Archivi tag: primo piatto senza glutine

Linguine alla Canapa con Pomodorini, Acciughe e Casciotta D’Urbino

Eccoci con l’appuntamento mensile “L’Angolino del Papà”. Qualche giorno fa il marito ha portato a casa della Pasta “nuova”:  Linguine alla CanapaAvevo sentito parlare di questa farina e di questi nuovi prodotti ma ancora in giro non avevo avuto modo di incrociarla. Così, come per tutte le prime volte, ho fatto alcune ricerche in internet per capire cosa avevo tra le mani.
La Farina di Semi di Canapa è la polpa finemente macinata, che rimane dopo che i Semi di Canapa vengono trochiati per estrarne l’Olio. Ricca di nutrienti benefici per l’organismo, è utile per rinforzare e regolare la risposta del sistema immunitario, del sistema ormonale e del sistema nervoso. La farina di Canapa contiene tutti gli 8 amminoacidi essenziali, inclusi metionina e cisteina che normalmente sono scarsamente rappresentati in altre proteine di origine vegetale. Il 65% delle proteine della canapa è rappresentato dalla edestina, una proteina che si digerisce facilmente, mentre sono completamente assenti la gliadina e la glutenina, ovvero il glutine. Per questo motivo la farina di canapa è adatta alle persone affetta da celiachia. uinLe fibre sono molto abbondanti e la rendono un alimento ideale per la lotta o la prevenzione alla stitichezza. I Sali minerali presenti in modo significante sono: potassio, magnesio, ferro e zinco, mentre per quanto riguarda le vitamine sono presenti prevalentemente i tocoferoli (vitamina E).
La farina di semi di Canapa è un alimento ricco di omega 3 e omega 6, acidi grassi importanti per il nostro organismo per le loro proprietà antiossidanti, utile inoltre per la prevenzione dei disturbi cardiovascolari.
La farina di canapa può essere anche aggiunta ad altre farine e utilizzata nella impanature, nelle fritture e negli impasti di pizza, pane e dolci e per la preparazione di Pasta. Eccoci qui quindi con un nuovo prodotto da sperimentare, perfetto anche per me e per la mia intolleranza al glutine. Come condirla? Ho optato per un sughetto molto semplice ma allo stesso tempo gustoso: pomodorini, acciughe e Casciotta d’Urbino, omaggiatami gentilmente dalla Cooperativa Agricola TreValli Cooperlat che aderisce al progetto “Qui da Noi” di Confcooperative. Un formaggio eccezionale a pasta semicotta prodotto con una miscela di latte ovino (70 – 80%) e latte vaccino (20 – 30%) interi pastorizzati.
E’ facilmente digeribile, prezioso di vitamine e di sostanze antiossidanti che aiutano a combattere l’invecchiamento delle cellule e presenta un basso tasso di colesterolo.
Non mi resta che lasciarvi la ricetta e darvi appuntamento al mese prossimo con un altro gustoso piatto per gli eroi di casa!!

Ingredienti per 2 persone:

200gr di linguine alla Canapa*
20 pomodorini ciliegina
10 acciughe
Casciotta D’Urbino
olio evo q.b.

*la mia pasta era preparata con farina di canapa e farina di grano duro quindi NON ADATTA AI CELIACI

In una padella abbastanza larga fate sciogliere i filetti di acciuga con due cucchiai di olio evo. Lavate i pomodorini, tagliateli a pezzetti e aggiungeteli nel tegame delle acciughe. Mescolate il tutto e lasciate insaporire ed ammorbidire i pomodorini così che perdano la loro acqua. Mentre la pasta cuoce, grattugiate la Casciotta d’Urbino.
Scolate la pasta al dente, versatela con un filo di acqua di cottura nella padella, aggiungete la Casciotta e mantecate il tutto con il sugo. Servite nei piatti e a piacere aggiungete altra Casciotta grattugiata! Buon appetito!!

Risotto al pesto di basilico e noci con ricotta salata

Fa caldo lo so, ma la ciurma ama il risotto in qualsiasi stagione. Quello che vi propongo oggi per la Rubrica del Venerdì “L’Angolino del Papà” è uno dei preferiti dal nostro eroe di casa. 20140702_130734Vi piace il basilico? Ecco allora un risotto estivo, leggero e gustoso, con un pesto di basilico e noci fresco senza aglio e mantecato con ricotta salata... una vera bontà! Un piatto ottimo proprio per la sua semplicità, con l’erba aromatica estiva per l’eccellenza, il basilico,  e arricchito con un formaggio che noi amiamo tantissimo e che utilizziamo spesso come sostituto al parmigiano per condire la pasta, la ricotta salata, in siciliano “ricotta funnata”. Il pesto, che qui vi ho proposto in più varianti, è un condimento che piace a tutti, grandi e piccini. Per questo risotto un pesto leggermente differente, con basilico, noci, un buon olio di oliva evo e ricotta salata, senza aglio, per rendere questo piatto più leggero e digeribile possibile. Non mi resta che augurarvi un sereno week end, noi attracchiamo in città, nella mia Milano… a settimana prossima!

Ingredienti per 4 persone:

per il pesto:
1 mazzetto di basilico (io ho raccolto dal mio orticello 60 grammi di foglie)
1/2 bicchiere di olio evo
1 cucchiaio di noci
4 cucchiai di ricotta salata grattugiata

320gr di riso
1/2 cipolla dorata
1/2 bicchiere di vino bianco
brodo vegetale q.b.
sale e pepe q.b.
ricotta salata q.b.

20160712_193225Per fare il vero pesto occorrono un mortaio, pestello in legno e tanta pazienza e amore. Noi donne moderne ci affidiamo al tanto amato frullatore ad immersione. Nel bicchiere del mixer unite le foglie di basilico, le noci, la ricotta grattugiata e iniziate a frullare aggiungendo piano piano l’olio. Nel frattempo in un tegame con due cucchiai di olio fate rosolare la cipolla tritata finemente, aggiungete il riso e fate tostare leggermente. Sfumate con il vino bianco e, una volta assorbito ed evaporato, aggiungete piano piano il brodo vegetale. Trascorsi circa 15/16 minuti il vostro riso dovrebbe essere quasi cotto, a questo punto unite il pesto, mescolando bene. Spegnete la fiamma, aggiungete una generosa grattugiata di ricotta salata e mantecate bene il tutto con un cucchiaino di oli evo. Non vi resta che servire in tavola con una spolverata di ricotta e una macinata di pepe bianco!

20160712_194102

20160712_194114

Penne con Crema di Zucca, Piselli e Speck : missione riuscita!

Non so in casa vostra come funziona, ma qui da me essere tutti d’accordo su una cosa è veramente una MISSION IMPOSSIBLE! Dalla scelta di un programma tv, ad un’uscita insieme a .. “cosa volete stasera per cena?”. Cerco sempre di organizzare i pasti in base al menù della scuola e dell’asilo ma regolarmente Serena torna a casa e mi dice : “io non ho mangiato niente!”. E io pago!! Ma quanto è difficile mia figlia? E a vederla mangiare a casa non si direbbe: lei ha proprio un rifiuto per il cibo della scuola. Greta invece mangia tutto, proprio tutto e, come riferiscono le maestre, “assaggia ogni cosa”! E poi c’è lui, il marito, fuori tutto il giorno per lavoro mangia quello che gli capita, i menù da trattoria da dieci euro sono il pasto più classico e girando per tutta l’Emilia Romagna devo dire che alcuni primi piatti come tortelli non compaiono più sulla nostra tavola da un bel po’ di tempo! La ricetta di oggi è stata la soluzione perfetta per accontentare tutti e tre: Serena aveva voglia di zucca, Greta voleva i suoi “amici” piselli ( qui e qui alcune ricettine che a lei piacciono molto) e il marito desiderava un bel piatto di pasta! Ho dovuto solo assemblare il tutto, renderlo più accattivante e gustoso e lo speck, insieme alla pancetta, è uno di quegli affettati migliori a mio parere per dare una marcia in più ad un primo piatto! Ho usato una pasta senza glutine, così da poter mangiare tutti insieme lo stesso piatto, senza dover mettere su un’altra pentola per me! Che dire? La ciurma ha apprezzato tantissimo questa combinazione, il piatto è molto bello, colorato che invoglia proprio all’assaggio. La dolcezza della zucca è perfetta con il salato e l’affumicato dello speck e i piselli, ancora leggermente croccanti si sposano benissimo con la cremosità data dalla purea di zucca! Insomma…. DOVETE PROVARLA!

Ingredienti per 4 persone:

350gr di pasta senza glutine (io Garofalo)
250gr di zucca (1 fetta)
150gr di piselli surgelati
125gr di speck (io una fetta)
1 cucchiaino di curcuma
sale e pepe q.b.
olio evo q.b.

Avvolgete il pezzo di zucca, precedentemente ben lavato nella carta stagnola e infornate a 200° per 20 minuti circa. Nel frattempo scongelate i piselli e tagliate a listarelle lo speck, facendolo rosolare in una padella con due cucchiai di olio. Una volta che la zucca è pronta, sarà facile tirare via la buccia. Raccogliete la polpa nel boccale di un mixer, unite 1 cucchiaio di olio evo, sale e pepe e la curcuma: frullate il tutto sino ad ottenere una crema. Mettete sul fuoco una pentola con acqua e quando raggiunge il bollore, salate e versate la pasta e i piselli.
A cottura raggiunta scolatela tenendo da parte un pochino di acqua di cottura, conditela con la crema di zucca ( aggiungendo se necessita un l’ acqua di cottura messa da parte), aggiustate di pepe e servite, decorando con lo speck croccante.

20151104_185825

A piacere una grattugiata di parmigiano!

20151104_185854

Vi ricordo che le verdure surgelate non sono assolutamente da scartare anzi, mantengono tutti le loro proprietà e sono indispensabili fuori stagione se si vogliono ugualmente utilizzare in cucina. Per quanto riguarda gli altri prodotti surgelati .. bè … vi rimando qui, dove avevo approfondito per bene l’argomento esponendo il mio parere a riguardo!

20151104_185929

Spaghetti arlecchino senza glutine: i colori dell’estate

Finalmente le temperature sono un pochino scese, abbiamo ricominciato a respirare e … a cucinare! L’altra sera ho preparato alla mia paziente ciurma un piattino molto buono, semplice e colorato: ho portato l’estate in tavola! Verdure fresche: direttamente dall’orto del vicino di casa zucchine e fiori e dal mio banchetto del mercato di fiducia, peperoni rossi e gialli! Una buona spaghettata semplice e leggera, gustata in giardino sotto un cielo limpido e con un leggero venticello fresco che ha reso tutto ancora più bello!

Ingredienti per 4 persone:

320gr di spaghetti senza glutine Riso Gallo ai 3 cereali
1 peperone rosso
1 peperone giallo
2 zucchine
10 fiori di zucchina
2 cucchiai di olio evo
sale e pepe q.b.

Lavate le verdure e tagliate a cubetti (se riuscite della stessa misura) i peperoni e le zucchine. Mettete tutto a freddo in una padella con l’olio, aggiungete un po’ di sale e fate cuocere per 5 minuti a fiamma moderata, devono rimanere croccanti.

20150708_153340

Spegnete la fiamma e aggiungete i fiori di zucchina, precedentemente lavati, privati del picciolo interno e tagliati a listarelle.

20150708_155015

Mescolate il tutto. Fate cuocere la pasta, scolate al dente, ributtate nella padella del sugo e fate saltare velocemente.
Servite con una generosa spolverata di pepe fresco grattugiato!

20150708_193355

Bon apetit!

20150708_193418

Spaghetti alla crema di Cipolle Rosse di Tropea: ma che bontà!

Rieccomi qui tra Voi, dopo un lungo e intenso week end, tra festeggiamenti in famiglia per il compleanno del mio papà (super grigliata in giardino)e l’esibizione serale di domenica di Serena con la sua scuola di ballo (bravissima)! Tanta gioia e divertimento, una super dose di affetto famigliare ma anche tanta stanchezza. Ieri mi sono dedicata totalmente al riordino di casa e giardino oltre ad un giro al mercato per riempire la dispensa. Così per cena, ho deciso di preparare un primo piatto semplice e veloce ma di una bontà unica: delle buonissime Cipolle Rosse di Tropea insieme a qualche dolce pomodorino hanno condito meravigliosamente dei semplici spaghetti senza glutine lasciando letteralmente tutta la ciurma, capitano compreso, a bocca aperta!
La Cipolla Rossa di Tropea è una delle nostre preferite, e a Serena in particolare piace tantissimo, ma non avevo mai pensato di prepararci una crema per condire la pasta. Ieri sera invece, avendo poco tempo a disposizione e sinceramente poca voglia di accendere i fornelli, ho pensato di usarla come condimento e devo ammettere di aver preparato un sugo da leccarsi i baffi!
Vi lascio la ricettina al volo e torno dalle mie pupe.. dimenticavo.. Vi aspetto domani con i nuovi ingredienti per la Raccolta “L’Orto del bimbo intollerante” di Luglio!

Ingredienti per 4 persone:

320gr di spaghetti senza glutine Garofalo
4 cipolle rosse di Tropea
20 pomodorini perini
1 bicchiere di vino bianco secco
basilico fresco
olio evo q.b.
sale q.b.
peperoncino (facoltativo)

In una padella con due cucchiai di olio evo mettete i pomodorini a pezzetti e la cipolla rossa di tropea tagliata ad anelli. Fate cuocere per un paio di minuti, aggiungete il vino bianco e fate stufare per 10/15 minuti sino a quando la cipolla non è trasparente e bella morbida.

20150623_172558

Aggiustate di sale e unite il basilico fresco.
Una volta pronta, fate raffreddare leggermente e con l’aiuto di un mixer ad immersione frullate bene il tutto, creando una crema.

20150624_182445

Nel frattempo cuocete la pasta in abbondante acqua salata in ebollizione, scolatela e fatela saltare nel tegame del sugo, aggiungendo se serve un pochino di acqua di cottura.
Servite con un giro di buon olio evo e a piacere una spolverata di peperoncino tritato!

20150624_191646 A domani!

Spaghetti al pesto di pecorino con fiori di zucchine e zucchine: la spesa fatta dai bambini

Martedì 19 la mia piccola Greta ha compiuto 3 anni: da quel giorno un’ondata di gioia ha abbracciato tutti noi come mai avrei pensato. Il suo sorriso simpatico sempre presente e la sua dolcezza rendono le mie giornate meno pesanti e un suo piccolo bacio seguito dalle dolci parole “mamma sei la mia gioia” riempiono completamente il mio cuore. Dopo questa dichiarazione d’amore di mamma, torniamo a parlare della ricetta che vi propongo oggi. Proprio martedi, durante il nostro giretto in bicicletta, siamo passati davanti ad un bottega di frutta e verdura e in vetrina c’erano alcune cassette di bellissimi fiori di zucca. Obbligo fermarsi: Greta li voleva assolutamente! Così la piccola principessa ha fatto la SUA spesa e, vista la giornata importante dedicata interamente a lei, per pranzo ho portato in tavola come da sua richiesta quei meravigliosi fiori di zucchina. Per rendere il piatto di pasta (per noi ho usato la pasta senza glutine) ancora più gustoso e appetibile alla mia piccola festeggiata, ho preparato un pesto molto particolare, al pecorino, formaggio che noi amiamo moltissimo. Ricetta buonissima e semplicissima, che ha regalato alla mia piccolina un sorriso ancora più grande sul viso e naturalmente ha ripulito il piatto alla perfezione! I festeggiamenti in famiglia sono continuati sino a sera, con una buonissima torta al cioccolato a forma di orsetto

20150519_165325

e i festeggiamenti continueranno Sabato con una super festa con i suoi amichetti!

Eccovi la ricettina di oggi!

Ingredienti per 4 persone:

320gr di Spaghetti (per noi Farabella senza glutine)
10 fiori di zucchina con la loro zucchina attaccata
1/2 bicchiere di vino bianco
1 cucchiaino di curcuma
2 cucchiai di olio evo
sale e pepe q.b.

200gr di pecorino romano DOP
30 foglie di basilico fresco
1 cucchiaio di pinoli
1 cucchiaio di latte di riso
sale e pepe q.b.
olio evo q.b.

20150514_110522

Staccate i fiori dalle loro zucchine, apriteli, togliete il picciolo interno delicatamente, lavateli e asciugateli bene e tagliateli a striscioline. Lavate le zucchinette e tagliate anch’esse a striscioline. In un tegame con due cucchiai di olio fate rosolare con un cucchiaino di curcuma le zucchine, sfumate con 1/2 bicchiere di vino bianco e fate ammorbidire.

20150515_114117

Unite i fiori, aggiustate di sale e pepe, lasciate sul fuoco 1 minuto e poi spegnete il fuoco.

20150515_114704

Nel bicchiere del mixer unite il pecorino, il basilico, i pinoli, il latte e iniziate a frullare aggiungendo olio a filo, sino ad ottenere un pesto. Assaggiate e aggiustate eventualmente di sale e impepate.
Mettete l’acqua sul fuoco, quando bolle salate e versate gli spaghetti. Scolateli al dente, conditeli con il pesto di pecorino e aggiungete una parte del condimento di zucchine e fiori. Impiattate e decorate con altro condimento e per noi grandi con una ulteriore generosa macinata di pepe!

20150515_122557 Vi assicuro che è fantastica e il pesto di pecorino non copre assolutamente il sapore delicato dei fiori di zucchina e delle zucchine! Che dirvi di altro …  a me e Greta ha fatto impazzire!

20150515_122618

Maltagliati al peperoncino (senza glutine) con acciughe e pomodorini

La ricetta che vi propongo oggi per la Rubrica del Venerdì “L’Angolino del Papà”. è un primo piatto buonissimo, una pasta fresca senza glutine (così anche la mamma di casa in questo caso ha potuto gustarla)  fatta in casa aromatizzata con del peperoncino secco tritato e condita con un semplice sugo di acciughe e pomodorini: un successo assicurato!

Ingredienti per 4 persone:

100gr di farina di riso
100gr di farina di grano saraceno
2 uova
1 cucchiaino di peperoncino tritato
acqua q.b.

Per la versione glutinosa:
200gr di farina
2 uova
1 cucchiaino di peperoncino tritato
acqua q.b.

pomodorini pachino
filetti di acciuga
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.
basilico fresco

Unite le farine a fontana sul piano di lavoro, formate il classico cratere al centro e unite le uova e il peperoncino tritato. Iniziate con la punta delle dita ad amalgamare gli ingredienti e piano piano lavorate la pasta, se ci fosse bisogno aggiungete un pochino di acqua, sino a formare un impasto morbido e consistente. Avvolgete nella pellicola e lasciate riposare. In un tegame con due cucchiai di olio fate sciogliere i filetti di acciuga e unite poi i pomodorini tagliati a pezzetti. Mescolate bene, spegnete il fuoco, aggiustate di sale e pepe e unite il basilico fresco. Riprendete la pasta, e iniziate a stenderla piano piano: la farina senza glutine è meno elastica quindi va tirata con più delicatezza.

20150425_112328

Con la classica rotella fate delle strisce e poi tagliate di traverso: dovete ottenete pezzi di pasta simile.. i classici maltagliati.

20150425_112749

Mettete una pentola capiente sul fuoco con l’acqua e quando raggiunge il bollore salate e buttata la pasta. Scolatela al dente e tuffatela nella padella del sugo: fatela saltare bene in modo che si amalgami al condimento.

20150425_125236

Ora non vi resta che impiattare e portare in tavola!

20150425_125331

Con questa ricetta partecipo al 100% GLuten Free (Fri) Day

ilove-gffd1