Archivi tag: piatti per bambini

Troccoli al pesto di piselli e nocciole: una splendida giornata

E poi ci sono quelle giornate in famiglia, con tanti bambini intorno, occhioni stupiti e meravigliosi che ti sorridono, mille coccole e chiacchere a cuore aperto con persone che ti conoscono dalla nascita. Ieri è stata una di queste giornate, io e mia cugina, i miei e i suoi pargoli insieme…. una splendida giornata! Torni a casa con il cuore più leggero da problemi e arricchito d’amore e improvvisamente questa gioia porta all’ispirazione in cucina e alla voglia di mettersi ai fornelli per preparare una deliziosa cena per la tua famiglia! Il piatto che vi propongo oggi  è nato proprio da questo e visto che i primi sono i preferiti dalla mia ciurma, non potevo che dedicarmi alla creazione di un ottimo piatto di pasta! In casa un formato di pasta nuovo, I Troccoli di Casa Milo, grandi spaghettoni quadrati di pasta fresca bio, perfetti per raccogliere un buon sugo.

20150717_115225

Nel congelatore un sacchettino di pisellini freschi, puliti e conservati, nocciole appena prese al supermercato (perché la frutta secca in casa non deve mancare mai), parmigiano 36 mesi e il basilico del mio piccolo orticello! Tutto ciò che volevo per poter preparare un pesto davvero eccezionale!

Ingredienti per 4 persone:

350gr di pasta (nel mio caso Troccoli freschi bio)
200gr di pisellini freschi
80gr di nocciole spelate
80gr di parmigiano 36 mesi (senza lattosio)
100gr di basilico fresco
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.

Per prima cosa dovete lessare i pisellini freschi in acqua bollente per circa 20 minuti. Scolateli, metteteli nel bicchiere del mixer e aggiungete gli altri ingredienti: nocciole, il parmigiano a pezzetti e il basilico. Ora procedete come per il pesto classico: iniziate a frullare aggiungendo un pochino di olio per volta sino ad ottenere una bella cremina verde. Assaggiate e aggiustate di sale. Aggiungete una generosa grattugiata di pepe fresco e mettete da parte mentre cuoce la pasta che, una volta scolata, condirete con questo buonissimo pesto!

20150716_175546_001

L’aggiunta di altro formaggio è facoltativa… noi l’abbiamo gustata così: un pastasciutta buonissima, cremona, leggera e saporita; un pesto favoloso, dal sapore delicato che le bambine hanno apprezzato tantissimo, non rendendosi neanche conto che era fatto con i pisellini (adorati dalla piccola Greta, ma sempre difficili da portare in tavola a Serena).

20150717_120308

Provatela, provatela, provatela!!!

20150717_120321

Pipe rigate ai carciofi: i piatti semplici che conquistano sempre

I carciofi sono una di quelle verdure non facili da portare in tavola per i bambini. Già lo scorso febbraio vi ho proposto una serie di ricette che sono piaciute tantissimo alle mie monelle (dai Carciofi alla Pizzaiola al piatto unico di Orzo con carciofi e polpettine) e che ormai porto in tavola spesso quando questa verdura è di stagione. Nei giorni scorsi ho trovato dei bellissimi carciofi e dopo aver fatto la Parmigiana di Zucchine e Carciofi, ho pensato di usarli come condimento ad un buon piatto di pasta, preparando un primo piatto nuovo che stuzzicasse la ciurma! Un sughino facilissimo e veloce, con pochi e semplici ingredienti, per un risultato da leccarsi i baffi! Ho aggiunto della panna, naturalmente di soia, priva di lattosio, ma voi potete tranquillamente sostituirla con quella normale!
I piatti vuoti in tavola dimostrano sempre quello che continuo a dire: la semplicità ripaga sempre, in tavola e nella vita!
Il ghiacciaio si è sciolto… la nave ha ripreso il suo viaggio e inizia a colorarsi e riempirsi di coriandoli e stelle filanti .. è in arrivo il week end di Carnevale!

Ingredienti per 4 persone:

320gr di pasta formato Pipe Rigate
1 carciofo
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.
brodo vegetale q.b.
100ml di panna di soia
prezzemolo fresco

Per prima cosa pulite il carciofo dalle foglie più dure esterne, tagliatelo a metà e tirate via la barbetta interna. Lavateli sotto l’acqua corrente e poi tagliateli a pezzetti piccoli (sarà più facile farli mangiare ai bambini). Prendete una padella con due cucchiai di olio e fate rosolare il porro tagliato a rondelle, unite i carciofi, salate e fate insaporire bene il tutto. Unite un mestolo di brodo, mettete il coperchio e fate cuocere sino a quando i carciofi non saranno teneri (unite altro brodo se serve).

20150203_170746

Togliete il coperchio, unite la panna di soia, fate rapprendere leggermente la salsa e aggiustate di sale e pepe.

20150203_172508

Cuocete la pasta in acqua salata in ebollizione, scolatela al dente e versatela nel tegame del sugo. Fate saltare la pasta in modo che si amalgami bene al sugo, spolverizzate con prezzemolo fresco e poi servite!

20150203_191304

Se avete il timore che ai vostri bambini non piaccia il carciofo così intero, potete semplicemente frullarlo e ridurre il sugo a crema!

20150203_191329

Zucchine Tonde Ripiene: è tornato il Sole!

Evviva, dopo giorni di pioggia e tempo incerto è finalmente ritornato il sole: le bimbe sono al settimo cielo e io non devo più impazzire per intrattenerle. Si torna a fare i nostri giri in bici in campagna, qualche fermata al parchetto, ci si tuffa in piscina e… si mangia all’aperto in giardino! Il Sole è un toccasana anche per l’umore, tutto è più facile da organizzare e l’energia sembra raddoppiata. Così ieri, dopo un giretto di prima mattina in bicicletta, con colazione al bar per viziarci un po’, mi sono messa subito ai fornelli per preparare pranzo e cena, così da avere tutto il pomeriggio libero da dedicare alle bimbe. Serena faceva tranquilla i compiti, Greta disegnava accanto lei … momento ideale per cucinare. Su richiesta delle monelle, per pranzo una buona pasta fredda (vi posterò la ricetta i prossimi giorni … meravigliosa) mentre per cena non avevo dubbi su cosa preparare: la visita nel week end dei miei genitori ha riempito il frigorifero di ogni genere di frutta e verdura fresca assolutamente bio. Tra queste prelibatezze portate da mio papà  primeggiavano delle meravigliose zucchine tonde, verdi e sode. La zucchina è una delle verdure più cucinate in casa: con il suo gusto delicato piace moltissimo alle bimbe (vi ricordo che è una delle prime verdure inserite nello svezzamento) ed è perfetta per qualsiasi piatto: ottima come condimento per una pasta o un riso o semplicemente materia prima di zuppe e vellutate, perfetta come contorno in padella, al forno e alla griglia, buonissima e versatile per piatti unici se ripiena o come involtino.
Ed è proprio come piatto unico che ho deciso di prepararle, farcendole con un ripieno leggero e sfizioso, assolutamente estivo! Eccovi la ricetta!

Ingredienti per 4 persone:

8 zucchine tonde
un cucchiaio di capperi
15 foglie di basilico
30 olive nere denocciolate
30 pomodorini pachino dell’orto
2 cucchiai di pangrattato
100gr di parmigiano reggiano
2 cucchiai di nocciole tritate
olio evo
sale e pepe q.b.

Lavate bene e asciugate le zucchine. Tagliate la parte alta del picciolo e con l’aiuto di un cucchiaino scavate l’interno delicatamente senza rompere l’involucro esterno. Tagliate grossolanamente tutto il ripieno delle zucchine e mettetelo in un tegame con 3 cucchiai di olio e i capperi.

20140520_174252

Fate cuocere per una decina di minuti e poi aggiungete i pomodorini a pezzetti e le olive tritate, salate e pepate e lasciate insaporire il tutto per 5 minuti.

20140520_174913

Spegnete il fuoco, fate raffreddare e nel frattempo preriscaldate il forno a 200°.
Versate la farcia in una ciotola, aggiungete il pangrattato, il parmigiano e mescolate il tutto. Riempite le zucchine spingendo bene il ripieno all’interno, spolverizzate la superficie con il trito di nocciole e infornate per 20 minuti.

20140520_180341

20140520_180708

Sfornate e lasciate raffreddare qualche minuto prima di servire.

20140520_192512

Consiglio: la farcia non deve essere né troppo umida né troppo asciutta, quindi regolatevi voi con il giusto quantitativo di pangrattato. Queste zucchine sono ottime anche fredde a temperatura ambiente!

Idea salvavanzi: si conservano in frigorifero per un paio di giorni, chiuse in un contenitore ermetico, basta passarle pochi minuti in forno prima di servirle a tavola. Si possono anche congelare, ma onestamente ve lo sconsiglio: sono facili da fare, in un’oretta portate in tavola un piatto meraviglioso … attendere anche qualche minuto in più per mangiare ne vale la pena!