Archivi tag: pasta vegetariana

Bucatini con fagiolini al pomodoro e cacioricotta: 6 tappa …. Puglia!

$_35Il meraviglioso Contest #girodeiprimi indetto da Pasta di Canossa e La Melagrana Food  per questa 6° tappa ci porta in una splendida regione del Sud Italia: La Puglia. Il tacco dello Stivale, è una regione incantevole, una striscia di terra che si allunga nel mare con spiagge meravigliose e per tutti i gusti e con paesaggi mozzafiato nella parte interna. Questa regione è davvero una terra al plurale, un luogo che cela anime diverse, sospese tra natura, storia, tradizione, gusto e spiritualità. La Puglia offre un ampio ventaglio di luoghi che raccontano le antichi origini di questa terra: dalla preistoria alla Magna Grecia, dall’età imperiale al Rinascimento, ai fasti del barocco di Lecce e del Salento. untitled (76) I trulli offrono una suggestiva testimonianza del passato rurale della regione mentre numerosi castelli impreziosiscono le coste del Sud, in ricordo di un tempo in cui merci e pericoli arrivavano dal mare. Che dire della cucina pugliese? Una tradizione gastronomica da fare invidia: il menù pugliese è semplice e sostanzioso ed è basato sulla combinazione di elementi genuini, come pasta, pesce, formaggi, olio e verdura. I piatti soddisfano ogni tipo di palato anche per chi segue una dieta vegana e vegetariana. Insomma una cucina semplice e genuina  con sapori unici ed incontaminati. Se vi sono dei piatti comuni, le ricette variano da provincia a provincia, e talvolta, da città a città, così per esempio le ricette tipiche delle province di Bari, Brindisi e Taranto, adagiate sul mare, non sono uguali a quelle praticate nella  provincia di Foggia, più collinosa, e di Lecce, più terragna.  Tante sono le ricette che presenta questa cucina, che ha poi una particolarità che la distingue dalle altre, di offrire piatti diversi in relazione alle diverse stagioni: durante le stagioni più miti, cioè in primavera e in estate, viene data preferenza alle verdure e al pesce, mentre nelle altre predominano i legumi, la pasta fatta in casa condita con vari sughi. bp75md-mix%20di%20formaggi%202I piatti più tipici sono quelli delle Orecchiette al ragù di carne di cavallo” e le Orecchiette con le cime di rapa”, la “cicoria con la purea di fave”, e quelle che ricollegano il territorio al Mediterraneo, come i “Cavatelli con le cozze” o il riso al forno alla barese chiamato pure patate, riso e cozze. Non dimentichiamoci anche i formaggi Pugliesi, alimenti versatili e gustosi. In passato erano utilizzati come merce di scambio tra i pastori che abitavano numerosi le campagne e i pescatori che vivevano asserragliati, a causa degli assalti dei pirati, in poche cittadelle fortificate sul mare. La ricotta di pecora, la giuncata, la stracciatella, la ricotta forte, il pecorino e il cacioricotta sono i formaggi più conosciuti ed apprezzati della regione.   Nella bella stagione i banchi di frutta e verdura pugliesi si arricchiscono di preziosi prodotti locali di stagione come i fagiolini verdi freschi, verdura ricca di vitamine e proteine: i fagiolini hanno numerose proprietà nutrizionali salutari, sono a basso contenuto calorico e sono teneri e gustosi, tanto da essere tra le verdure più amate anche dai bambini. In Puglia si usano per preparare un sughetto, a base di pomodoro fresco che viene utilizzato per condire la pasta; il piatto “tricolore” si completa solitamente con una spolverata di ricotta marzotica o, per un sapore più deciso con la ricotta forte detta “scuanta”, o ancora con il cacioricotta, formaggio tipico stagionato dal sapore delicato e gradevole ottenuto da latte ovino, caprino o misto, utilizzato come formaggio da grattugia per il condimento di piatti tradizionali come quello che vi propongo oggi! Per questa tappa in Puglia l’abbinamento prevede l’uso dei BUCATINI di Pasta di Canossa: un prodotto straordinario a km zero! Una pasta interamente trafilata a bronzo, lavorata a lenta essicazione e il prodotto finale è una pasta che sa accogliere e raccogliere bene il condimento con cui viene abbinata. Che dite di scendere in cambusa e preparare questo buonissimo Primo piatto ?

Ingredienti per 4 persone:

400gr di fagiolini
320gr di Bucatini Pasta di Canossa
600gr di pelati
1 cipolla rossa dell’orto
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.
cacioricotta q.b.

20160725_164958

Pulite i fagiolini, spuntateli eliminando le estremità, lessateli per 5 minuti e poi scolateli bene. Pulite la cipolla, tagliatela finemente e mettetela a rosolare a fuoco basso in un largo tegame. Unite i fagiolini lessati, mescolate, fate insaporire il tutto e aggiungete i pelati. Con l’aiuto di una forchetta schiacciateli bene, aggiustate di sale e pepe e lasciate cuocere per una decina di minuti: i sapori si devono ben amalgamare e il sugo si deve restringere. Cuocete i bucatini, scolateli al dente e versateli nel tegame del sughetto facendo si che raccolgano bene il condimento. Spolverate con una generosa grattugiata di cacioricotta e pepe, mescolate il tutto e servite ancora con formaggio.

20160725_194435

20160725_194426

20160725_194448

Con questa ricetta partecipo al contest #girodeiprimi di La Melagrana Food e Pasta di Canossa

13015204_10209140493170571_2249955182184067451_n

 

Pasta al Cacao con Erbette, Fonduta di Taleggio e Noci

La Latteria di Cameri è una realtà artigianale strettamente legata ai metodi produttivi di una volta. I loro prodotti sono tutti Formaggi Dop, dal Gorgonzola Dolce e Piccante, alla Toma Piemontese e Blu, dal Taleggio alla Nivellina  e ai deliziosi formaggi di Capra come il Verdalpe e la Mattonella di Capra.  Tutti formaggi a latte pastorizzato raccolto negli allevamenti situati a pochi km dal caseificio. La Latteria di Cameri mi ha gentilmente omaggiato di alcuni di questi formaggi e oggi ho deciso di preparare, per l’appuntamento del Venerdì “L’Angolino del Papà” un primo piatto utilizzando proprio uno di questi magnifici prodotti: il TALEGGIO! Questo meraviglioso formaggio viene prodotto con latte vaccino intero, subisce un processo di pastorizzazione con aggiunta di caglio e fermenti e successivamente lavorato in maniera artigianale nelle tipiche caldaiette. Salatura manuale a secco e stagionatura minima di 35gg su tavole di legno. ECCEZIONALE: sapore dolce leggermente aromatico con una lieve vena acidula! Ritorniamo in cucina e prepariamo questo buonissimo primo piatto di Pasta: una pasta al Cacao, che mio fratello mi ha portato direttamente dalla Fiera del Cioccolato, erbette fresche, direttamente dall’orto del vicino di casa, qualche noce e naturalmente una fonduta di taleggio! Un primo piatto delicato, dove ogni singolo sapore è perfettamente bilanciato… vi assicuro che con il cacao formaggi e noci ci vanno a nozze!!!!

Ingredienti per 4 persone:

320gr di pasta corta al cacao
1 mazzetto di erbette
1 spicchio di aglio
1 cucchiaio di olio evo
150gr di taleggio Dop Latteria Di Cameri
50ml di latte scremato
noci q.b.
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.

20160518_124250

Pulite e lavate le erbette, lessatele in acqua salata e scolatele. Fatele saltare in padella un paio di minuti con un cucchiaio di olio e uno spicchio di aglio in camicia. Fate raffreddare, tirate via l’aglio e tritatele al coltello molto finemente. Mentre la pasta cuoce, preparate la fonduta: in un pentolino fate scaldare un cucchiaio di olio evo, aggiungete il taleggio fatto a pezzetti e poi il latte, aggiustate di sale e pepe e fate sciogliere e amalgamare bene il tutto. Sminuzzate le noci grossolanamente. Scolate la pasta al dente, conditela con le erbette e metà fonduta, amalgamate bene il tutto e impiattate facendo una base di fonduta, la porzione di pasta e distribuite qualche noce tritata. Voilà, le plat est prêt!

20160518_125545

20160518_125608