Risotto alla Rucola e Stracchino: fare scarpetta è la sua nuova passione!

Con l’arrivo dell’Autunno i piatti in tavola cambiano: più zuppe, tanti risotti e ricette sugose. Sul fondo del piatto rimangono sempre salse e cremine, così la piccola Greta ha imparato a raccogliere tutti i sughi facendo la classica scarpetta prima con il dito, poi con il pane. Da chi avrà preso? Stavolta mi metto di persona in gioco: io adoro raccogliere il fondo del piatto e ripulirlo alla perfezione e intendo ogni genere di preparazione: da zuppe e pastasciutte ad arrosti e dolci. E il pane inzuppato nelle ultime due dita di brodo di carne dei tortellini? Vogliamo parlarne? Mi è venuta voglia solo al pensiero… stasera li preparo!
E così ormai Greta ripulisce ogni piattino che si trova davanti. Ieri ho preparato questo risotto, semplice e delicato, dolce grazie al porro, molto cremoso per la presenza dello Stracchino, che ho usato per mantecare il riso, evitando burro o altro e con al suo interno tanta rucola fresca presa al mercato, poco amata sino a qualche giorno fa dalle mie bimbe (vi ricordate i miei Rigatoni al Pollo con Pomodorini e Rucola che hanno conquistato la ciurma?).
Alla fine di questo risotto, sul fondo del piatto, una cremosa salsina è lì che attende di essere raccolta con un pezzettino di pane caldo… ed è lì, che io e la piccola Greta, ci godiamo l’ultimo magico boccone che lascia in bocca quel bel sapore fine pasto! Soddisfatte possiamo passare alla frutta e attendere il prossimo piatto della nostra Favola in tavola!

Ingredienti:

300gr di riso carnaroli La Pila
80gr di rucola fresca
120gr di Stracchino Nonno Nanni allo Yogurt
1 porro
3 cucchiai di parmigiano reggiano
brodo vegetale q.b.
olio evo q.b.

In un tegame con due cucchiai di olio evo fate appassire il porro tagliato sottile. Unite il riso e fate tostare per qualche minuto. Aggiungete piano piano il brodo vegetale portando a cottura, l’ultimo minuto abbassate il fuoco e unite la rucola ben pulita e tagliata grossolanamente.

20140817_194229

Mescolate delicatamente e spegnete la fiamma. A questo punto unite lo stracchino, mantecando bene il risotto e il parmigiano.

20140817_194903

Impiattate e servite ben caldo!

20140817_194854
Mi raccomando non dimenticate il pane per la scarpetta!

26 pensieri su “Risotto alla Rucola e Stracchino: fare scarpetta è la sua nuova passione!

  1. Paola

    La scarpetta la voglio fare anche io!!! 😀 troppo gustoso questo risotto! devo provarlo al più presto, peccato che al mio compagno non piace nessun formaggio… uff cosa si perde!!! buona giornata carissima!

    Rispondi
    1. Una Favola in Tavola - Il Mondo di Ortolandia Autore articolo

      Ciao Paola!! Guarda io sono intollerante al lattosio ormai da 8 anni e i primi tempi è stata veramente dura. Ora mi concedo uno sgarro una volta alla settimana (taleggio, gorgonzola, stracchino), così da non dover proprio rinunciare a questo delizioso alimento!
      Buona giornata e grazie di esser passata!

      Rispondi
  2. afinebinario

    Quando parli di riso mi trovi subito d’accordo 😉
    Troppo buono.
    Cremoso, mantecato con lo stracchino e il parmigiano, è un piatto al quale non rinuncerei mai. Obbligatoria la scarpetta sia chiaro! 😉
    Ricetta semplice ma ricca di gusto, brave anche le bimbe che apprezzano.
    Un abbraccione Manu
    Affy

    Rispondi
  3. sallychef

    se non ci fossero le stagioni, dovremmo inventarle per giustificare i nostri piatti 😀
    Rigrazio chi per primo si inventò la “scarpetta” nel piatto, segno di alto gredimento delle tue ricette 😉
    besos
    Sally

    Rispondi
  4. Silva Avanzi Rigobello

    Al di là del valore storico e morale della scarpetta, questo risotto è un’idea semplice quanto geniale! Io non ho l’abitudine di utilizzare la rucola in cottura, ma solo come fresca aggiunta, ma dovrò rivedere alcuni dei miei piatti!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...