Archivi tag: piatto unico per bambini

Plumcake di Pasta Sfoglia senza glutine ripieno di Fiori di zucca e Stracchino senza lattosio

Che strazio mettersi ai fornelli con questo gran caldo! La voglia di cucinare non manca, ma il solo pensiero di accendere il fuoco fa diventare anche questa grande passione un tormento! Prepara piatti freddi, mi direte voi! Certamente, ma non si possono mangiare tutti i giorni pasta fredda, insalata di riso, prosciutto e melone e insalata caprese! Specialmente se i vostri “clienti” sono la mia adorata ciurma, che avrete ormai imparato a conoscere e che sapete bene quanto sia pretenziosa in cucina!
Così ho deciso di cucinare la mattina presto, quando le temperature sono ancora clementi e dove riesco ad accendere il mio adorato forno, che mi manca da impazzire in questa calda stagione. Eh si, adoro preparare piatti al forno, dove posso cucinare in modo più salutare senza stravolgere i sapori degli ingredienti e dove, in tutta onestà, non devo occuparmi in modo continuativo della cottura!
Il piatto di oggi è molto semplice come sempre: un PLUMCAKE di sfoglia senza glutine, ripieno di fiori di zucca, stracchino senza lattosio e semi di girasole e di zucca tenuti insieme da qualche fresco ovetto bio direttamente dalle cascine della zona!
Pochi passaggi e semplici ingredienti per un piatto sfizioso e leggero da accompagnare con una fresca insalata di stagione come questa  Insalata di Ravanelli e fave.
La ciurma, dopo un fresco bagnetto nella piscinotta in giardino, ha divorato questo buonissimo plumcake salato di sfoglia, gustato a temperatura ambiente, dove i sapori e i profumi del ripieno hanno deliziato il nostro palato!
Non mi resta che lasciarvi ingredienti e procedimento e augurarVi una magnifica settimana!

 

Ingredienti:

1 rotolo di sfoglia senza glutine
4 uova fresche bio
250gr di stracchino senza lattosio
1 cucchiaio di semi di girasole
1 cucchiaio di semi di zucca
10 fiori di zucca
2 cucchiai di parmigiano stagionato
8 foglie di basilico
latte di riso q.b.
semi di sesamo q.b.
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.

Pulite i fiori di zucchina togliendo il picciolo interno, lavateli bene e asciugateli. Rivestite uno stampo da plumcake con la carta forno e successivamente con la sfoglia, allargando bene i bordi. In una grande ciotola sbattete le uova insieme al parmigiano e alle foglie di basilico tagliuzzate con le mani. Quando avrete ottenuto un composto ben spumoso, unite i fiori di zucca, lo stracchino a cucchiaiate, i semi di zucca e girasole, aggiustate di sale e pepe. Versate il tutto all’interno dello stampo rivestito e chiudete delicatamente i bordi sigillandoli con un pennellino inumidito. Con lo stesso pennellino, spennellate la superficie con del latte e cospargete il tutto con i semi di sesamo. Infornate a forno caldo 180° per 30/35 minuti.

Non vi resta che aspettare che si raffreddi, togliere dallo stampo e gustare con la vostra famiglia!

Rotolo di Piadina vegetariano: Speedy pranzo!

Pulizie in casa, tappa al parchetto e giretto al mercato: ieri mattina è stato un inizio di giornata molto intenso. Così rientrati giusto per l’ora di pranzo, e con le bimbe super affamate, ho deciso di preparare un pranzo super veloce: ho scongelato le mie piadine all’olio di oliva, ho tirato fuori dal frigorifero le verdure grigliate (che non mancano mai) e tagliato qualche fettina di formaggio brie, arrotoliamo il tutto, riscaldiamo qualche minuto e via… è pronto! Veloce, semplice, leggero e sano, una bella macedonia a seguire, magari quella in barattolo, e il pranzo è servito!

Ingredienti:

1 piadina a testa (io ho usato quelle fatte da me)
verdure grigliate a piacere (zucchine e melanzane)
1 cipolla di tropea
pomodorini pachino
basilico fresco
formaggio spalmabile
formaggio Brie

Mentre le piadine si scongelano (al sole ci vorranno 5 minuti circa, altrimenti usate il microonde), pulite la cipolla, tagliatela a rondella e fatela appassire un paio di minuti in un tegame.
Prendete la piadina, spalmate la superficie con un cucchiaio di formaggio, adagiate sopra le verdure grigliate, la cipolla, i pomodorini a metà, qualche fogliolina di basilico e le fettine di formaggio Brie (o quello che preferite).

20150712_121646

Arrotolate delicatamente e mettete in una padella ben calda facendo attenzione a non far aprire il rotolo e a non far bruciare la piadina, oppure in forno a 200° per 5 minuti.

20150712_121713

Per facilitare le bimbe, io glielo porto su un bel tagliere già tagliata a pezzi, tovaglioli alla mano e tanta acqua fresca!

20150712_123221

20150712_123228

Torta di Patate con Radicchio, Prosciutto e Scamorza:

Il tempo brutto dei giorni scorsi ha fermato il nostro viaggio: una forte bufera di neve ci ha costretto a stare a bordo, felicemente rinchiusi al calduccio. La cambusa per fortuna era ben rifornita … così ci siamo divertiti in cucina e abbiamo preparato tantissime buone ricette. Adoro il Radicchio, insieme alla Rucola, è una delle insalate che amo di più e per me non è concepibile non portarlo sulla tavola o doverlo mangiare solo io. E’ vero, ha un gusto molto particolare e ai bambini è difficile farlo piacere. Ma voi ormai mi conoscete bene e io ho fatto di tutto per farglielo provare e amare! Ora la ciurma riesce a gustarlo anche in una bella insalatona, magari ben condita e bilanciata nei sapori. La prima volta che lo hanno apprezzato è stato con la ricetta che vi propongo oggi: Serena e Greta adorano la torta di patate o per qualcuno conosciuto come Gattò di patate (già l’anno scorso vi ho proposto la ricetta della mia mamma, una delle preferite dalle bimbe, la trovate qui con un ripieno di carne e piselli). I vari esperimenti di questi anni in cucina con le due monelle mi hanno insegnato un buon trucchetto: inserire l’alimento che non piace in una delle ricette preferite. Così è stato semplice unire al ripieno di prosciutto e scamorza un po’ di radicchio stufato… ne è uscita una torta di patate buonissima, che le bimbe hanno apprezzato tantissimo, tanto che ormai è diventato il ripieno ufficiale.
In cucina con la ciurma abbiamo preparato questa gustosissima torta nel week end e oggi ve la proponiamo!
Il mare è ancora ghiacciato e le previsioni per i prossimi giorni non sono bellissime… vorrà dire che ci divertiremo ai fornelli!

Ingredienti:

8 patate
200gr di scamorza
120gr di prosciutto cotto
1 radicchio lungo
2 uova
1 cucchiaio di curcuma
parmigiano q.b.
pangrattato senza glutine Coop q.b.
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.

Pulite e tagliate a listarelle sottili il radicchio, mettetelo in un tegame con un cucchiaio di olio e fatelo stufare per qualche minuto. Aggiustate di sale e fate raffreddare.
Lessate le patate in acqua bollente e una volta pronte schiacciatele con lo schiacciapatate e raccogliete la purea in una grande ciotola. Conditele con sale, pepe, curcuma, un paio di cucchiai di parmigiano, i tuorli d’uovo e amalgamate bene il tutto. Oliate e spolverate con il pangrattato una teglia

20150205_142940

distribuite metà della purea, appiattite bene con l’aiuto di una cucchiaio umido, farcite con il radicchio, il prosciutto cotto, la scamorza a fette e spolverizzate con parmigiano.

20150205_143533

Ricoprite con la restante purea, spolverizzate con pangrattato, un filo di olio di oliva e infornate a 180° per circa 20 minuti, deve formarsi una bella crosticina sopra.

20150205_144133

Sfornate, fate raffreddare qualche minuto e poi servite!

20150205_191225

Sopra una croccante crosticina e all’interno un ripieno morbido, filante e gustoso

20150205_191345

un piatto unico  veramente buono!

Crostata di Farro con pollo, capperi, carote e timo: lucida come non mai

Dedicare del tempo a me stessa (anche se comporta correre molto di più) era quello che mi serviva per ritornare sulla retta via e la lucidità mentale che ho ritrovato è uno dei benefici maggiori oltre a quello fisico. Il mercoledì è uno di quei giorni super incasinati dove la nave cambia rotta in continuazione: Serena sbarca per le 8, io e Greta per le 8.30, corso di yoga, recupero di Greta, pranzo, organizzare la cena, visita di controllo al suocero, ritiro Serena a scuola, merenda veloce e poi corso di latino di Serena, rientro a casa, tutti in doccia e finalmente cena! Ma arrivo a sera con una spensieratezza e una tranquillità che non ricordavo possibile avere!
E questa lucidità mi permette di organizzarmi in maniera fantastica e riuscire a portare in tavola piatti buonissimi come quello che vi presento oggi: una torta salata, modi crostata, con farina di farro integrale e con un ripieno delizioso e saporito che la ciurma ha amato particolarmente per i contrasti al palato. La consistenza e delicatezza del pollo, la dolcezza delle carote e il salato dei capperi, il tutto condito dal sapore e dal profumo di una delle erbe aromatiche più amate da tutti noi, il timo! Vi lascio la ricetta al volo… dovete assolutamente provare questo fantastico piatto unico: è buonissimo!
Tutto è più facile da gestire, il mare sempre calmo e un sole che illumina virtualmente la mia giornata: mi bastavano veramente poche ore a settimana!

Ingredienti:

200gr di farina di farro integrale Mulino Marino
3 cucchiai di olio evo
un pizzico di lievito istantaneo
acqua gelata (circa 70/80ml)
400gr di petto di pollo
200gr di carote
2 cucchiai di capperi di Pantelleria
1 cucchiaio di farina
1 bicchiere di vino bianco
timo fresco
olio evo
sale e pepe q.b.

Per prima cosa preparate la pasta per la crostata: in una capiente ciotola mescolate la farina di farro con il lievito e un pizzico di sale, aggiungete l’olio e poi piano piano l’acqua gelata sino ad avere un impasto liscio e morbido. Lasciare riposare 30 minuti in frigorifero.

20150109_190053

Lavate le carote, affettatele a rondelle sottili e mettete in un largo tegame con due cucchiai di olio e il timo. Cuocete per 5/6 minuti e poi unite i capperi e il pollo tagliato a dadini.

20150109_121640

Fate insaporire, sfumate con il vino bianco, aggiustate di sale e pepe e lasciate sul fuoco a fiamma bassa per 10 minuti. A questo punto unite la farina e se necessita un pochino di acqua, mescolate bene e portate a cottura finale, ci vorranno altri 5/6 minuti.

20150109_123350

Stendete la pasta in una forma rotonda, trasferite in una teglia precedentemente unta e infarinata, riempite con il composto e richiudete i bordi all’interno.

20150109_190717

A questo punto potete conservarla in frigorifero e infornarla come ho fatto io prima di cena, oppure cuocerla subito e al momento della cena passarla in forno un paio di minuti per risaldarla.
Trasferite in forno preriscaldato a 180° per 30/35 minuti circa (deve cuocersi solo la pasta).

20150109_195038

Un profumo fantastico ha invaso la cucina di bordo…

20150109_195057

questa crostata è da mangiare con le mani!

20150109_195200