Ciambella glassata al limone con mandorle

Che bello, oggi parte il secondo mese della nostra Raccolta “L’Orto del bimbo intollerante”, ospitata dalla mia socia e amica Leti del blog Senza è buono. Uno degli ingredienti di questo mese è il limone e l’intolleranza che vogliamo trattare è quella al glutine, che io ho ben conosciuto in questo ultimo anno.
Ecco la mia proposta per il nostro Bimbo intollerante: una soffice e buonissima Ciambella al limone, glassata al limone e ricoperta di petali di mandorle. Naturalmente ricetta che rispetta tutte le regole di questo mese e inoltre è anche senza lattosio. Semplice da preparare, molto golosa e perfetta per una sana e leggera colazione oppure per una merenda da Re! Vi lascio la ricetta e per tutti i dettagli per il mese di Aprile vi rimando a Leti (qui trovate tutto).

Ingredienti:

300gr di farina di riso Almaverde
100gr di fecola di patate
120ml di olio di semi
150ml di latte di riso
50ml di succo di limone
200gr di zucchero di canna
1 bustina di lievito per dolci senza glutine S.Martino
3 uova
per la glassa:
1 bicchiere di succo di limone
1 bicchiere di acqua
4 cucchiai di zucchero di canna
2 cucchiai di amido di mais

lamelle di mandorle

Con una frusta lavorate lo zucchero con le uova fino a ottenere una crema. Aggiungete le farine setacciate e continuate a mescolare unendo piano piano il latte, il succo di limone e l’olio. Aggiungete il lievito per dolci e lavorate sino a quando il composto non è ben amalgamato e senza grumi. Ungete e infarinate uno stampo da ciambella, versate il composto e infornate in forno preriscaldato a 180° per 30/35 minuti (fate sempre prova stecchino).
Fate raffreddare e poi togliete delicatamente dallo stampo. Preparate ora la glassa: in un pentolino a fuoco dolce mettete l’acqua, lo zucchero e il succo di limone. Mescolate, fate sciogliere lo zucchero e unite l’amido mescolando sempre. Quando raggiunge la giusta densità spegnete il fuoco e fate raffreddare.
Ora non vi resta che glassare tutta la superficie della ciambella e poi cospargere con le lamelle di mandorle.

20150326_173509

20150326_173637

La glassa restante è perfetta per accompagnare la fettina di ciambella!

20150326_193722

Tocca a Voi metterVi ai fornelli… Aspettiamo le Vostre ricette!!!!

raccolta2

43 pensieri su “Ciambella glassata al limone con mandorle

  1. Leti Leti

    Mi viene un solo aggettivo per descrivere questa ciambella: divina!!!! Bravissima amica mia, adoro i dolci con il limone, se poi sono senza glutine e senza latticini, ancora meglio! Sempre più brava! Di sicuro, con questo capolavoro hai ispirato le blogger che parteciperanno alla nostra raccolta!!! Baci baci, Leti

    Rispondi
  2. Patrizia M.

    Ricetta gustosa, sana e golosissimaaaa.
    ehm io però mi metto all’angolo, non so cucinare e non l’ho mai nascosto, quindi meglio se non invio ricette o rischio di fare una strage ehm ehm ehm….
    Ciao, serena notte, Pat 😀

    Rispondi
  3. http://www.lapetitecasserole.com

    Il limone lo metto praticamente ovunque…. le torte soffici al limone non sono una novità a casa mia, direi che sono quelle che vanno per la maggiore… le ho fatte un po’ in tutti i modi, ma mai mi sono azzardata a farla con la farina di riso…. quindi non mi resta che provare!

    Rispondi
      1. Cix79

        prima di tutto non sapevo cosa fosse la fecola.. il latte di riso non ho idea di dove si prenda, sia all’ipercoop che alla carrefour non le ho trovate… poi la farina di riso è fondamentale oppure posso usare la farina 00?
        Tra l’altro non ho la frusta.. posso fare diversamente vero? 😀

      2. Una Favola in Tavola - Il Mondo di Ortolandia Autore articolo

        Ahahah! io prendo tutto all’ipercoop, sia la farina di riso che la fecola che il latte. Comunque trovi tutto nel reparto senza glutine, ma puoi sostituire con ingredienti per così dire normali.
        Quindi latte normale e farina 00.
        E per “sbattere” bene tutto una bella forchetta e olio di gomito! 😉

      3. Cix79

        ok allora non ho più confini, domani se ho tempo vado a fare il resto della spesa e ci do dentro.. ti farò sapere non appena completo l’opera 🙂

  4. Cix79

    Dato il mio fallimento al primo tentativo ho delle domande da farti 😀
    – 50ml di succo di limone intendi limone spremuto? Più o meno quanti limoni sono?
    – Lo zucchero di canna può essere sostituito da zucchero normale bianco? (li ho entrambi ma è per curiosità mia)
    – La farina di riso può essere sostituita da farina 00 tenera?
    – L’olio di semi è quello per le fritture vero? vanno bene arachidi, girasole, o ne hai qualcuno preferito?

    A giorni riprovo, faccio il secondo tentativo 🙂

    Grazie 🙂

    Rispondi
    1. Una Favola in Tavola - Il Mondo di Ortolandia Autore articolo

      eccomi:
      1. si, limone spremuto e penso 3 limoni (dipende da quanto succo contengono)
      2. usa lo zucchero che più ti piace
      3. si la puoi sostituire ma la quantità cambia leggermente, perché la farina di riso è più leggera da lavorare rispetto a quella tenera, quindi il mio consiglio è di aggiungerla piano piano.
      4. l’olio deve essere il più delicato possibile, non deve “sentirsi” nella torta. Quindi quello di semi di solito è il più leggero, oppure quello di riso al massimo girasole.
      Sono qui per qualsiasi altro chiarimento!
      ciaoooo

      Rispondi
      1. Cix79

        Allora il secondo tentativo, rispettando le regole delle misure è riuscito decisamente meglio, moooolto meglio!
        Nonostante questo ora ti racconto alcuni errori e riflessioni che ho fatto:
        – Ho comprato il lievito vanigliato.. e questo ha nascosto completamente il gusto del limone che non si sente proprio nonostante ne abbia messo un po’ di più dei suggeriti 50ml!
        – La cottura mi è durata 40 minuti anzichè i 30, facendo andare il forno a 180° sopra e sotto.
        – Mi è arrivato un suggerimento da mia mamma, di separare il bianco dal rosso.. e montare a parte il bianco a neve ed inserirlo solo alla fine dopo il lievito nella preparazione!
        – Non sapevo dove far riposare la ciambella e io l’ho tolta subito dal forno
        – Tolta la ciambella dal forno ho cercato subito di toglierla dalla ciambelliera ed il risultato è stato che si è subito rotta in 3 parti nel tentativo rischiando anche di scottarmi

        In pratica sono una frana, ahahah 😀

  5. Pingback: Cestino di Riso con Asparagi – La Cascata dei Sapori

  6. Pingback: Balsamic cherry pie with black pepper crust – La Cascata dei Sapori

  7. Pingback: Lasagne senza glutine agli asparagi|Senza è buono

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...