Archivi tag: ricetta indiana

Filetto di Salmone al Curry: stimoliamo il metabolismo pt.15

Ed eccoci al nostro appuntamento bis-mensile del Martedì con la Rubrica “Bellissime Mamme” . Come vi dicevo qui, questo mese doppio appuntamento e ultimo per quanto riguarda il nostro percorso alla conoscenza dei 15 cibi che ci aiutano a Stimolare il metabolismo. FB_IMG_1435238875347 Dopo POMPELMO, THè VERDE, YOGURT, MANDORLE, CAFFè, TACCHINO, MELA, SPINACI, FAGIOLI, FRIGGITELLI, BROCCOLI, FARINA DI AVENA, LATTE DI SOIA E CANNELLA, oggi parliamo di CURRY! Il curry indiano o masala è una miscela ben dosata di spezie diverse, la ricetta classica comprende pepe nero, cumino, coriandolo, cannella, curcuma, ma anche chiodi di garofano, zenzero, noce moscata, fieno greco, peperoncino. imagesBILQ56X3Una prelibatezza diffusa dall’egemonia inglese in terra indiana, trasportata viaggio dopo viaggio e utilizzata per insaporire i piatti.  Anche il nome è una modifica di matrice anglosassone del termine di origine Tamil, perché in India la suddetta miscela è più conosciuta come masala. Curry significa salsa, zuppa e deriva dalla parola Cari. La differente miscelazione ha fatto si che il nome cambiasse di nazione in nazione:  in Thailandia il curry è più diffuso con la terminologia green curry o kaeng khiao wan, ed è verde per l’alta percentuale di polveri a base di basilico.  A Singapore e Malacca è conosciuto come kaeng kari o curry giallo, e kaeng phet. Nella cultura cino-tahilandese è noto come Prik khing curry e il massaman curry o nam phrik kaeng massaman. Mentre in Giappone è chiamato karē. La particolarità che differenzia i vari curry è data dagli ingredienti che compongono le diverse miscele. Ogni curry è differente, anche nelle rispettive terre d’origine, e la combinazione e le dosi costituiscono la creazioni di una miscela che va dal saporito, al mediamente piccante (mild) fino al molto piccante (sweet). La cucina italiana da tempo ha inserito il curry tra le spezie più utilizzate, per insaporire con leggerezza contorni, primi e secondi. untitled (75)Facile da miscelare può trasformarsi in crema, salsa e colore per la tavola; è indispensabile però spargere la mistura di spezie con l’ausilio di un cucchiaino, quindi mai a pioggia diretta sui vapori dei cibi in cottura. In questo modo la fragranza e il sapore rimarranno intatti, mescolandosi e amalgamandosi alle pietanze. I piatti tipici conosciuti sono moltissimi: il Dal indiano, il classico Pollo al curry e le varie zuppe di verdure. Oggi voglio proporvi un secondo piatto, di pesce, che ho gustato in un ristorante l’anno scorso e che spesso ripropongo alla ciurma perché è buonissimo, oltre ad essere leggero: SALMONE AL CURRY! Un piatto semplice, che richiede pochissimo impegno, dai mille profumi, esotico e gustoso al punto giusto…un piatto che dovete provare se non lo avete ancora fatto. Io ho utilizzato un mix di curry giallo  che ho preso in un negozio indiano e contiene pepe nero, cumino, coriandolo, cannella, curcuma, chiodi di garofano, zenzero, noce moscata, fieno greco, peperoncino. Ho accompagnato il tutto da quinoa e mais, voi potete scegliere anche del riso basmati, o riso rosso selvaggio! Non mi resta che lasciarvi la ricetta, ci rivediamo a luglio per un altro appuntamento con la Rubrica dedicata a noi … bellissime Mamme!

Ingredienti:

2 filetto di salmone
2 cucchiai di salsa di soia
2 cucchiaini rasi di curry
1 limone bio
2 cm di radice di zenzero
sale e pepe q.b.
olio evo q.b.
50gr mix di Quinoa e Mais Pedon
Menta q.b.

20160627_105624Mettete il salmone in una ciotola, aggiungete la salsa di soia, la bucci grattugiata del limone e un pò di menta sminuzzata e lasciate marinare per 1 ora in frigorifero. Nel frattempo cuocete il mix di Mais e Quinoa, scolatelo bene e condite con olio evo, una macinata di pepe e zenzero grattugiato. Lasciate riposare e raffreddare. Riprendete il salmone, scolatelo e tamponatelo per asciugarlo. Ricoprite il salmone con il curry e con scorza di limone, massaggiate bene così che le spezie insaporiscano il filetto.
Scaldate una padella con un filo di olio e cuocete il salmone a fiamma media per qualche minuto per lato. Non vi resta che impiattare con il contorno scelto e portare in tavola!

20160627_122121

20160627_105450

20160627_122126

Informazioni e immagini prese dal Web

 

Pollo al curry con latte di cocco e riso venere: partiamo per l’India?

Settimana scorsa su Sky era in programmazione il film della Disney “Million dollar Arm” basato su una storia vera, i due primi ragazzi indiani inseriti nella Major League Baseball americana. Naturalmente visto lo sport in questione, da ex giocatore di baseball Mauro non ha voluto perdersi il film. Il film è molto carino, lo abbiamo visto tranquillamente con le bimbe, immagini meravigliose, una realtà, quella indiana, piena di valori, tanto distante da noi ma di grande insegnamento, specialmente per i bambini. E poi tanti colori e profumi, dai vestiti, alla cucina. L’India, come vi ho già raccontato qui, è un paese che da sempre affascina me e Mauro, un posto che ci piacerebbe visitare in futuro, tutti insieme. Quando di parte? chiede Serena, incuriosita dalle immagine viste.
Così, avvolta da questo desiderio, ho cucinato per tutto il week end piatti indiani come questo pollo al curry, reso particolare dall’aggiunta di latte di cocco e utilizzando il riso venere al posto del basmati. Il curry o masala originale comprende pepe nero, cumino, coriandolo, cannella, curcuma e anche chiodi di garofano, zenzero, noce moscata, fieno greco, peperoncino, zafferano, cardamomo. Trovate già pronti in commercio queste miscele di spezie varie o potete prepararla voi, come ho fatto io, tranquillamente in casa con le spezie che più vi piacciono. Il mio curry è a base di curcuma, cannella, zenzero, noce moscata, pepe bianco e peperoncino.
La mia ciurma, da sempre abituata al sapore delle spezie, apprezza tantissimo questi piatti completi, profumati e leggeri, e come sempre ripulisce con tanto di scarpetta la ciotola del pollo. La loro curiosità in tavola mi lascia sempre a bocca aperta e stimola sempre di più la mia creatività ai fornelli: sorprenderli e invogliarli a mangiare sempre più cose è il mio obiettivo! Ora vi lascio la ricetta… vi aspetto i prossimi giorni per un’altra favola in tavola!

Ingredienti per 4 persone:

300gr di riso venere
400gr di petto di pollo
100ml di latte di cocco
2 cucchiaini di curry
1 cucchiaino di gomasio
olio evo q.b.
sale q.b.
pomodori pachino

Pulite il petto di pollo e tagliatelo a bocconcini. Mettetelo in una ciotola con il latte di cocco, due cucchiai di olio evo, un pizzico di sale e lasciatelo marinare per 30 minuti. Nel frattempo cuocete il riso venere e una volta scolato mettetelo nelle formine a raffreddare. In una padella con un cucchiaio di olio mettete il pollo scolato dalla marinatura e aggiungete il curry, fate saltare leggermente, unite un cucchiaio di marinatura  e il gomasio e portate a cottura, circa 10 minuti.

20140812_191343

Preparate una semplice insalata di pomodori: tagliateli a cubetti e conditeli con olio e sale.
Ora non vi resta che comporre il piatto e servire in tavola!

20140812_192112