Archivi tag: bimbi

Involtini di trota su crema di cannellini al profumo di timo

La tanto attesa neve è arrivata a metà mattina, quando ormai Serena era a scuola e Mauro già al lavoro. Greta è rimasta quasi tutto il tempo davanti alla finestra della cucina a guardare fuori come sotto l’effetto di un magico incantesimo. Poi, con la paura che tutto si trasformasse in acqua, ho pensato di scendere in giardino e farla giocare un po’. I fiocchi le cadevano sul viso facendola ridere come una matta e le uniche parole che pronunciava erano il nome di sua sorella e nonostante io le dicessi che era a scuola, lei non smetteva di chiamarla: tanti anni di differenza tra loro, ben 7, ma il loro legame è sorprendentemente forte e questo riempie il mio cuore di gioia!
Lady, la nostra vecchia ma ancora in gamba cagnolina, era tutta felice di avere qualcuno con cui giocare e Greta, con la sua innocenza, cercava di catturare i fiocchi di neve che le si poggiavano sul pelo nero.
Ora non restava altro che esprimere un desiderio : che la neve continuasse a scendere, così al rientro di Serena e di Mauro,  potevamo  passare qualche altro momento di gioia tutti insieme! Il desiderio non si è avverato, la pioggia ne ha preso il posto ma invece di una battaglia a palle di neve ne abbiamo fatta una con i cuscini, che mi ha completamente distrutto. Così, mentre la ciurma era in bagno a lavarsi,  mi sono messa ai fornelli per preparare la cena di stasera. Avevo nel congelatore dei filetti di trota iridea: perfetti per degli involtini magari accompagnati da una buona crema di legumi. Così ho deciso di unire pesce e legumi e creare un piatto completo e salutare, ottimo dopo questa giornata sulla neve!

Ingredienti:

300gr fagioli cannellini lessati
500gr di filetti di trota
2 zucchine
5 fette di pane raffermo
2cm di radice di zenzero
prezzemolo
2 rametti di timo
Brodo vegetale
Olio evo
Sale e pepe q.b.

Mettete in una pentola i fagioli con il timo. Aggiungete un po’ di brodo vegetale e fate cuocere a fuoco basso per 30 minuti.

IMG_6732 IMG_6733

Salate a fine cottura, eliminate il rametto di timo e frullate. Rimettete sul fuoco sino a raggiungere una consistenza molto cremosa, aggiungendo eventualmente altro brodo.
Tagliate la zucchina a fette sottili per il senso della lunghezza e fatele ammorbidire per un paio di minuti in un tegame con due cucchiai di olio e un rametto di timo.

IMG_6735
Spezzettate le fette di pane, aggiungete la radice di zenzero pelata e del prezzemolo. Tritate il tutto e mettete da parte il composto che servirà per la farcia.

IMG_6738 IMG_6739
Disponete i filetti di trota su un piano, adagiate sopra una fetta di zucchina, salate e pepate e aggiungete un po’ di composto di pane.

IMG_6736 IMG_6737 IMG_6740

Arrotolate a involtino e fermate con uno stuzzicandenti.

IMG_6741
Nella stessa padella dove avete fatto cuocere le zucchine adagiate gli involtini preparati e cuocete per qualche minuto su tutti i lati, a fuoco dolce e con il coperchio.
Un filettino era molto sottile così l’ho fatto a pezzettini e l’ho lasciato cuocere da solo.
Distribuite la crema di cannellini nei piatti, adagiatevi sopra gli involtini, guarnite con pezzetti di pesce e un filo di olio aromatizzato al timo e servite il piatto ben caldo.
Cercate in ogni boccone di prendere tutti gli ingredienti del piatto, pesce e crema di cannellini insieme, vi sorprenderete del sapore!

IMG_6743

Le bimbe hanno completamente divorato tutto,  ora con la pancia piena e la gioia nel cuore per i momenti passati insieme, si va a nanna … che la magia delle neve le accompagni nelle braccia di Morfeo!

Risottino giallo al cavolfiore

Le bimbe, affacciate alla finestre, attendono con trepidazione la “famosa” nevicata di cui non fanno altro che parlare i telegiornali. Per ora solo un leggero nevischio, ma la magia che porta con sé questo evento meteorologico già è nell’aria, come una splendida poesia, e Serena, la più grande, spera di svegliarsi domani mattina e trovare tutto ricoperto di un bianco candido e splendente!

Nevica

Sopra i tetti, sulle strade
piano piano, lieve lieve
cade giù la bianca neve.
Danza, scherza, su nell’aria,
si rincorre, si riprende
e poi lenta lenta scende.
Come candida farfalla
che è già stanca del suo volo
si riposa sopra il suolo
ed in breve lo ricopre
d’un uguale bianco manto:
sembra tutto un dolce incanto. (P. Guarnieri)

Non disperate se domani mattina le strade sono bloccate, non sentitevi “prigionieri”, coprite bene i vostri bimbi e con loro tornate fanciulli giocando con la neve e ritrovando quell’innocenza e quella gioia che offrono le piccole cose che la vita frenetica di tutti i giorni ci fa dimenticare.
La gioia delle mie bimbe ha creato una bellissima atmosfera in casa, così ho pensato di coccolarle con uno dei loro piatti preferiti e secondo me perfetto per una serata in attesa della neve: un caldo e cremoso risotto!

Ingredienti:

280gr riso integrale
1 bustina zafferano
1 porro
½ cavolfiore
Brodo vegetale
Raspadüra
Olio evo
Sale

Preparate il brodo vegetale e ai soliti ingredienti come carota, zucchina, cipolla e patata unite il cavolfiore.
Filtratelo dalle verdure e rimettete dentro il cavolfiore, che avrà lasciato già il suo sapore nel brodo.
IMG_6722
In una casseruola mettete il porro a soffriggere con due cucchiai di olio evo.

IMG_6718

Aggiungete il riso e fatelo tostare leggermente.

IMG_6719

Unite il brodo piano piano sino a cottura.

IMG_6721

Ricordate che il riso integrale richiede una cottura più prolungata e non contiene amido, quindi il trucco per renderlo cremoso sta nella mantecatura. A 5 minuti dalla cottura aggiungete il cavolfiore e mescolate bene, vedrete che si disferà incorporandosi perfettamente con il risotto.

IMG_6723

Aggiungete per ultimo lo zafferano.

IMG_6724
Spegnete la fiamma e mantecate il risotto con la raspadüra (questo è il mio trucchetto per creare la famosa onda senza usare altri grassi come il burro).

IMG_6725

Mescolate bene il tutto e servite ben caldo con una leggera spolverata di parmigiano e gustatevi questo risotto salutare, leggero e gustosissimo, ideale per una calda cena in famiglia!

IMG_6726

Treccia di pan brioches con kiwi e gocce di cioccolato

Il profumo di brioches appena sfornate insieme con quello del pane caldo è senza dubbio uno degli odori più buoni esistenti al mondo. In questi giorno la voglia di impastare ha preso il sopravvento e dopo le brioscine e il pane di ieri, oggi ho voluto preparare un buon pan brioches.
La ricetta è molto facile ma richiede del tempo per la lievitazione dell’impasto. La cosa più bella del pan brioches è la sua versatilità: si può farcire come più piace, spaziando dal dolce al salato.
Quello che ho preparato è una classica treccia con kiwi e gocce di cioccolato, golosa e salutare, ottima per la colazione e la merenda dei bambini, che diventa un dolce sorprendente se accompagnata da cioccolata calda! Mi raccomando, non buttatela se vi avanza e diventa secca: tagliatela a fette e tostatela in padella o in forno qualche minuto, sostituisce perfettamente la fetta biscottata e diventa, sbriciolata, un’ottima base per cheesecake!

Ingredienti:
500gr farina 00 (ho trovato in commercio anche il preparato già pronto … è da provare)
150ml latte
90gr di olio evo (oppure 100gr di burro)
25gr di lievito di birra
2 uova
1 pizzico di sale
50 gr zucchero
1 kiwi a pezzetti piccoli
100gr di gocce di cioccolato

La mia versione è un pochino più leggera della classica, perché ho evitato di mettere il burro e ho usato l’olio.
In una capiente ciotola unite la farina, lo zucchero con le uova e il lievito sciolto nel latte tiepido. Mescolate il tutto e poi aggiungete l’olio, il sale, il kiwi e le gocce di cioccolato. Impastate bene sino a ottenere un composto liscio e omogeneo.

IMG_6601
Coprite con un telo e lasciate lievitare per 40 minuti in un posto caldo.
Riprendete l’impasto, adagiatelo su una teglia con carta da forno e date la forma che più vi piace. Io ho diviso l’impasto in tre parti uguali formando delle strisce che poi ho usato per creare una treccia.

IMG_6602 IMG_6603
Coprite con il telo e lasciate lievitare nuovamente per almeno tre ore (io me ne sono dimenticata, presa a giocare con la piccola Greta e ha lievitato per 5 ore, infatti, la forma della treccia non è venuta proprio bene).
Infornate a 180° per 20/25 minuti. Fate raffreddare su una graticola e poi servite tiepida a fette!

IMG_6696
Le bimbe ne hanno mangiate due fette per merenda insieme a una buona spremuta d’arancia, mentre a Mauro ho voluto presentarla come dolce stasera … che dite gli sarà piaciuta in questa versione?

IMG_6699

Pane rustico al profumo di timo con burro aromatizzato

Alcune volte sono accusata di essere una mamma troppo apprensiva, in particolar modo con Serena. Forse non hanno torto, è la mia prima bimba, quella che mi ha fatto scoprire la gioia di essere mamma. Il suo carattere così emotivo e la sua intraprendenza-vitalità aumentano i miei pensieri. Vive ogni cosa al 100%, ha una sensibilità estrema e una lingua lunga … come dice mio marito, tutta la sua mamma!

Come tanti bambini, vive l’anno scolastico sotto pressione e il suo voler esser sempre tra i primi non la aiuta di certo a vivere più serenamente le cose. E qui arrivo io, la mamma che cerca di insegnarle a prendere la vita con un pochino più di leggerezza. Un compito difficile perché il soggetto è una capa tosta, ma l’amore e i vizi spesso aiutano ad ammorbidire anche i caratteri più difficili. Sembrano discorsi che riguardano un’adolescente, ma le mamme nella mia situazione capiranno che oggi già a otto anni le “bambine” sono veramente sveglie!

Dopo la dolce colazione di stamattina, per stasera ho deciso di darle una carica di energia, cucinando una buona tagliata: uno dei suoi piatti preferiti. La carne rossa è quella più ricca di Ferro, insieme ai legumi e agli spinaci, che Serena fatica a mangiare. E’ un nutriente essenziale per il benessere del nostro organismo e contribuisce a eliminare la stanchezza fisica. Premetto che la carna rossa in casa si mangia un paio di volte al mese, perché, per chi non lo sapesse, non fa molto bene alla salute. Non voglio dilungarmi in discorsi Vegani o altro, ci sono siti appropriati e altri che ne sanno molto più di me. Noi non siamo né vegani né vegetariani, ma ciò non toglie il fatto che alcuni cibi facciano meno bene di altri.

Per accompagnare questo piatto, poiché avevo già le mani nella farina, ho preparato un ottimo pane rustico con farina integrale, ricca di fibre e di ferro, al profumo di timo e del burro alle erbe aromatiche. Serena ne va matta, tagliato a fette e servito come bruschetta con dei pomodori e del buon olio extra vergine, mentre il burro è perfetto per accompagnare la tagliata.

Ingredienti:

500gr farina integrale
250gr acqua tiepida
10gr sale
3 cucchiaini di timo
1 cucchiaio di olio evo
1 cubetto di lievito di birra o 1 bustina di quello secco
100gr di burro
Erbe aromatiche

Preparate l’impasto unendo la farina con il sale e il timo. Sciogliete il lievito nell’acqua con un pizzico di zucchero e aggiungetelo alla farina insieme all’olio. Lavorate tutto sino a ottenere un impasto morbido ed elastico. Cospargete la pasta con un po’ di farina, copritela e lasciatela lievitare per almeno due ore.

IMG_6600

Trascorso il tempo, formate una pagnotta. Incidetela in superficie, cospargete con altro timo e lasciate lievitare nuovamente per altri 40 minuti.

IMG_6608

Infornate a 220° per circa 25 minuti.

IMG_6614

Fate ammorbidire il burro a temperatura ambiente. Lavoratelo con un cucchiaio a pomata, quindi aggiungete le erbe. Mettete tutto all’interno di stampini e fate raffreddare in frigorifero!

IMG_6706 IMG_6707

Vedrete che perfetto abbinamento!

Vi aspetto domani con altre gustose e semplici ricette per la vostra ciurma!

IMG_6692 IMG_6710

Cornettini integrali con miele al timo

Il lunedì è una giornata traumatica non solo per noi adulti ma anche per i piccoli bimbi: la sveglia suona presto, cartella o sacca in spalla e via in direzione scuola o asilo per un’altra lunga settimana. Stamattina ho voluto rendere meno pesante questo inizio settimana preparando una colazione dolce per le mie principesse, in particolare per Serena molto stanca in questo periodo scolastico.

Invece delle classiche brioches, le ho preparate piccoline, un boccone e via, in modo da assicurarmi che almeno una Serena riuscisse a mangiarla. La colazione è il pasto più importante della giornata e per me il più preoccupante perché durante la settimana Serena, forse agitata per la scuola, non riesce a farla. Così devo inventarmi cose sfiziose per invogliarla e non farla uscire a stomaco vuoto. Cosa invece contraria con la piccola Greta: per lei colazione doppia! Naturalmente l’impasto va preparato prima, come ho fatto io ieri sera.
Devo ringraziare per la ricetta la mia amica Ines e il suo blog che seguo volentieri , http://inesweb.wordpress.com/ . Io non avevo il lievito madre quindi ho utilizzato un classico lievito in polvere. Il risultato non è lo stesso ma vi assicuro che sono venute buonissime!

Ingredienti:

300gr farina integrale
150ml acqua
mezza bustina di lievito
40gr burro
40 gr di zucchero
miele al timo
sale

Preparate un impasto unendo la farina, il lievito sciolto nell’acqua, un pizzico di sale e lo zucchero.
Lasciate lievitare per almeno 5 ore.
Prendete l’impasto e stendetelo in uno spessore di 2 cm circa. Adagiate il burro al centro, ricoprite con la pasta e stendetelo a rettangolo. Piegatelo in tre e lasciate riposare in frigo per circa mezz’ora. Ripetete questa operazione almeno tre volte.
Prendete l’impasto e stendetelo in una striscia, ricavando dei piccoli triangolini. Farcite a vostro piacere, io ho usato il miele al timo, arrotolate partendo dalla base e lasciate la punta nella parte sotto.
Adagiate su una teglia con carta forno e ideale è far lievitare ancora per 30 minuti. Io ho infornato subito a 210° per 15 minuti.
Vedere il piatto della colazione vuoto è stata la mia più grande gioia, la settimana è iniziata nel modo giusto.

IMG_6701

Risotto ai frutti di mare con pesto di broccoli

Svegliarsi la mattina con i raggi del sole che attraversano la finestra, in una domenica di gennaio, è qualcosa di magico. Un sole caldo e un leggero vento freddo sono la combinazione ideale per una bella giornata all’aperto, sognando la primavera! Un pranzo all’insegna della bella stagione, con pesce e verdure, semplice ma elegante, per poi uscire a godersi la giornata. Oggi un buon risotto ai frutti di mare con pesto di broccoli.

Ingredienti:

200gr broccoli
Basilico fresco
Pinoli
Olio evo
Sale q.b.
300gr riso vialone nano
500gr misto frutti di mare per risotti fresco o surgelato
6 pomodori ciliegino
1 bicchiere di vino bianco
Brodo di pesce o vegetale

Lessate i broccoli in acqua bollente salata. Scolateli e frullateli con il basilico fresco (la quantità che preferite), i pinoli, del sale, olio evo sino alla consistenza di una crema non troppo densa (eventualmente aggiungete qualche cucchiaio di acqua di cottura dei broccoli).

IMG_6605 IMG_6606
In un tegame con olio, mettete il misto di mare e i pomodorini a cubetti, fate cuocere qualche minuto poi aggiungete il riso, fatelo tostare leggermente e sfumate con il vino bianco.

IMG_6607
Portate a cottura il riso aggiungendo piano piano il brodo caldo.
Spegnete il fuoco e aggiungete un cucchiaio di pesto, mantecate bene il tutto.

IMG_6610

Impiattate e servite in tavola con altro pesto a parte!

IMG_6612
Il pesto è un modo veloce e semplice per far mangiare ai bambini alcune verdure che solitamente non piacciono. Sentirete la delicatezza del pesto che vi ho presentato oggi, il sapore del broccolo è quasi del tutto inesistente e il colore verde brillante è un tocco di classe per ogni piatto!
Le mie bimbe hanno voluto il bis … fidatevi è un piatto veramente buono!

Torta salata Verza e speck – Panzerotti mozzarella prosciutto e broccoli

Ogni tanto è giusto fermarsi e farsi viziare: oggi è toccato a me, che ho abbandonato grembiule e mestoli per pranzare dalla mia mamma che ha preparato piatti fantastici. Una bella giornata in famiglia, tutti insieme a tavola: noi, i miei genitori e il mio fratellino con moglie e con la mia splendida piccola nipotina.
Momenti così ti riempiono il cuore e ti colorano la giornata!
Poi però si torna a casa … che preparo per cena? Non ho nessuna voglia di spadellare così aprendo il frigo trovo pasta sfoglia e dischi di pasta già pronti (di solito l’impasto per la pizza o per i calzoni lo preparo io, ma ho trovato, della Buitoni questa confezione già pronta … mi sono fatta tentare e ho fatto bene): perfetto!
Una torta salata con quello che ho in frigo e invece della solita pizza, calzoni ripieni al forno!

Ingredienti per la torta salata:

300 gr di verza
100 gr di scamorza affumicata
1 uovo
100gr speck
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
2 cucchiai di basilico tritato
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 confezione di pasta sfoglia integrale pronta
1 cucchiaino di Sale alle erbe
Pepe q.b.

Lavate la verza e tagliatela a listarelle sottili. Fatela sbollentare per 5 minuti in acqua bollente salata e scolatela.

IMG_6581
Versate l’olio extravergine di oliva in una padella ampia e antiaderente, aggiungete il basilico tritato, lo speck tagliato a listarelle e la verza. Mescolate bene e lasciate cuocere per una decina di minuti.

IMG_6582
Rompete l’uovo in una terrina, aggiungete il parmigiano, sale alle erbe e pepe e sbattete bene tutti gli ingredienti.

IMG_6584
Foderate una pirofila con carta da forno e poi disponete la pasta sfoglia.

IMG_6585
Sul fondo fate un primo strato di verza, poi sistemate sopra le fettine di scamorza e per ultimo coprite con il resto della verza.

IMG_6586 IMG_6587
Versate sulla superficie il composto con l’uovo e livellate tutto.

IMG_6588
Richiudete la pasta sfoglia sui bordi lasciando aperta la zona centrale.

IMG_6589
Infornate a 200° a forno già caldo per 40 minuti.
Sfornatela, lasciatela intiepidire qualche minuto e poi sistematela su un bel tagliere e servite.

Ingredienti per i panzerotti:

8 dischi pronti di pasta oppure preparare impasto per pizza
200gr broccoli lessati
100ml di salsa di pomodoro
100gr mozzarella a cubetti
50gr prosciutto a cubetti

Fate saltare in padella con l’olio i broccoli già lessati con la salsa di pomodoro e aggiustate di sale.

IMG_6590
Riempite con il composto i dischi di pasta, unite la mozzarella e il prosciutto.

IMG_6592

Chiudete il disco a modo panzerotto e infornate per 10 minuti.

IMG_6593

Voilà, la cena è pronta! Bon apetit

IMG_6599