Archivi tag: latte di cocco

Tramezzini con mousse di Tonno e prosciutto e Macedonia di Ananas e Latte di Cocco: C’era una volta… Lilo & Stich

Per la Rubrica mensile “C’Era una volta” questo mese di Agosto vi portiamo con noi in un luogo magico e vi raccontiamo una favola ricca di amore, di sentimenti veri… una favola sulla famiglia: LILO & STICH

lilo__stitch

“C’era una volta un alieno chiamato 626 che scappa da una prigione extraterrestre a bordo di un astronave e atterrà sul pianeta terra, precisamente alle Hawai.  Il capo degli extraterrestri, Donna Consiglio, si rivolge a Jumbalo scienziato che ha creato 626 e a Pleakley l’assistente: devono partire subito alla ricerca del fuggitivo e riportarlo indietro. aliens Appena atterrato, 626 è illuminato da due potenti fari: un camion lo investe e così ferito l’alieno viene portato in una clinica per animali. hqdefault In quel momento Lilo, una simpatica bambina, che vive con la sorella maggiore Nani, sta correndo a casa dove Cobra l’assistente sociale, è venuto a controllare come vive Lilo. La casa è tutta in disordine e Cobra è molto arrabbiato e pensa che Nani non possa crescere la sorellina. Ma Lilo è una bambina felicissima e riesce a convincere Nani a comprarle un animaletto per farle compagnia. E’  proprio nella clinica che Lilo adotta 626, pensando fosse un cane, e gli dà il nome di Stitch. image008 Ma Nani capisce che Stitch è un animale strano e sa solo combinare guai: “Dobbiamo riportalo in clinica”. Ma Lilo lo difende: “Non ti importa niente dell’Hoana? ” dice alla sorella ” Papà diceva sempre che HOANA SIGNIFICA FAMIGLIA E  FAMIGLIA SIGNIFICA CHE NESSUNO VIENE ABBANDONATO O DIMENTICATO”.  Anche Jumba e Pleakley sono arrivati sull’isola per catturare Stitch e mentre l’animaletto sta facendo il bagno nel mare con Lilo, lo tirano sott’acqua. Lui si aggrappa a Lilo portandola sotto con lui: meno male che arriva Nani che riesce a liberare la sorellina e a salvarla, ma non si accorge che dalla spiaggia Cobra ha visto tutto e decide di portare via Lilo. Stitch è molto triste, perchè sa di aver messo Lilo in pericolo, per questo, decide di andarsene. Mentre Cobra parla con Nana per comunicargli la sua decisione, Lilo scappa alla ricerca del suo amico. Quando trova Stitch scopre la verità: lui è un extraterrestre, e altri alieni stanno cercando di imprigionarlo. Prison_Capsule Capitan Gantu, un altro inviato da Donna Consiglio, trova 626 e lo cattura insieme a Lilo. Sticht riesce a scappare e ad avvisare Nani promettendogli di difendere sempre la sua amica Lilo. Stitch con l’aiuto di Jumba libera Lilo e la riporta a casa.  “Questa è la mia famiglia… è piccola e disastrata ma bella, molto bella” dice Stitch: oa tutti hanno capito che lui, Lilo e Nani formano una splendida famiglia.” Lilo-Stitch-Screencap-lilo-and-stitch-1727381-960-536Ogni volta che guardiamo questo cartone mamma si commuove e a dire la verità anch’io. Eh si, proprio in questo periodo dove il nonno ci ha lasciato e la nonna è venuta a vivere con noi, le parole di Lilo sulla famiglia ci rappresentano e io sono felice di vivere in una vera famiglia! Guardate questo cartone con i vostri bambini, magari abbracciati sul divano. Ora passo la parola alla mamma e auguro a tutti delle BELLISSIME VACANZE IN FAMIGLIA!

33ece5a86a54d7d3defbfbd9b74865de

Cosa proporvi come ricetta per questa meravigliosa storia? La cucina hawaiana deriva dalla fusione di molti piatti diversi importati dagli immigrati,  in particolare dalle cucine cinese, filippina, giapponese, polinesiana ma condizionata anche dalle origini portoghesi. Una cucina ricca grazie alle materie prime vegetali e animali presenti sul territorio Hawaino. Naturalmente frutta come Ananas, kiwi e Cocco sono i primi ingredienti che ci sono venuti in mente. Quindi cosa prepararvi? Un dolce tipico hawaino? Un piatto salato delle isole? Serena e Greta hanno alla fine deciso di creare con me in cucina qualcosa di simpatico e carino, adatto alla bella stagione e che sa tanto di mare e di FESTA!! Ecco allora dei simpatici tramezzini infradito con mousse di tonno e prosciutto e una deliziosa macedonia di Ananas e latte di cocco!

Ingredienti:

per la mousse al tonno:
tonno al naturale
formaggio cremoso senza lattosio

Pane per tramezzini (senza lattosio)
prosciutto cotto
olive
erba cipollina
1 ananas
1 kiwi
1 prugna
latte di cocco

Per la mousse di tonno dovete semplicemente frullare il tonno al naturale ben scolato con qualche cucchiaio di formaggio cremoso tipo Philadelphia. Prendete le fette di pane da tramezzino, quelle senza la crosta intorno, e tagliatele a forma di ciabattina infradito. Spalmate la mousse, farcite con una fettina di prosciutto cotto e chiudete il tramezzino con una altra fetta a forma di ciabatta. Decorate la superficie facendo il classico disegnino infradito: io ho usato olive e erba cipollina! Serena e Greta di sono divertite un sacco a prepararle. Io ho solo frullato la mousse. Per la Macedonia aprite l’ananas tagliando la capotta. Svuotatela con l’aiuto di un coltellino e raccogliete il succo in una ciotola. Pulite kiwi e prugna e tagliatela a pezzetti insieme all’ananas. Versate il tutto nella ciotola dove avete raccolto il succo di ananas e aggiungete mezzo bicchiere di latte di cocco. Mescolate bene il tutto e riversate questa buonissima macedonia tropicale all’interno dell’ananas! Non vi resta che portare in tavola questa simpatica, colorata e gustosa merenda!

20160814_130211

20160814_130411

CON QUESTO ULTIMO POST VI SALUTIAMO…. FINALMENTE FERIE!

20160814_130304

Ciurma issate le vele… si parte!!!

 

 

Pollo al curry con latte di cocco e riso venere: partiamo per l’India?

Settimana scorsa su Sky era in programmazione il film della Disney “Million dollar Arm” basato su una storia vera, i due primi ragazzi indiani inseriti nella Major League Baseball americana. Naturalmente visto lo sport in questione, da ex giocatore di baseball Mauro non ha voluto perdersi il film. Il film è molto carino, lo abbiamo visto tranquillamente con le bimbe, immagini meravigliose, una realtà, quella indiana, piena di valori, tanto distante da noi ma di grande insegnamento, specialmente per i bambini. E poi tanti colori e profumi, dai vestiti, alla cucina. L’India, come vi ho già raccontato qui, è un paese che da sempre affascina me e Mauro, un posto che ci piacerebbe visitare in futuro, tutti insieme. Quando di parte? chiede Serena, incuriosita dalle immagine viste.
Così, avvolta da questo desiderio, ho cucinato per tutto il week end piatti indiani come questo pollo al curry, reso particolare dall’aggiunta di latte di cocco e utilizzando il riso venere al posto del basmati. Il curry o masala originale comprende pepe nero, cumino, coriandolo, cannella, curcuma e anche chiodi di garofano, zenzero, noce moscata, fieno greco, peperoncino, zafferano, cardamomo. Trovate già pronti in commercio queste miscele di spezie varie o potete prepararla voi, come ho fatto io, tranquillamente in casa con le spezie che più vi piacciono. Il mio curry è a base di curcuma, cannella, zenzero, noce moscata, pepe bianco e peperoncino.
La mia ciurma, da sempre abituata al sapore delle spezie, apprezza tantissimo questi piatti completi, profumati e leggeri, e come sempre ripulisce con tanto di scarpetta la ciotola del pollo. La loro curiosità in tavola mi lascia sempre a bocca aperta e stimola sempre di più la mia creatività ai fornelli: sorprenderli e invogliarli a mangiare sempre più cose è il mio obiettivo! Ora vi lascio la ricetta… vi aspetto i prossimi giorni per un’altra favola in tavola!

Ingredienti per 4 persone:

300gr di riso venere
400gr di petto di pollo
100ml di latte di cocco
2 cucchiaini di curry
1 cucchiaino di gomasio
olio evo q.b.
sale q.b.
pomodori pachino

Pulite il petto di pollo e tagliatelo a bocconcini. Mettetelo in una ciotola con il latte di cocco, due cucchiai di olio evo, un pizzico di sale e lasciatelo marinare per 30 minuti. Nel frattempo cuocete il riso venere e una volta scolato mettetelo nelle formine a raffreddare. In una padella con un cucchiaio di olio mettete il pollo scolato dalla marinatura e aggiungete il curry, fate saltare leggermente, unite un cucchiaio di marinatura  e il gomasio e portate a cottura, circa 10 minuti.

20140812_191343

Preparate una semplice insalata di pomodori: tagliateli a cubetti e conditeli con olio e sale.
Ora non vi resta che comporre il piatto e servire in tavola!

20140812_192112