Archivi tag: dolce senza burro

Tortine integrali con ripieno di mele cotogne e marmellata d’uva: un regalo meraviglioso

Volete farmi contenta? Bene regalatemi un libro, oggetti per la cucina o del cibo, mi renderete così la Donna più felice del mondo! Chi mi conosce bene lo sa: familiari e amiche più care non sbagliano mai! E proprio una di loro, la mia adorata Leti, conoscendo la mia passione per le marmellate, mi ha omaggiato di questo fantastico prodotto della sua terra: la marmellata d’uva di Montalcino. Aprendo il barattolo un profumo meraviglioso e avvolgente vi costringe all’assaggio… estasi totale! Ho dovuto bloccarmi con la forza per non assaggiarne un altro cucchiaio che poi avrebbe portato ad un altro ancora e ancora e ancora… si, avrei potuto finirla tutta,  aiutata dalle due furbette monelle di casa che, vista la mia faccia estasiata, si sono letteralmente fiondate sul barattolo! Una volta messo in salvo il barattolo ho da subito studiato una ricettina per poter usare al meglio questo prodotto: una bella crostata! Come al solito Serena mi boccia l’idea! “Le crostate si mangiano solo con la crema al cioccolato, con la marmellata non mi piacciono tanto”. Chiedo scusa signorina! Dunque? che farci?
Sono nati così questi simpatici tortini, preparati con una frolla integrale, senza burro  e ripieni di tante buone mele cotogne e di marmellata d’uva: buonissimi, un profumo fantastico! Io, essendo intollerante al glutine, ho assaggiato solo il ripieno… wooow! I tortini erano tutti per la ciurma: c’è chi li ha gustati a colazione, chi per merenda e chi come dolcetto dopo cena con accanto una pallina di gelato al fior di latte (peccato che il marito ha divorato il tutto non sapendo che dovevo ancora fare la foto!!!!!!!! Dovete fidarVi delle mie parole!).

Ingredienti per 6 tortini:

80gr di farina integrale
80gr di farina di riso
20gr di zucchero di canna integrale
30gr di burrolì
1 uovo
2 mele cotogne
1 cucchiaio di miele
marmellata d’uva ( o altra a vostra scelta)

Preparate la frolla unendo in una ciotola le due farine, lo zucchero, il burrolì e poi l’uovo. Iniziate ad impastare il tutto sino ad ottenere una pasta liscia ed elastica che metterete in frigorifero avvolta nella pellicola per 30 minuti. Nel frattempo pulite le mele, tagliatele a cubetti e mettetele in un pentolino con il miele e due dita di acqua. Fate cuocere a fiamma media sino a quando non diventano tenere, ma non devono sfaldarsi. Fate raffreddare e poi unite qualche cucchiaio di marmellata amalgamando bene il tutto. Io ho fatto i tortini usando delle cocotte che ho imburrato internamente con il burrolì. Stendete la pasta abbastanza sottile e ritagliate dei cerchi più larghi di un paio di centimetri rispetto al bordo delle cocotte. Ricoprite internamente la cocotte con il cerchio di pasta frolla e ritagliate il bordo se esce troppo.

20151116_202721

Riempite ogni cocotte con il ripieno di mele e marmellata e poi ricoprite il tutto con un altro cerchio di pasta frolla. Sigillate bene i bordi e con un coltellino incidete la superficie.

20151116_203420

Infornate a 180° per 25/30 minuti circa.

20151117_092937

Fate raffreddare e spolverizzate con zucchero a velo.

20151117_092945

Se li mangiate per colazione o merenda sono carini serviti così, all’interno della coccote, magari riscaldati un paio di minuti in forno. Se invece li volete servire come dolce, basta estrarli dallo stampo e servirli, sempre tiepidi, su un piattino con una crema di accompagnamento oppure, come vi suggerivo prima, con una pallina di gelato alla panna!

20151117_093024

Torta al Cioccolato e Pere con farina di mandorle senza glutine e senza lattosio: si.. sono una mamma Chioccia

Mio marito dice che sono una “mamma Chioccia” e che fatico a staccarmi dalle mie piccoline. Forse è così, di certo quando mi devo allontanare da loro, i sensi di colpa e le preoccupazioni riempiono il mio cuore. Non andiamo mai via senza di loro, è difficile che le lasci per una notte da sole: da quando c’è Serena, 10 anni, forse sarà capitato 3/4 volte! Che ci volete fare, è più forte di me! E poi ora c’è anche Greta, 3 anni e mezzo … anche se bravissima in mia assenza, basta che ci sia il nonno Gianni con lei, come si fa a lasciarla? Si si, lo so, sono esagerata, Mauro me lo dice sempre! Sarà anche “il chiedere”: da sempre me le sono cresciuta da sola, senza nessun aiuto e dovendo rinunciare anche al mio lavoro. I miei genitori sono lontani, raggiungibili ma 70km sono comunque una bella distanza in caso di bisogno e i suoceri non posso aiutarci, anzi, in questi ultimi anni vanno “curati”. Quando capita che mi allontano, come è successo nel week end appena trascorso ( sono stata al Rimini Gluten Free EXPO2015 … vi racconterò i prossimi giorni questa meravigliosa avventura), al mio rientro le riempio di coccole, da regalini portati dal viaggio ( come sempre libri di ogni genere per entrambe) a quello che mi riesce meglio: il viziarle in tavola! Ieri sera, dopo averle messe a letto, mi sono impossessata dei miei attrezzi da lavoro abbandonati per una paio di giorni e ho preparato questa buonissima torta con farina di mandorle, senza glutine e senza lattosio, piena di pere e con tanto tanto cioccolato. Un dolce risveglio per i miei grandi amori  ” sei la miglior mamma del mondo”… cosa chiedere di più?!  

Ingredienti:

150gr di farina di mandorle senza glutine
2 pere Nashi
200gr di Cioccolato extrafondente senza glutine e senza lattosio (Venchi)
2 uova
100gr di Burrolì oppure 80gr di olio di mais
100gr di zucchero di canna integrale
granella di mandorle
zucchero a velo a piacere

Sciogliete il cioccolato con il burrolì (o l’olio) a bagnomaria e nel frattempo in una ciotola sbattete le uova con lo zucchero sino ad ottenere una crema liscia e spumosa. Sbucciate le pere e tagliatele a cubetti piccoli, unite alla farina di mandorle e riversate il tutto nella ciotola delle uova insieme al cioccolato fuso. Amalgamate tutti gli ingredienti e versate il composto all’interno di una teglia ricoperta da carta forno. Ricoprite al superficie con la granella di mandorle e infornate a 180° per 35/40 minuti, controllando la cottura con il classico stecchino.

20151028_181147

Sfornate, fate raffreddare qualche minuto, tirate fuori delicatamente dalla teglia e lasciate raffreddare definitivamente su una graticola. Spolverate a piacere con zucchero a velo e gustatevi questa buona e sana torta!

20151028_191058

Leggera e soffice, ancora più golosa dalla granella di mandorle che ho aggiunto in superficie: un dolcetto perfetto per iniziare con la giusta carica la giornata!

20151028_191250

20151028_191357