si fa a tavola, la cena spesso è sul divano. Nel week end non manca mai la pizza o la focaccia, che sia di sabato o di domenica sera… e sapete bene quanto è più buona la pizza mangiata sul divano, usando le mani, e guardando un bel cartone in tv! Lo scorso week end ho deciso di preparare al posto della pizza una delle mie focacce farcite con il nostro amato squacquerone, della croccante rucola e l’adorato speck, che con il suo gusto affumicato, rende questi piatti buonissimi! La ciurma è una gran mangiona di tutti i lievitati da pane a focaccia e pizza, quindi una volta che preparo l’impasto base la mattina e lascio lievitare tutto il giorno, la sera non devo fare altro che condire o farcire in base a quello che ho in casa e poi mettere in forno. Ciò che viene fuori è sempre un piatto goloso, buono e semplice proprio come la focaccia che vi presento oggi, un piatto che fa sempre felice la mia ciurma, un piatto che porta un gran sorriso sul viso delle mie bimbe!

Ingredienti:

250gr di farina 1 Molino Chiavazza
250gr di farina di Kamut
12gr di lievito di birra fresco
250ml di acqua
1 cucchiaino di miele
70gr di rucola
125gr di squacquerone
100gr di speck
olio evo q.b.
zucchero q.b.
sale q.b.

Sciogliete il lievito nell’acqua tiepida con un pizzico di zucchero: lasciate che si riattivi qualche minuto. Miscelate le due farine con un pizzico di sale e unite l’acqua con il lievito sciolto, il miele e impastate energicamente fino ad ottenere un composto liscio e elastico. Mettetelo in una ciotola, coprite con un telo umido e fate lievitare per 4/5 ore.
Riprendete la pasta, sgonfiatela un po’ e dividetela in due parti, una poco più grande dell’altra. Stendetele con le mani formando due dischi. Distribuite sul disco più largo, sistemato su una teglia oliata, la rucola, lo squacquerone e lo speck; coprite con il disco più piccolo e sigillate i bordi.

20141012_190529

Lasciate riposare ancora per una mezzoretta, spennellate la superficie con olio e sale grosso e infornate a 180° per 30/35 minuti.
Sfornate, fate raffreddare qualche minuto via in tavola… anzi sul divano!

20141012_194723

Tagliamo una fetta?

20141012_194926

Mafalde con crema di Rucola e Peperoni Rossi: bi-di-bi.. bo-di-bi..bo!

Proprio come la fata Smemorina questa volta ho dovuto fare una magia: trasformare interamente un piatto in fase di produzione. Una delle verdure di questo mese è la Rucola: come già vi ho detto, alimento non troppo facile da far apprezzare ai più piccoli. Così cerco sempre di inventare qualcosa di “diverso” e più “appetibile” al palato dei nostri bimbi, in particolar modo di quelli della mia ciurma! Dopo la pasta con il pollo, pomodorini e rucola, e il risotto (super buono) con rucola e stracchino, ho deciso, avendo pochissimo tempo, di preparare un condimento semplice e conosciuto da tutti: il pesto di rucola e condirci un semplice piatto di gnocchi. Intanto che l’acqua va a bollore preparo il pesto e arriva Serena che vede gli gnocchi sul tavolo: “ancora gnocchi? li ho mangiati oggi a scuola!” Mannaggia alla scuola che a metà ottobre non mi ha fatto ancora avere il programma mensile della mensa! “Va bene amore, apri la dispensa e scegli la pasta che vuoi”. Nel frattempo il pesto è pronto. Greta in piedi sulla sedia vicino a me (la mia aiutante ai fornelli) ci “puccia” il dito per assaggiare: “Blaaaa” e tira fuori la sua linguetta tutta verde”. Oddio,panico! Assaggia anche Serena e la reazione è la stessa. Bene e ora che faccio? Il sapore è troppo forte e amaragnolo, dice Serena (a me piace), così apro il frigo e cerco di modificarlo un po’. Proprio quella mattina avevo preparato dei Peperoni al forno, che privati della pelle e tagliati a fette erano pronti per essere conditi. Il peperone è dolce e alle bimbe piace tantissimo. Così decido di frullarlo e aggiungerlo al pesto di rucola.
La magia è fatta, e che magia: invece di gnocchi al pesto di rucola, in tavola delle Mafalde con crema di rucola e peperoni, con tanto di solita scarpetta al condimento rimasto nel piatto! Effettivamente devo dare ragione alle monelle: è molto più buono!! Il dolciastro del peperone si sposa alla perfezione al piccante-amarognolo della rucola e il goccino di panna di riso che ho aggiunto ha reso questa crema molto delicata!
Anche questo giro di boa è andato per il meglio, abbiamo superato il mare mosso e la ciurma è soddisfatta. Riprendo il timone in mano e via verso nuove avventure della nostra Favola in tavola!

Ingredienti:

320gr di Mafalde corte
100gr di rucola
50gr di pinoli
50gr di pecorino
5gr di parmigiano reggiano
10 foglie di basilico
100gr di peperone rosso cotto e spellato
50ml di panna di riso
olio evo q.b.
sale q.b.

Mettete l’acqua per la pasta sul fuoco e appena raggiunge il bollore salate e buttate la pasta.
Preparate il classico pesto di rucola mettendo nel bicchiere del mixer la rucola, i pinoli, il pecorino, il parmigiano e iniziate a frullare aggiungendo piano piano l’olio di oliva. Io ho poi aggiunto le falde di un peperone rosso che avevo precedentemente cotto al forno e spellato. Unite il basilico e frullate ancora il tutto. Versate in un tegame, accendete il fuoco dolce e unite la panna di riso aggiustando di sale.

20140929_185455

Amalgamate bene la crema e una volta cotta la pasta scolatela e fatela saltare brevemente nel tegame della salsa.

20140929_191756

Servite in tavola!

20140929_191728

Rigatoni al pollo con Pomodorini e Rucola: in un flash!

Avete presente quelle giornate dove avete mille cose da fare in pochissimo tempo? Ecco, sabato è stato uno di quei giorni. Avevamo a disposizione solo la mattinata perché dopo pranzo saremmo dovuti partire per Milano, visita ai miei genitori e una bella cena fuori con amici che non vedevamo da tempo. Così, dopo una veloce colazione, è scoppiato il caos: urla e stramazzi, chi entra e chi esce dal bagno e finalmente siamo pronti! Sali e scendi veloce dalla macchina tra supermercato, cartoleria, biblioteca e visita ai suoceri: rientrati a casa esattamente a mezzogiorno e mezza… alle 14.30 saremmo dovuti essere a Milano. Che preparare per pranzo? ci vuole un piatto unico e completo. Metto su l’acqua per la pasta e apro il frigorifero: petto di pollo, dolci pomodorini e la rucola, verdura del mese. “Perfetto” mi dico, magari riesco a fare qualcosa anche per il blog. E così è stato: una ricetta nuova, pronta in un flash, mai provata che ha riscontrato un grande successo. Il tempo di far bollire l’acqua e cuocere la pasta e il sugo è pronto! Semplice e veloce, fresca e golosa, veramente buona e… hanno mangiato la rucola senza problemi: perfettamente amalgamata agli altri ingredienti ha creato un sughino delizioso! Sono riuscita persino a fare qualche foto… very good!!Felici, con la pancia piena e in perfetto orario siamo riusciti a partire per la City, dove abbiamo trascorso un bellissimo week end. Ieri mattina siamo rientrati a casa per gli appuntamenti della domenica: il catechismo ci attende, quest’anno Serena ha la Comunione. Ma questa è un altra storia, ancora tanto da raccontare della nostra Favola in tavola!

Ingredienti per 4 persone:

320gr di rigatoni ( per me pasta senza glutine)
400gr di petto di pollo
80gr di rucola
50gr di pomodorini
1 cucchiaino di curcuma
olio evo
sale q.b.

Mettete l’acqua sul fuoco e quando bolle salate e calate la pasta. In una padella con due cucchiai di olio mettete il pollo tagliato a cubetti piccoli (così cuoce più velocemente) insieme alla curcuma.

20140927_131150

Salate e fate cuocere per 5 minuti, unite poi i pomodorini e portata a cottura, ci vorranno circa 10 minuti.

20140927_131633

Spegnete il fuoco e aggiungete la rucola, facendola appassire solo con il calore del sugo già pronto.

20140927_133022

Scolate la pasta al dente e fatela saltare nella padella del sugo. Servite ben calda!

20140927_134049

La Rucola

Insieme ai Funghi questo mese di Ottobre porteremo in tavola la Rucola, pianta erbacea annuale appartenente alla famiglia delle Brassicacee. Oggi la rucola viene coltivata in Veneto, ma anche nel nord Europa, nord America e in India. Da sempre trova impiego in cucina, addirittura al tempo dei Romani veniva considerata una pianta afrodisiaca e spesso utilizzata in ambito medico per le sue notevoli proprietà.

images (28)

Ricca di vitamina C, vitamina A e di Sali minerali quali potassio, ferro, calcio e fosforo è un toccasana per il nostro organismo:

  • Stimola l’appetito
  • Aiuta la digestione e combatte i gas intestinali
  • È diuretica
  • Benefica per il fegato
  • Stimola l’organismo nei periodi di convalescenza e di stanchezza
  • Ha un azione calmante e tonificante

Il suo sapore leggermente “piccante” non la fa amare da tutti, in particolar modo dai bambini. Questo mese cercherò di proporvi, come sempre, piatti adatti a tutta la famiglia e convinceremo insieme i nostri piccoli a provare questo meraviglioso ortaggio che fa proprio bene alla salute!

Orata in cartoccio al limone e timo con salsa di rucola

Far la spesa nei grandi supermercati non è una cosa che mi piace molto: troppa gente, confusione, scontro tra carrelli, fila al banco freschi e fila alle casse, insomma … divento nervosa, anche se non nego la comodità di trovare tutto ciò che si ha bisogno in un unico luogo e in particolare aperto tutta la settimana.
Ma girare per i mercati, andare nelle cascine a comprare carne e formaggi, andare dal pescivendolo ha il suo fascino ed è una cosa che amo molto fare, forse perché cresciuta in questa realtà: mio papà da sempre vende frutta e verdura al mercato. Interagire direttamente con il venditore, chiedere consiglio sul prodotto da voler acquistare credo che sia il modo migliore per portare in tavola alimenti di prima scelta.
Ed è quello che ho fatto oggi, comprando delle ottime orate fresche! Il modo migliore per cucinare il pesce è farlo con cotture semplici, per gustare al meglio il suo sapore.
La ricetta di stasera prevede Orate al cartoccio con limone e timo, servite con una salsa alla rucola.
La rucola è ricca di calcio e di vitamina C, è un valido rimedio contro lo stress ed ha proprietà diuretiche, che la rendono perfetta per chi desidera favorire l’eliminazione delle tossine da parte dell’organismo.
Basta parlare, mettiamoci ai fornelli!

Ingredienti:
4 orate
2 limoni
4 rametti di timo
Capperi
8 pomodori ciliegino
Sale e pepe
Olio evo
Rucola
Pinoli

Pulite il pesce rimuovendo le interiora e sciacquandolo accuratamente sotto l’acqua corrente. Disponete il pesce su un foglio di carta da forno, riempite la cavità addominale con fette di limone, il rametto di timo, sale e del pepe.

IMG_6465
Tagliate i pomodorini a cubetti piccolini e adagiateli sopra il pesce con qualche cappero, aggiungete un filo di olio, salate e pepate.

IMG_6466
Scaldate il forno a 180°, richiudete il foglio di carta da forno creando un cartoccio e cuocete per circa 20 minuti

IMG_6467
Nel frattempo preparate la salsa frullando la rucola con dell’olio, dei pinoli, sale e pepe. Versatela in una ciotolina da portare in tavola in modo che ogni commensale si serva da solo.

IMG_6471 IMG_6472
Adagiate il cartoccio di pesce leggermente aperto sul piatto da portata e servite accompagnandolo con la ciotolina di salsa alla rucola e, per noi genitori, da un buon calice di vino bianco!
Buon appetito!

IMG_6483