Pasta pasticciata con Broccoli, Pancetta e besciamella vegan: la mia letterina a Babbo Natale

Finalmente anch’io ho spedito la letterina a Babbo Natale: una lista breve, i pensieri più importanti vanno tutti verso la mia ciurma, piccoli doni ma fatti con tutto il cuore.  E poi i parenti più cari: la famiglia, l’unico grande tesoro che ognuno di noi ha… non dimenticatelo mai!

imagesRK76XSVV

E  gli amici… che si contano sulla punta delle dita ma che sono unici e veri, speciali, quelli che  ti vogliono bene veramente, senza ma e senza se, con difetti e pregi, quelli che ci sono, che non mancano mai, anche se incasinati loro sono sempre lì per te!  E’ stato un anno “duro” e “faticoso”, abbiamo affrontato mare mosso e tempeste, un anno frenetico, di corse continue, pieno di problemi inaspettati da affrontare. Siamo qui, e questo è quello che conta, stanchi ma più forti che mai, abbiamo aggiustato la nave, superato i grandi ostacoli e continuiamo ogni giorno a navigare sulla nostra rotta, soli ma convinti e come dico sempre: “meglio soli che male accompagnati”.

images2TH5FYY4

Ma una cosa al Caro Babbo Natale io l’ho chiesta, una cosa che sono convinta in tanti hanno domandato quest’anno: un po’ di pace, dentro casa e nel mondo e… un pizzico di fortuna, magari il 2016 sarà l’anno giusto per trovare un lavoretto!  Nel frattempo io continuo a fare la mamma, a guidare la mia amata Ciurma e rendere speciale ogni giorno alle mie bimbe: loro devono sorridere sempre, loro solo il carburante della mia Vita.
Ieri è stata una di quelle giornate uniche, che si ricorderanno per sempre: Per Greta il primo spettacolo di Natale, la prima recita all’asilo. Per Serena il Saggio Natalizio di Danza. Ci siamo dovuti dividere inizialmente ma poi i festeggiamento finale lo abbiamo fatto tutti insieme. E’ una festa magica il Natale… le bambine sono così piene di gioia e aspettative che riescono a contagiare anche me, che vivo questa festa come un brutto ricordo. Per affrontare il loro pomeriggio di magia e di emozioni ho deciso di preparare per pranzo un piatto unico gustoso e ricco, visto che avrebbero saltato la merenda e dovuto aspettare fino al tardo pomeriggio per spilucchiare qualcosa. A Mezzogiorno già in tavola per gustare Una buonissima pasta pasticciata, senza glutine, con cavolo romano, pancetta e besciamella vegana, naturalmente al forno. Uno di quei piatti che va sempre bene, facile e veloce da preparare, anche in anticipo, magari il giorno prima per poi essere solamente infornata e portata in tavola.
Vi lascio la ricetta e vi auguro un buon inizio di settimana!

Ingredienti per 4 persone:

350gr di pasta senza glutine
1 broccoletto
125gr di pancetta affumicata a cubetti
400ml di besciamella vegana
olio evo q.b.
sale e pepe q.b.
noce moscata q.b.
raspadura q.b.

Pulite il broccolo romano dividendolo in fiori, lavatelo bene e mettetelo in una grande pentola con acqua fredda e salata. Portate a bollore, fate cuocere per 10 minuti e poi versate dentro la pasta, che cuocerà nell’acqua di cottura del broccolo insieme allo stesso.
Nel frattempo in un pentolino con due cucchiai di olio fate rosolare la pancetta a cubetti per un paio di minuti, spegnete il fuoco e lasciate da parte. Preparate la besciamella vegana come qui  riportato. Scolate la pasta al dente insieme al broccolo, versatela in una grossa ciotola e aggiungete la pancetta, la besciamella, una generosa macinata di noce moscata e di pepe. Mescolate il tutto e riversate all’interno di una pirofila leggermente unta. Cospargete la superficie con la raspadura e infornate a 200° per 15/20 minuti, fino a quando il formaggio non si sarà sciolto e si sarà formata sopra una croccante crosticina.

20151210_190114

Non vi resta che portare in tavola e servire, ancora calda e fumante!

20151210_190142

20151210_190242

A domani! ❤ ❤

8 pensieri su “Pasta pasticciata con Broccoli, Pancetta e besciamella vegan: la mia letterina a Babbo Natale

  1. Affy

    Le bambine sono contagiose: trasmettono allegria e il Natale diventa una festa che unisce creando la giusta atmosfera.
    Questo piatto è una favola e in questo periodo ne abbiamo tutti bisogno di ascoltarne una, anche breve ma che abbia quella conclusione che tutti aspettiamo “… e vissero felici e contenti”.
    Un bacione a Greta e Serena, a te il mio forte abbraccio ♥

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...