Cotolette di Funghi per una cena alternativa!

Un pranzo super veloce e tutti sul divano a “cazzeggiare” tra filmetti e coccole: ecco come abbiamo passato il pomeriggio di domenica. Il sabato frenetico e il rientro veloce da Milano in mattinata ci avevano distrutto, così un pò di sano e meritato relax ci serviva proprio. L’unico pensiero era la cena, da fare presto, perché in serata ci sarebbe stata la partita dell’Inter: la mamma in quell’occasione è totalmente assente e si trasforma in una tifosa accanita. Che fare? La pizza l’avevamo mangiata la sera prima, a pranzo una super carbonara… non mi rimaneva che pensare a un secondo piatto. In frigorifero tantissime verdure fresche, il papà non mi lascia mai andare via a mani vuote e tra melanzane, zucchine, finocchi, peperoni, zucca, c’era un sacchettino di carta con dentro dei grandissimi funghi, i Pleurotus o meglio conosciuti come orecchioni, avete presenti quali sono?
Ogni cappello era abbastanza grande da sembrare una bistecchina e il mio pensiero è andato subito verso una ricetta che io adoro, che mamma mi faceva sempre quando ero piccola: le cotolette di funghi. Non le avevo mai preparate alla ciurma e quella era l’occasione giusta. Già che ero pronta per impanare e friggere ho fatto anche le cotolette di melanzane e quelle di zucchine (che le bimbe adorano), ho messo qualche patata in forno e via, una cena alternativa: solo cotolette!
Naturalmente si possono preparare con qualsiasi altro tipo di fungo con cappello grande, eventualmente tagliandolo anche a fette.
Successo garantito con tanto di sgridata da parte di Serena perché non gliele avevo mai fatte: onestamente non avrei mai immaginato di riuscire a farle mangiare così i funghi. E Greta? la mia piccola monella ne ha divorati ben due a mani nude, non ha voluto neanche che glieli tagliassi a pezzetti. Mauro è rimasto senza parole e il buon Gutturnio fermo che ha accompagnato la cena ci stava a pennello!
Anche questa avventura si è conclusa per il meglio… e queste “nuove” cotolette saranno sicuramente le protagoniste di tanti altre cene della nostra Favola in tavola.

Ingredienti:

20 Funghi Pleurotus
2 uova
pangrattato senza glutine q.b.
timo tritato q.b.
sale q.b.
oli per friggere

Per prima cosa staccate il cappello dal gambo lungo dei funghi, pulitelo con dello scottex umido tirando bene via ogni residuo di terra.

20140928_115118

Sbattete le uova e procedete come per impanare una classica cotoletta: passate il fungo prima nell’uovo e poi nel pangrattato che avrete aromatizzato con del timo tritato.

20140928_115158

Mettete una larga padella sul fuoco con l’olio per friggere, quando ha raggiunto il calore giusto, immergete i funghi e friggeteli sino a doratura.

20140928_115239

Appoggiateli su un vassoi ricoperto di carta assorbente, fateli scolare bene dall’olio in eccesso, salateli leggermente e portate in tavola.

20140928_115346

20140928_120848

Visto che belli? e vi assicuro che sono buonissimi.

32 pensieri su “Cotolette di Funghi per una cena alternativa!

  1. Rebecca Antolini

    che buono…. dimmi una curiosita per inpaneggiare si deve per forza utilizzare l’uovo o funziona anche con l’olio?

    Rispondi
      1. Rebecca Antolini

        l’uovo lega soltanto il pane grattuggiato… lo farà anche l’olio… adesso faccio una prova con una fettina di zucchina per vedere come funziona 😀

  2. jesscherrydiamondlips

    Ma che buoni!! Dove la prendi la carta marroncina? Mi piacerebbe prenderla per portare i fritti in tavola 🙂

    Rispondi
  3. Cuochi per Passione

    oh mamma che buoni! bellissima idea per una cena alternativa, grazie per lo spunto!
    La carta per fritti, o carta paglia, è fantastica, ne ho una buona scorta anche io 😉
    jesscherrydiamondlips la puoi trovare anche online, qui:
    http://www.plurimix-point.it/pages/prodotti.cfm?cat=220 e anche qui: http://www.paccoregalo.com/carta-paglia-frittura-vegetale-imballo-asporto-alimentare-oliata-piadineria-gastronomia-vassoio-takeaway-pacco-rustica-formaggio.html

    Rispondi
  4. afinebinario

    Ma dico io … questa prelibata sciccheria la tenevi nascosta nei meandri dei ricordi senza farla sgusciar via? E meno male che è successo … perchè anch’io le cotolette di funghi, come Serena, le avrei volute conoscere prima. 😉
    E allora qui devo ringraziare la squadra dell’Inter. Evvabè ringrazio pure te per aver condiviso in rete ‘sta bontà che è proprio da mangiare a mano libera fantasticando su folletti e gnomi che popolano il sottobosco e magari proprio sotto uno di questi funghi un giorno hanno trovato rifugio. 😀
    Quella carta paglia a mo’ di cartoccio di caldarroste mi piace tantissimo …
    Viva le cotolette di funghi allora!
    un abbraccio
    Affy

    Rispondi
    1. Una Favola in Tavola - Il Mondo di Ortolandia Autore articolo

      Ciao Affy, è si alla fine la semplicità dei piatti premia sempre e non bisogna avere mai paura di far assaggiare certe ricette ai bambini per nostre paure: mal che vada non li mangiano e basta! Non è stato questo caso!
      Lasciamo perdere l’Inter… mi ha fatto tornare su la cena con la partitaccia che ha giocato! 😉
      un abbraccio grande grande

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...