Archivi tag: fragola

Centrifugato al Pompelmo, Fragole e Zenzero: uno snack fresco e dolce

Volete uno snack sfizioso, dissetante e che vi soddisfi senza rimorsi di coscienza? Ecco quello che ci vuole per voi: un fresco centrifugato al pompelmo, dolce e succoso grazie alle fragole e bruciagrassi per la presenza dello zenzero! Nella Rubrica “Bellissime Mamme” oggi ci depuriamo e dissetiamo con gusto!

20140520_172342

 

Ingredienti:

1 pompelmo rosa
4cm di zenzero fresco
8 fragole bio

20140520_171042

Spremete il pompelmo e aggiungete il succo al centrifugato di zenzero e fragole. Aggiungete menta fresca, mescolate bene e godetevi questo piacevole e dolce momento di pausa!

20140520_171919

Colombine pasquali alla fragola: la gioia di un’esperimento!

Natale con i tuoi e Pasqua con chi vuoi! Bene…noi quest’anno abbiamo deciso di passare questo giorno tranquilli in casa, noi 4 soli. Festeggeremo con i parenti il Lunedi di Pasquetta. Menù per il pranzo preparato: Torta pasqualina, capretto al forno con patate e cipolle e … rullo di tamburi … piccole colombe alla fragola. Ho deciso di imbattermi in questa grande impresa: preparare la colomba in casa. E’ da due giorni che sono all’opera. Non volevo però fare la solita colomba classica che dopo una fetta a testa mi rimane per settimane dimenticata in dispensa.
Facendo la spesa ho trovato dei simpatici stampini piccoli, così ho pensato di preparare una piccola colomba a testa. L’unico problema è che i canditi in casa non piacciono a nessuno e visto che questo è il mese della Fragola perché non metterla nell’impasto? Dopo essermi ben informata con un amico pasticcere, ho eliminato l’idea di metterla a pezzetti dentro e così ho scelto la mia marmellata di fragole fatta in casa. Sperimentiamo in cucina … e l’esperimento con grande gioia è riuscito alla perfezione!

Ingredienti per una colomba grande o sei piccole colombe:

500gr di farina manitoba
300gr di zucchero
4 uova
150 ml di latte di soia tiepido
160gr di burro vegetale
25gr lievito di birra
arancia grattugiata
2 cucchiai di marmellata di fragole
2 bustine di vanillina
sale
1 albume
un cucchiaio di zucchero
farina di mandorle
granella di zucchero

20140418_200438

Per prima cosa bisogna preparare il lievitino: sciogliete il lievito di birra in un po’ di latte tiepido e aggiungete 130grdi farina. Mescolate bene, formate una palla e lasciate lievitare coperta in un luogo caldo sino a quando non raddoppia di volume (circa un’ora). Riprendete l’impasto e aggiungete 150gr di zucchero, due tuorli e il restante latte tiepido. Impastate, quindi aggiungete circa 150 gr di farina e lavorate bene l’impasto che coprirete e lascerete lievitare ancora fino a quando anche questo composto non avrà raddoppiato il volume (circa un’ora e mezza).
Riprendete l’impasto e unite la farina e lo zucchero rimanenti e un tuorlo. Lavorate bene il composto aggiungendo un pizzico di sale e 100 gr di burro ammorbidito. Quando tutto sarà ben amalgamato, riponete ancora in una ciotola e lasciate lievitare per 12 ore.
Riprendete l’impasto dopo le 12 ore di lievitazione e sgonfiatelo sbattendolo sul bancone di lavoro. Rilavoratelo, aggiungete un tuorlo, la scorza di arancia grattugiata, 2 bustine di vanillina e 60 gr di burro. Lavorate bene l’impasto fino a quando sarà bello elastico e omogeneo.
Trasferite l’impasto in uno stampo da colomba o nel mio caso in piccoli stampini. Con una siringa da crema, riempita di marmellata di fragole, iniettate dosi sparse nell’impasto (come piccole punture). Lasciate lievitare fino a che non raddoppierà di volume (dovrà raggiungere il bordo dello stampo).

20140418_201137
Nel frattempo preparate la glassa montando l’albume con lo zucchero (non a neve ferma), aggiungete poi la farina di mandorle e mescolate delicatamente. Spennellate la glassa sulla superficie della colomba e cospargete con la granella di zucchero, state attenti che i vostri bambini non ve la mangino tutta altrimenti le vostre colombe saranno poco decorate proprio come le mie, accidenti alla golosità di Greta! Infornate in forno già caldo a 160° per circa 50 minuti.
Sfornate e fate raffreddare prima di tirarle via dallo stampo di carta.

20140418_200046 20140418_201151
Mi piaceva l’idea di confezionarle singolarmente … così ho pensato anche di usarle come segnaposto per il pranzo di domani: una a testa … perché le altre due le abbiamo assaggiate stamattina a colazione che dirvi… buonissime! Naturalmente l’ovetto e il bigliettino sono stati preparati da Serena a scuola!

20140418_200457
Una Serena Pasqua a tutti!
Vi abbraccio
Manu

Crema alle Fragole … per la pelle!

Avete la pelle grassa? Questa crema è perfetta per voi! Completamente a base di frutta, è una crema meravigliosa, l’unica accortezza è prepararne poca perché i prodotti naturali non si conservano a lungo. La crema va tenuta in frigorifero per un massimo di tre giorni, in un vasetto a chiusura ermetica.
Ecco la ricetta!

Ingredienti:

4 grosse fragole
succo di 1 limone
1 vasetto di yogurt bianco

Lavate le fragole, levate il picciolo, tagliatele a pezzetti e mettetele nel frullatore con lo yogurt e il limone. Ottenete una crema densa, priva di grumi e di pezzi, compatta e profumata.
Mettetela nel vostro vasetto e utilizzatela al mattino e alla sera, dopo aver pulito il viso.
La vostra pelle guadagnerà in opacità e ritroverà colorito e tono, grazie alle proprietà della fragola e dello yogurt. Il profumo di questa crema è molto intenso quindi tenetene conto se la utilizzate la mattina!

Rosso rubino e profumo di Primavera: Marmellata di Fragole

Ai Romani le fragole piacevano davvero tanto, per via del loro profumo intenso, e infatti le chiamavano Fraga. Le mangiavano soprattutto durante le feste in onore di Adone e questo perché la leggenda narrava che quando Adone morì, Venere verso lacrime amare che, una volta cadute a terra, a contatto con il sangue di Adone si trasformarono in piccoli cuoricini rossi, le fragole.
La mia piantina di fragole non ha ancora fatto i frutti, ma da un contadino di fiducia, mi sono fatta dare un bel chilo di fragole, hanno un profumo fantastico e ho deciso di preparare la marmellata, ottima per farcire qualsiasi tipo di dolce ma anche semplicemente spalmata su una fetta di pane caldo!

20140331_144957
In famiglia piace la marmellata piuttosto densa, quindi per preservare il sapore delle fragole e non cuocerle molto ho usato la pectina 3:1, altrimenti, visto che le fragole non ne contengono naturalmente, la confettura rimarrebbe abbastanza fluida.

20140331_183703

Ingredienti per 4 barattoli da 250ml:

1kg di fragole
1 busta di pectina 3:1
300gr di zucchero di canna

Lavate rapidamente le fragole e allargatele su dei fogli di carta da cucina per asciugarle. Eliminate il picciolo e dividetele in pezzetti. Raccogliete in una ciotola con lo zucchero, coprite e lasciate riposare in frigorifero per mezza giornata.
Trascorso il periodo di riposo, versate il tutto in una casseruola e mettete sul fuoco. Appena inizia a bollire versate la pectina e fate cuocere per 3 minuti circa. Con una schiumarola tirate via la schiuma che si forma in superficie. Controllate la consistenza su un piattino e una volta raggiunta quella desiderata, spegnete la fiamma e invasate a caldo, cioè versate la marmellata bollente in vasetti sterilizzati bollenti anch’essi. Mettete subito i coperchi e fate raffreddare.

20140331_183739
La marmellata è pronta per essere consumata… il profumo che rimane in casa è fantastico … un barattolo è già aperto e stamattina a colazione biscotti ai cereali e marmellata!

La Fragola

La Fragola, frutto primaverile per antonomasia, in realtà è un frutto aggregato della pianta del genere Fragaria, i veri frutti sono quei minuscoli granuli che si staccano dalle fossette della polpa rossa.
Ha un aspetto goloso e un profumo invitante, ma le sue qualità non si esauriscono qui: la fragola è anche un frutto ricchissimo di principi nutritivi. Ricca di vitamine A, B1, B2, e soprattutto C (ne contiene circa il 50% in più delle arance), fosforo, calcio, ferro, pectine, flavonoidi e acido salicilico, la fragola è un alimento di notevole valore per adulti e bambini. Ne traggono beneficio anche le persone in sovrappeso, i sedentari, chi soffre di gotta e, moderatamente e senza aggiunta di zucchero, persino diabetici. Le fragole, come tutti i frutti rossi in genere, sono davvero ricche di antiossidanti (flavonoidi e antocianine) e dunque si rivelano un ottimo aiuto per la lotta ai radicali liberi, direttamente legati all’invecchiamento della pelle e alle malattie.

20140331_144957

Trattiamo le sue qualità nello specifico:

– La vitamina C contenuta nelle fragole è essenziale per il nostro benessere perché rinforza le arterie, previene i lividi, aiuta a combattere lo stress e supporta le ghiandole surrenali, fondamentali per la salute del nostro organismo, che richiedono un fabbisogno di vitamina C maggiore rispetto agli altri organi. Inoltre è utile per la formazione dei globuli rossi e per i muscoli, e la produzione di collagene, una proteina che previene le rughe e rafforza i capillari riducendo ritenzione idrica e cellulite.
Quest’azione anti ritenzione è potenziata dal potassio, un minerale di cui le fragole sono ricche.
– Regolano il livello di zuccheri nel nostro organismo. I picchi di glucosio nel sangue sono collegati ai disturbi diabetici, sbalzi d’umore, aumento di peso e ipoglicemia ma la buona notizia è che una tazza di fragole fresche può regolare efficacemente i nostri livelli glicemici.

– Hanno notevoli capacità anti-infiammatorie e anti-dolorifiche e basta consumarle almeno 3 volte alla settimana per capitalizzare questi effetti benefici, inoltre abbassano i livelli ematici di proteina C-reattiva.

– Contribuiscono al benessere delle nostre ossa, migliorandone il metabolismo e allontanando il pericolo di ammalarsi di artrite, artrosi e gotta, grazie alle vitamine C e B5, ma soprattutto al rame e al manganese che contengono.

– Grazie alla ricca presenza di flavonoidi in esse contenute, le fragole hanno dimostrato di avere proprietà anti-tumorali. Infatti, permetterebbero al corpo di interferire tanto con lo sviluppo che con il moltiplicarsi delle cellule cancerogene. Uno studio della Ohio State University ha rivelato che le fragole sono attualmente in sperimentazione per elaborare una cura naturale contro il tumore all’esofago.

– La presenza di acidi fenolici rende le fragole un ottimo aiuto per prevenire gli attacchi allergici, riuscendo a rallentare i processi biochimici a essi collegati. Tuttavia una considerevole fascia di popolazione soffre d’intolleranza proprio nei confronti delle fragole, dunque è sempre consigliabile confrontarsi con il proprio medico, evitando cure fai-da-te.
– Le fragole sono preziose per la tua bellezza perché sono fatte al 90% di acqua; per questo idratano le cellule dell’organismo senza appesantirlo con troppe calorie. Sono anche ricche di enzimi capaci di attivare il metabolismo dei grassi aiutando il corpo a dimagrire con meno fatica ed essendo ricche di fibre che aumentano il senso di sazietà, regolarizzano l’intestino e fanno assorbire meno grassi e meno zuccheri.
– Grazie al contenuto dell’xilitolo, una sostanza dolce che previene la formazione della placca dentale e uccide i germi responsabili dell’alitosi, sbiancano e proteggono i denti.

– Alcune ricerche hanno dimostrato che, grazie al loro contenuto di acido folico, le fragole sono utili per il mantenimento della memoria.

Al momento dell’acquisto preferite un prodotto italiano, e acquistate le fragole quando sono di stagione, in primavera. Scegliete fragole turgide con colore rosso vivo e uniforme e con picciolo ben attaccato al frutto. Quando le acquistate in vaschetta, controllate che i frutti sono siano ammaccati o ammuffiti perché nel giro di poco la muffa si può estendere a tutta la confezione. Vista la loro particolare caratteristica di assorbire e trattenere i pesticidi, è consigliabile scegliere fragole di provenienza biologica o perlomeno sicura. Ancora più fortunato è chi trova spazio e tempo per poterle coltivare in vaso o nel proprio orto.
Le fragole sono uno dei frutti più amati e consumati della stagione primavera-estate, per via sia della loro bontà che della loro versatilità, che le rende adatte alla preparazione di macedonie, frullati, gelati, budini, torte ma anche di piatti salati come il risotto. Inoltre sono ottime per la preparazione di prodotti fai da te per la cura del nostro corpo.
Questo mese prepareremo ottime ricette con la fragola e il blog si colorerà di rosso!
Vi aspetto!
Manu