Archivi tag: marmellata fatta in casa

Marmellata ACE, Arance Carote e Limoni: la mia dose di amore

“L’amore è il più prezioso dei totem e si rivela a noi in modi inaspettati” (Koda – Fratello Orso)

Non amo l’inverno, è una stagione che mi spegne, raffredda le mie emozioni e porta con se ricordi tristi. Quando l’aria inizia ad avere quel meraviglioso profumo di primavera, il mio cuore si apre e chiede amore. Il Sole alto accarezza il viso, riscalda il corpo e l’anima. La Fantasia si riaccende insieme alla voglia di coccole, di colori e di profumi unici e la mia passione per le marmellate risboccia. Qualche settimana fa vi avevo proposto quella di Mele e Zenzero, dolce e leggermente pizzicosa, fantastica con pane e burro e superba con formaggi stagionati. I giorni scorsi invece ho voluto preparare una marmellata particolare, ricca di vitamine e preparata con quei frutti che io amo particolarmente non solo per il sapore ma anche per il colore.. il colore dell’estate: Arance e Limoni, Arancione e Giallo! La marmellata di Arance, insieme a quella di Limoni, sono le più gettonate in casa, la ciurma le ama tantissimo, ma insieme non l’avevo mai preparata. In frigorifero avevo anche qualche  bella carota, che in passato avevo usato proprio per una marmellata spettacolare che era sparita in un batter d’occhio, quella con Carote, Limoni e Mandorle . Perché non preparare una deliziosa marmellata che avesse il sapore del buonissimo succo ACE? Detto fatto! Ecco per voi la ricetta della mia Marmellata ACE, dolce e fresca, gustosa e colorata, perfetta per ogni momento della giornata! Buon inizio di settimana!

Ingredienti:

600gr di arance
200gr di limoni
200gr di carote
300gr di zucchero d’uva
1 bicchiere di acqua

Per prima cosa lavate frutta e verdura molto bene, perché vi servirà anche la buccia.

20160315_101609

Iniziamo con le arance: sbucciatele tenendo la buccia da patte, pulite gli spicchi dalla parte bianca, tagliateli a pezzetti raccoglieteli in una ciotola. Ora prendete le bucce, togliete la parte bianca e tagliate a julienne la parte arancione che unirete nella ciotola agli spicchi. Ora passiamo ai limoni: con un pelapatate sbucciateli tutti, tagliate la buccia a julienne e unitela nella ciotola. Prendete gli spicchi di limone, togliete la parte bianca e tagliateli a pezzetti. Ultimo passaggio riguarda le carote: grattugiatele e unitele al resto degli ingredienti. Ora non vi resta che mescolare il tutto e versare in una capiente pentola, aggiungere lo zucchero e un bicchiere di acqua. Fate cuocere a fiamma moderata per circa 20 minuti, mescolando spesso in modo che non si attacchi sul fondo. Trascorso il tempo, con l’aiuto di un mixer ad immersione date una frullata al tutto: a noi piace sentire i pezzetti di frutta quindi ho frullato in modo molto grossolano. Rimettete sul fuoco e fate raggiungere la densità giusta: per capirlo, come già vi ho detto più volte, basta prelevare un cucchiaino di composta e metterlo su un piattino. Girando il piattino la marmellata sono deve cadere, ma scivolare piano piano. Nel frattempo, dopo aver sterilizzato i barattoli, metteteli nel forno ben caldo. Quando la marmellata è pronta versatela nei barattoli bollenti: vedrete che frigge! Questo è l’invasamento a caldo, quello che io preferisco! Chiudete bene i barattoli e lasciate raffreddare in un luogo buio.

20160315_195515

Dopo qualche giorno potete tranquillamente gustarvi questa meravigliosa creazione!

20160315_195442

Marmellata di Mandarini e Timo: solo per me!

La ricetta di oggi è una new entry nella mia dispensa, una nuova marmellata, nata dal mio amore per i mandarini: li adoro, il loro profumo, il loro gusto dolce/aspro, ne mangio a quantità industriali. Come poterli gustare anche fuori stagione? Non potevo che preparare una buona marmellata. Così ho chiesto a papà di procurarmi una cassetta di buoni mandarini e dopo averli selezionati con cura mi sono messa all’opera. Ho voluto profumarla ancora di più e ho aggiunto una delle erbe aromatiche che più utilizzo e più amo: il timo!
Posso solo dirvi che nel lungo week end dell’Immacolata abbiamo mangiato un vasetto da 250gr spalmata sui biscotti o su fette di pane tostato: buonissima!

Ingredienti:

2kg di mandarini bio
il succo di 2 limoni
6 rametti di timo
600gr di zucchero

Lavate i mandarini con l’aiuto di uno spazzolino morbido e metteteli in una casseruola con i rametti di timo puliti. Copriteli di acqua fredda e fate cuocere dal momento dell’ebollizione 20 minuti a fuoco dolce. Scolateli insieme ai rametti di timo, conservate l’acqua di cottura e fate raffreddare. Dividete i mandarini a metà e tagliateli a fettine sottili (attenzione al succo, va tenuto), mettendo da parte i semi, racchiudeteli in una garza e legate ben stretti. Prendete i rametti di timo e staccate gli aghetti piccolini che metterete insieme ai mandarini.
Prendete 1400 ml circa dell’acqua dei mandarini, versatela in una casseruola e unite lo zucchero mescolando sino a quando non sarà sciolto, poi aggiungo il succo di limone, la garza dei semi e i mandarini tagliati con il loro succo e il timo. Fate cuocere a fuoco vivo per 20/30 minuti circa, eliminate la schiuma che si forma in superficie e mescolate ogni tanto. La marmellata è pronta, fate la solita prova mettendo un pochino di marmellata su un piattino, attendete qualche secondo e poi capovolgete. Se rimane ferma e non scivola, è pronta. Eliminate il sacchettino con i semi, frullate una parte della marmellata con un mixer ad immersione, invasate subito a caldo e chiudete i barattoli.

20141201_165206

Attendete qualche giorno e poi affondate il cucchiaino nel barattolo e gustate questa delizia!

20141201_165152

Marmellata di Pere, Peperoncino e Cannella: un’esplosione di bontà!

Almeno una volta al mese preparo marmellate e confetture varie con la frutta di stagione, qualcuna la regalo, altre sono la nostra coccola in tavola, sia per la colazione e la merenda, sia come accompagnamento a formaggi e carni. Una delle ultime che ho preparato è stata proprio quella che vi propongo oggi: pere e peperoncino. L’approvazione è arrivata non solo dalla ciurma, ma anche da parenti e amici, che hanno deliziato i loro palati durante l’ultima grigliata della stagione. Eh si, perché un cucchiaio di questa meravigliosa marmellata sopra una fetta di carne alla griglia è qualcosa di magico: dolce e piccante in una esplosione di bontà! Ieri mi sono accorta di averla finita tutta e visto che avevo comprato un pezzo di lesso, una delle carni preferite da Mauro, ho pensato di rifarla subito: già mi immaginavo questa buonissima salsina sopra un pezzettino di questa carne che si scioglie in bocca! Ho voluto azzardare un’aggiunta: una stecca di cannella e mai, dico mai, una marmellata è stata così buona e profumata! Mauro e Serena hanno voluto subito assaggiarla su un pezzettino di pecorino stagionato: il loro sguardo godurioso è impresso nella mia mente. Quante cose buone si possono fare con pochi e semplici ingredienti è una delle cose che amo della cucina: un’altra Favola è in tavola, rossa, profumata e dolce … godetevela fino all’ultima parola!

Ingredienti:

1kg di Pere
1 stecca di cannella
10 peperoncini rossi tondi
1 peperone rosso
300gr di zucchero di canna
1/2 succo di limone
1/2 bicchiere di acqua
acqua

Pulite i peperoncini, tagliateli a metà e tirate via un po’ di semi altrimenti la marmellata sarà eccessivamente piccante, divideteli a pezzetti e metteteli in una casseruola. Unite le pere sbucciate e tagliate a cubetti, la stecca di cannella, il peperone a pezzetti e il succo di mezzo limone.

20140919_180016 - Copia

Accendete la fiamma e iniziate a cuocere per una decina di minuti mescolando. Unite lo zucchero e l’acqua, abbassate la fiamma e lasciate cuocere per 50 minuti, mescolando spesso e controllando se eventualmente serve ancora qualche cucchiaio di acqua. Quando i peperoncini e i peperoni sono morbidi frullate grossolanamente il tutto con l’aiuto di un frullatore ad immersione. Tirate via con una schiumarola l’eventuale schiuma che si forma in superficie e fate la prova per vedere se la marmellata ha raggiunto la giusta consistenza ( mettete una goccia di marmellata su un piattino e dopo un minuto capovolgetelo: se la goccia non scivola la marmellata è pronta). Invasate a caldo, chiudete i barattoli e una volta raffreddata potete conservarla, possibilmente in un luogo fresco.

20140919_201613

Cosa aspettate? Preparatela subito, è deliziosa!

20140920_084226

Con questa ricetta partecipo al contest “La mia Marmellata” di Cucina con Xeno.

contenst banner