Archivi tag: fiori di zucchina

Frittata alla Santoreggia con Zucchine e Fiori di Zucchina… coraggio, libertà e felicità

Eccomi qui, dopo un mese di silenzio, ha riempire di nuovo le pagine di questo mio piccolo spazio. Il grande Osho dice : “L’uomo libero è come una nuvola bianca. Una nuvola bianca è un mistero; si lascia trasportare dal vento, non resiste, non lotta, e si libra al di sopra di ogni cosa. Tutte le dimensioni e tutte le direzioni le appartengono. Le nuvole bianche non hanno una provenienza precisa e non hanno una meta; il loro semplice essere in questo momento è perfezione.”
Ci sono periodi della vita in cui bisogna intraprendere un cammino: quello della conoscenza di se stessi, scoprire realmente chi siamo, cosa vogliamo dalla vita, tirare fuori tutto ciò che ci fa male e “riempire” questi spazi di cose belle. Questo cammino può portare a  cambiamenti, alcune persone o cose saranno allontanate, verranno messi dei paletti, il tempo scorrerà in maniera differente e tu con lui cambierai il corso delle tue giornate. Tante cose prima scontate diventeranno radici indispensabili per la tua vita e tutto avrà un’ importanza nuova: libertà e felicità!
“Il segreto della felicità è la libertà. Il segreto della libertà è il coraggio” (Tucidide)
Esatto … per fare tutto questo ci vuole Coraggio: un coraggio che io ho dovuto tirare fuori e che mi sta permettendo di intraprendere un nuovo cammino della mia vita, naturalmente accompagnata SEMPRE dalla mia splendida ciurma, che amo sempre più!! A bordo della nostra nave abbiamo ricominciato un nuovo viaggio, alla scoperta del nostro benessere e della nostra pace!

Torniamo ora a parlare di questo nostro diario di bordo: come la nostra vita è in evoluzione lo sarà anche questo mio piccolo spazio. Nei prossimi mesi sarò meno presente perché questo cammino comporta cambiamenti e per farli ci vuole tempo… ma alla fine sarà tutto più bello e vero: il reale specchio della nostra favola!
Le mie passioni rimangono sempre la base della mia vita: sapete quanto amo stare in mezzo alla natura, ortaggi, frutta, erbe aromatiche e fiori sono il mio mondo! In questo “nuovo” periodo della mia vita, le erbe aromatiche sono state le protagoniste delle mie giornate e della mia cucina. Le adoro tutte, ho letto tantissimo e ho studiato il loro utilizzo in cucina e non solo. Mi sono sorpresa nel cercarle in mezzo alla natura, nel coltivarle con più amore, nel provarle in ogni settore. Oggi voglio condividere con voi la scoperta della Santoreggia!  La Santoreggia è una pianta perenne, che assomiglia molto al timo, con fiori piccoli rosa o lilla. La medicina moderna riconosce a questa erba la proprietà di stimolare le funzioni celebrali e fisiche in chi le consuma. Cura diverse patologie: astenia, catarro, diarrea, problemi digestivi e ulcera alla bocca.  Nell’uso del medicamento la santoreggia ha virtù digestive, antispasmodiche e carminative. La medicina popolare le attribuisce anche proprietà vermifughe e antidiarroiche, antiemetiche, espettoranti e stimolanti della sfera intellettuale e sessuale. Per uso esterno la pianta viene usata come cicatrizzante, blando antisettico e stimolante utile nella pratica domestica per favorire la regressione di piccole ulcere della bocca e della gola e per purificare la pelle. Bagni o pediluvi con una manciata di santoreggia sono stimolanti, tolgono la stanchezza, purificano e deodorano. Frizionando sul cuoio capelluto l’infuso migliora le condizioni del bulbo pilifero. Ora parliamo di questa pianta in cucina: La santoreggia viene usata su pietanze dal gusto forte, come legumi, arrosti, salsiccia e pollame. Si sposa particolarmente bene alle uova e contrasta gradevolmente il gusto deciso di formaggi a pasta dura e semidura. Aggiunge inoltre un tocco delicato alle verdure saltate, e si usa in zuppe e torte salate. E’ un’erba tradizionale in Canada, dove è usata nel tacchino ripieno, e in Bulgaria, dove è chiamata chubritsa e è usata per la moussaka bulgura,  un piatto tradizionale di patate e carne di maiale.
La santoreggia è una delle componenti delle Erbe di Provenza francesi, ed è inoltre usata nella preparazione di liquori, amari e infusi. Io ho voluto abbinarla alle uova perché trovo che sia un connubio perfetto e dona a questo semplice alimento un tocco magico. Vi presento la mia  FRITTATA alla Santoreggia con Zucchine e fiori di zucchina, un pizzico di curcuma e pepe, che fanno sempre bene alla nostra salute e una spolverata di pecorino toscano. Voilà il piatto è pronto: semplicissimo, profumato e gustoso ! Non mi resta che portavi con me in cucina!

Ingredienti per 4 persone:

8 uova
3 rametti di santoreggia fresca
1/2 cucchiaino di curcuma
8 zucchine piccole con i suoi fiori
pecorino toscano q.b.
sale e pepe q.b.
olio evo q.b.

Togliete dalle zucchine i suoi fiori, puliteli togliendo l’interno, sciacquateli e tagliateli a listarelle. Lavate le zucchine e tagliate a rondelle sottili. In una ciotola sbattete grossolanamente le uova con la curcuma, un pizzico di sale, una generosa spolverata di pepe, il pecorino grattugiato e le foglioline di santoreggia ben lavate. Unite zucchine e fiori e versate il tutto in una pirofila precedentemente rivestita di carta da forno inumidita e unta con un filo di olio. Infornate a 200° per circa 15/20 minuti.
Soffice e profumata… pronta da portare in tavola!

Risotto con Zucchine, Fiori di Zucchina e Gorgonzola

Oggi la Rubrica del VenerdìL’Angolino del papà” vi propone un primo piatto gustosissimo con prodotti eccellenti e di stagione: un Risotto ai Fiori di Zucchina e gorgonzola. 20140713_191245Finalmente l’orto ci regala delle delizie come i Fiori di Zucchina, che oltre ad essere molto belli, si prestano benissimo in cucina per tantissime ricette. Vi ricordo che sono verdure poco caloriche, povere di carboidrati, con un alto contenuto di ferro e di vitamine del gruppo A in particolare il carotenoide al quale si deve la colorazione gialla. La ciurma li adora e appena disponibili, sia dall’orto di casa che in commercio, li porto in tavola. Tante ricette vi ho già presentato in passato, dai Fiori ripieni al Forno, al risotto con calamari, alla pizza, alla pasta, nelle crostate e nelle torte salate. Oggi li abbiniamo a uno dei formaggi più amati dall’eroe di casa e da tutta la ciurma: il gorgonzola! La Latteria di Cameri , di cui vi ho già parlato qui, mi ha omaggiato, per il progetto QUI DA NOI a cui aderisce, di alcuni meravigliosi formaggi. 20160519_120503Tra questi il GORGONZOLA DOLCE DOP, extra cremoso, dal sapore leggermente dolce-pungente, prodotto con latte vaccino intero proveniente dagli allevamenti dei soci della Latteria ubicati in provincia di Novara. Un prodotto eccezionale di altissima qualità! Guardate quanto è cremoso: meraviglioso spalmato su una fetta di pane caldo, eccezionale abbinato semplicemente alla pera con del buon miele e strepitoso aggiunto in questo risotto che vi propongo oggi! Bene, non ci resta che indossare il grembiule e armarci di mestolo e di tanto amore… in cucina!

Ingredienti per 4 persone:

320gr di riso carnaroli
1 zucchina grande
12 fiori di zucchina
200gr di Gorgonzola Dolce Dop Latteria di Cameri
1/2 bicchiere di vino bianco
brodo vegetale q.b.
parmigiano q.b.
olio evo q.b.
pepe q.b.

Lavate i fiori di zucchina, togliete il picciolo e fateli asciugare su carta assorbente. Lavate e tagliate a cubetti la zucchina. In una larga casseruola mettete tre cucchiai di olio e fate tostare il riso con la zucchina a cubetti, sfumate con il vino e fate evaporare. Aggiungete ora il brodo piano piano, aspettando ogni volta che venga assorbito. Portate a cottura finale e quando è al dente, aggiungete il gorgonzola a pezzetti e i fiori di zucchina.

20160519_122412

Mescolate il tutto, spegnete la fiamma e mantecate con qualche cucchiaio di parmigiano. Spolverate con una generosa macinata di pepe e servite!

20160519_123003

 

Con questa ricetta partecipo al 100% Gluten Free (fri)Day!

ilove-gffd1

 

Spaghetti al pesto di pecorino con fiori di zucchine e zucchine: la spesa fatta dai bambini

Martedì 19 la mia piccola Greta ha compiuto 3 anni: da quel giorno un’ondata di gioia ha abbracciato tutti noi come mai avrei pensato. Il suo sorriso simpatico sempre presente e la sua dolcezza rendono le mie giornate meno pesanti e un suo piccolo bacio seguito dalle dolci parole “mamma sei la mia gioia” riempiono completamente il mio cuore. Dopo questa dichiarazione d’amore di mamma, torniamo a parlare della ricetta che vi propongo oggi. Proprio martedi, durante il nostro giretto in bicicletta, siamo passati davanti ad un bottega di frutta e verdura e in vetrina c’erano alcune cassette di bellissimi fiori di zucca. Obbligo fermarsi: Greta li voleva assolutamente! Così la piccola principessa ha fatto la SUA spesa e, vista la giornata importante dedicata interamente a lei, per pranzo ho portato in tavola come da sua richiesta quei meravigliosi fiori di zucchina. Per rendere il piatto di pasta (per noi ho usato la pasta senza glutine) ancora più gustoso e appetibile alla mia piccola festeggiata, ho preparato un pesto molto particolare, al pecorino, formaggio che noi amiamo moltissimo. Ricetta buonissima e semplicissima, che ha regalato alla mia piccolina un sorriso ancora più grande sul viso e naturalmente ha ripulito il piatto alla perfezione! I festeggiamenti in famiglia sono continuati sino a sera, con una buonissima torta al cioccolato a forma di orsetto

20150519_165325

e i festeggiamenti continueranno Sabato con una super festa con i suoi amichetti!

Eccovi la ricettina di oggi!

Ingredienti per 4 persone:

320gr di Spaghetti (per noi Farabella senza glutine)
10 fiori di zucchina con la loro zucchina attaccata
1/2 bicchiere di vino bianco
1 cucchiaino di curcuma
2 cucchiai di olio evo
sale e pepe q.b.

200gr di pecorino romano DOP
30 foglie di basilico fresco
1 cucchiaio di pinoli
1 cucchiaio di latte di riso
sale e pepe q.b.
olio evo q.b.

20150514_110522

Staccate i fiori dalle loro zucchine, apriteli, togliete il picciolo interno delicatamente, lavateli e asciugateli bene e tagliateli a striscioline. Lavate le zucchinette e tagliate anch’esse a striscioline. In un tegame con due cucchiai di olio fate rosolare con un cucchiaino di curcuma le zucchine, sfumate con 1/2 bicchiere di vino bianco e fate ammorbidire.

20150515_114117

Unite i fiori, aggiustate di sale e pepe, lasciate sul fuoco 1 minuto e poi spegnete il fuoco.

20150515_114704

Nel bicchiere del mixer unite il pecorino, il basilico, i pinoli, il latte e iniziate a frullare aggiungendo olio a filo, sino ad ottenere un pesto. Assaggiate e aggiustate eventualmente di sale e impepate.
Mettete l’acqua sul fuoco, quando bolle salate e versate gli spaghetti. Scolateli al dente, conditeli con il pesto di pecorino e aggiungete una parte del condimento di zucchine e fiori. Impiattate e decorate con altro condimento e per noi grandi con una ulteriore generosa macinata di pepe!

20150515_122557 Vi assicuro che è fantastica e il pesto di pecorino non copre assolutamente il sapore delicato dei fiori di zucchina e delle zucchine! Che dirvi di altro …  a me e Greta ha fatto impazzire!

20150515_122618

La Zucchina

La zucchina, nome scientifico Cucurbita Pepo, appartiene alla famiglia delle cucurbitacee (di cui fanno parte anche le zucche, le angurie e i cetrioli) ed è un’erbacea rampicante appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae. Generalmente di colore verde, nelle sue diverse tonalità, la zucchina trae le sue origini dal continente americano e oggi è coltivata un po’ in tutto il mondo. Le varietà di zucchine sono molto numerose e, in molto casi, prendono il nome dal luogo in cui sono coltivate; le più conosciute sono la “nana verde di Milano”, la “zucchina bolognese”, la “tonda di Firenze” e la “grigia genovese”.

imagesCAZU3GJK

Come altri ortaggi provenienti da paesi particolarmente caldi, le zucchine prediligono climi temperati e soffrono particolarmente gli sbalzi di temperatura tendenti al freddo. Coltivare le zucchine è semplice e permette di avere in tavola non solo i frutti ma anche i bellissimi e buonissimi fiori, ricchi di betacarotene.

20140620_113923

Le zucchine sono composte per il 92% da acqua, dal 3,3% da carboidrati, dal 2,7% da proteine e per la restante percentuale da ceneri, fibre alimentari e grassi; i minerali presenti sono costituiti da potassio, presente in grande quantità, fosforo, sodio, magnesio, calcio, ferro, zinco, rame e manganese. Come vitamine troviamo la vitamina A, la vitamina E e le vitamine B1, B2, B3, B5, B6, C. Inoltre sono una fonte di luteina, un carotenoide che ha effetti curativi sugli occhi.
Grazie alla loro presenza, le zucchine sono ortaggi pieni di proprietà salutari che apportano benefici per il corpo e per la mente: sono diuretiche, lassative e antinfiammatorie e sono anche un ottimo alleato nel contrastare le infiammazioni delle vie urinarie e i problemi a livello intestinale quali diarrea e stitichezza.
La presenza in grande quantità di potassio rende le zucchine un alimento “antifatica” consigliato anche per chi ha problemi d’ipertensione, inoltre, sempre grazie al potassio, le zucchine contribuiscono a regolare la quantità di acqua nell’organismo. Favoriscono il sonno rilassando la mente e sono efficaci in caso di spossatezza.
La presenza di vitamina E si rivela utile nel contrastare i radicali liberi e in abbinamento alle vitamine del gruppo B permettono di conservare la salute dei tessuti e l’efficienza del sistema nervoso. L’acido folico presente, inoltre, ha la proprietà di favorire il processo digestivo.
Le zucchine e i loro fiori sono ideali mangiati crudi in insalata per fare scorta di vitamine e antiossidanti.

imagesCAUES5M1

Le zucchine sono un alimento con pochissime calorie: ogni 100 grammi di zucchine si ha una resa calorica pari a 12 calorie.
Per valutare durante l’acquisto la freschezza di una zucchina questa deve presentarsi dura al tatto e dall’aspetto lucido; in caso avessero ancora il fiore, il suo aspetto può rivelarsi un ottima spia di freschezza o meno.
Vi ricordo che la buccia è la più preziosa perché un’ottima fonte di acido folico e di carotenoidi che come detto prima migliorano elasticità cutanea, favoriscono una buona digestione e aiutano la vista.
Questo mese tantissime ricette fresche, divertenti e sfiziose con questo meraviglioso ortaggio!
Vi aspetto!
Manuela