Archivi tag: dolce per bambini

Torta soffice al cioccolato glassata con lamponi e mirtilli: sono già 4

Settimana scorsa la mia piccola principessa ha festeggiato il compleanno: 4 anni! Sembra ieri che la stringevo per la prima volta tra le braccia: piccola e delicata, con quegli immensi occhioni scuri. Lei… un raggio di sole, una gioia infinita… lei … sempre sorridente, bella e felice… lei …. la mia meravigliosa creatura! Anche quest’anno la piccolina ha voluto che le preparassi la torta: come? Semplicemente … tutta cioccolato. Così ecco qui una deliziosa Torta soffice, senza glutine e senza lattosio, al cacao con scaglie di cioccolato fondente all’interno e ricoperta da una semplice glassa e da tanti mirtilli, il suo frutto preferito e da succosi lamponi! Un dolce classico che piace a tutti e perfetto per qualunque occasione!

Ingredienti:

100gr di Farina di riso
100gr di farina di tapioca
150gr di Zucchero di canna integrale
150gr di Cioccolato fondente Leoni senza glutine senza lattosio
50gr di Cacao in polvere amaro senza glutine
6 Uova
200gr di Burro senza lattosio a temperatura
10gr di polvere lievitante Decorì Lo Conte senza glutine
Sale 1 pizzico
per la glassa:
250gr di zucchero a velo
5 cucchiai di acqua calda
100gr di mirtilli
lamponi q.b.

Per prima tritate grossolanamente il cioccolato fondente, tenete metà da parte mentre l’altra scioglietela a bagnomaria e lasciate intiepidire. Dividete il burro a cubetti e unitelo allo zucchero lavorandolo bene fino a ridurlo in crema. Aggiungete un uovo alla volta continuando ad amalgamare gli ingredienti. Continuate in questo modo fino ad ottenere una crema soffice ed omogenea. Unite il cioccolato sciolto e il sale. Incorporate ora la farina e il lievito con il cacao setacciati e con una spatola amalgamate delicatamente. Aggiungete ora le scaglie di cioccolato. Foderate con la carta forno una tortiera da 22-24 cm e versate l’impasto al suo interno, infornate in forno ventilato preriscaldato a 160° per circa 35 minuti. Per verificare la cottura fate la prova con uno stecchino: se, infilandolo, risulterà asciutto, significa che la torta è pronta; in caso contrario, proseguite la cottura per qualche minuto. Una volta cotta sfornate la torta e lasciatela intiepidire prima di sformarla dallo stampo. Ponetela quindi su una gratella per farla raffreddare e nel frattempo preparate la glassa. In una ciotola versate lo zucchero a velo e unite un cucchiaio di acqua calda alla volta mescolando energicamente. Ora non vi resta che versare la glassa sopra la torta delicatamente e poi decorarla con mirtilli e lamponi. La torta è pronta e la mia piccolina è stata felicissima!

20160519_111905

20160519_11193520160519_163208

20160520_124949

 

Crostatine integrali con marmellata Ace: aprile dolce dormire!

Aprile, dolce dormire
“Svegliati, svegliati, campanaro,
la rondine canta, il cielo è chiaro!
Piglia la corda e suona le campane,
chè il fornaio vuol fare il pane,
ogni cuor vuol palpitare.
Ma in ogni casa mamma è desta,
e spalanca la finestra,
e fa tutto, ma pianino,
chè ancora dorme il suo bambino…
(Dorme con le manucce strette
e l’angelo chissà cosa ci mette).
E le campane delle chiesuole:
“Ah, che buon’aria! Oh, che buon sole!”
Fiorito è il monte, lucente il mare,
e tu, perchè non ti vuoi svegliare?” (U. Betti)

Sonno, tanto sonno! In queste mattine è difficilissimo alzarsi dal letto… lunedì mattina una volta spenta la sveglia, sono ripiombata nel più bel sonno del mondo! E’ un problema, perché se non mi alzo io qui la ciurma continua a dormire beata, suocera compresa! Meno male che c’è la mia Lady che con qualche affettuosa leccata mi ha svegliato: povera, anche lei ha i suoi bisogni da fare! Sarà la primavera? Sarà il bisogno di recuperare ore di sonno oramai perse? Non ne ho idea, so solo che ho tanto tanto tanto sonno! Per mia fortuna riesco ancora, con un minimo di lucidità, ad organizzarmi e così al nostro brusco risveglio la colazione era già pronta in tavola: domenica pomeriggio biscotti e crostatine hanno intrattenuto le bimbe dopo il giretto in bicicletta e profumato la casa di buono, proprio in previsione della settimana piena di impegni che avrei avuto! E proprio le Crostatine hanno  attirato l’attenzione della ciurma: deliziose tortine integrali #senzaglutine e #senzalattosio con farina di riso integrale e farina di sorgo, farcite con la mia marmellata Ace, profumata e fresca. Una pasta frolla deliziosa, friabile e leggera: farina di riso e farina di sorgo insieme sono una garanzia! Vi lascio la ricettina e vi auguro un meraviglioso Giovedì!

Ingredienti:

80gr di farina di riso integrale
40gr di farina di sorgo
70gr di zucchero di canna
100gr di burro senza lattosio
1 cucchiaio di latte di riso
marmellata di Ace

In una ciotola unite le farine con lo zucchero. Aggiungete il burro, fate amalgamare bene e unite il latte piano piano, dovete ottenere una frolla consistente e non troppo molle. Fate una palla, avvolgete nella pellicola e lasciate in frigorifero 2 ore. Riprendete l’impasto, infarinate il piano di lavoro e stendete con il mattarello. Con l’aiuto di un coppa pasta ritagliate dei cerchi di diametro maggiore delle formine delle crostatine. Rivestite le formine, riempite con la marmellata e con le restanti parti di pasta frolla fate le classiche striscioline: questo è un lavoretto che i bimbi adorano fare, lasciateli divertirsi, anche se il risultato non sarà perfetto, per loro sarà bellissimo! Non vi resta che infornare a 180° per 20 minuti e le crostatine sono pronte! Aspettate che si raffreddino un pochino prima di toglierle dallo stampo e poi fatele raffreddare completamente su una griglia.

20160315_195712

20160315_195755

Spolverate con zucchero a velo e gustate a colazione, per merenda, come dolcetto dopo pasto… insomma, quando volete!! Sono buonissime!

20160315_200036

Questa ricetta è il mio contributo per la Raccolta di questo mese “L’Orto del bimbo intollerante”

12966718_1698018113810742_1024524985_n-300x199

 

Tortine di Carote, Arancia e nocciole : tanta voglia di dolci

Nell’aria il profumo di Feste si sente già e il gran freddo arrivato improvvisamente fa venire voglia di coccole, di cibi più confortanti, voglia di … DOLCI! La ciurma per colazione e per merenda non si accontenta più di qualche biscotto o di pane e marmellata (dopo aver finito quella all’arancia,  hanno svuotato anche i barattoli di quella  pere e camomilla, la preferita di Greta), ma CHIEDE qualcosa di più goloso. Dopo aver sfornato la Torta al Cioccolato con mandorle, nocciole e cocco per il mio 2 compliblog, ho pensato di preparare qualche dolcetto diverso dal solito e questa volta senza cioccolato. Sapete bene quanto io sia attenta all’alimentazione delle mie piccoline e quanto io eviti di comprare le classiche merendine al supermercato: se devo comprare prodotti pronti vado sui biscotti, senza olio di palma naturalmente e con pochi zuccheri. Lo so, molti di voi non hanno tempo e passione per la cucina, ma garantire una sana alimentazione ai nostri bimbi è un nostro Dovere: mi raccomando, leggete sempre le etichette dei prodotti che mettete nel carrello! Se invece volete dedicare un po’ di tempo, e spesso ne basta veramente poco, per preparare un dolcetto in casa, vi lascio qualche idea come la mia Ciambella ai frutti di bosco (i vostri bimbi impazziranno), facile e veloce, oppure  il Plumcake alla Vaniglia con cioccolato bianco (golosissimo) o il Variegato alla cannella (ha un profumo meraviglioso). Ce ne sono tanti altri, basta curiosare nel blog per trovare suggerimenti e ricette di ogni genere. Oggi ne aggiungiamo una nuova, un dolcetto unico, goloso e Sano, con tante proprietà benefiche all’interno, un dolce da gustare a qualsiasi ora del giorno e della notte, un dolce a prova di Ciurma.  ECCOVI la ricetta delle TORTINE DI CAROTE, ARANCIA E NOCCIOLE , senza glutine, senza lattosio, senza burro, ricoperte da una deliziosa GLASSA di zucchero.

Ingredienti:

500gr di carote
1 arancia bio
200gr di nocciole tritate
400gr di farina di Riso
3 uova
190gr di zucchero di canna integrale
100gr di olio di mais

per la glassa

5 cucchiai di latte di riso
200gr di zucchero a velo senza glutine

Lavate, pelatele e grattugiate le carote. Raccogliete le carote in una ciotola e unite le nocciole, la farina, la scorza dell’arancia e il suo succo. Mescolate bene. Dividete i tuorli dall’albume e montate a neve quest’ultimi. Lavorare i tuorli con lo zucchero, aggiungeteli al mix di carote e farina e aggiungete l’olio. Lavorate il tutto e per ultimo unite gli albumi incorporandoli delicatamente. Versate l’impasto in uno stampo rettangolare leggermente unto, infornate in forno preriscaldato per 40 minuti a 175° e una volta pronta fate raffreddare. Nel frattempo preparate la glassa mettendo il latte a scaldare e amalgamandolo allo zucchero. Dividete la torta in piccole tortine e spalmate di glassa.

20151121_172917

20151121_174905

Il colore scuro è dovuto all’uso di zucchero di canna integrale, se volete il classico arancione delle carote basta sostituirlo con zucchero normale.

20151121_175343

La colazione perfetta per tutta la famiglia: vitamine, energia e gusto!

20151121_175919

20151121_180411

Queste tortine sono anche un buonissimo dolcetto post-pranzo … parola di Vice – capitano 😉

Tortine integrali con ripieno di mele cotogne e marmellata d’uva: un regalo meraviglioso

Volete farmi contenta? Bene regalatemi un libro, oggetti per la cucina o del cibo, mi renderete così la Donna più felice del mondo! Chi mi conosce bene lo sa: familiari e amiche più care non sbagliano mai! E proprio una di loro, la mia adorata Leti, conoscendo la mia passione per le marmellate, mi ha omaggiato di questo fantastico prodotto della sua terra: la marmellata d’uva di Montalcino. Aprendo il barattolo un profumo meraviglioso e avvolgente vi costringe all’assaggio… estasi totale! Ho dovuto bloccarmi con la forza per non assaggiarne un altro cucchiaio che poi avrebbe portato ad un altro ancora e ancora e ancora… si, avrei potuto finirla tutta,  aiutata dalle due furbette monelle di casa che, vista la mia faccia estasiata, si sono letteralmente fiondate sul barattolo! Una volta messo in salvo il barattolo ho da subito studiato una ricettina per poter usare al meglio questo prodotto: una bella crostata! Come al solito Serena mi boccia l’idea! “Le crostate si mangiano solo con la crema al cioccolato, con la marmellata non mi piacciono tanto”. Chiedo scusa signorina! Dunque? che farci?
Sono nati così questi simpatici tortini, preparati con una frolla integrale, senza burro  e ripieni di tante buone mele cotogne e di marmellata d’uva: buonissimi, un profumo fantastico! Io, essendo intollerante al glutine, ho assaggiato solo il ripieno… wooow! I tortini erano tutti per la ciurma: c’è chi li ha gustati a colazione, chi per merenda e chi come dolcetto dopo cena con accanto una pallina di gelato al fior di latte (peccato che il marito ha divorato il tutto non sapendo che dovevo ancora fare la foto!!!!!!!! Dovete fidarVi delle mie parole!).

Ingredienti per 6 tortini:

80gr di farina integrale
80gr di farina di riso
20gr di zucchero di canna integrale
30gr di burrolì
1 uovo
2 mele cotogne
1 cucchiaio di miele
marmellata d’uva ( o altra a vostra scelta)

Preparate la frolla unendo in una ciotola le due farine, lo zucchero, il burrolì e poi l’uovo. Iniziate ad impastare il tutto sino ad ottenere una pasta liscia ed elastica che metterete in frigorifero avvolta nella pellicola per 30 minuti. Nel frattempo pulite le mele, tagliatele a cubetti e mettetele in un pentolino con il miele e due dita di acqua. Fate cuocere a fiamma media sino a quando non diventano tenere, ma non devono sfaldarsi. Fate raffreddare e poi unite qualche cucchiaio di marmellata amalgamando bene il tutto. Io ho fatto i tortini usando delle cocotte che ho imburrato internamente con il burrolì. Stendete la pasta abbastanza sottile e ritagliate dei cerchi più larghi di un paio di centimetri rispetto al bordo delle cocotte. Ricoprite internamente la cocotte con il cerchio di pasta frolla e ritagliate il bordo se esce troppo.

20151116_202721

Riempite ogni cocotte con il ripieno di mele e marmellata e poi ricoprite il tutto con un altro cerchio di pasta frolla. Sigillate bene i bordi e con un coltellino incidete la superficie.

20151116_203420

Infornate a 180° per 25/30 minuti circa.

20151117_092937

Fate raffreddare e spolverizzate con zucchero a velo.

20151117_092945

Se li mangiate per colazione o merenda sono carini serviti così, all’interno della coccote, magari riscaldati un paio di minuti in forno. Se invece li volete servire come dolce, basta estrarli dallo stampo e servirli, sempre tiepidi, su un piattino con una crema di accompagnamento oppure, come vi suggerivo prima, con una pallina di gelato alla panna!

20151117_093024

Crostata con marmellata di prugne e fragole: una dolce merenda

Non c’è medicina migliore per il cuore e l’anima di un caldo abbraccio e di una buona fetta di Torta fatta in casa. Se poi la farcisci con una magnifica marmellata … bè, tutte le stanchezze e i brutti pensieri volano via.
In questo stancante periodo la cucina non è proprio uno dei miei primi pensieri, ma quando il tempo a disposizione me lo permette, mi ci butto a capofitto e li, in quel angolino della casa, mi isolo dal mondo e trovo conforto tra i miei pentoloni e le mie spezie. Martedì sera, quando il silenzio ha avvolto la casa, ho aperto il frigorifero: qualche barattolo di marmellata da finire mi osservava. Mancano pochi giorni alle ferie (9… solo nove… forza Capitano, resisti!), bisogna svuotare il frigorifero, così li ho presi: uno di prugne e uno di fragole. Sul bancone da lavoro le mie farine senza glutine, uova fresche, zucchero, il mio adorato burrolì (perfetto sostituto di margarina e burro) e via… pasta frolla pronta per preparare una buonissima Crostata in versione gluten free, senza lattosio, friabile e leggera! Un dolce semplice e confortante che, accompagnato da una bibita fresca e qualche fragola per viziare la nonna, ha reso magicamente sereno un pomeriggio insieme in famiglia: nipoti e nonni intorno ad una tavolino per una sana e dolce merenda!

Ingredienti per la Crostata:

200gr di farina di mais
150gr di farina di riso
4 tuorli
150gr di Burrolì
150gr di zucchero a velo S.Martino senza glutine
1/2 bustina di polvere lievitante Decorì senza glutine
1/2 barattolo di Composta di Prugne Alce nero
1/2 barattolo di marmellata di fragole home made

La pasta frolla senza glutine, come avrete già visto da altre mie ricette, è molto semplice: in una ciotola versate la farina di mais insieme al burrolì freddo da frigorifero fatto a pezzetti. Iniziate a pizzicare la pasta con le dita, per unire il lievito alla farina. Versate il tutto sul piano di lavoro e unite la farina di riso, il lievito e lo zucchero a velo setacciati. Create la fontana nel mezzo e unite i tuorli d’uovo precedentemente sbattuti. Iniziate piano piano a lavorare l’impasto spostando la farina intorno verso l’interno (potete aiutarvi con una forchetta) sino ad ottenere il classico panetto che avvolgerete in una pellicola e lascerete in frigorifero a riposare per almeno 30 minuti.
Nel frattempo preparate una teglia, imburratela e infarinatela per bene, e in una ciotola mescolate le marmellate insieme.
Riprendete il panetto e con l’aiuto di un mattarello stendete l’impasto e rivestite la vostra teglia, versate all’interno la marmellata e poi decorate a piacere la superficie: Serena e Greta hanno voluto fare dei fiorellini. Con la forchetta definite il bordo e  Infornate a 180° in forno preriscaldato per 35/40 minuti circa.
Estraete dal forno, fate raffreddare e poi servite.

20150506_122525

Il Vice capitano durante la notte non ha resistito all’assaggio: una bella fetta prima di venire a letto! Quindi nessuna foto della Torta intera (sorry!!) così ho presentato la crostata rimasta per merenda a cubotti!

20150506_122617

20150506_122632

A presto!

Clafoutis di lamponi al profumo di mandorle: ora tocca alla versione dolce!

Questa preparazione ormai impazza in casa, dalla nostra prima volta con la versione salata, Clafoutis con pomodorini e olive, Serena la vuole preparare spessissimo e la capisco: è una ricetta facilissima da fare, versatile e buonissima! Ci eravamo promesse di prepararla con i fichi, ma quest’anno è stata dura trovarne in giro, a parte quelli che ho usato per fare la mia adorata marmellata fichi e cannella che vi ho postato ieri. Così Serena ha giustamente optato per il frutto che non manca mai nel nostro frigorifero: i deliziosi lamponi!
Come sempre ho voluto aggiungere un tocco diverso: le mandorle fresche comprate in un banchetto al mercato stavano finendo, una dopo l’altra io e Greta ce le stavamo mangiando tutte, così al naturale, neanche fossero caramelle. Una piccola manciata rimaneva sul fondo del barattolo, perfetta per il nostro dolce spettacolare che non pensavamo fosse così buono.
Gustato tiepido, con solo una spolverata di zucchero a velo, direttamente dalla pirofila: cremoso in bocca, dolce e aspro sul palato, profumo intenso di mandorle. Alcune volte è difficile spiegare la bontà di alcuni piatti… io non riesco a dirvi niente di altro se non che la ciurma, compresa la sottoscritta, lo ha mangiato tutto come dessert dopo pranzo (naturalmente è senza lattosio e senza glutine). Se non fosse stato per la curiosità di Serena, io questo piatto non lo avrei mai preparato. Eh brava la mia Principessa, che riesce sempre a dare quel pizzico di magia in più alla nostra Favola in tavola!

Ingredienti:

250gr di lamponi lavati e asciugati
1 uovo
60gr di zucchero di canna
2 cucchiai di miele al timo
100ml di latte di mandorle
40gr di mandorle senza pelle tritate
45gr di farina di riso
zucchero di canna q.b.
zucchero a velo q.b.

Per prima cosa ungete una bella teglia in ceramica, spolverizzatela con zucchero di canna e versate i lamponi. Tritale le mandorle e versate il tutto sui lamponi.

20140912_115202

In una ciotola sbattete l’uovo con lo zucchero, poi unite la farina setacciata e piano piano il latte di mandorle. Versate sui lamponi e infornate per 40 minuti a 180°.

20140912_115822

 Trascorso il tempo, togliete dal fuoco e lasciate raffreddare. Appena è tiepida spolverizzate con zucchero a velo e servite in tavola.

20140912_125711

20140912_125821

qualcuno di voi riesce a resistere??

Brownie marmorizzati ai lamponi: finiti in un lampo!

Giuro che ne ho assaggiato solo un pezzo mentre lo disponevo sul tagliere: il tempo di lavarmi le mani e davanti a me il vuoto, il mio sogno svanito! La ciurma questa volta mi ha rubato sotto il naso tutto il tesoro in un lampo!
La mia passione folle per i lamponi e i mirtilli, condivisa da Serena, mi porta ad averne sempre in casa durante la stagione e in inverno di ripiegare su quelli surgelati. Papà settimana scorsa, mi ha portato due bei cestini presi dal suo rifornitore di fiducia: una parte li abbiamo mangiati subito conditi solo con un pizzico di limone e una spolverata di cannella, l’altra ho pensato di usarla per un dolce. Quella voglia immensa di cioccolato mi ha portata a preparare i miei adorati brownie, perfetti anche per la mia intolleranza vista la dose minima di farina, sostituibile tranquillamente con quella di riso o quella senza glutine. La ricetta è tra le più semplici in assoluto e questa versione ha solo l’aggiunta di formaggio, senza lattosio, per creare ancora più morbidezza e l’effetto bi-colore e l’aggiunta dei meravigliosi lamponi che con il loro gusto acidulo danno una marcia in più. Un dolce goloso e leggero, una magia di cioccolato, arricchito da lamponi rossi come rubini per concludere meravigliosamente un pasto o per coccolare i bambini nella merenda del pomeriggio!
Il resto lo racconta il tagliere vuoto… tutti felici e contenti! La favola continua…

Ingredienti:

120gr di Philadelphia senza lattosio
70gr di margarina vegetale
80gr di cioccolato fondente (senza glutine e lattosio) Zaini Emilia
100gr di zucchero di canna
30gr di zucchero semolato
1 uovo
40gr di farina (senza glutine Farmo)
30gr di cacao amaro
1 cucchiaino di lievito senza glutine
100gr di lamponi

In un tegame unite la margarina con lo zucchero di canna e a fiamma bassa fate sciogliere. Togliete dal fuoco, unite il cioccolato a pezzetti e mescolando fate fondere il tutto insieme. Lasciate intiepidire, versate poi in una ciotola aggiungendo l’uovo e amalgamate il tutto. Unite la farina setacciata con il cacao e il lievito e mescolate bene. Foderata una teglia possibilmente rettangolare con carta da forno inumidita e versate il composto. Montate il Philadelphia con lo zucchero semolato ottenendo un composto spumoso che verserete a cucchiaiate nella teglia di cioccolato. Con l’aiuto di un mestolo giratelo in modo da ottenere un disegno marmorizzato.

20140821_165941

Aggiungete i lamponi e infornate a forno caldo per circa 25minuti a 180°.

20140821_170020

Fate raffreddare, tagliate a cubetti e servite!

20140821_174033

20140821_182134

Ogni piccola porzione si scioglie in bocca…

20140821_182212

… e un esplosione di sapori avvolgerà magicamente il palato!

20140821_182338

20140821_194732