Pagnotta di Kamut alla curcuma e sesamo: è l’ora del pane!

Una volta alla settimana, su consiglio del medico, sto reinserendo il glutine: è convinto che il mio sia solo un problema momentaneo dovuto allo stress. In effetti, ultimamente, la reazione al glutine è meno fastidiosa o per lo meno dipende da cosa mangio. Se si tratta di pasta, integrale di buona qualità, la pancia non si gonfia più come prima, ma mi rimane la sensazione di prurito agli arti. Il problema rimane invece per i lievitati: sabato scorso ho mangiato fuori la pizza e sono stata malissimo, lo stesso vale per il pane comprato in panetteria. La risposta del medico è stata semplice: “Signora si prepari tutto lei in casa”! Quello che faccio sempre! Ma far rinunciare a tutti l’uscita per una pizzetta fuori mi fa sentire veramente in colpa. Qui da noi Ristoranti che preparano la pizza senza glutine non ce ne sono, bisogna andare verso le città come Piacenza da un lato oppure Lodi e Milano dall’altro. Non abbiamo problemi a spostarci con la macchina, è solo per una questione di comodità per gli amici. Bè… il detto dice: Chi mi ama, mi segua!!
Questo week end stiamo tranquilli in casa, dobbiamo svuotare la piscina e sistemare il giardino e dedicarci ai suoceri. Così stamattina presto (erano le 06.30 e non riuscivo più a dormire) mi sono sporcata di farina e ho deciso di preparare il pane: farina di Kamut, la mia adorata medicina naturale, la curcuma, e il sesamo appena arrivato dalla Sicilia.
Non scherzo se vi dico che la ciurma è felicissima, ultimamente il pane non è mai in tavola e lo preparo solo nel week end, dove rimane integro per 15 minuti al massimo, poi si ritrovano sul tagliere solo le briciole.
Prepararlo per me è sempre una gioia, un antistress naturale: devo farlo assolutamente più spesso! E poi il profumo che riempie la casa è qualcosa di magico e come dice Sere, ti sembra tutto più bello e caloroso. E’ vero… il pane vuol dire famiglia! La pagnotta è venuta benissimo, croccante fuori e morbida dentro, profumatissima e leggermente colorato di giallo! La ciurma si è svegliata con il profumo di pane in casa e ha fatto una colazione alternativa: pane e prosciutto crudo di Parma… questo si che è iniziare bene un week end! Manca poco all’ora di pranzo, soddisfatta mi rimetto ai fornelli, questo week end ho deciso di sperimentare qualcosa di nuovo… lunedi spero di sorprendervi ancora e di scrivere una pagina nuova della mia Favola in tavola!

Ingredienti:

400gr di farina di Kamut Molino Rossetto
1/2 cubetto di lievito di birra fresco
8 gr di sale
un pizzico di zucchero
1 cucchiaino di curcuma
1 cucchiaio di olio evo
200ml di acqua
sesamo

Fate sciogliere il lievito nell’acqua tiepida aggiungendo lo zucchero. In una ciotola mettete la farina, la curcuma,il sale e l’olio. Aggiungete piano piano l’acqua e iniziate ad impastare, dovete ottenere un panetto morbido e liscio che coprirete con uno straccio e lascerete lievitare per 1 ora.
Riprendete l’impasto e formate una pagnotta, mettetela in uno stampo da plum cake ricoperto di carta forno, ricoprite la superficie di sesamo e lasciate lievitare coperto ancora per 45 minuti.

20140825_175556

Infornate a 200° per 30 minuti circa, togliete dalla teglia, mettete su una placca e rimettete in forno per altri 10 minuti.
Lasciate raffreddare, tagliate e servite in tavola!

20140825_192647

Buon week end!

20140825_192615s

21 pensieri su “Pagnotta di Kamut alla curcuma e sesamo: è l’ora del pane!

  1. labalenavolante

    Ciao Manu! Sto sperimentando anche io un periodo senza glutine e devo dire che pur abitando in città non sempre trovo pizzerie che fanno pizza gluten free.. la soluzione che ho trovato io, al momento, è ordinare la farinata! Qui in Liguria la trovi ovunque ed è a base di sola farina di ceci e acqua, olio e a scelta rosmarino o cipolle 🙂
    Da quando ho iniziato questo percorso sto sperimentando con le farine come mai prima, soprattutto perché i prodotti da forno senza glutine oltre a costare un occhio non sempre sono così salutari.. mi segno questa ricetta per quando finirò l’esperimento senza glutine!
    Intanto potrei provare il tuo tiramisù.. niente male!! Devo trovare dei savoiardi che oltre a essere gluten free siano anche vegan.. mission impossible??
    baci
    Lucy

    Rispondi
  2. Pepe

    Il pane ha un aspetto fantastico! Io sono mesi che mi dico “Provo a fare la pizza a casa” ma mi manca il coraggio . Mi spiace per i problemi con il glutine, ho sentito che spesso dipende anche dagli impasto surgelati e dal lievito. Ma se ti crea problemi anche la pasta…. Un bacione

    Rispondi
    1. Una Favola in Tavola - Il Mondo di Ortolandia Autore articolo

      ciao cara, eh si mi crea problemi anche la pasta!! Poi, a parte qualche verdura, non compro molti surgelati e il lievito con le farine gluten free non mi dà problemi. Devo dire che ieri ho avuto meno fastidi del solito mangiando questa pagnotta (un paio di fette naturalmente)…quindi spero tanto che con pazienza il mio problema possa sparire… più che altro perché mi manca tanto una Vera fetta di Pizza!!! ciao e buona domenica!!!

      Rispondi
  3. sallychef

    se questo è il tuo prino esperimento ……. sei a metà dell’opera 🙂 complimenti, prometti bene 😀
    Io panifico in casa da più di venti anni, e conosco la soddisfazione di vedere l’impasto che cresce e l’odore del pane che inonda la casa 🙂
    Posso suggerirli di aumentare il tempo di lievitazione, potrais constatare la leggerezza e la digeribilità del pane.
    besos
    Sally

    Rispondi
  4. Pingback: Pagnotta di Kamut alla curcuma e sesamo: è l’ora del pane! | MAXIMUSOPTIMUSDOMINUS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...