Archivi tag: alimentazione per bambini

Burger Buns (home made) con hamburger di tacchino allo zafferano e patatine fritte: ti accontento ma a modo mio!

Sono sicura di essere una delle tante mamme che si sente spesso dire dai propri figli: “andiamo al Mc Donald?”. Invece sono una delle poche mamme (forse) che non porta quasi mai (2 volte l’anno se tanto) i propri bimbi a mangiare in un fast food. Perché? La mia risposta è molto semplice: quel cibo non fa bene, assolutamente!
Qui partono mille polemiche, lo so, tante amiche mamme mi dicono che sono esagerata e questo, in tutta onestà, non mi fa piacere. Oltretutto passo quasi io come “La mamma sbagliata”, quella che non porta i bambini al fast food e che rompe ogni volta per quello che si mangia. Conseguenze? discussioni con Serena… io sono la mamma cattiva! Greta, 2 anni, è ancora piccola quindi non si può certo rapportare ad altri bimbi.
Ma io non mollo e non cedo: un giorno mia figlia mi ringrazierà!! E visto che amo cucinare, non vedo perché non preparare questi deliziosi hamburger con tanto di patatine e salsine, direttamente a casa. Già lo scorso inverno vi avevo proposto una cena stile fast food (trovare qui  e qui la ricetta), ma questa volta ho superato me stessa e ho deciso di portare in tavola un Menù totalmente fatto in casa, dai famosi burger buns, i panini dolci, alla “polpetta di carne” o svizzera in una versione molto sfiziosa e saporita.
Il vero lavoro era preparare questi magnifici panini dolci: le ore di lievitazione sono abbastanza ma vi assicuro che la soddisfazione finale vi ripagherà di tutto! Per il burger in sé, ho usato una carne macinata di tacchino che ho voluto aromatizzare con lo zafferano e con della curcuma. Il risultato finale?
L’abbraccio di Serena e i piatti completamenti vuoti hanno fatto di me la mamma più felice del mondo: accontentare la mia ciurma mantenendo i miei principi di cucina sana è ciò di più bello che posso fare! Oggi ho voluto condividere con voi questa nostra nuova avventura in tavola per un solo motivo: noi mamme abbiamo in mano il futuro dei nostri figli, dall’esatto momento in cui c’è il primo battito. Questo vuol dire occuparci di loro al 100%… anche nell’educazione alimentare. Io vivo la mia Favola con la mia ciurma in questo modo, cerco di trasmettere buoni e sani principi a 360°, non giudico e critico nessuno… e non voglio neanche essere giudicata!
La nostra Favola in tavola continua, la rotta è sempre la stessa!

Ingredienti:

per i burger buns

500gr di farina 00
125gr di latte di soia (o normale) tiepido
125gr di acqua tiepida
10gr di zucchero
15gr di miele di acacia
40gr di burro vegetale
10g di sale
15gr di lievito di birra fresco
1 uovo
semi di papavero e semi di sesamo q.b.

per 4 svizzere di carne

400gr di carne macinata di tacchino (o altra a vostra scelta)
1/2 bustina di zafferano
1 cucchiaino di curcuma
1 patata lessa
menta fresca

maionese vegana:

100ml di olio evo
200ml di olio mais
2 cucchiaini di aceto di mele
1 cucchiaino di curcuma
1 pizzico di sale
150ml di latte di soia bio al naturale

4 patate
2 zucchine
2 pomodori
ketchup
sale q.b.
olio evo q.b.

Prepariamo i panini:
in una ciotola unite il latte tiepido, lo zucchero, il miele e il lievito. Mescolate bene sino a quando il lievito non è ben sciolto.

20141027_090833

In un altra ciotola unite il sale all’acqua e fate sciogliere. Unite il tutto piano piano alla farina che avrete messo in una altra ciotola o in quella dell’impastatrice. Iniziate a lavorare il composto e una volta che inizia ad amalgamarsi unite il burro. Impastate sino a quando il composto non è bello liscio.

20141027_091902

Coprite con una pellicola e lasciate lievitare almeno 3/4 ore. Riprendete l’impasto e dividetelo in palline di circa 70gr l’una (a me ne sono uscite 10).

20141027_125212

Mettetele su una teglia ricoperta da carta forno, coprite con un telo e lasciate lievitare ancora sino a quando non raddoppiano di volume (io ho lasciato lievitare per 2 ore).
Spennellate la superficie di ogni panino con l’uovo, spolverate con i semi di papavero e di sesamo e lasciate riposare il tempo che il forno raggiunge la temperatura di 200°.

20141027_153158 20141027_153210

Infornate per 15 minuti. Sfornate: i vostri panini dolci saranno lucidi in superficie e morbidi all’interno. Ora potete farcirli come volete! Quelli che vi avanzano potete congelarli tranquillamente!

20141027_160133

20141027_160146

20141027_161554

Prepariamo la maionese: in un frullatore unite tutti gli ingredienti e frullate per 5 minuti.

20141027_155409

Prepariamo la carne:
Sciogliete lo zafferano in un cucchiaino di acqua calda, impastate con la carne macinata, la patata schiacciata, la curcuma e un pochino di menta triturata. Salate e formate gli hamburger e ungeteli leggermente.

20141027_173444

20141027_175156

Tagliate le zucchine a fette e grigliatele, tagliate i pomodori a fette e fateli sgocciolare dalla loro acqua dentro un colino.

Prepariamo anche le patate da friggere: mio cugino siciliano che vive ormai da più di 20 anni in Inghilterra mi ha insegnato che una buona patatina va fritta due volte a due temperature diverse. Io non ho in casa il termometro ma mi regolo solo alzando e abbassando la fiamma. Sbucciate le patate, non lavatele ma pulite con il panno carta, tagliatele a bastoncini più o meno sottili in base ai vostri gusti. Versatele nell’olio bollente una prima volta (circa 160° – fiamma media), appena vengono a galla scolatele su un panno carta e fatele asciugare dall’olio. Alzate la fiamma al massimo e una volta che le patatine si sono raffreddate ributtatele nell’olio per un paio di minuti fino a quando non sono belle dorate. Pronte!

20141027_191025

20141027_191733

Non vi resta che cuocere i burger in padella e assemblare il piatto: tagliate il panino a metà, fatelo scaldare sulla piastra e poi farcitelo con le zucchine grigliate, il burger, maionese, pomodori, ketchup e via, è ora di mordere!

20141027_191722

Torta Paradiso glassata al Pompelmo Rosa, il tocco della Zia !

Proprio settimana scorsa sono andata a trovare la mia zietta Rosalba che, come sempre interessata alle mie vicende culinarie, mi ha passato una bellissima ricetta per una torta spettacolare. Io ho apportato qualche modifica, niente latte, zucchero di canna e al posto dell’Arancia ho usato dei bellissimi Pompelmi Rosa: il risultato è una torta soffice, che si scioglie in bocca, perfettamente dolce e con un intenso profumo agrumato!

Ingredienti:

150gr di farina
150gr di zucchero di canna
3 uova
1 bustina di lievito
1 succo pompelmo Rosa
1/2 bicchiere di olio di semi

per la glassa

1 succo di pompelmo Rosa
1 bicchiere di acqua
4 cucchiai di zucchero di canna
2 cucchiai di amido di mais

In una ciotola sbattete le uova con lo zucchero sino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Unite la farina setacciata con il lievito e continuate a frullare. Aggiungete il succo del pompelmo, l’olio e mescolate bene il tutto.

20140502_152402

Preparate una tortiera a cerniera, ben oliata sui bordi e foderata sul fondo con carta forno. Versate il composto e infornate a 180° in forno preriscaldato per 30 minuti circa (fate sempre prova stecchino).

20140502_152735

Fate raffreddare prima di tirarla via dallo stampo.

20140502_160010

Preparate ora la glassa: in un pentolino, a fiamma dolce, mettete il succo del pompelmo, l’acqua e lo zucchero, mescolate il tutto e, quando lo zucchero è sciolto, aggiungete l’amido di mais. Attendete che si addensi e poi spegnete il fuoco e fate raffreddare pochissimi minuti.

20140502_162846

Glassate la superficie della Torta e decorate con delle fettine di Pompelmo.

20140502_163317 20140502_164348

La glassa rimasta, che risulta leggerissima e della giusta dolcezza, è perfetta come accompagnamento alla fetta di torta.

20140502_164906

Un dolce diverso, perfetto da presentare dopo una cena e ottimo come merenda per i vostri bimbi … non dimenticate mai: il futuro dei nostri figli dipende da quello che portiamo in tavola oggi!

Strudel salato con Merluzzo e Patate

Il Progetto di trasferirsi e ritornare nella mia Milano è ormai dimenticato … ancora un po’ di tristezza, ma se il destino, a cui credo profondamente, ha voluto così, io accetto a cuore aperto. Gli avvenimenti, più o meno belli, che sono accaduti nel frattempo, mi hanno fatto capire che è stata la decisione giusta.
I nostri nuovi progetti prevedono qualche ristrutturazione di casa: prima di tutto sistemare il giardino. Con il lavoro di Mauro, che lo porta tutto il giorno fuori casa, e l’arrivo della piccola Greta, un impegno gioioso per me ma pur sempre un impegno e seguire Serena che, anche se più grande, ha bisogno di tante più attenzioni, tenere il giardino ordinato era diventata un’impresa allucinante. Così per poterlo sfruttare al meglio abbiamo deciso di piastrellarne almeno una parte e lasciarne l’altra metà libera sia per la nostra piccola e vecchia cagnolina sia un angolino dove potrò dedicarmi alla mia passione per l’orto, in particolare per le erbe aromatiche.
In questi giorni gli operai hanno invaso il giardino … sembra un campo di battaglia. Tra le bimbe a casa da scuola e questo tram tram, il tempo di stare in cucina è veramente pochissimo. Non sono abituata a portare in tavola la classica pasta bianca oppure ordinare la pizza, con poco si possono preparare piatti semplici e gustosi. Per questo 25 Aprile ho deciso di preparare uno strudel salato ripieno di pesce e verdure!
Bando alle ciance, vi lascio subito la ricetta dello strudel.

Ingredienti

1 rotolo di pasta sfoglia integrale
4 filetti di merluzzo
2 patate
Prezzemolo in abbondanza
Olio evo
Sale q.b.

Sbucciate le patate e tagliatele a fettine sottili.

20140422_182345

Fatele cuocere per qualche minuto in una padella con un filo di olio e un goccio di acqua. Aggiustate di sale, spegnete la fiamma e fate raffreddare.
Nel frattempo, in un altro tegame, fate cuocere per 7 minuti circa il merluzzo spezzettato grossolanamente con del prezzemolo tritato e un pizzico di sale. Mi raccomando alle spine … pulite bene i filetti prima!

20140422_183524

In una larga teglia disponete la vostra pasta sfoglia su della carta da forno, ricopritela con le fettine di patate, adagiate sopra il merluzzo e poi aiutandovi con la carta forno chiudete ripiegando verso l’interno entrambi i lati.

20140422_183637

Sigillate bene le estremità e infornate a 180° per 35 minuti circa.

20140422_183759
Sfornate, lasciate intiepidire e portate in tavola.

20140422_190303

La ciurma l’ha divorato in un batter d’occhio: un modo diverso e simpatico per portare in tavola un pesce fantastico come il merluzzo. I vostri bimbi apprezzeranno moltissimo, parola di Capitana!

20140422_191802 - Copia