Archivi tag: pecorino

Crocchette di Piselli, Paprika, Pecorino Romano stagionato e Pepe: le 4 P

Oggi per la Rubrica del Venerdì “L’Angolino del Papà” portiamo in tavola il Piatto delle 4 P, come lo chiama la ciurma: buonissime CROCCHETTE vegetariane, con Piselli, Paprika dolce, Pecorino romano stagionato e Pepe, senza glutine e senza lattosio (vi ricordo che tutti i formaggi  con una stagionatura di oltre 36 mesi non contengono lattosio). untitled (29) Il dolce dei pisellini perfettamente bilanciato dal salato del pecorino romano con la nota piccante del pepe e l’aroma di paprika dolce che dona a queste polpette anche un colore magnifico! Una cottura al forno, leggera , che rende le polpette croccanti all’esterno e morbide all’interno. Noi le abbiamo accompagnate con pomodori in insalata e maionese vegana. Vi lascio la ricetta e vi auguro un magnifico week end!

Ingredienti:

2 fette di pane senza glutine
200gr di pisellini fini freschi
4 cucchiai di paprika dolce
100gr di pecorino romano stagionato
pepe q.b.
olio evo q.b.
sale q.b.

Lessate i pisellini in acqua salata, scolateli e metteteli nel bicchiere del mixer. Unite il pecorino, la paprika, una generosa macinata di pepe fresco (magari se li mangiano anche i bimbi un po’ meno) e il pane precedentemente ammollato in un pochino di latte di soia naturale senza zuccheri. Frullate il tutto: deve uscirne un composto leggermente umido, così che rimangano sempre morbide all’interno. Aggiustate di sale se necessita. Prendete un po’ di composto per volta e fate delle polpettine che distribuirete su una placca da forno precedentemente rivestita da carta forno e unta.
Fate riposare in frigorifero una ventina di minuti mentre il forno raggiunge la temperatura di 200°. Con un o spruzzino per olio ungete la superficie delle polpette e infornate per 15 minuti circa.

20160317_174844

 Voilà sono pronte e il profumo è fantastico, ve lo assicuro!

20160317_174919

20160317_174926

20160317_174949

 

 

 

 

Risotto con fave e pecorino

Eccoci qui per il nostro appuntamento del Venerdì con la Rubrica “L’Angolino del Papà“. Oggi ci gustiamo un delizioso primo piatto: un risotto gustosissimo, con verdura di stagione, le fave e mantecato con del delizioso pecorino stagionato. Le fave sono un ortaggio fantastico, che il Papà di casa ama particolarmente e che spesso in stagione porto in tavola (qui trovate la ricetta delle fave alla campagnola, crema di fave con filetto di spigola e insalata calda di seppie e fave). Anche la ciurma ha imparato ad apprezzare il gusto deciso di questo legume, in passato vi avevo già proposto piatti sfiziosi per i nostri piccoli di casa come la pasta di fave, le polpette di fave e i muffin alle fave e salame.  segue tutti i passaggi della produzione del riso, dal campo alla tavola garantendo un prodotto genuino. I chicchi di questo riso sono i più ricchi di amilosio, sostanza che contribuisce a rendere consistente il chicco. Anche per questo motivo possiede particolari attitudini gastronomiche con ottimo equilibrio tra buona capacità di assorbimento e poca perdita di amido che garantisce un’ottima tenuta di cottura. I suoi chicchi rimangono perfetti e ben sgranati. Questo risotto senza glutine e senza lattosio ( vi ricordo che tutti i formaggi  con una stagionatura di oltre 36 mesi non contengono lattosio) ha conquistato il papà di casa sin dalla prima cucchiaiata … e non solo lui!

Ingredienti per 4 persone:

320gr di riso Carnaroli Cascina Belvedere
250gr di fave fresche
1 cipollotto
100gr di pecorino stagionato grattugiato
1 bicchiere di vino bianco
brodo vegetale q.b.
olio evo q.b.

Per prima cosa pulite le fave togliendo la pelle e il picciolo, così avranno un sapore meno amaro, dato dalla buccia, e un colore verde acceso. untitled (69)Tritate il cipollotto e mettetelo in un casseruola con tre cucchiai di olio evo, lasciate appassire leggermente e poi unite le fave e un pochino di brodo vegetale. Fate cuocere per 15 minuti circa, devono intenerirsi. Prelevatene metà e mettete nel bicchiere del mixer (lasciandone qualcuna da parte per la decorazione del piatto) per frullarle successivamente. Aggiungete il riso, fate tostare un minuto e sfumate con il vino bianco. Unite poi piano piano il riso, portando a cottura. Quando il riso sarà al dente, unite la purea di fave e metà pecorino grattugiato. Mescolate energicamente e spegnete la fiamma. Unite il restante pecorino mantecando bene il tutto. Non vi resta che servire!

20160417_121548

Buon Week end a tutti!

20160417_121532

 

Spaghetti integrali al pesto di sedano con mandorle e pomodorini secchi: perfezione raggiunta!

Come voi ben sapete, ogni piatto presentato nel blog deve essere approvato al 100% dalla ciurma, in particolar modo dalle bimbe. La mia è una cucina per tutta la famiglia e loro sono i miei indiscutibili giudici. Qualche volta mi sbizzarrisco in ricette un po’ più raffinate ma devono sempre essere di gusto alle bimbe: mia nonna mi diceva sempre che si deve cucinare un solo piatto per tutti (eccetto naturalmente problemi di alimentazione), mai sprecare niente e che alla fine la semplicità nella vita come in cucina, ripaga sempre.
Ho provato questo piatto tante volte e finalmente ho raggiunto l’accostamento giusto per farmi dire: MAMMA QUESTO PIATTO E’ PERFETTO!
All’inizio usavo il sedano a crudo per fare il pesto, ma il sapore è un po’ troppo forte per le bimbe così ho deciso di sbollentarlo per qualche minuto. Aggiungevo i classici pinoli … il sapore non ci convinceva, così ho optato per i pistacchi, ma alle bimbe non piaceva l’abbinamento, sino ad arrivare alle mandorle: secondo ingrediente trovato. Usiamo la ricotta salata … no, il pesto risultava troppo corposo e non ben cremoso. Poiché Serena è nella fase niente latticini, ho provato con il pecorino, perfetto! Per non mettere troppi grassi, meno olio evo e l’aggiunta di panna di soia light. Qualche foglia di basilico non deve mancare mai e piace sempre, e poi? Mancava quel tocco in più … i miei adorati pomodorini secchi, home made: perfezione raggiunta, piatti divorati e grandi sorrisi di tutta la ciurma, Mamma capitano è più soddisfatta che mai!

Ingredienti per 4 persone:

320gr di spaghetti integrali
80gr di mandorle spellate
80gr di foglie di sedano verde
60gr di pecorino
15 foglie di basilico
200ml panna di soia light
5 pomodorini secchi sott’olio
Olio evo
Sale q.b.

Come vi raccontavo prima, sbollentate le foglie del sedano in acqua salata per pochi minuti e poi le fate raffreddare in acqua fredda e ghiaccio. Scolatele e mettetele nel bicchiere del mixer insieme alle mandorle, il basilico, il pecorino, pomodorini secchi scolati dal loro olio, 2 cucchiai di olio di oliva e iniziate a frullare. Aggiungete piano piano la panna di soia e continuate sino a ottenere una crema.

20140508_185941
Cuocete la pasta in acqua salata in ebollizione e nel frattempo, fate tostare, in una padella antiaderente, qualche mandorla ridotta a pezzetti grossolanamente (io ho usato il classico batticarne).

20140508_191956

Scolate la pasta tenendo da parte l’acqua di cottura, conditela con il pesto di sedano e aggiungete qualche mestolo di acqua di cottura. Servite ben calda aggiungendo olio a crudo e spolverizzando con le mandorle tostate! Per noi grandi una grattugiata di pepe fresco darà quel tocco in più e le mie monelle hanno aggiunto ancora un pochino di pecorino grattugiato! Mamma felice!

20140508_194422

Con questa ricetta partecipo al contest “Gusto e Salute 2” di Cuoco per Caso

contest gusto e salute

Garganelli con cavolfiore al profumo di timo

Dopo il digiuno “forzato” di ieri (tra mal di gola, raffreddore e febbre lo stomaco era completamente ribaltato)stamattina mi sono svegliata con una fame da lupo. Purtroppo il mio stare meglio non vale per la piccola Greta, completamente intasata di raffreddore. La fortuna per ora è che a lei la fame non manca: Colazione mega abbondante con la mia ottima torta ai kiwi, break con la mia amica Gloria a metà mattina (torta e thè), un pranzo caldo con un bel risottino giallo e per merenda, insieme a Serena, spremuta di arancio e pane e marmellata! Direi che sino ad ora non ci siamo fatte mancare nulla!
Vista la cena improvvisata di ieri, per stasera pensavo di preparare qualcosa di più “sostanzioso” e appetitoso per tutti. Non sono uscita a fare la spesa così ho improvvisato con quello che avevo in frigo: pancetta, pecorino, cavolfiore e formaggi vari! Idea: un bel piatto di pasta e un tagliere di formaggi con le mie marmellate!

Ingredienti:

1 cavolfiore
300gr garganelli o pasta a scelta
100 gr pancetta affumicata a cubetti
1 cucchiaino di curcuma
1 rametto di timo
pecorino
olio evo
sale

Per prima cosa mettete a lessare il cavolfiore diviso in cimette in acqua salata. Quando è quasi cotto aggiungete la pasta.

IMG_4963
Nel frattempo in una larga padella mettete a soffriggere in un pochino di olio la pancetta con il timo e la curcuma.

IMG_4974 IMG_4976

Scolate la pasta al dente e trasferitela nella padella con un cucchiaio di acqua di cottura.

IMG_4978

Mantecate con abbondante pecorino e servite ben calda!

IMG_4982 IMG_4991

I piatti in tavola sono completamenti ripuliti … potrei anche non metterli in lavastoviglie!

IMG_4995

Questo è il tagliere di formaggi che ho preparato … più per il marito che per le piccoline anche se vi assicuro che i formaggi abbinati ad una buona marmellata o a del miele vengono apprezzati di più anche dai piccoli!

IMG_4845