Archivi tag: ricotta

Torta salata di carote viola, porro e ricotta senza glutine senza lattosio: essere belle dentro

73c007795274935d245b01ecfa6f23adPer l’appuntamento mensile con la Rubrica “Bellissime Mamme” oggi voglio condividere con Voi amiche mamme e donne il mio essere Donna, Madre, Moglie, Figlia, Zia, Amica e non so cos’altro. Si, perché noi, siamo tutto questo racchiuso in solo corpo. In questa Rubrica spesso vi ho dato consigli su come mantenersi in forma, abbiamo cucinato piatti light, semplici e veloci per quelle mamme che hanno poco tempo. Abbiamo scoperto cibi che non sapevamo potessero farci bene. Abbiamo curato il nostro corpo dall’interno per essere belle fuori. E DENTRO? per essere belle fuori dobbiamo esserlo dentro, il nostro corpo è lo specchio della nostra anima. Possiamo anche essere magre, con addominali scolpiti, capelli perfetti e trucco impeccabile, ma vi assicuro che se dentro vi sentite uno schifo, chi vi guarda da fuori lo percepisce! E per essere belle dentro bisogna essere sereni con se stessi e DECIDERE DI ESSERE FELICI, cercando la gioia! Lo so, tante parole , ma vi assicuro che è proprio così. La vita spesso ci travolge come uno tsunami con i suoi momenti difficili: solo con la forza e la voglia di ritrovarsi si può sopravvivere e ricominciare a VIVERE. E se vivi bene, e dentro di te la gioia domina su tutto vi assicuro che anche senza trucco, con qualche chilo in più, voi sarete BELLISSIME! Da Donna a Donne credetemi, pensate a voi più spesso, dedicatevi più tempo, magari anche solo una semplice passeggiata all’aria aperta o un bagno caldo con sottofondo la vostra musica preferita. Da Donna a Donne… NON DIMENTICATEVI MAI E AMATEVI TANTO, perché LA PACE E LA GIOIA VIENE DA DENTRO, non cercatela fuori (cit. Buddha) . Oggi volevo solo condividere con voi la mia esperienza e il lavoro che sto facendo su me stessa e la mia ritrovata passione per il cibo regalandovi una ricettina semplice e gustosa, veloce e sana, con le mie amate carote viola, di cui qui vi ho parlato tempo fa. Una TORTA SALATA CON CAROTE VIOLA, PORRI E RICOTTA MAGRA SENZA LATTOSIO. Nel mio caso ho usato una sfoglia già pronta SENZA GLUTINE, ma in questa ricetta quello che conta è il gustoso ripieno! Ci rivediamo il mese prossimo con il nostro appuntamento mensile “Bellissime Mamme”!

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia nel mio caso senza glutine
2 porri
8 carote viola
300gr di ricotta magra senza lattosio
parmigiano grattugiato *
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.

* stagionato 48mesi è senza lattosio

20160910_130427Pulite le carote e il porro. Stufate il porro in un tegame con due cucchiai di olio, aggiungete le carote viola e fate cuocere a fuoco lento per circa 20 minuti, fino a quando non saranno cotte. Una volta fredde versate in una ciotola e unite la ricotta, aggiustate di sale e pepe e mescolate bene il tutto.

Srotolate la pasta sfoglia in una teglia, versate tutto il ripieno e spolverizzate con parmigiano. Infornate a 180° per circa 20 minuti. Non vi resta che farla raffreddare per qualche minuto e poi gustarla!

20160910_173048

Plumcake salato con lievito madre senza glutine e senza lattosio, erbette, ricotta e salame

A chi non piace il Salame? Direi a nessuno! Se poi è di qualità eccellente come il SALAME CLAI nessuno può resistergli. La CLAI è una Cooperativa agricola che opera nell’agroalimentare sia nel settore dei salumi, con una particolare specializzazione nel segmento del salame, che in quello delle carni fresche bovine e suine.
L’azienda opera principalmente in due stabilimenti: a Sasso Morelli di Imola (BO) dedicato alla produzione dei salumi e a Faenza (RA) dove si effettuano macellazione e sezionamento dei bovini e dei suini, adottando le procedure operative più avanzate per assicurare il benessere animale e alti standard di qualità nel sistema di trasformazione e lavorazione. Tutti i salumi CLAI sono prodotti utilizzando prevalentemente carni fresche italiane, coniugando la sapienza di esperti maestri salumieri con le migliori tecnologie produttive per garantire il massimo livello di gusto e sicurezza. Tutti garantiscono l’assenza di glutine, molti con l’aggiunta della spiga barrata, sono privi di latte e derivati. CLAI aderisce al progetto FEDAGRI QUI DA NOI 20160517_120412Tutti i salumi CLAI rispettano un rigoroso disciplinare che ne stabilisce gli ingredienti, la filiera, la lavorazione, a tutto vantaggio della qualità e del gusto per i consumatori. Tutti garantiscono l’assenza di glutine, molti con l’aggiunta della spiga barrata, sono privi di latte e derivati. CLAI aderisce al progetto FEDAGRI QUI DA NOI e mi ha gentilmente omaggiato di alcuni dei suoi straordinari SALAMI, che abbiamo immediatamente voluto assaggiare: sono irrestistibili! Oltre al classico PANE E SALAME, che di meglio non c’è , ho voluto preparare un piatto che alla ciurma piace tantissimo e che spesso porto in tavola al posto del pane: il plumcake salato che ho arricchito con erbette, ricotta senza lattosio e naturalmente salame, il campagnolo! 20160519_112607Una versione rustica, con farine senza glutine: un profumo meraviglioso e un sapore eccezionale! Vi lascio al volo la ricetta!

Ingredienti:

100gr di farina di riso integrale
200gr di mix-brot Schar per pane rustico
80gr di ricotta senza lattosio
1 mazzetto di erbette
8 fette di salame Campagnolo Clai
3 uova
2 cucchiai di olio evo
200gr di latte di soia naturale senza zuccheri
150gr di lievito madre senza glutine
sale e pepe q.b.

Lavate le erbette e lessatele in acqua bollente salata. Scolatele e tagliatele al coltello. Sciogliete il lievito madre nel latte, unite le uova con l’olio e aggiungete poi piano piano la farina. Incorporate le erbette con la ricotta e il salame tagliato a cubetti.

20160519_095634 20160519_100316

Aggiustate di sale e pepe e travasate tutto il composto nello stampo da plumcake rivestito da carta forno precedentemente inumidita e strizzata. Cuocete in forno a 180° per 35/40 minuti.
Non vi resta che estrarlo dallo stampo e farlo raffreddare su una graticola per qualche minuto.

20160519_112423

20160519_112519

Sandwich con spinaci, crema di ricotta light, pomodori e pistacchi: stimoliamo il metabolismo pt.8

Rieccoci dopo lo stop per le feste natalizie con la nostra Rubrica del Martedì “Bellissime Mamme”. Avete preso qualche chiletto durante queste feste? Io si, in fin dei conti in vacanza tutto è concesso! Ora bisogna rimettersi al “lavoro” e ritornare in forma, quindi continuiamo il nostro percorso iniziato qualche settimana fa alla scoperta degli alimenti che “stimolano il metabolismo”. Dopo POMPELMO, Tè VERDE, YOGURT, MANDORLE, CAFFè, TACCHINO e MELA, oggi parliamo di SPINACI! Il primo pensiero quando si pensa a questa verdura è il mitico Braccio di ferrobraccio-di-ferro-spinaci: la sua forza tutta racchiusa in un barattolo di Spinaci! Quale mamma non ha usato questo personaggio per invogliare i propri bimbi a mangiare Spinaci? Bisogna ammettere che sono un alimento non sempre facile da utilizzare in cucina perché avendo un sapore particolare spesso non piace a tutti. Già in passato avevamo parlato di Spinaci,  qui trovate tutto, e avevamo scoperto quanto questo alimento è importante per una sana alimentazione. Infatti gli SPINACI, alimento a foglie verde scuro, contengono clorofilla e sono un alimento a basso contenuto caloricoimagesCAFL4YDY Ma la caratteristica importante di questo alimento, che lo inserisce nei 15 alimenti per stimolare il metabolismo,  è la presenza delle vitamine, in particolar modo della vitamina del gruppo B che svolgono un ruolo chiave nella sintesi del DNA, nel sistema nervoso centrale, nel metabolismo di carboidrati, grassi e proteine ​​e nella produzione di energia. Un apporto inadeguato può causare sintomi di stanchezza e depressione, rallentando automaticamente il metabolismo.  Inoltre questo alimento contiene magnesio, un minerale utile per la muscolatura, i nervi, le funzioni del cuore, la sintesi proteica e per dare energia al metabolismo. Non ci resta quindi che inserire questo alimento più volte nella nostra dieta, così da usufruire di tutte le sue proprietà al meglio. Alcune ricettine light  con gli spinaci ve le ho già proposte: dall’Insalata con Mela, Arancia e Noci, al Centrifugato di Spinaci, Zenzero e Pompelmo,  alle cocotte di Frittata di quaglia  e ancora al Plumcake di Spinaci  o al Risotto alle erbe aromatiche . Oggi ho pensato invece ad una ricetta per un Quick lunch, un pasto veloce da potersi anche portare al lavoro o per chi come me, spesso rientra a casa tardi per pranzo e improvvisa con quello che ha in frigorifero. E’ nata proprio così questa ricetta che si prepara in 15 minuti al massimo: un delizioso SANDWICH, con pane integrale (nel mio caso fatto da me ma va benissimo anche altro, se integrale molto meglio) spinaci, crema di ricotta light, pomodori e granella di pistacchi!

Ingredienti:

2 fette di pane integrale (per un peso massimo di 50gr)
1 cucchiaio di ricotta light (nel mio caso senza lattosio)
1/2 cucchiaino di curcuma
1/2 cucchiaino di timo
sale e pepe q.b.
1 cucchiaino di granella di pistacchi
1/2 pomodoro ramato
40gr di spinaci (potete usare anche quelli surgelati)
1 cucchiai di olio evo

In un tegame con un cucchiaio di olio fate appassire gli spinaci con un pizzico di sale, ci vorranno 5/6 minuti al massimo; nel frattempo tostate il pane e preparate la crema di ricotta: in una ciotola unite la ricotta, la curcuma, il timo e una generosa spolverata di pepe macinato. Lavorate il tutto amalgamando bene gli ingredienti.

20160110_122844

Tagliate il pomodoro a fette sottili.
Non vi resta ora che comporre il vostro panino: su una fetta di pane spalmate la crema di ricotta, sopra gli spinaci, le fettine di pomodoro con un pizzico di sale e la granella di pistacchi.

20160110_123215

Chiudete con l’altra fetta di pane, pressate leggermente e tagliate in due. Fermate con uno stuzzicadenti e sedetevi comodamente in un posto silenzioso lontano da telefono e computer e godetevi serenamente questo delizioso sandwich!

20160110_123735

20160110_123728

Ci vediamo martedì prossimo per scoprire un altro cibo che “stimola il metabolismo” !

Gnocchi di ricotta al profumo di Mandarino su crema di parmigiano: cucinare nel silenzio

Svegliarsi la domenica mattina nel totale silenzio della casa è una cosa meravigliosa: il sabato sera la ciurma è andata a letto tardi, cartoni in tv e lavoretti ci hanno impegnato un po’! Un silenzio meraviglioso riempiva la casa e mi ha accompagnato nella realizzazione di questi buonissimi gnocchi di ricotta: niente musica o tv accesa, solo io e i miei pochi ingredienti! Ricotta, uova, parmigiano, farina e il profumo dei miei cari mandarini, che oltre ad essere stati la mia colazione mattutina, ho usato per profumare questa pasta fresca. Un piatto semplice e delicato, profumato e gustoso, senza glutine, una ricetta che consiglio a tutti di provare! La ciurma li ha gustati volentieri per il pranzo, con tanto di bis e scarpetta a questa crema facile e veloce che li accompagna. Vi lascio velocemente la ricetta… provateli!

Ingredienti:

500gr di ricotta magra fresca
2 uova
270gr di farina di riso Almaverde
100gr di parmigiano
scorza grattugiata di 2 mandarini
sale q.b.

succo di 1 mandarino
2 bicchieri di latte di riso al naturale
150gr di parmigiano

Fate scolare la ricotta dentro un colino in modo che perda la sua acqua. Trasferitela in una ciotola e unite le uova, il parmigiano, la scorza dei mandarini e un pizzico di sale. Aggiungete la farina setacciata e iniziate a lavorare l’impasto ( la quantità di farina dipende dal tipo, probabilmente usando farina normale ne basterà meno).

20141207_121706
Una volta ottenuta una palla prendete un po’ di impasto per volta e formate i classici filoncini che tagliarete a tocchetti per formare gli gnocchi. Man mano che li preparate posizionateli su un vassoio spolverato di farina.

20141207_123606

Lasciate riposare e nel frattempo preparate la crema di parmigiano. Mettete il latte e il succo del mandarino in un pentolino e aggiungete piano piano il parmigiano continuando a mescolare sino ad ottenere una vera e propria crema. Se la desiderate più densa aggiungete più parmigiano o mettete meno latte.
Versate gli gnocchi in una pentola di acqua salata in ebollizione e quando vengono a galla scolateli e uniteli alla crema. Amalgamate bene il tutto e servite con una grattugiata di scorza di mandarini.

20141207_130951

Buon appetito!

20141207_131013

Questo è il lavoretto che abbiamo fatto: vi piace il nostro Babbo Natale?

20141207_144345

Polpette di Fave e ricotta: i bocconcini della vittoria!

Mettersi in cucina quando si diventa Mamma vuol dire intraprendere un nuovo percorso, una nuova avventura. L’obiettivo è sempre lo stesso: cercare di far mangiare bene e in modo sano i propri bambini. Per alcuni alimenti basta poco per portarli in tavola e farli apprezzare, per altri la fantasia non deve mancare. Le fave, insieme agli spinaci, sono sempre state, nel mio caso, i due ortaggi più difficili da far accettare a Serena, più per l’aspetto che per il gusto. Quindi da anni, mi sbizzarrisco in ricettine solo per lei, cercando di inventare piatti simpatici, gustosi che mantengono il sapore di questi meravigliosi ortaggi e tutte le loro proprietà. Oggi vi propongo il piatto che mi ha fatto vincere questa sfida, il primo che Serena ha mangiato, anzi “gustato con amore”, e che oggi ripropongo anche alla piccola Greta. Un piatto, bellissimo e buonissimo, che i vostri bimbi adoreranno: deliziosi bocconcini vegetariani di fave e ricotta, ricoperte da una crosticina croccante di farina di mais, accompagnati da una fresca insalata di rucola e pomodori e da una dolce salsa ai peperoni. Un piatto completo colorato, buono, adatto a tutta la famiglia!

Ingredienti:

500gr di fave
300gr di ricotta fresca magra
100gr di raspadura o formaggio grattugiato
1 uovo
1 cucchiaio di farina integrale
1 cucchiaio di pangrattato
Farina di mais per la panatura
Olio evo
Sale q.b.
2 peperoni rossi
1 peperone giallo
Basilico fresco

In un tegame sbollentate le fave in acqua bollente per 5 minuti, sgocciolatele e spellatele.

20140331_184301

Versate le fave in un tegame con 2 cucchiai di olio evo e un mestolo di acqua, salate, mettete il coperchio e lasciate cuocere per circa 20 minuti sino a quando le fave risulteranno molto morbide e tenderanno a disfarsi.

20140331_190642
Nel frattempo preparate la crema di peperoni: lavate i peperoni, tagliateli a pezzetti piccoli e metteteli in un tegame con due cucchiai di oli, del basilico fresco e un mestolo di acqua. Lasciate cuocere per circa 20 minuti sino a quando non saranno teneri. Trasferiteli in una ciotola e frullateli bene sino a ottenere una crema.

20140331_193918

Aggiustate di sale e trasferite in un bricchetto che porterete in tavola.

20140331_194411
Frullate le fave con un mix a immersione, aggiungete l’uovo, il formaggio grattugiato, la ricotta, il cucchiaio di farina e il pangrattato.

20140331_191237 20140331_191724

Mescolate il tutto sino a ottenere un composto morbido. Formate delle palline della grandezza che preferite, passatele nella farina di mais e sistematele su una teglia con carta forno leggermente oliata.

20140331_192824
Mettete in forno preriscaldato a 180° per 25 minuti. Quando diventano dorate, sfornatele e servitele su un letto d’insalata di pomodori e rucola e accompagnate dalla dolcissima salsa di peperoni.

20140331_200727 20140331_200901

CON QUESTA RICETTA PARTECIPO AL CONTEST :”Come ti piace farle? Le Polpette” di Kitchen Pinching!

bannerpolpette