Archivi tag: primo piatto senza lattosio

Torchiette con Zucchine, Fiori di Zucchina, Pancetta e Curcuma

“Per noi mangiare non è soltanto trasformare e cuocere il cibo – diceva Gino Girolomoni -, è molto di più. E’ anche amicizia, fraternità, bellezza, spiritualità, compagnia”. È in questa consapevolezza che rientra la scelta di produrre in modo biologico, senza l’uso di sostanze chimiche di sintesi in ogni fase della coltivazione, della conservazione e della trasformazione. Con i suoi trenta soci e trentacinque dipendenti, la Cooperativa Gino Girolomoni ha contribuito in modo sostanziale allo sviluppo del biologico in Italia.  La Cooperativa Girolomoni aderisce al progetto Fedagri “Qui Da Noi” e mi ha gentilmente omaggiato di alcuni formati della sua eccezionale pasta. Oggi voglio proporvi  una ricetta con le Torchiette di semola di grano duro, trafilate al bronzo. Un primo piatto semplice e gustoso, che la ciurma, amante dei primi piatti, ha apprezzato tantissimo, specialmente le due principesse di casa. Prodotti dell’orto e di stagione, come sempre, per condire questa pasta: zucchini e fiori di zucchina! Per rendere il tutto ancora più gustoso pancetta affumicata e poi l’immancabile curcuma grattugiata per un piatto buono, senza lattosio e SANO!

Ingredienti per 4 persone:
320gr di Pasta Torchiette Girolomoni
10 zucchine piccole
10 fiori di zucchina
100gr di pancetta affumicata
5cm di curcuma
Parmigiano grattugiato stagionato 48 mesi
Olio evo q.b.
Sale e pepe q.b.

20160601_120245 - Copia

Pulite le zucchine, togliendo i fiori, tagliatele a fettine sottili e mettetele in una larga padella con olio di oliva evo e pancetta. Aggiustate di sale e cuocete per una decina di minuti. Spegnete la fiamma, grattugiate la curcuma fresca e unite i fiori di zucchina. Amalgamate il tutto a fuoco spento. Nel frattempo lessate la pasta, scolatela al dente e fatela saltare un minuto nella padella mantecando con qualche cucchiaio di parmigiano e del pepe macinato. Servite in tavola con altro formaggio a piacere e un’altra generosa grattugiata di pepe fresco!

20160601_123544 - Copia

I prodotti biologici Girolomoni® sono garantiti da un controllo serio e serrato: Si effettuano ispezioni attente e rigorose sulle farine in arrivo: colore, odore, aspetto generale, umidità, ceneri e proteine. Alle farine che passano alle impastatrici, viene aggiunta solo acqua, proveniente da una sorgente che non ha agricoltura industriale a monte. Essendo la politica aziendale indirizzata alla qualità delle proprie produzioni, l’essiccazione della pasta avviene a temperature basse, da 45° a 55°C, con brevissimi picchi che non superano mai i 68°C. Solo così non vengono alterati i principi nutritivi e i contenuti organolettici presenti nelle materie prime utilizzate. Durante le operazioni di confezionamento, vengono prelevati, per ogni lotto di produzione, alcuni campioni da sottoporre ad analisi e controlli per garantire la conformità del prodotto. All’attività produttiva si è sempre affiancata, nella Cooperativa, una politica di qualità e ricerca che ha creato negli anni quell’immagine di serietà che caratterizza i suoi prodotti, commercializzati prima con il marchio Alce Nero, poi con il marchio Montebello® ed oggi con il marchio Girolomoni® . Tutto ciò porta ad ottenere prodotti di ottima qualità: una Pasta eccellente!

Penne con Crema di Zucca, Piselli e Speck : missione riuscita!

Non so in casa vostra come funziona, ma qui da me essere tutti d’accordo su una cosa è veramente una MISSION IMPOSSIBLE! Dalla scelta di un programma tv, ad un’uscita insieme a .. “cosa volete stasera per cena?”. Cerco sempre di organizzare i pasti in base al menù della scuola e dell’asilo ma regolarmente Serena torna a casa e mi dice : “io non ho mangiato niente!”. E io pago!! Ma quanto è difficile mia figlia? E a vederla mangiare a casa non si direbbe: lei ha proprio un rifiuto per il cibo della scuola. Greta invece mangia tutto, proprio tutto e, come riferiscono le maestre, “assaggia ogni cosa”! E poi c’è lui, il marito, fuori tutto il giorno per lavoro mangia quello che gli capita, i menù da trattoria da dieci euro sono il pasto più classico e girando per tutta l’Emilia Romagna devo dire che alcuni primi piatti come tortelli non compaiono più sulla nostra tavola da un bel po’ di tempo! La ricetta di oggi è stata la soluzione perfetta per accontentare tutti e tre: Serena aveva voglia di zucca, Greta voleva i suoi “amici” piselli ( qui e qui alcune ricettine che a lei piacciono molto) e il marito desiderava un bel piatto di pasta! Ho dovuto solo assemblare il tutto, renderlo più accattivante e gustoso e lo speck, insieme alla pancetta, è uno di quegli affettati migliori a mio parere per dare una marcia in più ad un primo piatto! Ho usato una pasta senza glutine, così da poter mangiare tutti insieme lo stesso piatto, senza dover mettere su un’altra pentola per me! Che dire? La ciurma ha apprezzato tantissimo questa combinazione, il piatto è molto bello, colorato che invoglia proprio all’assaggio. La dolcezza della zucca è perfetta con il salato e l’affumicato dello speck e i piselli, ancora leggermente croccanti si sposano benissimo con la cremosità data dalla purea di zucca! Insomma…. DOVETE PROVARLA!

Ingredienti per 4 persone:

350gr di pasta senza glutine (io Garofalo)
250gr di zucca (1 fetta)
150gr di piselli surgelati
125gr di speck (io una fetta)
1 cucchiaino di curcuma
sale e pepe q.b.
olio evo q.b.

Avvolgete il pezzo di zucca, precedentemente ben lavato nella carta stagnola e infornate a 200° per 20 minuti circa. Nel frattempo scongelate i piselli e tagliate a listarelle lo speck, facendolo rosolare in una padella con due cucchiai di olio. Una volta che la zucca è pronta, sarà facile tirare via la buccia. Raccogliete la polpa nel boccale di un mixer, unite 1 cucchiaio di olio evo, sale e pepe e la curcuma: frullate il tutto sino ad ottenere una crema. Mettete sul fuoco una pentola con acqua e quando raggiunge il bollore, salate e versate la pasta e i piselli.
A cottura raggiunta scolatela tenendo da parte un pochino di acqua di cottura, conditela con la crema di zucca ( aggiungendo se necessita un l’ acqua di cottura messa da parte), aggiustate di pepe e servite, decorando con lo speck croccante.

20151104_185825

A piacere una grattugiata di parmigiano!

20151104_185854

Vi ricordo che le verdure surgelate non sono assolutamente da scartare anzi, mantengono tutti le loro proprietà e sono indispensabili fuori stagione se si vogliono ugualmente utilizzare in cucina. Per quanto riguarda gli altri prodotti surgelati .. bè … vi rimando qui, dove avevo approfondito per bene l’argomento esponendo il mio parere a riguardo!

20151104_185929

Troccoli al pesto di piselli e nocciole: una splendida giornata

E poi ci sono quelle giornate in famiglia, con tanti bambini intorno, occhioni stupiti e meravigliosi che ti sorridono, mille coccole e chiacchere a cuore aperto con persone che ti conoscono dalla nascita. Ieri è stata una di queste giornate, io e mia cugina, i miei e i suoi pargoli insieme…. una splendida giornata! Torni a casa con il cuore più leggero da problemi e arricchito d’amore e improvvisamente questa gioia porta all’ispirazione in cucina e alla voglia di mettersi ai fornelli per preparare una deliziosa cena per la tua famiglia! Il piatto che vi propongo oggi  è nato proprio da questo e visto che i primi sono i preferiti dalla mia ciurma, non potevo che dedicarmi alla creazione di un ottimo piatto di pasta! In casa un formato di pasta nuovo, I Troccoli di Casa Milo, grandi spaghettoni quadrati di pasta fresca bio, perfetti per raccogliere un buon sugo.

20150717_115225

Nel congelatore un sacchettino di pisellini freschi, puliti e conservati, nocciole appena prese al supermercato (perché la frutta secca in casa non deve mancare mai), parmigiano 36 mesi e il basilico del mio piccolo orticello! Tutto ciò che volevo per poter preparare un pesto davvero eccezionale!

Ingredienti per 4 persone:

350gr di pasta (nel mio caso Troccoli freschi bio)
200gr di pisellini freschi
80gr di nocciole spelate
80gr di parmigiano 36 mesi (senza lattosio)
100gr di basilico fresco
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.

Per prima cosa dovete lessare i pisellini freschi in acqua bollente per circa 20 minuti. Scolateli, metteteli nel bicchiere del mixer e aggiungete gli altri ingredienti: nocciole, il parmigiano a pezzetti e il basilico. Ora procedete come per il pesto classico: iniziate a frullare aggiungendo un pochino di olio per volta sino ad ottenere una bella cremina verde. Assaggiate e aggiustate di sale. Aggiungete una generosa grattugiata di pepe fresco e mettete da parte mentre cuoce la pasta che, una volta scolata, condirete con questo buonissimo pesto!

20150716_175546_001

L’aggiunta di altro formaggio è facoltativa… noi l’abbiamo gustata così: un pastasciutta buonissima, cremona, leggera e saporita; un pesto favoloso, dal sapore delicato che le bambine hanno apprezzato tantissimo, non rendendosi neanche conto che era fatto con i pisellini (adorati dalla piccola Greta, ma sempre difficili da portare in tavola a Serena).

20150717_120308

Provatela, provatela, provatela!!!

20150717_120321

Spaghetti arlecchino senza glutine: i colori dell’estate

Finalmente le temperature sono un pochino scese, abbiamo ricominciato a respirare e … a cucinare! L’altra sera ho preparato alla mia paziente ciurma un piattino molto buono, semplice e colorato: ho portato l’estate in tavola! Verdure fresche: direttamente dall’orto del vicino di casa zucchine e fiori e dal mio banchetto del mercato di fiducia, peperoni rossi e gialli! Una buona spaghettata semplice e leggera, gustata in giardino sotto un cielo limpido e con un leggero venticello fresco che ha reso tutto ancora più bello!

Ingredienti per 4 persone:

320gr di spaghetti senza glutine Riso Gallo ai 3 cereali
1 peperone rosso
1 peperone giallo
2 zucchine
10 fiori di zucchina
2 cucchiai di olio evo
sale e pepe q.b.

Lavate le verdure e tagliate a cubetti (se riuscite della stessa misura) i peperoni e le zucchine. Mettete tutto a freddo in una padella con l’olio, aggiungete un po’ di sale e fate cuocere per 5 minuti a fiamma moderata, devono rimanere croccanti.

20150708_153340

Spegnete la fiamma e aggiungete i fiori di zucchina, precedentemente lavati, privati del picciolo interno e tagliati a listarelle.

20150708_155015

Mescolate il tutto. Fate cuocere la pasta, scolate al dente, ributtate nella padella del sugo e fate saltare velocemente.
Servite con una generosa spolverata di pepe fresco grattugiato!

20150708_193355

Bon apetit!

20150708_193418