Archivi categoria: carne

Spiedini con bocconcini di salsiccia e provola senza lattosio ricoperti di zucchine

Per questo Venerdì insieme alla Rubrica “L’ Angolino del Papà”, prepariamo un piatto molto semplice e gustoso, ideale per i primi pranzi sotto il sole primaverile: buonissimi spiedini con bocconcini di salsiccia e provola, ricoperti di zucchine.
Prodotti di prima qualità, salsiccia magra arricchita da pezzettini di provola senza lattosio, il tutto avvolto da fettine sottili di zucchine, le prime che iniziamo a trovare sui banchi del mercato. Io li ho cotti in forno, ma sono perfetti anche in padella o addirittura sulla griglia di ghisa!

Ingredienti:

250gr di salsiccia magra*
120gr di provola senza lattosio
1 zucchina
1 rametto di rosmarino fresco
sale e pepe q.b.
pangrattato senza glutine
stuzzicadenti grandi per spiedino
olio evo q.b.

*controllare per i celiaci e intolleranti che sia senza glutine

In una ciotola sbriciolate la salsiccia, unite una spolverata di pepe e un pizzico di sale. Tagliate la provola a pezzetti piccolini oppure grattugiatela con la classica grattugia per il formaggio. Lavate il rosmarino e tagliatelo finemente. Unite il tutto nella ciotola della salsiccia e iniziate a lavorare l’impasto in modo da amalgamare tutti gli ingredienti. Fate tante polpettine ovali. Lavate la zucchina e tagliatela a fette sottilissime: io ho usato l’apposito attrezzo. Ora avvolgete ogni polpettina con la fettina di zucchina e infilzate negli stuzzicadenti. Una volta ultimato il tutto oliate ogni spiedino: io ho usato lo spruzzino da olio apposito e passate nel pangrattato. Disponete su una teglia e infornate a 180° per i primi 15 minuti e poi alzate a 200° per altri 10 minuti. Servite con una spolverata di pepe macinato fresco!

Buon appetito!!!

Petto di Pollo allo Spumante profumato al Ginepro e Rosmarino

La Rubrica “L’Angolino del Papà” oggi vi fa compagnia di Sabato e vi propongo un secondo piatto semplicissimo, leggero e molto molto gustoso: PETTO DI POLLO ALLO SPUMANTE profumato al GINEPRO E ROSMARINO! Ricetta improvvisata, ma di grande successo, almeno sulla mia tavola: il papà di casa ha apprezzato tantissimo! Potrebbe essere un’idea interessante anche per la cena di San Valentino… festa dell’amore che si sta avvicinando: in pochi semplici passi porterete in tavola al vostro amato un piatto strepitoso! Vi lascio  la ricettina al volo e vi auguro un Favoloso week end!

Ingredienti per 2 persone:

1 petto di pollo intero
3 bicchieri di spumante non dolce
1 rametto di rosmarino
3 bacche di ginepro
1 cucchiaio di amido di mais
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.

Per questa ricetta usiamo il classico petto di pollo intero. Per prima cosa lasciatelo a marinare con lo spumante, il rosmarino e le bacca di ginepro per una decina di minuti. Trascorso il tempo, in un tegame dai bordi alti, con due cucchiai di olio, mettete il petto di pollo, con il rosmarino e le bacche di ginepro e rosolatelo su tutti i lati per qualche minuto. Aggiustate di sale e aggiungete lo spumante della marinatura, coprite e portate a cottura controllando sempre che il liquido non si asciughi mai troppo rischiando di bruciare il petto di pollo (aggiungete eventualmente un pochino di acqua o brodo). Una volto cotto togliete dal tegame e trasferite su un tagliere. Aspettate che si raffreddi un pochino e poi tagliate a fette. Nel frattempo al fondo di cottura unite l’amido di mais, così da restringere un pochino il sughetto e creare quella salsina gustosa e profumata dove “ritufferete” le fettine di petto di pollo così da insaporirle ulteriormente. Il piatto è pronto, non vi resta che impiattare, spolverare con un macinata di pepe e portare in tavola!

20170108_132118

photogrid_1486800033551

Lunedi non perdetevi la ricetta dei miei biscottini di San Valentino e della magnifica favola che accompagna questo speciale giorno!

Scaloppine di Pollo allo Zafferano e Nergi: l’unione fa la forza

La mia principessa più grande ha iniziato il suo nuovo percorso scolastico: la scuola Media e lo ha fatto, come sempre, con lo spirito giusto e io ne sono tanto felice, specialmente dopo gli anni “particolari” delle elementari. E’ molto brava a scuola, gli piace studiare, imparare cose nuove, farle fare i compiti non è mai stato un problema, insomma da lei sempre grandi soddisfazioni. L’unico difetto, se così si può chiamare, è che è troppo, troppo, troppo emotiva e spesso insicura,  vive le cose al 100%, anche se non la riguardano personalmente e questo, negli anni passati, le ha fatto vivere momenti spiacevoli. Così, dopo una lunga chiacchierata, abbiamo deciso di affrontare le cose insieme, perché L’UNIONE FA LA FORZA e oggi più di ieri, grazie anche al suo nuovo orario scolastico, passeremo più tempo insieme da sole prima dell’arrivo della piccola Greta!  Così, mentre prima pranzavo spesso sola con la nonna e ci arrangiavamo con un piattino di pasta e qualche insalata,  oggi siamo in tre a sederci a tavola e bisogna preparare qualcosa di buono, confortante e gustoso per il rientro da scuola della mia Serena! Come sapete la mia ciurma mangia praticamente tutto e si diverte ad assaggiare abbinamenti e piatti nuovi. Ieri per pranzo un secondo di carne un po’ particolare: delle tenere SCALOPPINE di POLLO aromatizzate allo ZAFFERANO e accompagnate dalla dolcezza del NERGI, di cui ve ne ho parlato i giorni scorsi qui. Adoro abbinare la carne a frutta e verdura, il mio arrosto alle mele è uno dei piatti preferiti dalle bimbe, insieme allo spinacino con mele e carciofi e al mio pollo con le prugne (che vi posterò a breve). Così ho pensato di arricchire delle semplici scaloppine con questo nuovo frutto di bosco, dal gusto dolce e unico, che ha resto questo secondo piatto veramente SPECIALE. Serena, che è la più critica di tutta la ciurma, lo ha apprezzato tantissimo: questo sapore agrodolce l’ha conquistata immediatamente! Non mi resta che lasciarvi la ricetta!

Ingredienti per 4 persone:

8 filetti di pollo
farina di riso q.b.
1 bustina di zafferano
1 bicchiere di vino bianco secco
12 nergi (1 vaschetta)
1 limone bio
menta fresca
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.

20160909_103243Passate i filetti di pollo nella farina. In una padella antiaderente versate due cucchiai di olio evo, fate scaldare e poi aggiungete le scaloppine. Rosolatele a fiamma media in entrambi i lati, sfumate con il vino bianco, mettete il coperchio e fate cuocere per qualche minuto. Aggiustate di sale e pepe e aggiungete lo zafferano sciolto in un cucchiaio di acqua calda o brodo vegetale. Quando la carne è cotta togliete dalla padella e tenete da parte. Nella stessa padella, con tutto il condimento rimasto, aggiungete i Nergi, la scorza del limone grattugiata, un pochino del succo e la menta fresca. Fate saltare un paio di minuti. Rimettete le scaloppine nella padella e fate insaporire il tutto. Servite con una spolverata di pepe.

20160909_103900

20160909_103911

20160909_103917

blog-nergi_cucina

Tacchino alla birra con erbe aromatiche e pomodorini: è finita la scuola!

images (47)“Ci sarà sempre un’altra opportunità, un altra amicizia, un altro amore, una nuova forza. Per ogni fine c’è sempre un nuovo inizio” ( Il Piccolo Principe)

La scuola è finita e con lei l’avventura ELEMENTARI per Serena… qualche mese di riposo e poi si ricomincia, un NUOVO VIAGGIO… LE MEDIE! Il dispiacere iniziale per aver “lasciato” maestre e compagni ha dato spazio in questi giorni ad una grande emozione e un enorme entusiasmo. Ora pensiamo solo a rilassarci e goderci queste vacanze che devono essere di assoluto riposo, tanto divertimento e tempo libero.  E naturalmente buon cibo e coccole, come queste semplici fettine di Tacchino con pomodorini appena colti dall’orto, insaporite da erbe aromatiche e sfumate con delle birra, nel mio caso senza glutine. Una ricetta molto semplice, estiva, leggera e gustosa, senza glutine e senza lattosio.  La ciurma, in particolare Serena, che è la mangiona di casa di carne, adora questo piatto… come sempre le cose semplici ai bimbi piacciono di più!

Ingredienti per 4 persone:

4 fette di tacchino
1 bicchiere di birra senza glutine
farina di riso q.b.
250gr di pomodorini ciliegia
erbe aromatiche a piacere (timo e rosmarino)
olio evo q.b.
sale alle erbe aromatiche q.b.

20160610_181622                                              20160610_182645

20160606_190035In un vassoio mescolate la farina di riso con un po’ di sale alle erbe. Prendete le fette di tacchino e passatele in questo mix in modo che siano ben ricoperte. In una padella con 3 cucchiai di olio evo fate rosolare le fettine di carne da entrambi i lati insieme alle erbe aromatiche, sfumate con la birra e aggiungete i pomodorini tagliati a pezzetti. Fate cuocere a fiamma moderata per qualche minuto e via, il piatto è pronto!

20160606_191522

 20160606_191620

 

Polpette di carne con bieta e pinoli: oggi cucina la ciurma

La Raccolta “L’Orto del bimbo intollerante” è giunta alla fine: questo ultimo giro di ricette sarà la chiusura di un anno magnifico passato insieme. Qui da Leti, mia compagnia in questa avventura, troverete tutti gli ingredienti che abbiamo scelto e le regole per partecipare.

12966718_1698018113810742_1024524985_n-300x199La ciurma ha deciso di regalare, come ricetta fuori gara, al nostro amico bimbo intollerante, un piatto preparato totalmente da loro:  delle buonissime POLPETTE di carne, con  bieta e pinoli, cotte al forno, senza glutine e senza lattosio! Le polpette piacciono proprio a tutti, grandi e piccini, e sono un piatto molto versatile dove si riesce a “nascondere” con gusto qualsiasi tipo di verdura ostile ai piccoli di casa. Bieta e Spinaci sono ortaggi che non sempre piacciono e le mie bimbe ne sono l’esempio: il loro gusto particolare non è di loro gradimento. Così cerco sempre di studiare ricette dove l’abbinamento con altri alimenti invogli le piccole all’assaggio. Torte salate o plumcake, frittate , crocchette, gnocchi, pizza, farinata e polpette di solito sono quei piatti dove è più facile sbizzarirsi creando qualcosa di veramente buono! Oggi usiamo la Bieta, un ortaggio ricco di micronutrienti, sali minerali e vitamine, il cui contenuto può essere ben preservato con la cottura al vapore o con la più comune bollitura: vitamine A, C e sali minerali, soprattutto potassio, fosforo, calcio e ferro. Questo ortaggio ha un sapore piuttosto dolce, tuttavia in alcune varietà è marcato anche un certo “gusto di terra”. Per conservare le caratteristiche nutrizionali delle biete è utile cuocerle al vapore ed eventualmente ripassarle velocemente in padella, per insaporirle con il condimento scelto. E’ proprio così che l’abbiamo cotta prima di unirla agli altri ingredienti per creare le nostre BUONISSIME POLPETTE!

Ingredienti:

500gr di bieta
3 cucchiai di pinoli
2 uova
600gr carne macinata
1 spicchio d’aglio
pangrattato senza glutine q.b.
olio evo q.b.
sale q.b.

Pulite bene le bietole facendo attenzione alla terra tra le foglie. Dividete le foglie dal gambo. In una padella con due cucchiai di olio evo fate rosolare lo spicchio d’aglio in camicia, tiratelo via prima che diventi nero e aggiungete le foglie di bietole: con i gambi restanti potete cuocerli a vapore e poi una volta scolati gratinarli al forno con un pochino di formaggio… sono buonissimi! Fate saltare in padella sino a quando non si appassiscono e diventano tenere. Una volta cotte, fate raffreddare e poi tritatele al coltello. In una ciotola unite le uova, la macinata di carne, i pinoli e le biete.

20160411_174204

Iniziate a lavorare tutti insieme gli ingredienti, aggiustate di sale e lasciate riposare in frigorifero per una ventina di minuti. Nel frattempo preparate una teglia ricoperta da carta forno. Riprendete il composto e piano piano formate delle palline che poi passerete nel pangrattato. Disponete le polpettine sulla teglia e ungetele con l’aiuto di uno spruzzino per olio.  Infornate a 200° per 25 minuti circa, rigirandole ogni tanto.

20160411_185416

Fate raffreddare e servite con un contorno a piacere: qui la ciurma ha scelto i pomodori… non avevo dubbi… li adorano!

20160411_185423

20160411_185433

Visto che belle? Sono stati proprio bravi e io mi sono goduta questa pranzetto in totale relax!

Filetti di pollo croccanti al forno: altro che Nuggets!

“Se è vero che siamo quello che mangiamo, io voglio mangiare solo cose genuine” (Remy – Ratatouille)

Inutile dire che i famosi Nuggets di pollo hanno ben poco di pollo dentro. Già da anni gli studi hanno dimostrato che le tanto amate crocchette di pollo dai bambini sono costituite da meno del 50 percento di tessuto muscolare di pollo (petto, cosce, etc. come ci si aspetterebbe) e fatte da: grasso, pelle, cartilagine, nervi, vasi sanguigni e “pezzi d’osso”. In pratica vengono definiti come un alimento cosiddetto by-product di pollo, alto in calorie, sale, zuccheri e grassi che naturalmente non ha nulla di salutare. A me viene da dire una sola cosa: CHE SCHIFO!  Naturalmente sulla mia tavola questi “cosi” non appariranno mai… ma il problema sorge quando le ragazze vengono invitate a festine di compleanno proprio nei Fast-Food dove questi alimenti sono all’ordine del giorno. Che fare? Io non sono quella che proibisce certe cose, né tantomeno voglio far passare le mie girls, Serena in primis visto che è già grande, come la “sfigata” di turno. Quindi … cosa prendere in queste occasioni? Mangiare queste crocchette una volta ogni tanto non fa male, lo so, ma ora che anche Serena sa cosa c’è dentro, il rifiuto è totale. Mentre il dilemma ci confonde, io mi metto ai fornelli e mi dedico alla preparazione dei miei filetti 100% di pollo, buoni e sani!  Versione leggera, con marinatura nello yogurt e successiva  cottura al forno, senza glutine e senza lattosioteneri all’interno, croccanti fuori , con carne bio e con una panatura speciale, una delle mie preferite: un mix di pangrattato e fiocchi di mais. Come sempre ho preso spunto dalla ricetta della mitica Nigella Lawson: lei usa il latticello al posto dello yogurt, ma vi assicuro che sono ugualmente buoni, anzi di più! Mettiamoci ai fornelli!

Ingredienti:

1 petto di pollo da 1 kg
250gr di yogurt greco senza lattosio
timo q.b.
sale e pepe q.b.
fiocchi di mais senza glutine q.b.
pangrattato senza glutine q.b.
olio evo q.b.

Pulite il petto di pollo dal grasso eventuale, tagliatelo a filetti e metteteli in una ciotola capiente con lo yogurt, del timo fresco e una spolverata di pepe. Mescolate con le mani e conservate al fresco per mezza giornata, se riuscite, o almeno per un paio di ore. In un vassoio sbriciolate con le mani i fiocchi di mais e unite il pangrattato, mescolando bene il tutto. Trascorso il tempo scolate i filetti dall’eccesso di yogurt e impanateli nel mix. Disponete i filetti su una teglia ricoperta da carta forno e leggermente unta.

20160224_182548 20160224_183351

Spruzzate con un filo di olio tutta la carne e infornate a 200° per 25 minuti circa. Il pollo deve cuocersi bene internamente ma rimarrà ben tenero grazie allo yogurt e fuori si formerà una crosticina fantastica, croccante e saporita. Spolverate il tutto con il sale alle erbe e portate in tavola ancora ben caldi, con contorno a piacere, da una buona insalatona alle classiche patatine fritte home made.

20160224_191035

20160224_191019

Belli vero? e non potete immaginare quanto siano buoni!!!  Tutti felici a tavola!

 

Ali di Pollo piccanti al forno e sale alle erbe

“Papà non ha mai avuto quello che voleva, ma quello di cui aveva bisogno si! Lui ha avuto l’amore! Non ha mai dimenticato cosa è importante e nemmeno io lo farò!” (La Principessa e il Ranocchio)
“L’Angolino del Papà”  è il nostro appuntamento fisso del Venerdì: un piccolo spazio dove vi propongo qualche ricettina esclusivamente dedicata ai nostri supereroi senza maschera e senza mantello. A loro basta spesso veramente poco, piccole attenzioni e piccoli gesti d’affetto … e di un buon piattino la sera al rientro da una giornata di lavoro! Oggi gli prepariamo un piattino delizioso, da veri uomini, da mangiare con le mani seduti sul divano con una fresca birra mentre si rilassano guardando in tv la loro squadra del cuore. Una ricetta semplicissima ma di grande successo, ve lo garantisco: ALETTE DI POLLO PICCANTI, marinate con tanto peperoncino, spezie, erbe aromatiche e cotte in forno… buonissime! Per darle quel tocco in più ho usato il mio sale alle erbe e già che ci sono ho pensato di lasciarvi anche questa ricettina. Andiamo in cucina e via… mettiamoci ai fornelli!

Ingredienti per il sale alle erbe:

1 kg di sale grosso integrale
2 rametti di rosmarino fresco (oppure 3 cucchiai di rosmarino essiccato)
8 fogli di salvia (oppure 3 cucchiai di salvia essiccata)
5 rametti d timo (oppure 2 cucchiai di timo essiccato)
1 cucchiaio di pepe bianco macinato

Ingredienti per le alette di pollo:

15 alette di pollo
1 peperoncino fresco
3 cucchiai di olio
1 cucchiaino di miele
1 cucchiaino di paprika
sale alle erbe q.b.

Per il sale alle erbe: lavate le erbe fresche, asciugatele bene e lasciatele essiccare all’aria aperta per 1 settimana, coperti con un telo. Trascorso il tempo mettete dentro al mixer il sale grosso e le foglie delle erbe, frullate ad intermittenza fino ad ottenere una polvere grossolana. Se utilizzate le erbe già essiccate tritate solo il sale e poi unite tutto insieme. Conservate in un barattolo e utilizzate per insaporire carne, pesce e verdure.

20160302_183207 20160302_183246

Per le alette di pollo: sciacquate la carne sotto acqua corrente, asciugatele bene e mettetele in una ciotola con l’olio, il miele, la paprika, il peperoncino tritato e un pizzico di sale. Mescolate con le mani (usate i guantiiii) in modo da condirle bene.

20160302_182445

Coprite con la pellicola e lasciate marinare un paio di ore. Accendete il forno a 200°, prendete un foglio di carta forno e adagiate sopra le alette, spolverizzate con il sale alle erbe e infornate per 35/40 minuti, devono diventare belle croccanti.

20160302_182836

Sfornate e servite ben calde, accompagnate da una fresca insalata e da qualche salsina a piacere!

20160302_190743

20160302_190931

20160302_190921