Archivi tag: cavolfiore

Quiche con mix di cavolfiori: il terrore delle scadenze

La scadenza dei prodotti freschi è da sempre un mio pallino: ho il terrore, specialmente quando mi ritrovo per qualche giorno a non cucinare come vorrei. Quello che ci è successo settimana scorso ha un po’ scombussolato le nostre giornate: si mangiava quando si riusciva e spesso il pranzo lo preparavo dalla suocera, dove ci riunivamo tutti, e la cena a casa da noi. Ho dovuto quindi fare il classico “inventario” del frigorifero: così ho preparato una valanga di cose e questo mi ha aiutato a staccare un pochino la spina e ritrovare i miei spazi. Ho fatto anche il lievito madre senza glutine … una vera soddisfazione, una gioia, un sorriso immenso sul mio volto.  Notti insonni ai fornelli, a cucinare per portarmi avanti per il giorno dopo, pane, focacce, torte salate, pasta fresca… una pazza seriale in cucina! Una delle mie creazioni, in attesa che il lievito madre prendesse forza è stata questa bellissima e buonissima Quiche svuota-frigo: pasta sfoglia senza glutine in scadenza, formaggio raspadura, uova e un mix di cavolfiore nei quattro colori, giallo, verde, bianco e viola. Una Torta salata veramente buona, veloce e semplice da preparare, senza glutine e senza lattosio, che è piaciuta tantissimo anche alla suocera, cuoca di vecchia generazione che non ha mai preparato una torta salata in vita sua. La sua permanenza in casa porterà sicuramente qualche novità sulla nostra tavola: la sua esperienza come cuoca mi aiuterà a imparare piatti della tradizione e io farò assaggiare a lei cose nuove, piatti mai provati e sapori diversi! Ne vedrete delle belle… sperando di riuscire a seguire il blog e tutti voi come fatto fino ad ora! Vi lascio la ricetta al volo, a presto!

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia senza glutine e senza latte di Il Pane di Anna
200gr di raspadura (formaggio stagionato)
150gr di mix di cavolfiore (verde, giallo, viola, bianco)
4 uova
sale e pepe q.b.

Al supermercato ho trovato una vaschetta già pronta con un mix di cavolfiore nei suoi colori: verde, giallo, bianco e viola. Mi sono limitata a sciacquarlo bene e ha lessarlo nel classico cestello: lasciatelo un pochino duro, così che continui la cottura in forno. Una volta pronto fatelo raffreddare. Sbattete le uova in una ciotola aggiungete sale e pepe. Stendete la pasta sfoglia in una teglia, disponete il cavolfiore alternando i colori, inserite nei buchini dei ciuffi di raspadura e ricoprite il tutto con il mix di uova sbattute.

20151223_181855 20151223_182020

Infornate a 180° per 35 minuti circa. Fate raffreddare, estraete dalla teglia e servite in tavola: tiepida è eccezionale!

20151223_191819

Che dirvi… bella vero? Ed è buonissima, leggera e gustosa, Greta ne ha mangiate due fette!

20151223_191926

con questa ricetta partecipo a SEDICI “L’ALCHIMIA DEI SAPORI”  che questo mese ha proposto di sapori SULFUREI: Io ho optato per il CAVOLFIORE, scelto da Velia e ho voluto preparare una ricetta con  l’abbinamento CAVOLFIORE-FORMAGGIO STAGIONATO, scegliendo naturalmente il formaggio tipico della mia zona LA RASPADURA.

1919081_474483676080248_8666253238464539769_n-300x300

 

Polpettine di Cavolfiore e Salsiccia: Raccolta “L’orto del Bimbo intollerante” di Gennaio

Il rapporto bambino-verdura è da sempre uno dei più difficili da gestire per una mamma: spesso i nostri piccoli si rifiutano categoricamente di mangiare un ortaggio semplicemente senza neanche assaggiarlo, solo per l’aspetto poco invitante o l’odore sgradevole. E’ difficile ma non impossibile … ve lo assicuro: basta un po’ di fantasia e di voglia per creare piatti deliziosi che invoglino i nostri piccoli all’assaggio … e da lì il gioco è fatto, ve lo assicuro! Il Cavolfiore è stato una delle prime verdure che vi ho presentato e con cui ho affrontato il viaggio di questo blog: piatti per tutta la famiglia, in particolare per i nostri bambini, ricchi di frutta e verdura, piatti facili  per le mie amiche mamme, trucchetti semplici per non farsi dire mai di no! E così in tavola abbiamo portato le crocchette di cavolfiore, adorate dalle mie bimbe, la pasta , dalle Plumcake salato con fontina e pomodorini.  Pochi giorni fa vi ho anche presentato il Cavolfiore in veste di Purea, delizioso accompagnamento per carni e pesci. Questo mese nella Raccolta “L’Orto del bimbo intollerante” ospitata dalla mia amica Leti di Senza è Buono, trattiamo l’intolleranza al lattosio e vi abbiamo proposto la MELA come frutta e proprio il CAVOLFIORE come verdura. Così mi sono trovata di fronte ad una nuova sfida: cosa posso proporre di nuovo per il mio adorato bimbo intollerante? Non potevo che chiedere suggerimento alla ciurma, che mi ha rigirato un’altra domanda:”Mamma cosa mangiano più volentieri i bambini?”. Greta ha risposto per me : “le polpette!”. Ed ecco allora che con un pizzico di fantasia e con quello che avevo in frigorifero ho portato in tavola un piatto nuovo, buonissimo, semplice e veloce: POLPETTE DI CAVOLFIORE E SALSICCIA, senza glutine e senza lattosio… una vera bontà! Potete utilizzare anche prosciutto al posto della salsiccia, io ne avevo un po’ in frigorifero e ho pensato di aggiungerle, per dare più gusto alle polpette e renderle più speciali. Mi raccomando controllate sempre che tutti gli ingredienti siano giusti per la vostra intolleranza: la mia salsiccia magra, presa dal mio macellaio di fiducia, è senza lattosio e senza glutine. Se utilizzate prodotti confezionati leggete bene l’etichetta. Pronti per la ricetta?

Ingredienti:

250gr di cavolfiore lessato
100gr di salsiccia magra (senza glutine e senza lattosio)
1 uovo
pangrattato senza glutine q.b.
sale e pepe q.b.
olio evo q.b.

Sgranate la salsiccia e mettetela in una ciotola, unite il cavolfiore lessato e con una forchetta schiacciatelo amalgamandolo alla salsiccia. Aggiungete l’uovo e iniziate a lavorare il tutto, unendo un pochino di pangrattato per asciugare l’eventuale acqua ancora presente nel cavolfiore. Per ovviare a tutto ciò e dover aggiungere troppo pangrattato Vi consiglio di lessare il cavolfiore a vapore, nel classico cestello così eviterete l’assorbimento eccessivo di acqua. Aggiustate di sale e pepe e formate delle piccole polpettine schiacciate. Disponetele su un vassoio e lasciatele in frigorifero per 10 minuti. Sporcate una padella antiaderente con un cucchiaio di olio e “friggete” le polpettine: un paio di minuti per lato, devono colorarsi bene. Fatele scolare su carta assorbente ed eccole qui… buonissime, croccanti fuori e morbide all’interno… provatele!!!

20160117_120221

20160117_120308

Potete naturalmente cuocerle in forno.. ma la polpettina fritta è un’altra cosa!

20160117_120311

20160117_120319

Volete vedere l’interno?

20160117_120341

Morbidissimo!

QUESTA RICETTA E’ IL MIO CONTRIBUTO FUORI GARA PER LA RACCOLTA DI GENNAIO “L’Orto del Bimbo intollerante”

Orecchiette con cavolfiore al rosmarino

E poi ci sono quelle giornate dove, con la gente giusta e nel posto giusto, dimentichi preoccupazioni e stanchezza. Ieri è stata una di quelle giornate: un sole caldo che illuminava i colli piacentini, un bellissimo agriturismo in mezzo al verde, buon cibo e ottimo vino e la cosa più importante una meravigliosa compagnia! Partiti poco prima di pranzo siamo rientrati per cena, stanchi e felici, doccia e tutti a nanna.

Stamattina dopo una buona colazione con fette biscottate e marmellata, via a scuola per Serena, mentre io, Greta e Mauro che, prima della sua nuova avventura lavorativa, starà a casa qualche giorno per godersi un po’ la famiglia, siamo andati a fare la spesa. Non avendo cenato ieri sera, siamo arrivati a pranzo affamati, quindi un buon piatto di pasta ci stava alla grande e quel bel cavolfiore sul banco del fruttivendolo era perfetto per la ricetta di oggi!
Qualche acciuga, del buon rosmarino fresco, pomodorini secchi e un formato di pasta che a noi piace molto, le orecchiette, naturalmente integrali, insieme per un piatto da leccarsi i baffi!

Ingredienti per 4 persone:

320gr orecchiette integrali
1 cavolfiore
3 filetti di acciuga
6 pomodorini secchi
2 rametti di rosmarino
Pecorino grattugiato
1 scalogno
Olio evo
Sale q.b.

Fate lessare in acqua salata il cavolfiore mantenendolo però al dente.

20140325_180401_1 20140325_183455_1

In una padella con tre cucchiai di olio fate sciogliere i filetti di acciuga con lo scalogno e il rosmarino.

20140325_183925_3

Aggiungete il cavolfiore ben scolato e fate saltare.

20140325_184128_2

Unite i pomodorini secchi e lasciate sul fuoco a insaporire per qualche minuto.

20140325_185411_2
Fate bollire le orecchiette, scolatele al dente e versatele nella padella con il sugo.

20140325_190513_1 20140325_192804_1

Fate saltare il tutto e servite ben caldo con una buona spolverata di pecorino e per noi grandi del peperoncino.

20140325_192835_2
Un piatto completo, saporito e gustoso, per apprezzare al meglio i prodotti che ci offre la natura!

20140325_193036_2

Risottino giallo al cavolfiore

Le bimbe, affacciate alla finestre, attendono con trepidazione la “famosa” nevicata di cui non fanno altro che parlare i telegiornali. Per ora solo un leggero nevischio, ma la magia che porta con sé questo evento meteorologico già è nell’aria, come una splendida poesia, e Serena, la più grande, spera di svegliarsi domani mattina e trovare tutto ricoperto di un bianco candido e splendente!

Nevica

Sopra i tetti, sulle strade
piano piano, lieve lieve
cade giù la bianca neve.
Danza, scherza, su nell’aria,
si rincorre, si riprende
e poi lenta lenta scende.
Come candida farfalla
che è già stanca del suo volo
si riposa sopra il suolo
ed in breve lo ricopre
d’un uguale bianco manto:
sembra tutto un dolce incanto. (P. Guarnieri)

Non disperate se domani mattina le strade sono bloccate, non sentitevi “prigionieri”, coprite bene i vostri bimbi e con loro tornate fanciulli giocando con la neve e ritrovando quell’innocenza e quella gioia che offrono le piccole cose che la vita frenetica di tutti i giorni ci fa dimenticare.
La gioia delle mie bimbe ha creato una bellissima atmosfera in casa, così ho pensato di coccolarle con uno dei loro piatti preferiti e secondo me perfetto per una serata in attesa della neve: un caldo e cremoso risotto!

Ingredienti:

280gr riso integrale
1 bustina zafferano
1 porro
½ cavolfiore
Brodo vegetale
Raspadüra
Olio evo
Sale

Preparate il brodo vegetale e ai soliti ingredienti come carota, zucchina, cipolla e patata unite il cavolfiore.
Filtratelo dalle verdure e rimettete dentro il cavolfiore, che avrà lasciato già il suo sapore nel brodo.
IMG_6722
In una casseruola mettete il porro a soffriggere con due cucchiai di olio evo.

IMG_6718

Aggiungete il riso e fatelo tostare leggermente.

IMG_6719

Unite il brodo piano piano sino a cottura.

IMG_6721

Ricordate che il riso integrale richiede una cottura più prolungata e non contiene amido, quindi il trucco per renderlo cremoso sta nella mantecatura. A 5 minuti dalla cottura aggiungete il cavolfiore e mescolate bene, vedrete che si disferà incorporandosi perfettamente con il risotto.

IMG_6723

Aggiungete per ultimo lo zafferano.

IMG_6724
Spegnete la fiamma e mantecate il risotto con la raspadüra (questo è il mio trucchetto per creare la famosa onda senza usare altri grassi come il burro).

IMG_6725

Mescolate bene il tutto e servite ben caldo con una leggera spolverata di parmigiano e gustatevi questo risotto salutare, leggero e gustosissimo, ideale per una calda cena in famiglia!

IMG_6726

Crocchette di cavolfiore in doppia versione

Aprendo il frigorifero mi sono resa conto che avevo un cavolfiore nascosto nel cesto delle verdure. Prima che andasse a male, ho pensato di preparare qualcosa di goloso per stasera, da gustare come aperitivo mentre il pesce cuoce nel forno. Così ho pensato a delle simpatiche e veloci crocchette, cotte in due modi diversi: fritte e al forno con pancetta!

Ingredienti:

1 cavolfiore
1 uovo
formaggio grattugiato
pangrattato
sale e pepe

Dividete il cavolfiore in cimette e lessatelo.

IMG_6464

Frullatelo grossolanamente e mettetelo in una ciotola con il formaggio, l’uovo, il sale/pepe, due o tre cucchiai di pangrattato e mescolate.

IMG_6468

Dovete ottenere un composto piuttosto morbido.
Fate delle polpettine:alcune friggetele in olio bollente finché non saranno dorate, le rimanenti mettetele in una teglia con carta forno a 180° per 15 minuti.

IMG_6474 IMG_6469

Sfornatele e appoggiate sopra una fettina di pancetta.

IMG_6475

Infornate a forno spento per un minuto sino a far sciogliere la pancetta.

IMG_6476
Che dirvi … sono troppo golose!!

IMG_6478

Garganelli con cavolfiore al profumo di timo

Dopo il digiuno “forzato” di ieri (tra mal di gola, raffreddore e febbre lo stomaco era completamente ribaltato)stamattina mi sono svegliata con una fame da lupo. Purtroppo il mio stare meglio non vale per la piccola Greta, completamente intasata di raffreddore. La fortuna per ora è che a lei la fame non manca: Colazione mega abbondante con la mia ottima torta ai kiwi, break con la mia amica Gloria a metà mattina (torta e thè), un pranzo caldo con un bel risottino giallo e per merenda, insieme a Serena, spremuta di arancio e pane e marmellata! Direi che sino ad ora non ci siamo fatte mancare nulla!
Vista la cena improvvisata di ieri, per stasera pensavo di preparare qualcosa di più “sostanzioso” e appetitoso per tutti. Non sono uscita a fare la spesa così ho improvvisato con quello che avevo in frigo: pancetta, pecorino, cavolfiore e formaggi vari! Idea: un bel piatto di pasta e un tagliere di formaggi con le mie marmellate!

Ingredienti:

1 cavolfiore
300gr garganelli o pasta a scelta
100 gr pancetta affumicata a cubetti
1 cucchiaino di curcuma
1 rametto di timo
pecorino
olio evo
sale

Per prima cosa mettete a lessare il cavolfiore diviso in cimette in acqua salata. Quando è quasi cotto aggiungete la pasta.

IMG_4963
Nel frattempo in una larga padella mettete a soffriggere in un pochino di olio la pancetta con il timo e la curcuma.

IMG_4974 IMG_4976

Scolate la pasta al dente e trasferitela nella padella con un cucchiaio di acqua di cottura.

IMG_4978

Mantecate con abbondante pecorino e servite ben calda!

IMG_4982 IMG_4991

I piatti in tavola sono completamenti ripuliti … potrei anche non metterli in lavastoviglie!

IMG_4995

Questo è il tagliere di formaggi che ho preparato … più per il marito che per le piccoline anche se vi assicuro che i formaggi abbinati ad una buona marmellata o a del miele vengono apprezzati di più anche dai piccoli!

IMG_4845

Cavolfiore al forno

Giornata mega impegnativa quindi stasera una ricetta super veloce e gustosissima: sformato di cavolfiore al forno con una besciamella light e mozzarella. Ho accompagnato il tutto con un contorno di verdure miste (zucchine, melanzane, carote e patate) fatte saltare in padella con olio, aromi misti e sale.
Mentre facevo la doccia mi sono portata avanti e ho messo sul fuoco il cavolfiore a lessare … quindi appena finito il grosso era già fatto!

Ingredienti:

1 cavolfiore lessato
2 mozzarelle light
1 litro di latte di soia naturale
6 cucchiai di maizena
olio evo
pangrattato
parmigiano grattugiato
curcuma
sale
noce moscata

Riscaldate il forno a 200°. Nel frattempo preparate una besciamella molto leggera facendo sciogliete la maizena nel latte freddo. Mettete sul fuoco bassissimo e portate a cottura aggiungendo un cucchiaino di curcuma, una spolverizzata di noce moscata e il sale.

IMG_5409 IMG_5410

IMG_5411 IMG_5415

In una pirofila leggermente unta mettete un po’ di pangrattato, disponete il cavolfiore, sopra la mozzarella a cubetti e versatevi la besciamella.

IMG_5405 IMG_5407

IMG_5416

Finite con una generosa spolverizzata di parmigiano e mettete in forno per circa 20 minuti sino a quando non si formerà una croccante crosticina sopra.
Aspettate qualche minuto e poi servite! La mozzarella filante e questa besciamella delicata vi lasceranno senza parole e i vostri bimbi si leccheranno i baffi!

IMG_5417