Archivi tag: pomodori

Pasta fredda di grano saraceno … ultimi giorni di scuola!

” E’ arrivata l’estate
con campi di papaveri rossi
e rondini che volan basse.
Tanti insetti nei prati
svolazzano indaffarati.
Frutti buoni e gustosi,
dolci gelati sfiziosi.
E’ tempo di vacanza!
Chi va al mare
a nuotare
chi in montagna
a passeggiare.
I grilli son canterini
e allegri giocano i bambini
tutto è rigoglioso
semplicemente meraviglioso!
Giugno luglio e agosto…
caro stress non ti conosco.”

E’ arrivata la bella stagione e … il gran caldo, che di certo non aiuta ad affrontare questi ultimissimi giorni di scuola! Serena è cotta, e non amando particolarmente queste alte temperature, sta facendo molta fatica a portare a termine questo suo primo anno di scuole medie. La stanchezza è tanta come la voglia di rilassarsi e di spegnere il cervello per qualche settimana. Un anno impegnativo che, come sempre, ha affrontato alla grande dandoci tante soddisfazioni. Come aiutarla? Per prima cosa facendole trovare al rientro piatti freschi, leggeri, sani e nutrienti. La Pasta fredda è uno dei suoi piatti preferiti e così ogni settimana cerco di portargliela in tavola con sapori e colori diversi, utilizzando sempre profumi e ortaggi di stagione. Nel piatto di oggi utilizzo PASTA DI GRANO SARECENO, che vi avevo già proposto qui Penne di grano saraceno con asparagi, zenzero e anacardi, naturalmente SENZA GLUTINE, condita con TONNO, POMODORI, CAPPERI, OLIVE, MAIS, RAVANELLI dell’orto del vicino, NOCI, SEMI DI LINO e il mio adorato BASILICO, che non manca mai nel mio orto in giardino!
Il grano saraceno non è un cereale ma un seme della stessa famiglia del rabarbaro e dell’acetosa, è ricco di potassio e magnesio, ottimo per il benessere del sistema cardiovascolare e perfetto per tenere sotto controllo il colesterolo cattivo e la pressione alta. La pasta di grano saraceno è, quindi, indicata anche come “ricostituente” naturale nei periodi di affaticamento e stress, essendo ricca di proteine nobili e di antiossidanti e minerali. Come condire questa pasta eccezionale? Tonno (sotto vetro e di ottima qualità), pomodori, capperi, olive e basilico è l’abbinamento da noi preferito. Che dite di aggiungere colore e freschezza? Ecco allora dei croccanti e freschi RAVANELLI, direttamente dall’orto del mio vicino di casa: Diuretici, disintossicanti e anche rilassanti, sono poveri di calorie, ricchi di acqua e hanno un basso indice glicemico. Contrastano l’azione dei radicali liberi, la ritenzione idrica e cellulite, abbassano la pressione arteriosa,  sono in grado di bloccare la diffusione batterica e il prurito provocato dalle punture di insetti. Vi ricordate la mia  Macedonia di Fave, Mela Verde e Ravanelli?
E non deve mancare il MAIS: questi piccoli chicchi gialli,  dal nome Zea mays che vuol dire “traggo la vita”. In base alla sua etimologia, il mais è dunque un alimento utile alla vita. Questo cereale originario dell’America è arrivato in Europa, come molti alimenti del Nuovo Mondo, grazie a Cristoforo Colombo. È una fonte di acido folico e vitamina B1, presenta una buona quota di ferro e di altri minerali. È particolarmente digeribile ed è ricco di fibra alimentare, per questo motivo è un alleato prezioso per stomaco e intestino. Le fibre contenute nel mais rallentano l’assorbimento degli zuccheri, contribuendo  a mantenere bassi i livelli di glicemia nel sangue. Grazie alle sue proprietà contribuisce, inoltre, a tenere bassi i valori di colesterolo “cattivo”.
Abbiamo finito? Direi di no! NOCI e SEMI DI LINO, il tocco finale!
Sapete bene quando io ami la frutta secca e le noci in particolare. Tantissime ricette sulla mia tavola contengono questo meraviglioso alimento ( Frullato Tonificante e Depurativo alla Pesca con Zenzero, Curcuma e Noci di Macadamia, Insalata di Spinaci con Mela, Arancia e Noci, Risotto al pesto di basilico e noci con ricotta salata, Pasta al Cacao con Erbette, Fonduta di Taleggio e Noci, Ravioli al mandarino ripieni di ricotta e noci, Strudel salato con Spinaci, Gorgonzola e Noci) pieno di proprietà e benefici. Le noci sono ricche di sali minerali, come magnesio, potassio e calcio, fonte di vitamina E, contengono omega 3, melatonina, antiossidanti. Contribuiscono ad abbassare il colesterolo LDL ci proteggono dalle infiammazioni; Contengono inoltre acido ellagico, un antiossidante benefico per il sistema immunitario e in merito a cui la scienza sta approfondendo le proprietà anticancro. Sono benefiche per il cervello e riducono il rischio di mortalità per ictus. Prevengono l’ipertensione, aiutano a perdere peso e contribuiscono a prevenire il diabete.
Ma c’è un alimento nuovo di cui voglio parlarvi : i SEMI DI LINO, piccoli scrigni di omega 3 che rinforzano le cellule celebrali, riducono il colesterolo e regolarizzano l’intestino. Li adoro! Ho iniziato da poco a utilizzarli al meglio: sostituti delle uova in tante ricette o semplicemente bevendo il loro infuso per sgonfiare l’addome e riattivare il colon. Li aggiungo ovunque, nelle zuppe e nelle insalate, nei frullati o per impanare carne, pesce e verdure. Per assimilarli al meglio andrebbero macinati, così ridotti in polvere grezza li unico ai miei piatti aggiungendone sempre qualche cucchiaio interi, semplicemente perché mi piacciono da vedere nel piatto.

Direi che non ci resta che unire tutti gli ingredienti e portare in tavola questo buonissimo piatto di pasta!

Ingredienti per 4 persone:

350gr di pasta di grano saraceno (senza glutine)
350 gr di tonno sott’olio
10 pomodorini ciliegia o 4 pomodori grandi
1 cucchiaio di capperi sotto sale
olive nere q.b.
200gr di mais
15 ravanelli
10 noci
1 cucchiaio di semi di lino da macinare
1 cucchiaino di semi di lino interi
basilico q.b.
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.

Mentre la pasta cuoce preparate in una ciotola il condimento. Tagliate i pomodorini a cubetti, aggiungete le olive tagliate a metà, il mais, i capperi ben sciacquati dal sale, i ravanelli tagliati a pezzetti, le noci tritate grossolanamente, i semi di lino interi e i semi di lino macinati. Scolate bene il tonno e unitelo agli altri ingredienti. Una volta che la pasta è cotta, scolatela e trasferitela in una ciotola che mettere a bagno all’interno di una altra ciotola più grande piena di ghiaccio: così raffredderete la pasta senza fargli fare un bagno sotto il rubinetto. Unite l’olio e continuate a girare la pasta fino a quando non si è raffreddata. Versate la pasta nella ciotola dei condimenti, aggiustate di sale e pepe, aggiungete altro olio se serve e unite tanto basilico fresco.
La pasta è pronta per raffreddare in frigorifero qualche oretta prima di essere gustata!

Farfalle al pesto aromatico con sgombro e pomodori

Eccoci rientrati dalle vacanze… 14 giorni in Abruzzo, la ciurma al completo! Giorni in famiglia, dove ho riabbracciato la mia adorata cugina Simo, per me come una sorella. Giorni di paura: il  terremoto a pochi km da noi ci ha sconvolto e le scosse ci hanno accompagnato per tutti i giorni. Una vera tragedia ha colpito la meravigliosa regione d’Abruzzo e tutti noi…

Al mare si vive di pasta fredda come piatto unico a pranzo: gustosa, saporita, ben condita e veloce da preparare. In vacanza amo svegliarmi presto, quando la casa è ancora nel totale silenzio e il sole inizia a specchiarsi nel mare. Così, mentre preparo la colazione, metto su anche l’acqua per la pasta e preparo il condimento in base a quello che ho a disposizione. Il pesto di solito è uno dei nostri preferiti, dal classico alle varie varianti come quello di oggi: basilico, menta, acciughe, capperi e anacardi. I pomodori non mancano mai nella mia pasta fredda, perché sono una di quelle verdure che in estate dà il meglio di se e perché è la verdura preferita dalla ciurma. Come rendere questa pasta un piatto completo? Basta aggiungere proteine: potete sbizzarirvi con legumi, carne come pollo o tacchino, oppure con pesce, in questo caso io ho scelto dello sgombro al naturale grigliato. Eh si, perché al mare si cucina velocemente e spesso io utilizzo per comodità prodotti al naturale già cotti, preferendo quelli sotto vetro a quelli in lattina. Torniamo alle ricetta: ho utilizzato le Farfalline Girolomoni, una pasta eccezionale a totale conduzione biologica, di semola di grano duro: “Produrre e consumare bio aiuta la vita e l’ambiente.” Gino Girolomoni.

Ingredienti per 4 persone:

350gr di Farfalle Girolomoni
1 mazzetto di basilico
1 mazzetto di menta
20 anacardi
10 acciughe
1 cucchiaio di capperi
olio evo q.b.
2 pomodori grandi
250gr di sgombro al naturale grigliato
sale e pepe q.b.

20160719_101319

Lavate basilico e menta, uniteli nel bicchiere del mixer insieme ad acciughe, capperi, anacardi e iniziate a frullare aggiungendo a filo l’olio, un buon olio! Lavate i pomodori, tagliateli a cubetti e lasciateli scolare dalla loro acqua dentro un colino. Aprite il vasetto di sgombro, sgocciolatelo bene dall’acqua e tenete da parte. Non vi resta che lessare le farfalline in acqua bollente salata, scolatele bene e conditele con il pesto, i pomodorini a cubetti e lo sgombro che dividerete con le mani in modo molto grossolano.

20160719_112631

Non vi resta che mescolare bene, aggiungere un filo di olio e poi coprire il tutto e mettere in frigorifero, pronta da portare in tavola nella vostra pausa pranzo al mare oppure in giardino!

20160719_112624

“Semino il grano, diventa giallo, lo macino, aggiungo solo acqua e nasce una buona pasta.” Gino Girolomoni

Insalata di Pollo con Salsa Orientale

Appuntamento di Agosto con la Rubrica “Bellissime Mamme”. Oggi una ricettina light super gustosa, perfetta per mantenerci in forma anche durante i giorni di mare.  Un piatto semplice e veloce,  leggero e gustoso, per non sprecare nulla, come del pollo arrosto avanzato. Ecco allora la mia  Insalata di Pollo, con tante verdure di stagione come pomodori, peperoni, finocchiravanelli e insalata dell’orto, semi di zucca e deliziosi pezzettini di pollo arrosto marinati in una buonissima salsa orientale, preparata con salsa di soia, olio di riso, sale dell’himalaya e zenzero, tanto zenzero! Il Pollo fa parte delle carni bianche, sono un alimento completo, valida alternativa alle carni rosse, che favoriscono l’accumulo di scorie, affaticando fegato e reni. E’  un alimento altamente proteico, molto digeribile ed è tra le carni meno caloriche in assoluto. In questa insalata tante verdure fresche e un tocco personale come il condimento che ho scelto: una salsa orientale, che dona a questa insalata un sapore unico e con tanto zenzero, alleato in tutte le diete! Ho pensato di servire questa insalata dentro un cestino di pane, così da rendere questo piatto completo: che dite, vi piace? A Me si!!! A tutte le mie amiche Mamme-Donne … buone vacanze!!

Ingredienti:

1 cestino di pane
200gr di pollo arrosto avanzato
2 pomodori
6 ravanelli
1/2 peperone
1 finocchio
insalata a piacere
1 cucchiaio di semi di zucca
1 cucchiaio di salsa di soia
sale dell’himalaya
1 cucchiaino di olio di riso
2 cm di zenzero fresco

20160721_192341

Lavate tutte le verdure e tagliate a pezzetti. Raccogliete in una ciotola insieme ai semi di zucca. A parte sfilettate il pollo avanzato e conditelo con un’emulsione di salsa di soia, olio di riso e zenzero grattugiato. Mescolate bene e lasciate insaporire per 10 minuti. Non vi resta che unire tutti gli ingredienti insieme, mescolare, assaggiare e salare.

20160721_192733
Riempite il cestino di pane e portate in tavola!

20160721_192744

Torta salata senza glutine con melanzane, pomodorini e ricotta di capra

Il week end ci ha concesso una tregua: il sole cocente dei giorni scorsi si è nascosto dietro le nuvole e una leggera arietta fresca ci ha fatto compagnia. Questo non vuol dire che non facesse caldo, ma sicuramente meno afa! Mangiare in giardino è stato ancora più piacevole e ci siamo concessi lo stesso un bagnetto rinfrescante nella nostra piscinetta. E… ho acceso il forno dopo un bel po’ che non lo facevo. Quando ho poca voglia di stare ai fornelli porto in tavola cose veloci e gustose e le Torte salate sono da sempre le nostre preferite. Quella di oggi è una sorta di parmigiana dentro una sfoglia, nel mio caso senza glutine, con melanzane grigliate, pomodorini e ricotta di capra, che in questi ultimi tempi è spesso richiesta dalla ciurma. Un piatto leggero e semplice, buonissimo da gustare a temperatura ambiente… e ancora meglio in famiglia tutti insieme all’aria aperta!!! buon inizio di settimana!!

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia senza glutine
2 melanzane
pomodorini q.b.
basilico q.b.
250gr di ricotta di capra
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.

20160718_100937

Lavate le melanzane, tagliatele a fette, cospargetele di sale e mettetele in un colapasta per 1 oretta con un peso sopra, cosicché possano perdere tutta la loro acqua di vegetazione. Tagliate i pomodorini a fettine e, come per le melanzane, lasciate scolare dalla loro acqua. Trascorso il tempo, asciugatele bene e grigliatele. Mettetele su un vassoio e conditele con olio, un pizzico di sale, pepe e basilico fresco. Srotolate la pasta sfoglia, adagiatela all’interno di una teglia con la sua carta forno e farcitela a strati con melanzane, pomodorini a fette, basilico fresco e cucchiai di ricotta di capra. Continuate così facendo tre strati e arrivati all’ultimo spolverate con pepe macinato e un filo di olio evo. Infornate a 180° per 20 minuti.
Sfornate e fate raffreddare … non vi resta che portare in tavola!

20160718_120520

Noi l’abbiamo gustata a temperatura ambiente … ottima, il gusto della ricotta di capra si sentiva benissimo e trovo che sia perfetto in abbinamento alle dolci e polpose melanzane!

20160718_120551

20160718_120627

Crostata di Grano saraceno (senza glutine) con Pomodori, Capperi, Fiori di Zucca e Feta

Buongiorno Dolcissime amiche, Oggi per la Rubrica del Martedì “Bellissime Mamme” si mangia! Mettiamoci ai fornelli e prepariamo una deliziosa Crostata Salata con farina di Grano Saraceno, senza burro e farcita con verdure fresche come pomodori e fiori di zucca, insaporita da capperi e feta. Ricettina light, senza glutine e povera di grassi, che vi conquisterà proprio come ha conquistato me e la mia ciurma nel ieri, dove ha arricchito e colorato la nostra tavola!

Ingredienti:

200gr di farina di Grano Saraceno
100gr di farina di Riso Almaverde
1 cucchiaino di lievito S.Martino per Pizze e torte salate senza glutine
70ml di olio evo
70ml di acqua ghiacciata circa
4 pomodori
10 fiori di zucca
1 cucchiaio di capperi
125gr di feta light
basilico fresco
olio evo q.b.
sale q.b.

Per prima cosa prepariamo la frolla senza glutine: in una ciotola unite le farine con il lievito e aggiungete piano piano l’acqua e l’olio impastando con la punta delle dita fino ad ottenere un composto omogeneo che avvolgerete in una pellicola e lascerete riposare in frigorifero per 30 minuti.

20140721_150658

Nel frattempo pulite i fiori di zucca dal pistillo interno, lavateli e metteteli in una ciotola. Lavate e tagliate i pomodori, uniteli ai fiori insieme ai capperi, al basilico e alla feta tagliata a cubetti. Condite con due cucchiai di olio evo e aggiustate di sale.

20140721_152018

Oliate e infarinate una tortiera, riprendete l’impasto, stendetelo e adagiatelo all’interno della teglia. Versate il ripieno e infornate a 200° per circa 20/25 minuti.

20140721_152336

Fate raffreddare, estraete, decorate con basilico fresco e servite!

20140721_184056 - Copia

20140721_184321

Quiche con pomodorini e porro: accidenti l’antipasto!

La domenica è il giorno che di solito passo più tempo ai fornelli: il fatto che il Vice capitano sia a casa mi aiuta a gestire meglio i piccoli marinai di bordo! Così riesco a preparare anche qualcosa per la settimana, come qualche buon sugo da tenere in frigorifero e dolcetti per la colazione e per la merenda (torte, biscotti ma anche dei favolosi muffin che vi presenterò domani). Così ieri presa da tutte queste preparazioni ho trascurato il pranzo, o per lo meno… mi ero dimenticata di preparare l’antipasto, uno dei piatti che la ciurma, parecchio viziata, adora trovare in tavola la domenica. Una volta aperto il frigorifero ho preso qualche ingrediente e voilà, ecco la ricetta di oggi, una Quiche con pomodorini, delicata e gustosa, facile e veloce che non potevo non proporvi visto il gran successo che ha avuto in tavola!
Una nuova settimana è iniziata… alziamo le vele, rimettiamoci al timone e via.. che si parte!

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia
200gr di pomodorini ciliegia
5 uova
1 porro
timo fresco
noce moscata
sale e pepe q.b.
olio evo q.b.

Pulite il porro, tagliatelo a rondelle e fatelo stufare in un tegame con due cucchiai di olio. Fate raffreddare e intanto sbattete le uova con il timo fresco, la noce moscata, un pizzico di sale e del pepe. Stendete la pasta sfoglia e disponetela in una teglia foderata di carta forno, unite il porro al composto di uova e versate il tutto sulla superficie.

20150125_102357

Disponete sopra i pomodorini lavati e tagliati a metà

20150125_102727

e infornate a 220° per 20/25 minuti circa, sino a quando la pasta non è ben cotta. Fate raffreddare e servite la Quiche tiepida.

20150125_120737

in 30 minuti portate in tavola un ottimo antipasto che piacerà tantissimo anche ai vostri bimbi!

20150125_120855

Riso basmati alla curcuma con bocconcini di melanzane

Che magnifica giornata è stata ieri: partiti presto per Verona, con la sola intenzione di accompagnare mio marito in sede al lavoro per un impegno, ho trovato il centro città pieno di bancarelle di fiori, di ogni genere, piante, erbe aromatiche e spezie. Prima di rientrare a casa non potevo non fermarmi! Cosi, dopo aver comprato diverse piantine aromatiche come il basilico rosso e del profumatissimo aneto, mi sono incantata davanti a un banco di spezie. Profumi, aromi che mi hanno accompagnato sino a tarda notte, colori … una magia unica. Ho arricchito la mia dispensa con del buon pepe di cayenne che avevo finito, della paprica dolce affumicata, curcuma che stava per finire, senape nera, cardamomo, noce moscata tostata e due tipi di thè, uno verde con cannella e l’altro rosso, perfetto anche per i bambini.
Tutti questi profumi mi hanno fatto venire voglia di preparare un piatto speziato che faccio ogni tanto: un cous cous aromatizzato con melanzane. Questa volta però ho voluto sostituire il cous cous con del riso basmati e preparare il ripieno di melanzane in modo diverso. Così ho creato questo riso aromatizzato alla curcuma, condito con un sugo di pomodorini e ceci, e nel ripieno degli involtini di melanzane mettere la robiola al posto del caprino e profumarla con noce moscata e zenzero: un successone!
Ecco la ricetta!

Ingredienti:

15 pomodorini
100gr di ceci precotti
250gr di riso basmati
2 melanzane lunghe
100gr di robiola
1 spicchio di aglio
2 cucchiai di curcuma
1 cucchiaio di paprica dolce affumicata
1 cucchiaio di noce moscata tostata
1 cucchiaio di zenzero in polvere
Menta essiccata
Menta fresca
Olio evo
Sale q.b.

Tagliate i pomodorini a cubetti piccolini e fateli saltare in padella con uno spicchio di aglio in camicia e due cucchiai di olio.

20140328_191215_1

Dopo cinque minuti, togliete l’aglio e aggiungete i ceci e la paprica, aggiustate di sale e fate insaporire per un paio di minuti. Spegnete il fuoco e spolverizzate con menta fresca.

20140328_191546_3 20140328_193644_2
Tagliate le melanzane a fettine sottili e grigliatele in una padella. Mentre raffreddano, in una ciotola, unite la robiola, lo zenzero, due cucchiai di olio evo, la noce moscata e la menta. Mescolate il tutto creando una crema.

20140328_192550_2
Farcite le fette di melanzane con un cucchiaino di crema e poi avvolgetele su stesse come un involtino.

20140328_192849_2 20140328_192942_2                        20140328_193311_2

In una pentola mettete acqua per il doppio del peso del riso, quindi nel mio caso 500 ml. Quando raggiunge il bollore, salate e aggiungete la curcuma.

20140328_192117_1

Dopo un paio di minuti versate il riso basmati e portate a cottura per circa 12 minuti o comunque per il tempo indicato sulla confezione.

20140328_192424
Una volta cotto dovrebbe aver assorbito tutta l’acqua, quindi non necessita di essere scolato. Trasferitelo nel tegame del sugo e fatelo saltare un minuto.

20140328_194047_2
Servite in un piatto da portata abbastanza grande, adagiatevi sopra i bocconcini di melanzana, spolverizzate con menta essiccata e decorate con menta fresca. Un piatto diverso, profumatissimo di spezie delicate, saporito e gustoso. Le mie bimbe hanno molto più apprezzato questa versione con il riso rispetto a quella che avevo fatto con il cous cous, effettivamente il piatto è più leggero.

20140328_194507_5