Archivi tag: pomodorini secchi

Torta salata con Carciofi, Zucca e pomodorini secchi senza glutine … regala il tuo tempo

LA RAGAZZA CHE REGALAVA IL TEMPO
da Storie del Tic-Tac di Marcello Argilli
1988
non-ho-tempo“Chi ha bisogno di un’ora? Gliela regalo…
Lo diceva camminando per la strada, come un ambulante che offra mazzetti di fiori e accendini.
naturalmente nessuno le badava, pensavano che scherzasse o fosse un po’ matta.
Solo una donna le si avvicinò: stava andando all’ospedale dal vecchio padre moribondo e per
questo le prestò ascolto.
– Davvero puoi darmela? – chiese.
– Certo, – disse la ragazza, e gliela diede.
La donna corse a portarla al padre, che potè così vivere un’ora in più.
Quando la cosa si riseppe, la voce che una ragazza regalava il tempo si sparse in un baleno. La
casetta dove abitava fu assediata, la gente non bussava alla porta, ma anche ai vetri delle finestre.
– A me! … A me! – gridavano.
– Regalami un mese, te lo pago a peso d’oro! …
– Dammi una settimana!… – Un giorno solo!
Lei accontentava tutti, e senza farsi pagare.
Una madre le chiese un mese per la sua bambina gravemente ammalata e lo ebbe.
Un’altra, sofferente di cuore, aveva un unico figlio emigrato in Australia.
– Posso morire da un momento all’altro, disse, – e lui ha bisogno di tempo per mettere da
parte i soldi per venire a trovarmi. Posso non rivederlo più, capisci?
La ragazza le regalò un anno.
Regalava ore, mesi, anni, ed erano pezzetti della sua vita che dava via.
Quando le chiedevano: – Perchè lo fai? – non sapeva rispondere.
Qualcuno diceva addirittura: – Non lo farà perchè non ama vivere?
tempo1Invece chi è generoso non sa spiegare perchè lo è, o forse lei si vergognava di dire che, essendo molto povera, non aveva nient’altro da regalare.
Si penserà che a furia di dar via pezzetti della sua vita morì giovane. Invece no: chi regala il suo  tempo agli altri, non lo perde, lo guadagna: gliene ricresce tanto.”

Il tempo non è mai sprecato… è importante, sia quello dedicato a se stessi che agli altri…. specialmente ai bambini!

Con questo bel pensiero oggi voglio entrare nella mia cucina e preparare un piatto veloce e semplice, UNA TORTA SALATA, molto amata da tutti e farcita con dei buonissimi CARCIOFI, dei POMODORINI SECCHI sott’olio e l’ ultimo pezzo di ZUCCA ancora buona di fine stagione, il tutto ricoperto da una spolverata di gomasio! Per noi pasta sfoglia senza glutine!  Un piatto saporitissimo, leggero, vegetariano e completo, perfetto quando si ha poco tempo ma si vuole sfruttarlo al meglio portando in tavola qualcosa di BUONO! Prima di lasciarvi la ricetta due parole veloci sul GOMASIO: non è altro che un preparato naturale di origine nipponica, costituito da semi di sesamo (goma, in giapponese) tostato e sale (shio). Può essere utilizzato come condimento, per insaporire insalate, carne, pesce e verdure, ma ha anche specifiche funzioni curative, che gli derivano dal sesamo. I semi di questa pianta, infatti, sono particolarmente nutrienti, ricchi di vitamine e sali minerali. Inoltre, essi hanno benefiche proprietà antiossidanti e naturalmente privo di glutine.

Vi lascio la ricetta … torno al comando, la ciurma mi aspetta!

Ingredienti:
1 rotolo di pasta sfoglia senza glutine
4 carciofi
200gr di zucca già pulita e lessata
100gr di pomodorini secchi sott’olio
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.
brodo vegetale q.b.
1 rametto di timo
gomasio q.b.

Per prima cosa pulite i carciofi. Il carciofo appena tagliato tende a scurire a contatto con l’aria, poiché si ossida molto velocemente, per questo è necessario tuffarli appena puliti in acqua acidulata con limone. Per pulire i carciofi utilizzate sempre un paio di guanti, altrimenti le mani diventeranno nere, ed eliminate inizialmente le foglie dure più esterne, fino ad arrivare al cuore tenero e chiaro. (non buttata le foglie dure, sono perfette per una tisana al carciofo). Tagliate sia le punte del carciofo a circa metà altezza che il gambo, da conservare a parte. Dividete il carciofo a metà e rimuovete la peluria interna utilizzando un coltello a punta arrotondata.20170108_124855 AffettaTe il carciofo e il gambo e mettete tutto nella ciotola con il limone. Nel frattempo pulite la zucca, tagliatela a pezzetti piccoli e fatela cuocere in una larga padella con un cucchiaio di olio e del timo. Aggiungete i carciofi con i gambi e i pomodorini secchi a pezzetti ben scolati dall’olio. Mescolate tutto insieme , aggiungete un pochino di brodo e portate a cottura aggiustando di sale e pepe, senza esagerare con il sale visto che dopo aggiungeremo il gomasio. Fate raffreddare e una volta a temperatura ambiente farcite la sfoglia che avrete steso in una teglia con la sua carta da forno. Spolverate con il gomasio e infornate a 180° per 40 minuti circa.  Non vi resta che far raffreddare qualche minuto e poi gustarvi questa buonissima Torta molto rustica!

20170108_140038

20170108_140103

 

Focaccine Integrali all’Origano con Pomodorini Secchi: piccoli gesti d’amore

E’ stata una settimana dura, mille impegni, un po’ di stress e … DENTISTA! Male, tanto male, tanti soldi, tanto tempo e poco cibo: una vera tortura! Per attenuare il dolore ho dovuto per forza utilizzare i classici antidolorifici, che io solitamente non uso mai e che faccio fatica a tollerare a livello di stomaco, in particolar modo la mia ernia iatale fatica a sopportare. Ma ho una gran fortuna: avere due GRANDI piccole infermiere personali, che mi hanno tanto coccolato in questi pomeriggi doloranti e che appena in sesto ho voluto ripagare preparando per loro un simpatico buffet con tanti dei loro piatti preferiti: Muffin zucca e wurstel, Crocchette di Cavolfiore , pizzette e naturalmente le deliziose Focaccine che vi presento oggi. Buonissime da sole e fantastiche farcite! Piccoli gesti d’amore per le mie meravigliose creature! Auguro a tutti Voi un fantastico week end, noi ci prepariamo per una gita dal dolce profumo di Cioccolato… i prossimi giorni vi racconterò tutto!

Ingredienti:

100gr di farina Frumenta 1
200gr di farina Frumenta Integrale
6gr di lievito di birra fresco
160ml circa di acqua tiepida
1 cucchiaino di miele
2 cucchiai di origano
pomodorini secchi sott’olio
mozzarella per pizza
olio evo q.b.

In una ciotola unite le due farine con l’origano, aggiungete un cucchiaio di olio evo e piano piano l’acqua dove avrete fatto sciogliere il lievito insieme al miele. Lavorate piano piano gli ingredienti, unite un pizzico di sale e continuate ad impastare fino ad ottenere una pasta liscia e compatta. Formate una palla, coprite con la pellicola e lasciate lievitare in un luogo tiepido sino al raddoppio del suo volume. Trascorso il tempo riprendete l’impasto, dividetelo in piccole palline, schiacciatele leggermente e conditele con olio, pezzetti di pomodorini secchi e altro origano.

20151028_164038

Lasciate lievitare nuovamente per 40 minuti circa e infornate a 200° in forno preriscaldato per 10 minuti circa, aggiungete la mozzarella a cubetti e infornate nuovamente per altri 5 minuti.

20151028_183641

Sono pronte e, vista la felicità delle mie bimbe, suppongo fossero molto buone!!!!

20151028_183601

Piadina di farinata di ceci con bietole e pomodorini secchi:

Buon lunedì amici, spero che abbiate tutti passato un sereno week end! La ciurma ha approfittato del magnifico tempo per godersi la campagna qui attorno con lunghe passeggiate e qualche ora al parco! In prima mattinata tutti a bordo, la nave ha già preso la rotta per questa nuova settimana, ricca di impegni!
Oggi voglio proprio presentarVi una ricetta fantastica che abbiamo gustato i giorni scorsi: la Piadina di farinata di ceci . Un piatto gustosissimo che ho scoperto grazie a lei, la Zia  Erica, la Cuocherellona, che riesce sempre a darmi suggerimenti fantastici e sani in cucina, per portare in tavola piatti sempre diversi alla ciurma! Il suo sandwich di farinata di ceci mi ha incantato al primo sguardo, così visto il mio amore per questa preparazione, ho voluto subito provarla e con qualche piccolo cambiamento alla sua ricetta di base, ho sperimentato questa particolare Piadina che… è cotta in padella! Erica è un genio!
Una farcia  a base di verdure è secondo me la migliore, Erica ha usato olive e zucchine, io ho optato per bietole e i nostri adorati pomodorini secchi! Oltretutto vi ricordo che i ceci sono già fonte di proteine e questo piatto è vegetariano, vegano, senza glutine e senza lattosio: cosa volete di più? Quella crosticina esterna croccante… l’interno morbido, la delicatezza delle bietole… il saporito dei pomodorini … devo dirvi altro? … provatela!!!!

Ingredienti per 4 piadine:
per la pastella
180gr di farina di ceci
520gr di  acqua
30gr di olio evo
1 cucchiaino di curcuma
per la farcia
2 bietole
1 spicchio di aglio
15 pomodorini secchi
sale e pepe q.b.
olio evo q.b.

Dedichiamoci per prima cosa alla preparazione della pastella per la farinata. In una ciotola mettete la farina, un pizzico di sale e di pepe, la curcuma e aggiungete piano piano l’acqua e l’olio. Mescolate il tutto con una frusta, in modo da sciogliere bene i grumi, coprite con la pellicola e lasciate riposare in frigorifero almeno per due ore (io l’ho preparata la mattina per la sera).
Nel frattempo prepariamo la farcia: pulite le bietole, lavatele bene e tagliatele grossolanamente. Mettetele a lessare in una pentola con abbondante acqua salata. Una volta morbide, scolatele bene e fatele saltare in una padella con un cucchiaio di olio e uno spicchio d’aglio in camicia, aggiustate di sale.
Prendete una padella piccola, dal diametro di circa 15cm, versate un pochino di olio e quando è bello caldo, spargetelo bene su tutta la superficie e versate un mestolo e mezzo di pastella. Lasciate cuocere a fuoco medio con coperchio per una ventina di minuti. Piano piano, con l’aiuto di una spatola, girate la farinata dall’altro lato e lasciate sul fuoco una decina di minuti. Rigiratela ancora, farcitela con le bietole e con qualche pomodorino secco

20150304_190140

 ripiegate a metà e servite in tavola, calda, croccante fuori e super morbida e gustosa dentro!

20150304_190413

20150304_190351

Io stasera replico, con una farcia di melanzane e pomodorini… vi saprò dire!