Archivi tag: rosmarino

Hamburger con fagioli di soia e rosmarino senza glutine senza lattosio… un pranzo da favola

Un pranzo da favola

Si dice spesso che “il mare è una tavola!”
Tutti seduti inventiamo una favola.
C’era una volta:
forchetta, coltello e cucchiaio.
Erano cuoca, capitano e marinaio,
di una barchetta di coccio assai bella
che aveva la forma di una scodella.
Il tovagliolo dentro il bicchiere
davanti alla barca gonfiava le vele,
tutto era calmo, guardavo i gabbiani
nati muovendo per gioco le mani.
Quando ad un tratto dal mare  è arrivata,
come una pentola, la nave pirata.
La giovane cuoca ed il capitano
pronti a combattere mi saltano in mano.
L’attacco è dall’alto “Ma è minestrone!”
la barca è stracolma che gran confusione,
forchetta sviene, interviene cucchiaio
che in quattro bocconi ci salva dal guaio.
Il nemico è sconfitto, la barca è ormai vuota
resta sul fondo patata e carota,
torna un gabbiano nel cielo giocondo
continua la storia, è arrivato il secondo.
di Massimiliano Maiucchi

 

Questa è una delle filastrocche-storie preferite dalla mia piccola Greta, che ha deciso di chiudere la favola preparando proprio lei il secondo. Oggi in tavola per la Rubrica “C’era una volta…”  portiamo dei buonissimi hamburger vegetariani, senza glutine, senza lattosio, senza uova, usando fagioli teneri e di colore chiaro, dal gusto delicato: i fagioli di Soia Valfrutta, cotti a vapore e già pronti all’uso. Valfrutta, che aderisce al progetto Fedagri Qui da Noi, mi ha omaggiato dei suoi prodotti Cotti al vapore dove vitamine, sali minerali e il naturale sapore rimangono intatti e sono subito pronti da gustare.

Come tutti i bimbi Greta adora piatti semplici e gustosi, leggeri e saporiti: questi hamburger sono esattamente così! Il gusto di questi fagioli di soia è delicatissimo, e per dare un profumo speciale a questi hamburger abbiamo aggiunto il nostro amato rosmarino.
Pochissimi passaggi per un secondo che piacerà tantissimo ai vostri piccoli di casa!

Ingredienti per 6 hamburger:

300gr di fagioli di soia Valfrutta
1 patata lessata
rosmarino q.b.
sale q.b.
olio evo q.b.

I fagioli di soia Valfrutta sono già cotti, quindi basta versarli in una ciotola e frullarli. Aggiungete la patata schiacciata con una forchetta e il rosmarino tritato finemente con il coltello. Impastate bene il tutto, unite un goccio di olio e salate.
Ora con l’aiuto di un coppapasta preparate gli hamburger: Un paio di cucchiai all’interno della forma e schiacciate con il dorso di un cucchiaio. Noi li prepariamo piuttosto sottili perché alti non ci piacciono… sono troppo “pesanti”. Disponeteli su un foglio di carta forno e metteteli in frigorifero per 30 minuti. Potete cuocerli sia in forno a 180° per 20 minuti oppure passarli in padella come abbiamo fatto noi. Ungete leggermente una padella antiaderente e cuocete gli hamburger 5 minuti per lato: si formerà una leggera crosticina che i bimbi adoreranno!

Gli hamburger di fagioli di soia e rosmarino sono pronti: buon appetito!

Petto di Pollo allo Spumante profumato al Ginepro e Rosmarino

La Rubrica “L’Angolino del Papà” oggi vi fa compagnia di Sabato e vi propongo un secondo piatto semplicissimo, leggero e molto molto gustoso: PETTO DI POLLO ALLO SPUMANTE profumato al GINEPRO E ROSMARINO! Ricetta improvvisata, ma di grande successo, almeno sulla mia tavola: il papà di casa ha apprezzato tantissimo! Potrebbe essere un’idea interessante anche per la cena di San Valentino… festa dell’amore che si sta avvicinando: in pochi semplici passi porterete in tavola al vostro amato un piatto strepitoso! Vi lascio  la ricettina al volo e vi auguro un Favoloso week end!

Ingredienti per 2 persone:

1 petto di pollo intero
3 bicchieri di spumante non dolce
1 rametto di rosmarino
3 bacche di ginepro
1 cucchiaio di amido di mais
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.

Per questa ricetta usiamo il classico petto di pollo intero. Per prima cosa lasciatelo a marinare con lo spumante, il rosmarino e le bacca di ginepro per una decina di minuti. Trascorso il tempo, in un tegame dai bordi alti, con due cucchiai di olio, mettete il petto di pollo, con il rosmarino e le bacche di ginepro e rosolatelo su tutti i lati per qualche minuto. Aggiustate di sale e aggiungete lo spumante della marinatura, coprite e portate a cottura controllando sempre che il liquido non si asciughi mai troppo rischiando di bruciare il petto di pollo (aggiungete eventualmente un pochino di acqua o brodo). Una volto cotto togliete dal tegame e trasferite su un tagliere. Aspettate che si raffreddi un pochino e poi tagliate a fette. Nel frattempo al fondo di cottura unite l’amido di mais, così da restringere un pochino il sughetto e creare quella salsina gustosa e profumata dove “ritufferete” le fettine di petto di pollo così da insaporirle ulteriormente. Il piatto è pronto, non vi resta che impiattare, spolverare con un macinata di pepe e portare in tavola!

20170108_132118

photogrid_1486800033551

Lunedi non perdetevi la ricetta dei miei biscottini di San Valentino e della magnifica favola che accompagna questo speciale giorno!

Pizza bianca Funghi e Rosmarino senza glutine : primi incontri e nuove farine grazie al Rimini Gluten Free Expo 2015

Un evento meraviglioso, ben organizzato  spalmato su 4 giorni, con un programma intenso e ricco di interventi e progetti importantissimi sul mondo del SENZA GLUTINE: questa è stata la fiera di GLUTEN FREE EXPO 2015 di Rimini dal 14 al 17 Novembre scorso. Non potevo mancare a questo evento, da persona sensibile al glutine era importante per me CAPIRE di più, AVERE a disposizione persone competenti che mi spiegassero in diretta come trattare questo disturbo alimentare. Con una famiglia e bimbi piccoli è sempre difficile ritagliarsi del tempo ma ci sono riuscita e sono approdata Sabato 14,  in compagnia del marito, a Rimini Fiera. Una giornata fantastica, non solo per il contesto in sé e per tutto ciò che ho visto, ma anche perché questa occasione mi ha permesso di abbracciare la mia amica di rete LETI! Eh si, fino a quel giorno, la nostra amicizia era appesa, nel vero senso della parola, al cavo del telefono, unico mezzo insieme a mail e social, per comunicare. Condividere con lei questa esperienza e passare quasi due giorni insieme è stato meraviglioso. Ma torniamo alla mia giornata: Stand con tantissime farine, prodotti di ogni genere, dalla pasticceria ai gelati, dalla pasta alle pizze. E poi show cooking  e master lab interessanti e divertenti con chef rinomati come Ferrarini, Ranieri e Scaglione

10629651_10208660589738511_2541558516988693939_n

Grano saraceno con pesto di sedano, cipolline borettane caramellata con miele ai frutti di bosco, germogli e anacardi by Chef Marcello Ferrarini

12246830_896173420465649_9018937847911169430_n

Pizza preparata dallo Chef Scaglione

20151114_133104(0)

Ed ecco il piatto della Chef Ranieri, affiancata da Daniela, una delle blogger di Pentagrammi di Farina

E finalmente l’incontro con le mitiche ragazze del GLUTEN FREE TRAVEL & LIVING, Annalisa, Stefania, Michela, FabianaValentina, che oltre a presentare il loro bellissimo libro (che io ho già letto e riletto più volte)

12196315_10208586528807034_6614631702120186493_n

hanno raccontato con interventi interessantissimi il loro progetto, come affrontare il problema della celiachia e della sensibilità al glutine in famiglia e tanto altro. Trovate tutto sul loro sito, con i video delle interviste alle diretta interessate: non perdeteveli. Occasione migliore non potevo trovare per entrare anch’io in questo loro progetto: sono ufficialmente un’associata!

12240056_10208668875905660_5412404803263033743_n

E poi? … le grandiose Pentagrammine, come le chiamo io, le ragazze di PENTAGRAMMI DI FARINA: solo Alessia e Daniela erano lì e io sono stata super felice di poterle abbracciare!

E ancora la mitica Elisa, adoro le sue ricette: che bello poterla vedere di persona!

Tantissime farine hanno riempito la dispensa al ritorno, ma anche pasta e cereali: preparatevi, dalla prossima settimana ricettine nuove arriveranno sulla nostra tavola e vedremo l’effetto sulla ciurma. Vi anticipo che il Vice Capitano mi ha accompagnato a questo evento ed è stato il mio assaggiatore di fiducia: da pizze e focacce a pasta e dolci. Insomma il suo parere da NON INTOLLERANTE AL GLUTINE E DA NON CELIACO è stato per me fondamentale nella scelta delle farine e dei prodotti da portare a casa e provare! E sono stata molto felice di vederlo gustare alcuni piatti senza problemi, sarà più facile per me da ora in poi stare in cucina senza sentirmi “diversa”.

Rientriamo in cucina e sporchiamoci  di farina,  prepariamoci ad impastare utilizzando proprio uno dei nuovi prodotti SENZA GLUTINE arrivati direttamente dalla fiera di Rimini, e prepariamo una meravigliosa PIZZA BIANCA CON FUNGHI E ROSMARINO, semplicemente DIVINA !

Ingredienti:

300gr di Farina Revolution + q.b. per piano di lavoro
180gr di acqua
18gr di olio evo
10gr di lievito di birra
10gr di sale
5gr di zucchero
400gr di mozzarella per pizza
300gr di funghi misti sott’olio
rosmarino q.b.

Fate sciogliere il lievito nell’acqua insieme allo zucchero. Raccogliete la farina in una ciotola, unite piano piano l’acqua e iniziate ad amalgamare il tutto. Aggiungete l’olio e il sale e riversate il tutto sul paino di lavoro leggermente infarinato. Lavorate l’impasto fino ad ottenere una pasta liscia: vi assicuro che fino ad ora non avevo mai ottenuto un impasto così bello! Fate una palla e lasciate lievitare in un luogo caldo per 2 ore o comunque sino al raddoppio del volume.
Riprendete l’impasto, stendetelo su una teglia precedentemente unta

20151121_181357

condite con funghi ben scolati dal loro olio e mozzarella tagliata a cubetti. Infornate a 210° per 20 minuti circa.

20151121_183952

Sarò esagerata, ma è venuta fuori una pizza buonissima, alta e leggera come piace a noi, croccante sulla base e sul bordo, senza nessun retrogusto che spesso capita con i mix di farina.

20151121_184715

Greta e Serena non si sono neanche accorte che era una pizza SENZA GLUTINE, l’hanno gustata come mai fatto sino ad ora ed io SONO MOLTO FELICE!

20151121_184819

20151121_185052

Vellutata di finocchi

Il Martedì è la giornata di noi Mamme-Donne:  ricette semplici e veloci di cucina e non solo, per prenderci cura del nostro corpo. Oggi per la Nostra Rubrica “Bellissime Mamme” ho deciso di proporvi una ricettina light, facile e deliziosa, sfruttando tutte le proprietà del Finocchio. La Vellutata è uno di quei piatti “confort-food” che riscaldano cuore e anima, che appagano tutti i sensi e che mantengono il nostro corpo in linea. Come sempre pochi e ottimi ingredienti per una preparazione  semplice e veloce.

Ingredienti per 4 persone:

4 patate
4 finocchi
1/2 cipolla
1 rametto di rosmarino
acqua
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.
semi di chia

Lavate bene i finocchi e pelate le patate, tagliate le verdure a pezzi e mettetele a lessare in una pentola con abbondante acqua salata.

20150127_093200

Quando le verdure si sono ammorbidite, scolatele, tenendo da parte il brodo.
Nel frattempo fate imbiondire la cipolla tritata in una pentola con due cucchiai di olio evo, aggiungete le verdure e metà del brodo, lasciate sul fuoco qualche minuto. Con l’aiuto di un mixer ad immersione frullate finchè non avrete ottenuto una crema liscia e omogeneo, aggiungete ancora un pochino di brodo, condite con il rosmarino tritato, aggiustate di sale e pepe e portate a bollore.

20150127_181908

Servite subito la vostra vellutata con un filo di olio evo e con una spolverata di semi di chia.

20150127_192356

Per i vostri bambini, qualche crostino di pane tostato è perfetto!

20150127_192408

Tisana al Finocchio

Per la nostra Rubrica del martedì “Bellissime Mamme”, oggi voglio tornare alle origini presentandovi una buona tisana home made, sfruttando tutte le proprietà della verdura del mese : il finocchio (di cui vi ho parlato qui). A questo ortaggio sono attribuite proprietà digestive e stimolanti per lo stomaco e l’intestino, perfette contro la digestione lenta e le dispesie gastriche. Questa pianta dispone di proprietà carminative, che favoriscono l’eliminazione fisiologica di gas intestinali e che favoriscono la digestione.
Una preparazione facilissima con pochi e semplici ingredienti facilmente reperibili in ogni buona erboristeria. Eccovi la ricetta!

Ingredienti:

1 cucchiaino di semi di finocchio
mezzo cucchiaino di rosmarino
500ml di acqua

Portate a bollore l’acqua, spegnete la fiamma e mettete in infusione per 20 minuti i semi di finocchio, i fiori di tiglio e il rosmarino tritato.
Trascorso il tempo indicato, filtrate il liquido nelle tazze e bevete dopo i pasti.

20150126_092221
Questa tisana consumata tutti i giorni dopo i due pasti principali vi aiuterà a sconfiggere i vostri problemi digestivi.
A martedì prossimo!

Risotto alla zucca con rosmarino e nocciole: questo è per te…

Settimana scorsa sarebbero stati 89! E’ due anni che festeggio il tuo compleanno da sola, te ne sei andata il giorno di Natale: avevi paura che ci saremmo dimenticati di te? Mai! Impossibile dimenticare una Donna come te. Hai lasciato nel mio cuore e nella mia vita un vuoto immenso: sei stata la mia mamma, la mia confidente, la mia unica e vera amica, il mio esempio di vita. L’unica mia gioia è che hai potuto conoscere le mie bimbe: Serena ti ha goduto per 7 anni e Greta è riuscita ad avere anche se per poco le tue coccole e i tuoi baci. Parlo di te a loro tutti i giorni, perchè tu sei in me NONNA… sempre!
Sai cosa ho cucinato per il tuo compleanno? Il risotto che ti piace tanto, quello con la zucca! Ricordo ancora quando venivi a trovarmi e te lo preparavo: “L’è propì bon” mi dicevi in dialetto. Ho scelto con cura una bella zucca dolce, come tu mi hai insegnato e ho voluto aggiungere qualcosa di mio, come sempre. Questa volta ho messo delle nocciole… sono sicura che avresti tanto apprezzato questa versione!
Ciao Nonna, ci vediamo nei miei sogni!

Ingredienti:

320gr di riso Carnaroli La Pila
300 gr di zucca violina
1 scalogno
2 rametti di rosmarino
3 cucchiai di nocciole tritate
olio evo q.b.
raspadura
brodo vegetale q.b.

Pulite la zucca dai semi e dai filamenti, avvolgetela nella carta stagnola e mettetela in forno a 200° sino a quando non è morbida. Pulitela dalla buccia e fatela rosolare in un largo tegame con due cucchiai di olio, lo scalogno affettato e il rosmarino tritato.

20141008_192346

Fate insaporire e aggiungete il riso.

20141008_193021

Fate tostare leggermente e poi unite piano piano il brodo caldo portando a cottura. Spegnete la fiamma, unite le nocciole e una manciata di formaggio raspadura

20141008_195927

mescolate bene e servite il risotto con una spolverata di granella di nocciole.

20141008_200416

Un profumo meraviglioso e una cremosità unica

20141008_200507

Orecchiette con cavolfiore al rosmarino

E poi ci sono quelle giornate dove, con la gente giusta e nel posto giusto, dimentichi preoccupazioni e stanchezza. Ieri è stata una di quelle giornate: un sole caldo che illuminava i colli piacentini, un bellissimo agriturismo in mezzo al verde, buon cibo e ottimo vino e la cosa più importante una meravigliosa compagnia! Partiti poco prima di pranzo siamo rientrati per cena, stanchi e felici, doccia e tutti a nanna.

Stamattina dopo una buona colazione con fette biscottate e marmellata, via a scuola per Serena, mentre io, Greta e Mauro che, prima della sua nuova avventura lavorativa, starà a casa qualche giorno per godersi un po’ la famiglia, siamo andati a fare la spesa. Non avendo cenato ieri sera, siamo arrivati a pranzo affamati, quindi un buon piatto di pasta ci stava alla grande e quel bel cavolfiore sul banco del fruttivendolo era perfetto per la ricetta di oggi!
Qualche acciuga, del buon rosmarino fresco, pomodorini secchi e un formato di pasta che a noi piace molto, le orecchiette, naturalmente integrali, insieme per un piatto da leccarsi i baffi!

Ingredienti per 4 persone:

320gr orecchiette integrali
1 cavolfiore
3 filetti di acciuga
6 pomodorini secchi
2 rametti di rosmarino
Pecorino grattugiato
1 scalogno
Olio evo
Sale q.b.

Fate lessare in acqua salata il cavolfiore mantenendolo però al dente.

20140325_180401_1 20140325_183455_1

In una padella con tre cucchiai di olio fate sciogliere i filetti di acciuga con lo scalogno e il rosmarino.

20140325_183925_3

Aggiungete il cavolfiore ben scolato e fate saltare.

20140325_184128_2

Unite i pomodorini secchi e lasciate sul fuoco a insaporire per qualche minuto.

20140325_185411_2
Fate bollire le orecchiette, scolatele al dente e versatele nella padella con il sugo.

20140325_190513_1 20140325_192804_1

Fate saltare il tutto e servite ben caldo con una buona spolverata di pecorino e per noi grandi del peperoncino.

20140325_192835_2
Un piatto completo, saporito e gustoso, per apprezzare al meglio i prodotti che ci offre la natura!

20140325_193036_2