Archivi tag: biscotti senza glutine e senza lattosio

Biscotti all’Amaranto con Cioccolato e Zenzero: voglia di dolce

Non vi capita mai, soprattutto quando siete a dieta, quell’impulso irrefrenabile di voglia di dolce? Che fai una fatica immane per resistere alla tentazione? A me capita sempre, specialmente in quei periodi di stress, dove l’appetito spunta all’improvviso, a tradimento! Voi Che fate? Cedete alla tentazione o siete così brave da resistere?
Io non ci riesco, già per me è complicato seguire una dieta, figuriamoci rinunciare a un pezzetto di cioccolato o ad un biscottino quando la voglia arriva! Così ho deciso di affrontare questi momenti avendo sempre a disposizione qualche dolcetto light sano e goloso, bilanciando gli zuccheri del dolce extra con un po’ di grassi e proteine, per limitare le conseguenze negative. Qui è arrivato in soccorso il mio amico Amaranto, costituito per la maggior parte da carboidrati e da un elevato apporto proteico. Le proteine presenti sono di alto valore biologico ossia contengono amminoacidi essenziali, che il nostro organismo non è in grado di sintetizzare ma devono essere assunti con l’alimentazione.
Pur essendo un alimento ad alto contenuto di carboidrati, l’amaranto presenta un basso indice glicemico, è una fonte di vitamina E e di sali minerali come calcio, fosforo e potassio. Insomma è un alimento benefico e salutare, leggero, facile da digerire e da metabolizzare, ed è senza glutine!
Così l’ amaranto si è trasformato in deliziosi biscottini ancora più golosi con l’aggiunta di buon cioccolato extra fondente, un po’ di zenzero, che come ben sapete è un ottimo alleato nei periodi di dieta e addolciti da un poco di zucchero di cocco, fonte naturale di vitamine B1, B2, B3, B6 e C, che non contiene conservanti e con un indice glicemico bassissimo!
Adesso, io non so se questi biscottini siano veramente salutari, ma vi posso assicurare che io non posso più farne a meno in quei momenti di “voglia di dolce” e che il mio ago della bilancia non è mai salito! Allora mi sono detta, perché non condividere con le mia amiche della Rubrica ” Bellissime Mamme” questi semplici e buonissimi BISCOTTI ALL’AMARANTO CON CIOCCOLATO E ZENZERO senza glutine e senza lattosio? A voi la ricetta e … fatemi sapere se vi sono piaciuti!

Ingredienti:

100gr di farina di teff senza glutine
50gr di zucchero di cocco senza glutine
100gr di cioccolato extra fondente senza glutine e senza lattosio
70gr di amaranto
100gr di latte di soia
1 cucchiaio di olio
1/2 bustina di polvere lievitante senza glutine
1 cucchiaino di zenzero in polvere

In una grande padella bollente scoppiettate l’amaranto, stando attenti a non bruciarlo. In una ciotola unite la farina, lo zucchero, il cioccolato tritato grossolanamente, il lievito, lo zenzero e l’amaranto.
Mescolate il tutto e aggiungete piano piano olio e latte, fino ad ottenere un composto omogeneo. Fate una palla, ricoprite con la pellicola e mettete in frigorifero a riposare per 30 minuti.


Riprendete l’impasto e formate tante palline che poi schiaccerete delicatamente con il palmo della mano formando dei dischetti. Adagiate i biscotti su una placca rivestita con carta forno e infornate a 180° per 15 minuti.

Sfornate, fate raffreddare e assaggiate questi deliziosi biscottini croccanti e golosi!

Con questa ricetta partecipo al contest “ The Free Food Lover ” organizzato da ‘’Shake Your Free Life’’ e ‘’Senza è buono’’

 

Biscotti di sorgo integrale e cioccolato: C’Era una volta… La Papera Betta

C’era una volta la papera Betta, che viveva in una piccola casetta sul laghetto Smeraldino pieno di Ninfee insieme ai suoi due fratellini, tre sorelline, la mamma, il papà e i nonni paperi. Il giorno del suo compleanno decise di andarsene in giro per il mondo: prati, laghetti, fiumi e mari per conoscere nuovi amici. Davanti ad un’enorme torta piena di panna e cioccolata che le aveva preparato la nonna disse “Grazie per la buonissima torta e per tutti i regalini, ma io ho deciso di andare via dal laghetto Smeraldino per un pò di tempo perchè voglio vedere cose nuove”. La mamma paperina scoppiò a piangere e non voleva far partire Betta. Il papà invece abbracciò la figlia e disse: “Ti lascerò andare perchè devi fare le tue esperienze ma non sarà facile”. Così Betta, dopo aver baciato tutti, se ne andò. Durante il suo viaggio incontrò molti amici come il rospo Bibò, l’anatroccolo Arturo, l’oca Pamela ed anche animali poco socievoli, ma non di certo cattivi. Un giorno, mentre si trovava nel mare, fu attratta da una macchia marrone; non appena si fu avvicinata si sentì le ali incollate e non riusciva più a muoversi… quando non aveva più forze arrivò il Gabbiano Lorena e presa Betta con il becco la posò in terra e le disse: “Stai attenta perchè ci sono molti pericoli come questi”. Allora Betta pensò che doveva evitare tutte le macchie marroni. Mentre pensava, le venne fame: camminava in mezzo ad un prato pieno di violette, ranuncoli e panzè, quando vide un piccolo tronco marrone e bianco con l’estremità bruciacchiata, pensò che doveva provare un cibo nuovo. Lo beccò e capì immediatamente che era disgustoso, dopo un pò la sfortunata Betta cominciò a stare male… per fortuna arrivò Bibò, che la portò dal medico Agata che le diede come medicina petali di margherita e foglie di tulipani rossi. Quando si sentì meglio, Betta decise di tornare a casa perchè capì che c’erano molti pericoli contro cui non poteva difendersi; invece lì nel laghetto Smeraldino non c’erano macchie marroni collose o tronchetti velenosi. Così tornò nella sua casetta dove venne accolta da tutta la famiglia con molta gioia e baci.
Greta adora questa favola, che la mamma le racconta spesso la sera prima di addormentarsi e mi dice sempre “vedi Sere, non dobbiamo allontanarci da casa mai!” Mi fa troppo ridere, così piccolina ma anche tanto saggia! Che dite andiamo in cucina dalla nostra Mamma-Capitano? Lei e Greta ci stanno aspettando per preparare dei buonissimi biscottini! Alla prossima favola, un abbraccio Serena!
Come vi diceva Serena, la Papera Betta, è uno dei personaggi che più piacciono a Greta. Così abbiamo deciso di preparare “Betta” in versione biscotto, con una farina speciale come quella di sorgo integrale e con tanto cioccolato, in una versione senza glutine e senza lattosio! Inutile dirvi quanto la piccola si è divertita a preparare questi semplici ma buonissimi biscotti, che ci siamo anche azzardate a decorare per renderli più carini. Un sapore speciale, molto rustico, che inzuppati nel latte e cioccolato hanno reso la colazione di questi giorni veramente unica! Un saluto speciale a tutti voi dalla cambusa… QUA QUA!

Ingredienti:

200gr di farina integrale di sorgo
1\2 cucchiaino di lievito biologico
60gr di cioccolato fondente senza glutine e senza lattosio
80gr di burro senza lattosio
80gr di zucchero di cocco
1 uovo

Per prima cosa tritate il cioccolato.
In una ciotola unite il burro ammorbidito con lo zucchero e le uova.
Mescolate tutto insieme fino ad ottenere una bella cremina.
Aggiungete la farina, il lievito e il cioccolato tritato.
Impastate tutto insieme, formate una palla, ricoprite con la pellicola e mettete in frigorifero a riposare per 30 minuti.
Riprendete l’impasto, stendetelo e con la formina a papera create tanti biscotti che disporrete su una teglia ricoperta da carta forno.
Con gli zuccherini fate gli occhietti delle papere e infornate a 140° C ventilato per 10 minuti, poi alzate la temperatura a 175° C per ultimi 5 minuti di cottura.
Lasciate raffreddare e poi se vi va decorate i biscottini preparando della glassa bianca e gialla.

 

Biscotti al Profumo di Rosa Canina e gocce di cioccolato … la storia di San Valentino

100x-amore-cuore-in-legno-matrimonio-tavolo-decorQuesto nostro appuntamento mensile con la Rubrica “Bellissime Mamme” cade il giorno prima di San Valentino.
San Valentino, nato a Interamna Nahars, l’attuale Terni, nel 176 d.C. era un vescovo romano che era stato martirizzato.  È considerato il patrono degli innamorati poiché la leggenda narra che egli fu il primo religioso che celebrò l’unione fra un legionario pagano e una giovane cristiana:
Si dice che un giorno San Valentino sentì passare, vicino al suo giardino, due giovani fidanzati che stavano litigando. Allora gli andò incontro con in mano una rosa che regalò loro, pregandoli di riconciliarsi stringendo insieme il gambo della stessa, facendo attenzione a non pungersi e pregando affinché il Signore mantenesse vivo in eterno il loro amore. Qualche tempo dopo la coppia gli chiese la benedizione del loro matrimonio. Quando la storia si diffuse, molti decisero di andare in pellegrinaggio dal vescovo di Terni il 14 di ogni mese, il giorno dedicato alle benedizioni. Poi la data è stata ristretta solo a febbraio, perché in quel giorno del 273 San Valentino morì.
rosa-caninaPer questo meraviglioso giorno ho voluto preparare dei semplicissimi biscotti al profumo di Rosa Canina, senza glutine e senza lattosio, con gocce di cioccolato, in ricordo della rosa donata da San Valentino. La Rosa Canina è un arbusto spinoso, appartenente alla famiglia delle Rosaceae. Già conosciuta al tempo degli Antichi Romani, la rosa canina deve il suo nome a Plinio il Vecchio che curò, dai sintomi della rabbia, un soldato della legione romana morso da un cane infetto, facendogli bere un decotto ricavato dalle radici di questa pianta. Sempre Plinio il Vecchio, poi, utilizzò la rosa canina per altri scopi terapeutici e raccolse in un trattato tutti i suoi utilizzi. Risalgono al Medio Evo erbari medici con la descrizione di vari rimedi naturali a base di rosa canina; per lo più tisane e sciroppi per curare le affezioni delle vie respiratorie, ma anche marmellate e salse utilizzate per preparare dolci tipici di quel periodo storico. Durante la Seconda Guerra mondiale, in Inghilterra, la rosa canina venne utilizzata massivamente, per la preparazione di uno sciroppo da somministrare ai bambini come integratore di vitamina C, al posto delle arance. Ai giorni nostri, si fa largo uso di tisane e infusi a base di rosa canina. E’ proprio con uno di questi infusi che ho voluto profumare i miei biscotti.
Ma prima della ricetta scopriamo le caratteristiche di questo magnifico arbusto:
uid_1555eeef9dd-650-340La rosa canina è ricchissima di vitamina C, tanto che 100 grammi di queste bacche hanno lo stesso contenuto di vitamina C che può avere un chilo di arance. Altre vitamine in essa contenute sono le vitamine A, E, K e alcune del gruppo B. Contiene inoltre, acido folico, flavonoidi, tannini, carotenoidi (tra cui licopene e beta-carotene) e acidi grassi (tra cui acido oleico, palmitico, oleanolico, stearico e linoleico). E’ ricca anche come contenuto di sali minerali, in particolare ferro, zinco, rame, calcio, manganese, boro, sodio, fosforo, potassio e magnesio. Le bacche di rosa canina sono ricche di acqua (75%) e fibre (24%), proteine (7,2%), pectina (5,1%).
Le bacche le trovate in qualsiasi erboristeria. * L’infusione va fatta con acqua calda, ma non bollente, altrimenti si perde in contenuto vitaminico, per almeno 10 minuti. Filtrare e dolcificare a piacere con miele o succo d’agave. Gustare la bevanda calda, per un effetto rilassante, oppure anche fresca, per un effetto rinvigorente.
Non mi resta che lasciarvi la ricetta e augurare a tutti voi un FAVOLOSO SAN VALENTINO!

Ingredienti:

70gr di farina di riso Almaverde
70gr di maizena
70gr di farina di mais per dolci senza glutine
80gr di olio di mais
80gr di zucchero di canna integrale
cioccolato senza glutine e senza lattosio (io ho usato Cioccolato fondente Leoni)
1 uovo
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di lievito per dolci S.Martino senza glutine
infuso di rosa canina*

Preparate l’infuso di rosa canina come descritto sopra* e lasciatelo raffreddare. Tritate il cioccolato grossolanamente e unitelo alle farine setacciate insieme al lievito. Lavorate l’uovo con lo zucchero, il pizzico di sale, aggiungete le farine e iniziate a lavorare. Ora unite un pochino di infuso di rosa canina, fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Avvolgetelo nella pellicola e lasciate riposare in frigorifero per 30 minuti.
Stendete l’impasto con l’aiuto di altra farina e ritagliate i vostri biscottini con la formina a cuore. Noi ne abbiamo fatti un po’ a cuore e un po’ a forma di sole.
Infornate a 180° per 10 minuti circa. Spolverate con zucchero a velo a piacere!

20160322_175004

20160322_174946

Biscottini di Pasqua Coniglietto, Carotina e Pulcino: il dolcetto per Pasqua

I biscotti sono sempre i dolcetti preferiti dai bambini, se poi sono preparati direttamente da loro, colorati e simpatici sono ancora più buoni! Per questa Pasqua niente preparazioni complicate, l’anno scorso mi ero cimentata nelle colombine con marmellata di fragole, ma piatti semplici da poter gustare a mani nude, gustosi e colorati, da inserire nel cestino da Pic-Nic! Quindi, accanto al Danubio salato con Salame che vi ho proposto ieri, qualche gustosa frittatina alle erbe,  non c’è niente di meglio, come dolcetto, di buonissimi biscottini, con le forme tipiche della Pasqua: simpatiche Carotine, sorridenti Coniglietti e dolci Pulcini! Una semplice Pasta frolla senza glutine e senza lattosio profumata di vaniglia e decorata con glassa, pasta di mandorle e coloranti. Ci siamo divertite tantissimo e abbiamo fatto tutto senza formine: chissa dove le avrà messe la piccola Greta!

Ingredienti:

350gr di farina Mix C Shar + quella per stendere impasto
2 uova
150gr di zucchero a velo
150gr di burro senza lattosio

Zucchero a velo senza glutine q.b.
coloranti alimentari giallo, arancio, verde, marrone senza glutine q.b.*

* per spiegazioni in merito ai coloranti alimentari e per le marche da utilizzare vi lascio il link all’articolo di Gluten Free Travel & Living: Coloranti alimentari, come orientarsi!

In una ciotola unite il burro freddo con metà farina. Lavorate il tutto e aggiungete poi lo zucchero a velo e la restante farina. Fate la classica fontana e nel mezzo unite le uova. Iniziate a lavorare tutti gli ingredienti amalgamandoli poco per volta sino ad ottenere un impasto liscio, se necessita unite altra farina. Formate un panetto, avvolgete nella pellicola e mettete in frigorifero per almeno un ora. Riprendete l’impasto, stendetelo e date la forma che vi interessa: se avete le formine tutto è più facile!
Infornate a 180° per 10 minuti e fate raffreddare.
Prepariamo le glasse colorate: gialla per i pulcini, bianca per i coniglietti e arancione e verde per le carotine. In differenti ciotole unite zucchero a velo, qualche goccia di colorante e pochissima acqua: io uso un contagocce aggiungendone una per volta e mescolando fino ad ottenere una glassa ben compatta. Il metodo perfetto è inserire la glassa nelle classiche sacche da pasticcere con il beccuccio finale stretto e procedere: noi siamo più spartani e usiamo cucchiaini e stuzzicadenti… ma il risultato anche se non perfetto è bello e poi ci divertiamo senza preoccuparci della perfezione! Una volta che i biscotti sono freddi procedete con la decorazione!

20160322_182615

20160323_091451

20160323_091425

20160323_091507Fate asciugare la decorazione e poi sotto a chi tocca…!

20160323_091820

 

Biscotti di pan di zenzero: la magia del Natale

I biscotti sono da sempre uno dei dolci preferiti dai bambini, non solo da mangiare ma quanto più da preparare. Poter ritagliare tante formine diverse e vederle cuocere in forno è una meravigliosa magia che ha da sempre incantato le mie bimbe, Greta in particolare, lei è la piccola chef di casa. Sotto Natale poi, tutto diventa ancora più bello, più magico, un momento speciale da ricordare.  Mi ero ripromessa di comprare la famosa formina dell’omino di pan di zenzero, ma accidenti a me, me ne sono dimenticata.  Così ieri, quando la ciurma ha deciso di dedicarsi ai biscotti, in versione senza glutine e senza lattosio, ho rispolverato alcune formine vecchie, che avevo conservato in una scatola di latta in fondo alla dispensa: i miei primi stampini, li avevo presi quando sono andata a vivere da sola. Come fare questi biscotti? bè, siamo a natale quindi prepariamo il classico impasto pan di zenzero o conosciuto anche come gingerbread. L’impasto è a base di spezie: cannella, chiodi di garofano, noce moscata, e tanto tanto zenzero. Naturalmente non può mancare la glassa colorata per decorarli: ecco, a questo punto voglio chiedere scusa a tutti coloro che con tanto amore decorano biscotti e torte, pasticceri e appassionati di questa magnifica arte. Chiedo perdono, ho fatto il massimo che potevo, visto che non avevo a disposizione nessuno strumento, e mi sono arrangiata con cucchiaini e stuzzicadenti. PERò MI SONO TANTO DIVERTITA, glassa colorata ovunque… le bimbe hanno riso tanto e io ho ritrovato quella spensieratezza che tanto mi mancava!
Non mi resta che lasciarvi la nostra versione di questi biscottini di Natale, tanto buoni e profumati! Auguro a tutti un sereno week end … il nostro sarà particolarmente intenso tra saggi di danza e spettacoli di natale: ciurma … si parte!

images2675XOM8

Ingredienti:

200gr di farina di riso Naturasì senza glutine
150gr di mix Shar per dolci senza glutine
100gr di zucchero finissimo
100gr di miele d’acacia
150gr di burro senza lattosio
1 uovo grande
1 cucchiaino di cannella
1/4 noce moscata
2 cucchiani di zenzero
1/4 cucchiaino di chiodi di garofano
1/2 cucchiaino di bicarbonato

per la glassa colorata
Coloranti alimentari giallo, blu, rosso
150 gr di zucchero a velo
1 albume

In una ciotola unite le farine e lo zucchero, aggiungete le spezie, il bicarbonato  e per ultimo il burro freddo a tocchetti. Iniziate a lavorare gli ingredienti insieme con le punta delle dita, unite il miele e quando avrete un composto bricioloso aggiungete l’uovo e amalgamate il tutto lavorando gli ingredienti fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo. Formate il classico panetto, avvolgete nella pellicola e posizionate in frigo per 2 ore. Riprendete l’impasto, stendetelo con il mattarello e ricavate le formine che volete. Mettete su una placca da forno rivestita da carta forno e infornate a 180° per circa 10 minuti.

20151205_180439

Prepariamo la glassa: montate a neve l’albume e incorporate sempre sbattendo lo zucchero a velo poco per volta. Suddividete la glassa in ciotoline e aggiungete il colorante a scelta.
Una volta che i biscotti si sono raffreddati non vi resta che decorarli: armatevi di tasca da pasticcere con bocchetta stretta e riempite ognuna con una glassa diversa. Nel mio caso … tanta pazienza, un cucchiaino, uno stuzzicadenti per aiutarmi a decorare e tanta gioia nel cuore!

20151206_092059

Però sono carini vero?

20151206_092208

comunque erano buonissimi… parola di monelle!

20151206_092518

Stelle comete con gocce di cioccolato (senza lattosio e senza glutine): un dolce augurio a tutti!

In questo periodo il tempo per stare sul blog e venire a trovarvi tutti è veramente poco. Così io e la ciurma, per farci perdonare, abbiamo pensato di “regalarvi” una dolce ricetta per augurare a tutti voi un Sereno e Felice Natale!
Questi deliziosi biscotti a forma di stella cometa sono buonissimi: una frolla senza lattosio e senza glutine, preparata con il mio burro vegetale e con farina di mais e farina di riso, e gocce di cioccolato fondente senza lattosio e senza glutine. Leggeri, friabili e golosi, perfetti per la colazione del giorno di Natale, inzuppati in una calda tazza di latte e cioccolato o in un buon thè.
TANTISSIMI AUGURI AMICI, BUON NATALE! LA CIURMA VI ABBRACCIA TUTTI FORTE FORTE!

Ingredienti:

150gr di farina di mais Mulino Marino
200gr di farina di riso Mulino Marino
150gr di burro vegetale home made
4 tuorli uovo
80gr di gocce di cioccolato f.lli Rebecchi
150gr di zucchero a velo
4gr di lievito per dolci S. Martino

Lavorate con le mani per qualche secondo il burro con la farina di mais. Unite la farina di riso, il lievito,lo zucchero a velo setacciati e le gocce di cioccolato. Create la classica fontana e al centro versate i tuorli, incorporateli alle polveri poco alla volta, aiutandovi all’inizio con una forchetta, sino a formare un panetto compatto. Avvolgetelo nella pellicola trasparente e fate riposare in frigorifero almeno 1 ora.
Passato il tempo stendete la pasta frolla senza glutine e con le formine realizzate i biscotti, che adagerete su una placca ricoperta da carta forno. Infornate a 160° per 10 minuti in forno ventilato preriscaldato. Sfornate, fate raffreddare e a piacere spolverate con zucchero a velo!

20141223_141245

20141223_141305

BUON NATALE!

Biscotti ai mirtilli rossi, zenzero candito e miele al timo: come coccolarsi e curarsi allo stesso tempo!

Ma perché i bambini non ascoltano mai i consigli dei genitori? Basta veramente così poco alle volte per evitare di ammalarsi. Invece ecco un bel mal di gola: accidenti Serena!!! Le temperature sono cambiate, la mattina e già nel tardo pomeriggio fa freddo e c’è molta umidità: uscire dalla lezione di danza alle 19.45 di sera, tutte sudate, e rifiutarsi di indossare una felpina non è furbo e il vento dei giorni scorsi voleva una sciarpina al collo (oltretutto comprata proprio settimana scorsa nuova). Ero molto arrabbiata (avrei usato un altro termine… ), se solo qualche volte si ascoltasse la mamma… Poi un suo semplice “hai ragione” ha cancellato tutto: si, sono una fessa! Tisana calda allo zenzero con tanto miele, spray al propoli, crema al timo e naturalmente un bel dolcetto. Biscotti, con tanti mirtilli rossi, che lei adora, zenzero in polvere e candito, che è un perfetto antinfiammatorio e il mio miele al timo (trovate qui la ricetta) ricco di tutte le proprietà di questi due alimenti.
Ragazzi miei che biscotti: un impasto friabile, un profumo pazzesco di zenzero e timo, un sapore delicatissimo e i mirtilli rossi che si sciolgono in bocca contrastati dalla nota piccante dello zenzero candito. Greta ne ha voluto subito uno!
Ieri sera inzuppati nella tisana, stamattina nel latte caldo con il miele! Un sorriso sulle sue labbra e ancora un leggero fastidio alla gola che sono sicura passerà in giornata perché le coccole non sono ancora finite! Fra poco arrivano i nonni e gli zii, io vi saluto e vi lascio questa magnifica ricetta dai mille profumi e sapori … la favola in tavola continua!

Ingredienti:

300gr di farina di riso
100gr di margarina
1 uovo
100gr di zucchero di canna
3 cucchiai di miele al timo
1/2 bustina di lievito senza glutine
40gr di zenzero candito
50gr di mirtilli rossi
zucchero semolato q.b.
zucchero a velo q.b.

In una ciotola unite la margarina con lo zucchero e lavorate bene, unite l’uovo e montate a crema. Aggiungete il miele, i mirtilli rossi e lo zenzero candito a pezzetti

20140912_105724

mescolate e unite la farina e il lievito setacciati. Lavorate bene l’impasto, fate una palla, ricoprite con pellicola e mettete in frigorifero per 1 ora.

20140912_110317

Riprendete l’impasto, formate tante palline che passerete prima nello zucchero semolato e poi in quello a velo.

20140912_130330

Disponete su una placca ricoperta da carta forno e infornate a 180° per 10-12 minuti.

20140912_131048

Fate raffreddare su una graticola, spolverizzate con zucchero a velo e gustateli con un buon thè caldo o una deliziosa tazza di caffèlatte.

20140912_140432

Ottimi la mattina a colazione ma anche come dolcetto durante la giornata!

20140912_140526

Con questa ricetta partecipo al Contest “Un anno di colazione: i Biscotti” di Letizia in cucina  in collaborazione con Fimora.

Banner