I Piselli

Il pisello (Pisum sativum) è una pianta erbacea annuale appartenente alla famiglia delle Fabaceae originaria dell’area mediterranea e orientale, hanno una radice poco profonda e un fusto che può raggiungere i due metri. I fiori sono bianchi, gialli o verdini, e i frutti sono baccelli che contengono i semi, verdi, sferici o dolciastri. Il raccolto avviene tra maggio e giugno. In Italia, il pisello è uno dei legumi conosciuti e utilizzati dall’epoca antica, e attualmente è molto coltivato nel nostro paese, in diverse varietà, appartenenti alle tipologie di piselli nani, semirampicanti e rampicanti, oltre alle taccole.
I piselli contengono Vitamina B (in quantità notevole), A e C, che però vengono neutralizzate con la cottura troppo prolungata. Tra i minerali presenti, quello in maggior quantità è il potassio, seguito da fosforo, magnesio, calcio, ferro, selenio e zinco.

images (32)

Il contenuto di acqua diminuisce col grado di maturazione e il suo posto è occupato dai carboidrati, circa 12 g ogni 100 g di piselli puliti. Le fibre sono il 4-6%: sono costituite da emicellulosa mentre, nei legumi maturi, si trove prevalentemente lignina insolubile, che ha un’azione stimolante sull’intestino. Anche il valore proteico è piuttosto alto (6 g per etto di prodotto): per questo i piselli, abbinati a dei carboidrati (riso, pasta), sono dei validi sostituti della carne.
Con una tale ricchezza di costituenti salutari, i piselli sono dei veri e propri integratori: rappresentano un alimento importante per rafforzare le difese naturali dell’organismo, sono antiossidanti, stimolano la diuresi e la corretta funzionalità e motilità intestinale e riequilibrano la funzionalità cardiaca.
I piselli aiutano a mantenere in buona salute l’apparato cardiovascolare attraverso un controllo dei livelli di colesterolo LDL (quello “cattivo”) che circola nel flusso sanguigno.

untitled (28)

In cucina i piselli sono estremamente versatili e se quelli freschi sono reperibili tra maggio e giugno, durante tutto il resto dell’anno sono disponibili in varie forme, da quelli in scatola a quelli surgelati a quelli secchi. I piselli freschi vanno scelti controllando che i baccelli siano duri e integri, ma non troppo grandi, poiché i semi troppo maturi possono risultare duri, necessitare di un maggior tempo di cottura e avere un sapore meno dolce. In frigorifero non si conservano per più di tre o quattro giorni.
Mettiamoci quindi in cucina e utilizziamo questa fantastica verdura di stagione per preparare deliziosi piattini!

Informazioni e foto prese dal WEB

12 pensieri su “I Piselli

  1. accantoalcamino

    Aspetto con ansia quelli della mia “pusher” di verdure, vado a raccogliermeli da sola nel campo: viva la Natura!

    Rispondi
    1. Una Favola in Tavola - Il Mondo di Ortolandia Autore articolo

      Fantastico! io ho la fortuna di avere il suocero con un piccolo orticello e vivendo in campagna , i miei vicini ogni tanto mi regalo qualche borsetta di prelibatezze. Io mi limito alle erbe aromatiche, pomodori,peperoni e peperoncini, fragole e quest’anno melanzane… vediamo cosa la natura mi regalerà! ciao

      Rispondi
  2. Pingback: Raccolta “L’Orto del bimbo intollerante” per il mese di Maggio | Una Favola in Tavola " Il Mondo di Ortolandia"

  3. Pingback: Penne con Crema di Zucca, Piselli e Speck : missione riuscita! | Una Favola in Tavola " Il Mondo di Ortolandia"

  4. Pingback: Risotto con zucchine, carote, piselli e funghi: la magia della neve | Una Favola in Tavola " Il Mondo di Ortolandia"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...