Rigatoni risottati ai Finocchi e Arancia: la calma ritrovata

A fine Dicembre, per staccarmi un po’ dai problemi che mi circondavano e per ritagliarmi un po’ di spazio per me, ho provato a partecipare a qualche lezione di Yoga. Una disciplina che mi ha da subito conquistata sino a diventare ora per me un momento unico, un toccasana fisico e mentale a cui non posso più rinunciare. Pochi e semplici momenti di silenzio, guidati da una voce delicata come quella di Silvia, la mia insegnante, riescono a farmi ritrovare quella pace e quella calma perduti durante la vita di tutti i giorni e catapultarmi in una dimensione interiore meravigliosa. Riscoprire se stessi, ascoltarsi e ritrovarsi, il corpo che, seguendo il respiro, esegue figure con una naturalezza inaspettata: un’esperienza bellissima, difficile da spiegare e da capire, ma che consiglio a chiunque di provare almeno una volta. Il mercoledì è il mio giorno e quando rientro a casa, una particolare carica mi accompagna e la mente, svuotata dai tanti pensieri, è libera di fantasticare in ogni campo, dalla mia passione per lo scrivere (finalmente ritrovata) alla cucina. Il piatto che vi propongo oggi è molto delicato, profumatissimo e cremoso: una pasta risottata, metodo di cottura che amo molto, condita con un sugo di finocchi e arancia. Una ricetta leggera, direi quasi light, gustosissima, che appagherà tutti i vostri sensi. La ciurma ha chiuso con la classica e amata scarpetta che è segno di totale apprezzamento al piatto.
La rotta è impostata, riprendo in mano la penna… vi lascio la ricetta!

Ingredienti per 4 persone:

320gr di pasta formato Rigatoni (per me senza glutine BiAglut)
2 finocchi
1 arancia Bio
1/2 scalogno
brodo vegetale
100ml di panna di riso
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
olio evo q.b.
sale q.b.

In un tegame con due cucchiai di olio mettete a rosolare lo scalogno tritato, i finocchi a pezzetti con la loro barbetta e la buccia dell’arancia grattugiata.

20141202_182626

Aggiustate di sale, fate insaporire per un paio di minuti e poi unite il succo dell’arancia spremuto.

20141202_183203

Unite poi la pasta, incorporatela bene al condimento con l’aiuto di un cucchiaio e versate un mestolo di brodo alla volta, procedendo alla cottura come per il risotto.
Quando la pasta è al dente, unite la panna di riso e il cucchiaio di parmigiano,

20141202_193652

mantecate per un minuto a fuoco spento, lasciate riposare e servite in tavola!

20141202_194500

La cremosità di questo sugo è unica e il gusto delicato è meraviglioso.

20141202_194524

15 pensieri su “Rigatoni risottati ai Finocchi e Arancia: la calma ritrovata

  1. Claudia

    Sai che ci pensavo anche io di frequentare un corso di yoga? son troppo stressata da parecchio.. e mi ci vorrebbe del tempo per fare meditazione.. rilassarmi..e starmene in silenzio.. bell’idea! Ottima invece la pasta.. mamma mia.. con i finocchi e l’arancia..e col metodo di cottura risottato.. da provare!!! Un bacione 🙂

    Rispondi
  2. Affy

    Sono felice di saperti ben salda al timone 🙂
    La ricetta è un buon primo piatto dal gusto fresco, mi piace l’unione finocchio e arancia.
    Appena organizzo una cenetta con gli amici voglio provare a farla 😀
    E domani è venerdì, già mi prudono gli occhietti, ho l’acquolina in bocca … ricordati che il centrino non serve 😉
    un baciotto da Affy

    Rispondi
  3. Sara F.

    Piace la yoga anche a me la faccio semrpe a casa per la schiena. Pensavo di fare dei video per far vedere quali esercizi mi ha consigliato la fisioterapista ma … Su ste cose non si scherza!! Comunque piatto eccezionale e c’è sempre piu cura in questo blog

    Rispondi
  4. Grembiule da cucina

    forse farebbe bene anche a me riprendere, ci sto pensando da un po’: Adesso poi alcuni fatti successi a persone vicine mi hanno messo addosso una tristezza infinita e il desiderio di semplificarmi un po’ la vita. Magari comincio eliminando qualche aiuola in giardino! La pasta è molto invitante, un formato che non faccio mai!

    Rispondi
  5. Barby

    Sai che sono stata spesso tentata dai corsi di yoga? Poi per i più svariati motivi non mi sono mai iscritta, però, potrei farci un pensierino… Questo piatto è meraviglioso tesoro! Un abbraccio grandissimo Manu! ❤ ❤ ❤

    Rispondi
  6. Pingback: Risotto con finocchi, mascarpone e noce moscata: i bambini e il terrorismo | Una Favola in Tavola " Il Mondo di Ortolandia"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...