Archivi tag: curcuma

Focaccia alla curcuma con semi di zucca: il ritorno alla sane abitudini

Durante questo ultimo periodo, tra le feste e le preoccupazioni, alcune nostre abitudini sono state accantonate… ma con forza abbiamo ripreso in mano il timone della nostra vita e siamo ritornati felicemente a goderci tutti quei piccoli vizi che ci siamo sempre concessi. Uno di questi è la pizza e la focaccia del sabato sera, naturalmente home made.  Per questo sabato, voglio proporvi una delle ultime focacce che ho preparato alla ciurma e che riproporrò oggi in tavola per accompagnare qualche affettato in attesa della pizza (stasera nella classica versione margherita).  Ho utilizzato la farina per Pane e Pizza del Mulino Marino (ormai le farine di questo mulino sono presenza fissa nella dispensa), aggiungendo la mia adorata curcuma e i deliziosi semi di zucca: un risultato meraviglioso, una focaccia bassa come piace alla ciurma, croccante all’esterno e soffice all’interno, di un colore giallo intenso che porta calore in tavola! Il week end è iniziato e noi abbiamo deciso di rimanere a bordo a farci coccolare dalle onde del mare, isolati per qualche giorno dal mondo a goderci un po’ di relax!

Ingredienti:

500gr di farina per Pane e Pizza Mulino Marino
270ml di acqua tiepida
12gr di lievito di birra fresco
1 cucchiaino di malto (oppure zucchero)
8gr di sale
2 cucchiai di curcuma
2 cucchiai di semi di zucca
50gr di olio evo + olio x teglia

Sciogliete il lievito in poca acqua tiepida insieme al malto e versate il tutto in una ciotola dove avrete messo la farina setacciata insieme alla curcuma e ai semi di zucca. Mescolate delicatamente e aggiungete poi a filo la restante acqua dove avrete aggiunto precedentemente il sale e l’olio. Impastate bene tutto, per una decina di minuti, fino ad ottenere un impasto compatto e liscio. Se avete la planetaria basta seguire gli step delle aggiunte e far impastare ad una velocità media.
Formate una palla, coprite con un telo e lasciate lievitare per un paio di ore in un luogo caldo.

20141229_124005

Riprendete l’impasto e stendetelo con le mani su una teglia precedentemente unta. Ungete bene anche la superficie, cospargete con sale grosso e lasciate lievitare ancora per un’oretta.
Infornate, in forno preriscaldato a 250°, per 10/15 minuti.
Se volete una focaccia più alta e morbida basta che usate una teglia più piccola e aggiungete qualche cucchiaio d’ acqua all’olio che mettete in superficie.
Fate raffreddare, tagliate a fette e portate a tavola!

20141229_170316

buon week end

20141229_170345

Torta di polenta con curcuma e zucchine:

Ci sono quei giorni dove non ho voglia di cucinare o per lo meno di non pensare troppo a quello che devo mettere nel piatto: in quelle giornate mi affido ciecamente alla mia adorata farina di mais per preparare la polenta. In dispensa non mancano mai le confezioni di polenta istantanea: veloce e versatile, da portare in tavola in mille modi diversi. La ciurma ama la polenta tanto quanto me, in qualsiasi modo venga presentata, dalle cocotte con cuore di formaggio ai cubotti croccanti: facilissimo ieri portarla a tavola sotto forma di torta. Ho svuotato il frigorifero dai rimasugli di formaggio e affettato, ho aggiunto una bella zucchina e aromatizzato il tutto con la curcuma: voilà, il tempo di cottura della verdura e in tavola un buon piatto unico, leggero e gustoso.
Inutile dirvi il successo ottenuto, le bimbe hanno gradito tantissimo, la piccola Greta non riusciva a staccarsi dal tagliere e non vedeva l’ora di mangiarla (come vedrete dalla foto). Questo è uno di quei piatti dove potete veramente sbizzarirvi con gli ingredienti e nasconderci dentro tutte quelle verdure che magari ai vostri bimbi non piacciono. Da gustare calda, dove il formaggio filante e il bacon sprigionano al massimo i loro profumi rendendola veramente golosa, irresistibile!
Giriamo pagina, oggi è una altro giorno, e c’è ancora tanto da vivere della nostra Favola in tavola!

Ingredienti:

2 zucchine o 1 grande trombetta come nel mio caso
120gr di formaggio (io Raspadura)
120gr di bacon
2 cucchiaini di curcuma
300gr di polenta integrale Valsugana
2 cucchiai di olio evo
1 cucchiaio di gomasio
sale q.b.

Pulite le zucchine e tagliatele a cubetti. Fatele cuocere per 10 minuti con un cucchiaio di olio evo in una padella, aggiustate di sale e spegnete.

20140715_173528

Nel frattempo, in base alle istruzioni sulla scatola, cuocete la polenta aggiungendo all’acqua la curcuma e un cucchiaino di sale.

20140715_174603

A cottura aggiungete un cucchiaio di olio, il formaggio, il bacon a pezzettini e le zucchine, aggiustate di sale e versate il tutto in una teglia foderata con carta forno.

20140715_175543

20140715_175727

Spolverizzate la superficie con il gomasio e infornate a 200° per 15 minuti, deve formarsi una leggera crosticina in superficie.

20140715_192601

Sfornate, mettete su un tagliere o su un piatto da portata e servite.

20140715_192635

Aiuto! c’è un piccolo folletto che vuole rubare la torta! ;-))

Pagnotta di Kamut alla curcuma e sesamo: è l’ora del pane!

Una volta alla settimana, su consiglio del medico, sto reinserendo il glutine: è convinto che il mio sia solo un problema momentaneo dovuto allo stress. In effetti, ultimamente, la reazione al glutine è meno fastidiosa o per lo meno dipende da cosa mangio. Se si tratta di pasta, integrale di buona qualità, la pancia non si gonfia più come prima, ma mi rimane la sensazione di prurito agli arti. Il problema rimane invece per i lievitati: sabato scorso ho mangiato fuori la pizza e sono stata malissimo, lo stesso vale per il pane comprato in panetteria. La risposta del medico è stata semplice: “Signora si prepari tutto lei in casa”! Quello che faccio sempre! Ma far rinunciare a tutti l’uscita per una pizzetta fuori mi fa sentire veramente in colpa. Qui da noi Ristoranti che preparano la pizza senza glutine non ce ne sono, bisogna andare verso le città come Piacenza da un lato oppure Lodi e Milano dall’altro. Non abbiamo problemi a spostarci con la macchina, è solo per una questione di comodità per gli amici. Bè… il detto dice: Chi mi ama, mi segua!!
Questo week end stiamo tranquilli in casa, dobbiamo svuotare la piscina e sistemare il giardino e dedicarci ai suoceri. Così stamattina presto (erano le 06.30 e non riuscivo più a dormire) mi sono sporcata di farina e ho deciso di preparare il pane: farina di Kamut, la mia adorata medicina naturale, la curcuma, e il sesamo appena arrivato dalla Sicilia.
Non scherzo se vi dico che la ciurma è felicissima, ultimamente il pane non è mai in tavola e lo preparo solo nel week end, dove rimane integro per 15 minuti al massimo, poi si ritrovano sul tagliere solo le briciole.
Prepararlo per me è sempre una gioia, un antistress naturale: devo farlo assolutamente più spesso! E poi il profumo che riempie la casa è qualcosa di magico e come dice Sere, ti sembra tutto più bello e caloroso. E’ vero… il pane vuol dire famiglia! La pagnotta è venuta benissimo, croccante fuori e morbida dentro, profumatissima e leggermente colorato di giallo! La ciurma si è svegliata con il profumo di pane in casa e ha fatto una colazione alternativa: pane e prosciutto crudo di Parma… questo si che è iniziare bene un week end! Manca poco all’ora di pranzo, soddisfatta mi rimetto ai fornelli, questo week end ho deciso di sperimentare qualcosa di nuovo… lunedi spero di sorprendervi ancora e di scrivere una pagina nuova della mia Favola in tavola!

Ingredienti:

400gr di farina di Kamut Molino Rossetto
1/2 cubetto di lievito di birra fresco
8 gr di sale
un pizzico di zucchero
1 cucchiaino di curcuma
1 cucchiaio di olio evo
200ml di acqua
sesamo

Fate sciogliere il lievito nell’acqua tiepida aggiungendo lo zucchero. In una ciotola mettete la farina, la curcuma,il sale e l’olio. Aggiungete piano piano l’acqua e iniziate ad impastare, dovete ottenere un panetto morbido e liscio che coprirete con uno straccio e lascerete lievitare per 1 ora.
Riprendete l’impasto e formate una pagnotta, mettetela in uno stampo da plum cake ricoperto di carta forno, ricoprite la superficie di sesamo e lasciate lievitare coperto ancora per 45 minuti.

20140825_175556

Infornate a 200° per 30 minuti circa, togliete dalla teglia, mettete su una placca e rimettete in forno per altri 10 minuti.
Lasciate raffreddare, tagliate e servite in tavola!

20140825_192647

Buon week end!

20140825_192615s

Pollo al curry con latte di cocco e riso venere: partiamo per l’India?

Settimana scorsa su Sky era in programmazione il film della Disney “Million dollar Arm” basato su una storia vera, i due primi ragazzi indiani inseriti nella Major League Baseball americana. Naturalmente visto lo sport in questione, da ex giocatore di baseball Mauro non ha voluto perdersi il film. Il film è molto carino, lo abbiamo visto tranquillamente con le bimbe, immagini meravigliose, una realtà, quella indiana, piena di valori, tanto distante da noi ma di grande insegnamento, specialmente per i bambini. E poi tanti colori e profumi, dai vestiti, alla cucina. L’India, come vi ho già raccontato qui, è un paese che da sempre affascina me e Mauro, un posto che ci piacerebbe visitare in futuro, tutti insieme. Quando di parte? chiede Serena, incuriosita dalle immagine viste.
Così, avvolta da questo desiderio, ho cucinato per tutto il week end piatti indiani come questo pollo al curry, reso particolare dall’aggiunta di latte di cocco e utilizzando il riso venere al posto del basmati. Il curry o masala originale comprende pepe nero, cumino, coriandolo, cannella, curcuma e anche chiodi di garofano, zenzero, noce moscata, fieno greco, peperoncino, zafferano, cardamomo. Trovate già pronti in commercio queste miscele di spezie varie o potete prepararla voi, come ho fatto io, tranquillamente in casa con le spezie che più vi piacciono. Il mio curry è a base di curcuma, cannella, zenzero, noce moscata, pepe bianco e peperoncino.
La mia ciurma, da sempre abituata al sapore delle spezie, apprezza tantissimo questi piatti completi, profumati e leggeri, e come sempre ripulisce con tanto di scarpetta la ciotola del pollo. La loro curiosità in tavola mi lascia sempre a bocca aperta e stimola sempre di più la mia creatività ai fornelli: sorprenderli e invogliarli a mangiare sempre più cose è il mio obiettivo! Ora vi lascio la ricetta… vi aspetto i prossimi giorni per un’altra favola in tavola!

Ingredienti per 4 persone:

300gr di riso venere
400gr di petto di pollo
100ml di latte di cocco
2 cucchiaini di curry
1 cucchiaino di gomasio
olio evo q.b.
sale q.b.
pomodori pachino

Pulite il petto di pollo e tagliatelo a bocconcini. Mettetelo in una ciotola con il latte di cocco, due cucchiai di olio evo, un pizzico di sale e lasciatelo marinare per 30 minuti. Nel frattempo cuocete il riso venere e una volta scolato mettetelo nelle formine a raffreddare. In una padella con un cucchiaio di olio mettete il pollo scolato dalla marinatura e aggiungete il curry, fate saltare leggermente, unite un cucchiaio di marinatura  e il gomasio e portate a cottura, circa 10 minuti.

20140812_191343

Preparate una semplice insalata di pomodori: tagliateli a cubetti e conditeli con olio e sale.
Ora non vi resta che comporre il piatto e servire in tavola!

20140812_192112

Curcuma

La spezia del mese di Settembre è la curcuma, nota anche come “zafferano d’india”. E’ una spezia dall’aroma intenso ricavata dalla polverizzazione del fusto della Curcuma longa, pianta indiana della famiglia delle Zingiberaceae. Considerata in India sin dall’antichità una sostanza sacra, da sempre è utilizzata come aromatizzante per il cibo ( è base del curry), in cosmetica, come colorante per i tessuti e base della medicina ayurvedica grazie alle sue virtù preventive e terapeutiche. A introdurre la curcuma in Europa furono gli Arabi, grandi commercianti di spezie. I primi a parlarne furono i Greci e successivamente anche Marco Polo dal ritorno dalla Cina, parla di una pianta che ha lo stesso colore dello zafferano. Oggi la curcuma è diventata un ingrediente sempre più utilizzato anche nella cucina occidentale, non solo per il sapore e il colore, ma anche per le sue proprietà curative.
La curcuma quindi è un alleata utilissima per difendere il nostro corpo:

– antiossidante e alleata contro i radicali liberi grazie alla presenza della curcumina e della vitamina C
– protegge il Dna dal rischio di mutazioni pericolose che potrebbero dare origine a cellule maligne
– antinfiammatoria e antispastica
– rimedio eccellente contro i problemi di sovraccarico epatico e di calcoli biliari
– aiuta la digestione
– è dimagrante e alleata contro la cellulite
– combatte la fame nervosa
– mantiene il cervello giovane prevenendo l’ictus e l’Alzaimer
– alleata contro il diabete e elimina il colesterolo cattivo

20140903_114922

Che dire… portiamo in cucina questa spezia, aromatizziamo i nostri piatti e coloriamo di giallo! Questo mese la curcuma sarà presente più che mai sulla nostra tavola in deliziose ricette dolci e salate e in rimedi naturali per il nostro corpo!

Penne Fredde con Tonno e Menta: semplici ingredienti per un buon piatto!

Uno dei piatti più pratici e freschi che si prepara solitamente in estate è un primo freddo: mentre Serena e Mauro amano la pasta, io e Greta mangeremmo, anche in questo caso, il riso. Questa volta abbiamo accontentato loro, portando in tavola una pasta semplicissima, gustosa, profumata e leggera: delle penne con tonno e menta. Ho usato un buon tonno al naturale, non in scatola, ma nei vasetti di vetro. La menta è quella dell’orto, fresca e profumatissima, ancora bella da vedere, cercate di non usare quella surgelata tritata, ma optate sempre, almeno sin quando si trova in commercio, quella fresca! Per il resto un cucchiaio di curcuma dell’acqua di cottura, una spolverata di pepe e del buon olio extra vergine: eccovi la ricetta!

Ingredienti per 4 persone:

320gr di penne
1 cucchiaio di curcuma
200gr di tonno al naturale in vasetto
30 foglie di menta fresca
sale e pepe q.b.
olio evo

Fate cuocere la pasta in acqua salata in ebollizione dove avrete aggiunto un cucchiaio di curcuma. Nel frattempo in una ciotola unite il tonno e la menta tritata grossolanamente, amalgamate il tutto con l’aiuto di una forchetta, spezzettando il tonno.

20140606_110759

Unite due cucchiai di olio evo, spolverizzate con il pepe e aggiungete la pasta scolata.

20140606_110915

Mescolate il tutto e fate raffreddare, riponendo in frigorifero se la gradite più fredda. Noi la preferiamo a temperatura ambiente, aggiungendo un giro di olio e altro pepe prima di servire a tavola!

20140606_123925

Consiglio: come vi dicevo all’inizio ho usato un tonno al naturale nei vasetti di vetro, ne trovate tanti in commercio…so che il prezzo è più elevato ma la differenza, a parere mio, si sente notevolmente.

Idea salvavanzi: è una pasta fredda … si può tranquillamente conservare in frigorifero, ma dubito che avanzi!

Piccoli peperoni ripieni di verdurine di primavera: un tripudio di colori e sapori

In questi giorni di sole andare al mercato è qualcosa di magico: sui banchi di frutta e verdura si trovano ortaggi meravigliosi, mille colori. Come non comprare questi bellissimi piccoli peperoni?

20140422_185314

Perfetti per un pranzetto leggero accanto ad un semplice insalata di pollo!
Un piatto bellissimo, dai mille colori e sapori, semplice ma di grande effetto… un modo perfetto per iniziare magicamente questo week end.

Ingredienti:

8 piccoli peperoni
8 asparagi
1 carota
1 zucchina
1 cucchiaino di curcuma
1 cucchiaino di zenzero in polvere
1 cucchiaino di semi di senape nera
2 mozzarelle
olio evo
sale q.b.

Lavate i peperoni, tagliate la capottina, pulite l’interno e mettete da parte. In un tegame mettete con un cucchiaio di olio le verdure tagliate a pezzetti, aggiungete curcuma, zenzero e semi di senape. Aggiustate di sale e fate cuocere per 10 minuti.

20140422_184647

Nel frattempo tagliate le mozzarelle a pezzetti e lasciate che perdano la loro acqua in un colino.
Con metà delle verdure saltate e la mozzarella a cubetti riempite i peperoni.

20140422_185754

Mettete il resto delle verdure e i peperoni ripieni in una pirofila e infornate a 200° per 20 minuti.

20140422_190156   20140422_192136

Fate leggermente intiepidire e servite in tavola questo fantastico piatto!

20140422_192217
Magico week end
Manu