Archivi tag: Italia

Una Favola in Tavola … tutto inizia qui!

– Anche oggi è stata una buona giornata amici miei! Ottimo lavoro! E ora ognuno di voi prepari quello che ha raccolto per la consegna ai bimbi – dice Goffrey il capo villaggio – Su su sbrighiamoci che i piccoli ometti non possono aspettare…devono crescere! –.

Eh sì perché Goffrey e i suoi amici non fanno altro che coltivare e raccogliere tutta la buonissima frutta e verdure che la mamma ci mette in tavola.

Chi sono questi amici speciali?

…nel Mondo Incantato, attraversata la Foresta Bianca delle lucciole, superato il Fiume Spumoso, dopo il Bosco Profumato delle fate, c’è un’immensa prateria e qui in un piccolo villaggio chiamato “ORTOLANDIA” vivono un gruppo di bravissimi gnomi contadini e ognuno di loro si occupa della coltivazione e raccolta di frutta e verdura. La gnoma Parigina coltiva la zucchina, Zuela si occupa della mela, Asata si dedica alla patata, Lorera coltiva la pera, Iota la carota, gnoma Solana la banana, gnomo Mariaci gli spinaci, Morello il pisello, Gnomo Gruncio l’arancio, gnoma Frugola coltiva la fragola e come loro tanti altri.

Come in tutti i posti anche qui c’è il brontolone e lo scansafatiche, lui non ha mai voglia di fare niente e odia le verdure. Indovinate un po’ come si chiama? Gnomo Monello! Mangia solo dolci pieni di zucchero, è piccolo e grassottello, la sua pelle è grigia e i suoi denti sono tutti gialli! Tante volte gnoma Parigina e gli altri hanno provato a convincerlo a mangiare sano e qualche volta con piccoli trucchetti ci sono anche riusciti. Come? Ora ve lo racconto!

L’Arancia

Il Frutto di Dicembre è l’Arancia: un omaggio alla terra dalla quale proviene mio papà, la SICILIA.

L’arancia è prodotta dall’albero dell’arancio detto «Citrus Sinensis», originario della Cina. Può raggiungere un’altezza di 12 m, ha dei fiori di colore bianco con germoglio verde. Può essere consumata dal mese di novembre fino all’incirca al mese di maggio.

L’Italia, grande produttrice di arance, non conobbe quest’albero fino alla metà del Quattrocento quando Vasco de Gama, al rientro da uno dei suoi viaggi in Oriente, portò, tra le altre ricchezze, un albero di arance dolci, dal quale, sembra, ebbero origine tutti gli aranci europei. E forse a testimonianza di questa origine, una qualità di arancia è chiamata appunto “portogallo”.

L’Arancia ha moltissime varietà racchiuse in due categorie principali: l’arancia a polpa bionda più diffusa fuori Europa e utilizzata in usi industriali per succhi di frutta o per estrarre oli essenziali, e l’arancia a polpa rossa tipica della regione Sicilia e famosa come Arancia rossa siciliana adatta alle spremute e a essere consumata come frutto da tavola.

Le sue caratteristiche lo rendono un alimento importante, soprattutto per i bambini e gli anziani. Infatti, è un frutto ricchissimo di vitamina C, A, B1 e P, Sali minerali, acido citrico che aiuta il sistema immunitario ad aumentare le difese per far fronte specialmente in questo periodo invernale a mali di stagioni quali raffreddore, febbre. E per le donne sempre attente alla linea vi dico che sono anche delle ottime alleate del peso forma: l’80-90% della loro consistenza infatti è fornita dall’acqua e contengono Solo 40 kcal per 100 g! Sono drenanti depurative e antinfiammatorie, saziano, appiattiscono la pancia e aiutano a controllare la fame.

Insomma … dedichiamoci ora a preparare tanti buoni piatti sia dolci che salati con questa meravigliosa frutta e ricordatevi dei vostri piccoli raccontandogli la favola ” Un concerto al profumo d’Arancia”!