Torta allo Yogurt, Pere, Arancio e nocciole (senza glutine): piede, schiena e spalla!

La settimana appena trascorsa è stata veramente dura: zoppa, con mal di schiena e spalla destra bloccata! Si, sono una sfigata! Sul conto mille impegni, visite mediche dei suoceri, Mauro bloccato senza macchina e una casa da portare avanti. Non nego di essere scoppiata in un pianto pieno di rabbia, oltre alle lacrime per la botta “Stupida” al piede: ore 23.45, Greta piange, mi alzo di corsa dal divano, dove ero crollata in un sonno profondo, per andare in cameretta e non so come ho messo male il piede sinistro e sono inciampata nelle ciabatte di mauro. Un solo rumore … CRACK!! Piede gonfio sul lato, impossibile appoggiarlo e muovere le dita finali. Visto l’orario, solo ghiaccio e crema. Pronto soccorso il giorno dopo? no, troppe cose da fare. Quindi tanta pomata, fascia e cercare di camminare. Risultato un mal di schiena da paura e, non potendomi chinare, ho forzato il braccio destro e mi sono fatta male alla spalla. A questo punto non mi restava che stare sdraiata sul divano e riposare almeno un giorno. Fatto… ma in parte: avevo una voglia matta di coccole, di qualcosa di dolce. Così mezza sbilenca e con l’aiuto di Greta e Serena, ho preparato una Torta, usando farine senza glutine (così da poterla mangiare senza problemi anch’io), yogurt di soia, delle nocciole tritate, delle pere succose e al posto del latte, il succo di arance fresche spremute. Soffice, leggera, morbida e succosa, profumatissima e bella: una dolce coccola! Accompagnata da una tazza di thè caldo o da una semplice spremuta di arancio come hanno fatto le bimbe è veramente la colazione e la merenda ideale in queste giornate uggiose e fredde!
Il Capitano si è rimesso in piedi, solo un lieve dolore al braccio! Ma se Capitan Uncino riusciva a guidare la sua nave perché non può farlo anche Capitan Manu? Forza ciurma, il viaggio continua!

Ingredienti:

200gr di farina di riso
100gr di farina per dolci senza glutine Farmo
90gr di fecola di patate
125gr di yogurt di soia
100gr di zucchero di canna
125ml di spremuta di arancio
1 bustina di lievito senza glutine S.Martino
3 cucchiai di nocciole tritate
2 pere
1 limone bio
2 arance bio succo + buccia
1 cucchiaino di zenzero in polvere
65gr di olio di mais
2 uova

Sbucciate le pere, tagliatene una e mezza in cubetti e l’altra metà a fettine sottili, irrorate con del succo di limone in modo che non diventino nere. In una ciotola lavorate le uova con lo zucchero e l’olio. Unire le farine setacciate con il lievito, le nocciole, lo zenzero in polvere e lavorate bene il composto. Unite la spremuta di arancio, la buccia dell’arancio grattugiata e la pera a pezzetti. Versate il tutto in una teglia ricoperta da carta forno, decorate la superficie con le fette di pera, spolverizzate con dello zucchero di canna e infornate a 180°, forno preriscaldato, per 40 minuti.
Sfornate, fate raffreddare e togliete dallo stampo.

20141018_082351

Servite in tavola con una spolverata di zucchero a velo a piacere!

20141018_082705

Vi presento Ciop, lo scoiattolino che si nasconde nella stiva e divora tutte le noccioline!

 20141018_082549

20 pensieri su “Torta allo Yogurt, Pere, Arancio e nocciole (senza glutine): piede, schiena e spalla!

  1. afinebinario

    Cessù, che gran doLLLore! 😦
    Ma dico io … un paio di ciabatte hanno fatto un danno incredibile. Povera la mia Manu 🙂
    Intrepida e valorosa come solo un Capitano riesce ad essere ti sei prodigata a sfornare una bellissima torta!
    Manu … spero ti sei ripresa un pochettino, riposati ancora un pò, mi raccomando!
    Manu … domani è martedì, ricordi niente? 😉
    un baciotto grande grande
    Affy

    Rispondi
      1. afinebinario

        Sei adorabile Capitano! 😉
        Attendo in trepidante attesa la sorpresa! Mi stupirai ancora una volta, me lo sento! 🙂
        Sniff sniff snifff … che profumino virtuale! 😉

  2. cristina popa

    Sei un vero esempio di coraggio e positività!Sei una grande!!!!
    La tua torta? Sarà un mio pane cotidiano se mi riuscirà ;-)….i dolci non sono un mio forte! Un grosso abbraccio e baci!

    Rispondi
  3. Tiziana

    Capitan Manu, vedrai che ti rialzerai più forte che mai. Non può essere diversamente.
    Forza e coraggio ne hai da vendere. Passeranno anche i dolori, passano sempre. Se ti può consolare anch’io ho avuto una settimana dura: otite, antibiotici, sfinimento, etc… anche se non dura come la tua.
    Però però…. io quelle ciabatte lì, che ha anche Stefano, che sono sempre dove non dovrebbero essere e sulle quali sono inciampata mille volte…. le ho fatte volare fuori in giardino!

    Rispondi
  4. Pingback: Spaghetti con crema di yogurt alla curcuma e finocchi: stimoliamo il metabolismo pt.3 | Una Favola in Tavola " Il Mondo di Ortolandia"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...