Pane Siciliano “Cunzato”: Contest “I Lievitati della Nonna”

L’arrivo delle Farine da parte di GMI, Grandi Molini Italiani, mi ha riempito di gioia. Non vedevo l’ora di partecipare al loro Contest in collaborazione con Cucina Semplicemente “I Lievitati della Nonna”: ricetta della tradizione casalinga, il recupero dei saperi e dei sapori di un tempo.

20150910_172421_001

Chi mi conosce bene sa quanto mi piace la panificazione: sporcarmi di farina e impastare, un momento unico di totale relax, dove il profumo finale del pane caldo è per me una medicina per corpo e anima.
I prodotti coinvolti nel contest fanno parte della Linea Frumenta e sono 3:
– Farina integrale di grano tenero
– Preparato per pane nero ai cereali con lievito naturale
– Frumenta tipo 1

Le mie origini siciliane, da parte di papà, hanno da sempre avuto un ruolo predominante nella mia vita, specialmente per quanto riguarda il cibo e tutto ciò che lo circonda. Mamma, lodigiana, ha dovuto da subito “imparare”, grazie all’aiuto di nonna, questa nuova cucina e tutti i suoi buonissimi piatti. Così, sin da piccolina,  ho sempre trovato in tavola ricette mediterranee, ricche di gusto e di tradizione, come quella che sin dalla prima lettura del tema del Contest, avevo deciso di preparare: un pane, ma non il solito, IL PANE SICILIANO con il cimino e “cunzato”, la mia merenda preferita!
Nella storia della Sicilia terra e grano sono stati per secoli una cosa sola:  l’isola fu dapprima granaio della Grecia ed in seguito dell’impero Romano, e conservò il primato nella produzione del frumento sia durante la dominazione bizantina che araba. Questo cereale ha rappresentato,  in ogni epoca il più importante prodotto del commercio della Sicilia. Si pensi che già dal Trecento i contadini si nutrivano di pane ottenuto da farine di solo grano.
Anche oggi, IL PANE, è un alimento che non può mai mancare sulla tavola di un Siciliano, e che mai è mancato sulla tavola della mia famiglia.

La ricetta di oggi è molto semplice: acqua, farina  e lievito. Per questa ricetta ho scelto Farina Frumenta Tipo 1: perfetta per questo pane! La caratteristica di queste pagnotte, come di quasi tutti i tipi di pane siciliani, è che è “’nciminato”, cioè cosparso di  “cimino” (dal greco Kyminon àgrio), ovvero di sesamo. Inoltre ho voluto aggiungere il  malto elemento essenziale nella panificazione perchè essendo ricco di fermenti attivi, aiuta la lievitazione favorendo il volume e l’elasticità dell’impasto. Inoltre il pane si manterrà più a lungo, sarà più dorato, croccante nella crosta e morbido nella mollica. E poi ho deciso di presentarvelo nel modo a me più caro: “cunzato” cioè condito con i prodotti tipici siciliani come primo sale, origano, sarde o acciughe, pomodori, sale  e un ottimo olio evo.

Tradizione e semplicità in tavola: cosa volere di più?!

Ingredienti per 4 pagnotte:

500gr di Farina Frumenta tipo 1
12gr di lievito di birra
5gr di malto in polvere
1/2 cucchiaino di zucchero
300ml di acqua
3 cucchiai di olio evo
cimino
primo sale siciliano
origano siciliano
pomodori
acciughe
sale q.b.
olio evo q.b.

Sul piano di lavoro setacciate la farina e unite il lievito sminuzzato, lo zucchero e il malto. Mescolate il tutto amalgamando con le dita. Unite poi piano piano l’acqua e iniziare a lavorare e amalgamare gli ingredienti. Quando avrete ottenuto un impasto abbastanza compatto unite il sale e l’olio e continuate a lavorare sino a quando l’impasto sarà morbido ed elastico.

20150913_154817

A questo punto dividetelo in 4 parti uguali, date la forma di pagnottelle o ciabattine, spennellatele con poca acqua e ricopritele con il sesamo pressando leggermente.

20150913_160951

Posizionate le forme su una teglia, ricoprite con un telo di cotone e fate lievitare in un luogo caldo per circa un oretta e sino al raddoppio del volume. Visto il tempaccio del week end appena trascorso e la temperatura piuttosto fresca, ho coperto il tutto con una plaid, per assicurarmi una buona lievitazione.

20150913_180201

Preriscaldate il forno a 250° e infornate per circa 15 minuti: le pagnotte dovranno dorare bene.

20150913_184112

Una volta pronto, se volete gustarlo al meglio nella versione “cunzata”, tagliatelo a metà ancora caldo e conditelo: olio e sale sul fondo, fettine di pomodoro, acciughe o sarde, fettine di primo sale, tanto origano e via… il primo morso è sempre il mio!

20150913_183909

20150913_184737

Che dite? Una merenda coi fiocchi!

20150913_184823

 

Con questa ricetta partecipo al contest indetto da Cucina Semplicemente in collaborazione con Grandi Molini Italiani

I lievitati della nonna - GMI

e partecipo alla Raccolta di Settembre di Panissimo

nuovo-italia-750

20 pensieri su “Pane Siciliano “Cunzato”: Contest “I Lievitati della Nonna”

  1. Claudia

    Svengo!!!! mamma mia quei panini con i semini e la farcitura li vorrei per pranzo!!! La farina tipo 1 è ottima per panificare.. Mi stai facendo venire voglia di mettere le mani in pasta anche io!!! smack

    Rispondi
  2. Leti Leti

    Dalle tue parole traspare non solo l’amore e il forte legame con una bellissima regione italiana, la Sicilia, piena di sole, di mare e di sapori tipici della dieta mediterranea, ma anche una profonda passione per la cucina, che dimostri, ancora una volta, con questi panini meravigliosi! Le foto parlano da sole! Bravissima, cara amica mia, se solo li potessi assaggiare…:-)

    Rispondi
  3. chicchidimela

    Che meraviglia! Come posso non apprezzare questo tuo post??? Una siciliana come me che di pane cunzato ne ha fatto una ragione di vita. È una delizia solo a vederlo e tu sei insuperabile come sempre.

    Rispondi
  4. Pingback: Torta al Limone e Nocciole: mi rimane il profumo | Una Favola in Tavola " Il Mondo di Ortolandia"

  5. Pingback: Schiacciata integrale con Cime e Acciughe piccanti: una cena per 2 in 4 | Una Favola in Tavola " Il Mondo di Ortolandia"

  6. Pingback: Panelle con crema di Pancetta e Rosmarino: uniamo NORD e SUD | Una Favola in Tavola " Il Mondo di Ortolandia"

  7. Pingback: Bruschetta con Stracchino senza lattosio, melanzane a filetti sott’olio e cipolla rossa di tropea | Una Favola in Tavola " Il Mondo di Ortolandia"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...