Archivi tag: clafoutis dolce

Clafoutis alle ciliegie: nuova proposta per nuova Raccolta di Giugno

Da oggi parte un nuovo mese insieme per la Raccolta “L’Orto del bimbo intollerante” con Senza è buono: nuovi ingredienti e una nuova intolleranza da affrontare… siete pronti? Questo mese è Leti che ospita la Raccolta: qui trovate tutto!

Come ogni mese anche noi proponiamo qualche ricettina: il mio clafoutis è la mia prima proposta di Giugno! Un dolce  con le ciliegie, uno dei frutti del mese, senza lievito, intolleranza che tratteremo, senza lattosio e senza glutine! Super leggero e gustoso, dolce al punto giusto, che è stato apprezzato tantissimo dalla ciurma ieri sera!

Vi lascio subito la ricetta e Vi invito da Leti per tutti i dettagli della Raccolta di questo mese: forza, tutti ai fornelli, il bimbo intollerante Vi aspetta!

Ingredienti:

3 uova
90gr di farina di riso
ciliegie
100gr di zucchero di canna
200ml di latte di riso

In una ciotola sbattete le uova con lo zucchero fino ad ottenere una crema. Aggiungete piano piano la farina continuando a mescolare senza formare grumi e per ultimo unite il latte.
Snocciolate le ciliegie e disponetele in una pirofila precedentemente unta e cosparsa di zucchero di canna.

20150528_201827

Versate ora delicatamente il composto e infornate il tutto a 170° per circa 40 minuti (controllate con uno stecchino la cottura).

20150528_201932

20150528_205854

Sfornate, fate raffreddare e spolverate a piacere con zucchero a velo!

20150528_205854

20150528_210615

Inutile dirvi che ne è rimasto un pezzettino, perché tra ieri sera e oggi dopo pranzo la ciurma ha praticamente ripulito la pirofila!

20150528_210530

Ecco il banner per la Raccolta di questo che vi ricordo è ospitata da Leti!

raccolta-giugno

Clafoutis di lamponi al profumo di mandorle: ora tocca alla versione dolce!

Questa preparazione ormai impazza in casa, dalla nostra prima volta con la versione salata, Clafoutis con pomodorini e olive, Serena la vuole preparare spessissimo e la capisco: è una ricetta facilissima da fare, versatile e buonissima! Ci eravamo promesse di prepararla con i fichi, ma quest’anno è stata dura trovarne in giro, a parte quelli che ho usato per fare la mia adorata marmellata fichi e cannella che vi ho postato ieri. Così Serena ha giustamente optato per il frutto che non manca mai nel nostro frigorifero: i deliziosi lamponi!
Come sempre ho voluto aggiungere un tocco diverso: le mandorle fresche comprate in un banchetto al mercato stavano finendo, una dopo l’altra io e Greta ce le stavamo mangiando tutte, così al naturale, neanche fossero caramelle. Una piccola manciata rimaneva sul fondo del barattolo, perfetta per il nostro dolce spettacolare che non pensavamo fosse così buono.
Gustato tiepido, con solo una spolverata di zucchero a velo, direttamente dalla pirofila: cremoso in bocca, dolce e aspro sul palato, profumo intenso di mandorle. Alcune volte è difficile spiegare la bontà di alcuni piatti… io non riesco a dirvi niente di altro se non che la ciurma, compresa la sottoscritta, lo ha mangiato tutto come dessert dopo pranzo (naturalmente è senza lattosio e senza glutine). Se non fosse stato per la curiosità di Serena, io questo piatto non lo avrei mai preparato. Eh brava la mia Principessa, che riesce sempre a dare quel pizzico di magia in più alla nostra Favola in tavola!

Ingredienti:

250gr di lamponi lavati e asciugati
1 uovo
60gr di zucchero di canna
2 cucchiai di miele al timo
100ml di latte di mandorle
40gr di mandorle senza pelle tritate
45gr di farina di riso
zucchero di canna q.b.
zucchero a velo q.b.

Per prima cosa ungete una bella teglia in ceramica, spolverizzatela con zucchero di canna e versate i lamponi. Tritale le mandorle e versate il tutto sui lamponi.

20140912_115202

In una ciotola sbattete l’uovo con lo zucchero, poi unite la farina setacciata e piano piano il latte di mandorle. Versate sui lamponi e infornate per 40 minuti a 180°.

20140912_115822

 Trascorso il tempo, togliete dal fuoco e lasciate raffreddare. Appena è tiepida spolverizzate con zucchero a velo e servite in tavola.

20140912_125711

20140912_125821

qualcuno di voi riesce a resistere??