Archivi tag: bambini e funghi

Crostata di cous cous(senza glutine) con funghi, zucchine e raspadura: un vero esperimento!

Nel numero di Settembre della rivista Sale&Pepe si parlava di torte e crostate di riso: una vera meraviglia per la vista e per il palato. Timballi di riso e torte sono presenti da sempre nella mia cucina (vedrete la ricetta di domani)e particolarmente amati dalla ciurma, ma la crostata no, mai fatta!
La loro versione prevedeva un ripieno di Ratatuia e burrata; io ho voluto dare un tocco più autunnale e usare un mix di funghi, delle piccole zucchine e naturalmente tanto formaggio parmigiano.
L’altro pomeriggio avendo a disposizione tutti gli ingredienti decido di prepararla e portarla a tavola per cena, ma quando apro la dispensa il cuore si ferma: NON HO Più RISO! COME E’ POSSIBILE? Effettivamente da quando ho il problema dell’intolleranza al glutine se ne consuma molto di più e tutta la scorta fatta è letteralmente finita. Così, ormai sull’idea di quel piatto, cerco un sostituto. La scatola di cous cous senza glutine è sulla mensola… ok, facciamo questo esperimento e che dio me la mandi buona!
Quando porto in tavola la crostata sono molto soddisfatta, l’aspetto è bellissimo e il profumo è fantastico, tutto è andato per il meglio… ora manca l’assaggio. Prendo la fetta che ho usato per fare la foto e la passo al mio giudice più “severo” della ciurma, Serena, poi procedo con Greta, Mauro e per ultima, come sempre, io. Mi siedo e metto in bocca la prima forchettata: cavolo che buona! Il cous cous senza glutine non è altro che farina di mais lavorata in un modo particolare, quindi in bocca il buon sapore di polenta, i funghi e le zucchine morbide contrastano alla perfezione con il croccante della base e il formaggio raspadura filante all’interno e il parmigiano sopra chiudono perfettamente il cerchio di questi sapori perfettamente bilanciati sul palato.
Guardo Serena, ancora stranamente in silenzio e mi accorgo che la sua fetta non è più nel piatto. Poche ma meravigliose parole “Mami è buono! e questo cous cous mi piace molto di più che di quello che fai di solito!”
yehhhhhhh!!!
Voi penserete che di una crostata così grande ne sia avanzata almeno una fetta per il pranzo del giorno dopo…e invece no, se la sono , anzi ce la siamo, divorata tutta! La piccola Greta ha fatto più festa al ripieno di funghi, zucchine e formaggio, lasciando qualche pezzetto di crosta nel piatto che abbiamo omaggiato alla nostra Lady: cous cous senza glutine certo male non le farà!
Mi riprometto di rifarla, con un altro ripieno e con una base di riso, che sono andata di corsa a comprare. Ora non mi resta che darvi la ricetta e vi aspetto domani con un’altra nostra Favola in tavola, questa volta con il riso c’è!

Ingredienti per 6 persone:

250gr di cous cous senza glutine
2 uova
250gr di funghi misti
2 zucchine piccole
1 scalogno
due rametti di timo fresco
100gr di formaggio Raspadura Bella Lodi
80gr di parmigiano reggiano
olio evo
sale e pepe q.b.

Preparate il cous cous secondo le indicazioni sulla scatola.

20140925_155505

Fate raffreddare e una volta a temperatura ambiente metterlo in una ciotola e unire le due uova, due cucchiai di parmigiano e un cucchiaino di sale. Amalgamare bene il tutto e piano piano stendere il composto in uno stampo da crostata che avrete precedentemente unto bene all’interno.

20140925_171920

Una volta che tutto lo stampo è ben rivestito di cous cous all’interno ricoprite con un foglio di carta forno bagnato e strizzato con sopra dei fagioli. Infornate a 180° per 15 minuti.
Eliminate la carta e i fagioli e riportate in forno per altri 10 minuti.

20140925_180714

Nel frattempo che la base cuoce preparate il ripieno: in un tegame con due cucchiai di olio fate rosolare lo scalogno, unite poi la zucchina tagliata a cubetti, i funghi, del timo fresco, salate e fate cuocere sino a quando non sono teneri. Spegnete la fiamma e unite il formaggio raspadura, amalgamate bene il tutto e riempite la base di cous cous, spolverizzate la superficie con il restante parmigiano e infornate per 5 minuti, in modo che tutto il formaggi fonda bene.

20140925_180834

Fate raffreddare almeno 5 minuti e poi servite questa meravigliosa e profumata crostata in tavola.

20140925_192132

E’ bella vero?

20140925_193159

Cotolette di Funghi per una cena alternativa!

Un pranzo super veloce e tutti sul divano a “cazzeggiare” tra filmetti e coccole: ecco come abbiamo passato il pomeriggio di domenica. Il sabato frenetico e il rientro veloce da Milano in mattinata ci avevano distrutto, così un pò di sano e meritato relax ci serviva proprio. L’unico pensiero era la cena, da fare presto, perché in serata ci sarebbe stata la partita dell’Inter: la mamma in quell’occasione è totalmente assente e si trasforma in una tifosa accanita. Che fare? La pizza l’avevamo mangiata la sera prima, a pranzo una super carbonara… non mi rimaneva che pensare a un secondo piatto. In frigorifero tantissime verdure fresche, il papà non mi lascia mai andare via a mani vuote e tra melanzane, zucchine, finocchi, peperoni, zucca, c’era un sacchettino di carta con dentro dei grandissimi funghi, i Pleurotus o meglio conosciuti come orecchioni, avete presenti quali sono?
Ogni cappello era abbastanza grande da sembrare una bistecchina e il mio pensiero è andato subito verso una ricetta che io adoro, che mamma mi faceva sempre quando ero piccola: le cotolette di funghi. Non le avevo mai preparate alla ciurma e quella era l’occasione giusta. Già che ero pronta per impanare e friggere ho fatto anche le cotolette di melanzane e quelle di zucchine (che le bimbe adorano), ho messo qualche patata in forno e via, una cena alternativa: solo cotolette!
Naturalmente si possono preparare con qualsiasi altro tipo di fungo con cappello grande, eventualmente tagliandolo anche a fette.
Successo garantito con tanto di sgridata da parte di Serena perché non gliele avevo mai fatte: onestamente non avrei mai immaginato di riuscire a farle mangiare così i funghi. E Greta? la mia piccola monella ne ha divorati ben due a mani nude, non ha voluto neanche che glieli tagliassi a pezzetti. Mauro è rimasto senza parole e il buon Gutturnio fermo che ha accompagnato la cena ci stava a pennello!
Anche questa avventura si è conclusa per il meglio… e queste “nuove” cotolette saranno sicuramente le protagoniste di tanti altre cene della nostra Favola in tavola.

Ingredienti:

20 Funghi Pleurotus
2 uova
pangrattato senza glutine q.b.
timo tritato q.b.
sale q.b.
oli per friggere

Per prima cosa staccate il cappello dal gambo lungo dei funghi, pulitelo con dello scottex umido tirando bene via ogni residuo di terra.

20140928_115118

Sbattete le uova e procedete come per impanare una classica cotoletta: passate il fungo prima nell’uovo e poi nel pangrattato che avrete aromatizzato con del timo tritato.

20140928_115158

Mettete una larga padella sul fuoco con l’olio per friggere, quando ha raggiunto il calore giusto, immergete i funghi e friggeteli sino a doratura.

20140928_115239

Appoggiateli su un vassoi ricoperto di carta assorbente, fateli scolare bene dall’olio in eccesso, salateli leggermente e portate in tavola.

20140928_115346

20140928_120848

Visto che belli? e vi assicuro che sono buonissimi.