Archivi tag: primo

Spaghetti integrali con finocchi al limone e briciole croccanti

Preparare qualcosa di salutare quando i bimbi sono malati, che non sia il classico pasto da ospedale, non è sempre facile. Spesso non hanno voglia di mangiare, ma, senza insistere troppo, bisogna comunque stuzzicare il loro appetito con piatti leggeri ma golosi. Quello che ho preparato oggi a pranzo per le mie pupe è uno di quei piatti che sembrano poco appetitosi ma che in realtà sono molto goduriosi: spaghetti integrali con finocchi al limone e briciole croccanti! Ricordate che il limone è il frutto che contiene più vitamina C quindi perfetto nei periodi di convalescenza.

Ingredienti:

250gr spaghetti integrali
1 finocchio
1 limone
Menta
2 fette di pane integrale in cassetta
Olio evo
Sale
pepe

Lavate il finocchio e tagliatelo a fettine sottilissime. Mettete in una padella dell’olio e fate cuocere il finocchio aggiungendo il succo del limone e la sua scorza grattugiata.

IMG_7614 IMG_7615

Unite qualche fogliolina di menta spezzettata e aggiustate di sale.

IMG_7616

Mentre il finocchio cuoce, tagliate le fette di pane con un coltello a pezzetti e metteteli in un tegame con un filo di olio caldo ad abbrustolire. Appena sono croccanti, fate raffreddare e poi con le mani sbriciolate ancora.

IMG_7617 IMG_7619

IMG_7621

Lessate gli spaghetti in acqua bollente leggermente salata, scolateli e fateli saltare nella padella con i finocchi che nel frattempo si saranno ben cotti. Aggiungete ancora della scorza di limone e della menta fresca.

IMG_7625 IMG_7626

Servite gli spaghetti profumati spolverizzandoli con le briciole di pane croccante, un giro di olio evo e per noi adulti aggiungete un po’ di pepe.

IMG_7631

Serena, con la febbre, ha mangiato tutto … e voi che dite? Vi stuzzicano?

Zuppa ai carciofi

Ore 18.30, apro la porta di casa dopo una giornata intensa: che si mangia stasera? Serena deve studiare, Greta è stanca ed io sono priva di fantasia. Apro il mio amato congelatore: qualche vasetto di sugo pronto, dei ravioli freschi che avevo preparato settimana scorsa, delle bistecche che non oso scongelare nel microonde perché contraria, carciofi freschi già puliti e i piselli dell’orto del nonno Luigi. Lampo di genio: i carciofi sono la verdura del mese … insieme ai piselli potrei preparare una buona zuppa che riscalda un po’ le ossa in questa giornata uggiosa. Le bambine sono d’accordo, così mi metto subito ai fornelli mentre Greta si rilassa davanti alla tv e Serena ripete la lezione di storia.
Non sono una di quelle persone che riempie il freezer di cose surgelate, infatti, a parte la carne e il pesce (che compro una volta a settimana e cerco di consumare subito), le poche verdure che ho nel congelatore sono fresche. Ho la fortuna di avere un suocero con un piccolo orto e il papà fruttivendolo, quindi, come per i piselli o altri legumi, quando è stagione si preparano le vaschette e si congelano per i periodi dove la verdura non si trova fresca. I carciofi li abbiamo preparati con la mia mamma quindici giorni fa, dopo che papà aveva portato a casa una cassetta di carciofi piccoli, le classiche mammole, rare in questo periodo.
Ciò non toglie che si non possono usare tranquillamente le verdure surgelate, basta prenderle di qualità!

Ingredienti:

3 patate medie
400 gr di piselli
500 gr di carciofi
60 gr di panna acida
1 porro
Salvia, timo, rosmarino
750 ml di brodo o acqua calda con un dado
3 cm di zenzero fresco
Olio evo
Sale e pepe q.b.
Parmigiano grattugiato
Pane

In una casseruola con un cucchiaio di olio evo fate rosolare il porro tagliato a fettine e unite le erbe aromatiche tritate a coltello.

IMG_6901

Aggiungete la patata a cubetti, i piselli, i carciofi e mescolate bene il tutto.

IMG_6902 IMG_6903 IMG_6904
Grattugiate lo zenzero e aggiungetelo nella casseruola, coprite tutto a filo con il brodo e coprite. Lasciate cuocer per circa 30 minuti.

IMG_6905 IMG_6909
Prelevate una parte della zuppa e frullatela con il mixer a immersione.

IMG_6910

Rimettete nella casseruola aggiungendo la panna acida. Regolate di sale e pepe e spegnete la fiamma.

IMG_6912 IMG_6914

Nel frattempo in una padella fate tostare del pane con un filo di olio.

IMG_6913
Distribuite la zuppa nei piatti con qualche fetta di pane tostato e una spolverizzata di parmigiano grattugiato. Servite in tavola e, per noi grandi, un bel bicchiere di vino rosso, magari un buon Valpolicella, per rilassarci a tavola dopo una lunga giornata.

IMG_6919 IMG_6923

Risottino giallo al cavolfiore

Le bimbe, affacciate alla finestre, attendono con trepidazione la “famosa” nevicata di cui non fanno altro che parlare i telegiornali. Per ora solo un leggero nevischio, ma la magia che porta con sé questo evento meteorologico già è nell’aria, come una splendida poesia, e Serena, la più grande, spera di svegliarsi domani mattina e trovare tutto ricoperto di un bianco candido e splendente!

Nevica

Sopra i tetti, sulle strade
piano piano, lieve lieve
cade giù la bianca neve.
Danza, scherza, su nell’aria,
si rincorre, si riprende
e poi lenta lenta scende.
Come candida farfalla
che è già stanca del suo volo
si riposa sopra il suolo
ed in breve lo ricopre
d’un uguale bianco manto:
sembra tutto un dolce incanto. (P. Guarnieri)

Non disperate se domani mattina le strade sono bloccate, non sentitevi “prigionieri”, coprite bene i vostri bimbi e con loro tornate fanciulli giocando con la neve e ritrovando quell’innocenza e quella gioia che offrono le piccole cose che la vita frenetica di tutti i giorni ci fa dimenticare.
La gioia delle mie bimbe ha creato una bellissima atmosfera in casa, così ho pensato di coccolarle con uno dei loro piatti preferiti e secondo me perfetto per una serata in attesa della neve: un caldo e cremoso risotto!

Ingredienti:

280gr riso integrale
1 bustina zafferano
1 porro
½ cavolfiore
Brodo vegetale
Raspadüra
Olio evo
Sale

Preparate il brodo vegetale e ai soliti ingredienti come carota, zucchina, cipolla e patata unite il cavolfiore.
Filtratelo dalle verdure e rimettete dentro il cavolfiore, che avrà lasciato già il suo sapore nel brodo.
IMG_6722
In una casseruola mettete il porro a soffriggere con due cucchiai di olio evo.

IMG_6718

Aggiungete il riso e fatelo tostare leggermente.

IMG_6719

Unite il brodo piano piano sino a cottura.

IMG_6721

Ricordate che il riso integrale richiede una cottura più prolungata e non contiene amido, quindi il trucco per renderlo cremoso sta nella mantecatura. A 5 minuti dalla cottura aggiungete il cavolfiore e mescolate bene, vedrete che si disferà incorporandosi perfettamente con il risotto.

IMG_6723

Aggiungete per ultimo lo zafferano.

IMG_6724
Spegnete la fiamma e mantecate il risotto con la raspadüra (questo è il mio trucchetto per creare la famosa onda senza usare altri grassi come il burro).

IMG_6725

Mescolate bene il tutto e servite ben caldo con una leggera spolverata di parmigiano e gustatevi questo risotto salutare, leggero e gustosissimo, ideale per una calda cena in famiglia!

IMG_6726

Risotto ai frutti di mare con pesto di broccoli

Svegliarsi la mattina con i raggi del sole che attraversano la finestra, in una domenica di gennaio, è qualcosa di magico. Un sole caldo e un leggero vento freddo sono la combinazione ideale per una bella giornata all’aperto, sognando la primavera! Un pranzo all’insegna della bella stagione, con pesce e verdure, semplice ma elegante, per poi uscire a godersi la giornata. Oggi un buon risotto ai frutti di mare con pesto di broccoli.

Ingredienti:

200gr broccoli
Basilico fresco
Pinoli
Olio evo
Sale q.b.
300gr riso vialone nano
500gr misto frutti di mare per risotti fresco o surgelato
6 pomodori ciliegino
1 bicchiere di vino bianco
Brodo di pesce o vegetale

Lessate i broccoli in acqua bollente salata. Scolateli e frullateli con il basilico fresco (la quantità che preferite), i pinoli, del sale, olio evo sino alla consistenza di una crema non troppo densa (eventualmente aggiungete qualche cucchiaio di acqua di cottura dei broccoli).

IMG_6605 IMG_6606
In un tegame con olio, mettete il misto di mare e i pomodorini a cubetti, fate cuocere qualche minuto poi aggiungete il riso, fatelo tostare leggermente e sfumate con il vino bianco.

IMG_6607
Portate a cottura il riso aggiungendo piano piano il brodo caldo.
Spegnete il fuoco e aggiungete un cucchiaio di pesto, mantecate bene il tutto.

IMG_6610

Impiattate e servite in tavola con altro pesto a parte!

IMG_6612
Il pesto è un modo veloce e semplice per far mangiare ai bambini alcune verdure che solitamente non piacciono. Sentirete la delicatezza del pesto che vi ho presentato oggi, il sapore del broccolo è quasi del tutto inesistente e il colore verde brillante è un tocco di classe per ogni piatto!
Le mie bimbe hanno voluto il bis … fidatevi è un piatto veramente buono!

Cous Cous con broccoletti e gamberetti su crema di pomodoro

Riguardando le foto della scorsa estate ne ho trovata una spettacolare: un piatto di cous cous che ho mangiato in un fantastico ristorante a San Vito lo Capo! Il cous cous, alimento della cucina mediterranea, è una valida alternativa al classico piatto di pasta. E’ importante portare a tavola per i nostri bambini una grande varietà di cibi in modo da poter far loro esplorare il grande panorama culinario e dar loro la possibilità di scegliere i loro piatti preferiti. Ricordate che i bambini tendono a emulare il comportamento dei genitori anche nelle abitudini alimentari, quello che mangiate voi lo vorranno assaggiare anche i vostri bambini. Chi desidera che i propri figli si nutrano in maniera equilibrata e pratichino molto movimento, deve dare in casa il buon esempio.
Visto che il cous cous è un piatto che piace a tutta la famiglia, ho pensato di farlo stasera, in una versione salutare mare e monti con broccoli e gamberetti.

Ingredienti:
280gr di cous cous integrale di farro
600gr di broccoletti
250gr di gamberetti precotti
200gr di pomodoro da fare a cubetti
500gr passata di pomodoro
Basilico
Olio evo
Sale e pepe

Lavate i broccoli e lessateli in acqua bollente salata. Scolateli (tenendo da parte l’acqua di cottura per il cous cous) e metteteli da parte.

IMG_6363

Cuocete il cous cous come da istruzioni sulla scatola, spegnete e fate riposare con il coperchio per 20 minuti. Distribuite il cous cous in stampini e lasciateli prendere forma.

IMG_6458

Preparate della salsa di pomodoro mettendo la passata in un tegame con del basilico, olio, sale e pepe. Fate cuocere sino a quando la salsa non risulta vellutata.

IMG_6456

In una padella con un filo di olio fate saltare i broccoletti con i gamberetti e il pomodoro a cubetti. Aggiustate di sale e pepe.

IMG_6459

Distribuite la salsa di pomodoro sul piatto piano, sformate gli stampini di cous cous e adagiateli sulla salsa. Guarnite con il mix di broccoletti, gamberetti e pomodorini e servite!

IMG_6460
In alternativa alla salsa di pomodoro, per renderlo ancora più particolare, gustoso e “siciliano” potete prepararlo con una salsa di melanzane e menta!

Ribollita a modo mio

“Vivere o sognare? Improvvisare o seguire una ricetta?”  … in questo periodo sto “cercando” di leggere  “ La collezionista di ricette segrete”, un’avvincente libro sull’amore per la cucina.
Io credo che l’unione tra la tradizione e la modernità sia l’arma vincente di una ricetta. Non puoi stravolgere una piatto tipico regionale come può essere una carbonara piuttosto che i tortellini bolognesi o la nostra amata pizza. Loro rappresentano una cultura, raccontano storie di luoghi e persone .  Una cosa la puoi però fare … migliorare il loro gusto, aggiungendo sapori e aromi nuovi, rendendoli un po’ più tuoi!
E’ quello che ho fatto io stasera preparando la famosa zuppa toscana “la Ribollita”  a modo mio. Ho mantenuto gli ingredienti principali, ho tolto e aggiunto qualcosina usando gli stessi tempi e modi di cottura della ricetta classica, per rendere il mio piatto più consono al palato delle bambine.
Come prevede la tradizione toscana ho preparato il piatto nel primo pomeriggio (ancora meglio il giorno prima), per poi riscaldarlo per la cena di stasera: minestra ribollita!

Ingredienti:

500gr fagioli ( io avevo in casa i borlotti già pronti, ideale sono i cannellini secchi da lasciare in ammollo una notte)
1 cavolo nero
2 carote
2 gambe di sedano
1 patata
1 pomodori pelati
½ cipolla
Timo e rosmarino
120gr pancetta a cubetti
Brodo vegetale
prezzemolo
Olio evo
Sale e pepe
Raspadura
Pane a fette tipo toscano

Tagliate a pezzetti carota, sedano e cipolla. In una casseruola abbastanza grande fateli rosolare per qualche minuto con la pancetta.

IMG_6256

Aggiungete il prezzemolo e il pelato.

IMG_6257 IMG_6258

Fate cuocere per un paio di minuti e poi unite il timo e il rosmarino, fagioli e patate.

IMG_6259  IMG_6260

Per ultimo unite il cavolo nero fatto a listarelle.

IMG_6261

Coprite con il brodo vegetale e cuocete con il coperchio per un paio di ore.

IMG_6262

Prelevate una parte della zuppa e frullatela a crema, aggiungetela  alla restante parte e mescolate bene.

IMG_6263 IMG_6264

IMG_6265 IMG_6267

Stasera ho rimesso sul fuoco la pentola e dal bollore ho lasciato cuocere ancora per 15 minuti. Nel frattempo preparate le fette di pane facendole abbrustolire in una padella.

IMG_6272

Adagiate una fetta sul piatto da portata con un filo di buon olio evo, cospargete con della raspadüra, decorate con altre fette di pane e aggiungete due abbondanti mestoli di minestra.

IMG_6270 IMG_6274

IMG_6276 IMG_6273
Servite con del formaggio grattugiato e gustatela calda: un piatto povero e umile ma ricco di sapori e di tradizioni!

Garganelli con cavolfiore al profumo di timo

Dopo il digiuno “forzato” di ieri (tra mal di gola, raffreddore e febbre lo stomaco era completamente ribaltato)stamattina mi sono svegliata con una fame da lupo. Purtroppo il mio stare meglio non vale per la piccola Greta, completamente intasata di raffreddore. La fortuna per ora è che a lei la fame non manca: Colazione mega abbondante con la mia ottima torta ai kiwi, break con la mia amica Gloria a metà mattina (torta e thè), un pranzo caldo con un bel risottino giallo e per merenda, insieme a Serena, spremuta di arancio e pane e marmellata! Direi che sino ad ora non ci siamo fatte mancare nulla!
Vista la cena improvvisata di ieri, per stasera pensavo di preparare qualcosa di più “sostanzioso” e appetitoso per tutti. Non sono uscita a fare la spesa così ho improvvisato con quello che avevo in frigo: pancetta, pecorino, cavolfiore e formaggi vari! Idea: un bel piatto di pasta e un tagliere di formaggi con le mie marmellate!

Ingredienti:

1 cavolfiore
300gr garganelli o pasta a scelta
100 gr pancetta affumicata a cubetti
1 cucchiaino di curcuma
1 rametto di timo
pecorino
olio evo
sale

Per prima cosa mettete a lessare il cavolfiore diviso in cimette in acqua salata. Quando è quasi cotto aggiungete la pasta.

IMG_4963
Nel frattempo in una larga padella mettete a soffriggere in un pochino di olio la pancetta con il timo e la curcuma.

IMG_4974 IMG_4976

Scolate la pasta al dente e trasferitela nella padella con un cucchiaio di acqua di cottura.

IMG_4978

Mantecate con abbondante pecorino e servite ben calda!

IMG_4982 IMG_4991

I piatti in tavola sono completamenti ripuliti … potrei anche non metterli in lavastoviglie!

IMG_4995

Questo è il tagliere di formaggi che ho preparato … più per il marito che per le piccoline anche se vi assicuro che i formaggi abbinati ad una buona marmellata o a del miele vengono apprezzati di più anche dai piccoli!

IMG_4845