Gnocchi di barbabietole: un gioco da ragazzi!

Come ben sapete non amo molto preparare la pasta fresca in casa, ora più che mai vista la mia intolleranza al glutine. Mia suocera, cuoca in pensione, ci vizia ancora con i suoi vassoi pronti almeno una volta alla settimana: tagliatelle, tortelli, ravioli e tanto altro (che io tristemente non posso più mangiare). Una cosa però ha iniziato a piacermi, e molto … preparare gli gnocchi! Oltretutto è un piatto che riesce a consumare chi è intollerante come me, visto che la dose di farina è minima e può essere sostituita tranquillamente da quella senza glutine. Eh si, dopo quelli di ceci e quelli di spinaci, mi sono sbizzarrita anche in quelli di barbabietole, verdura ostile in cucina. Non pensavo, ma è stato un gioco da ragazzi! Facilissimi da fare, belli da vedere e buonissimi da mangiare! Serena e Greta mi hanno aiutato, divertite entrambe nel vedere queste palline rosa che si formano sul tagliere, per passare sul vassoio, essere tuffate in acqua bollente e finire nei loro piatti. Tutto questo in 40 minuti! Un piatto che mai avrei pensato di preparare, ma che ci ha dato enormi soddisfazioni, tanto che ne ho preparati ancora il giorno dopo e fatto i sacchettini da congelare per le occasioni “last-minute” come dico io. Ho preparato un impasto semplicissimo, con barbabietole e farina di riso, ho legato con 1 uovo e aromatizzato con il mio adorato pepe di jamaica, quello che ho usato per la marmellata di albicocche (trovate qui la ricetta). Per la prima volta ho optato per un condimento semplice come un sugo di pomodoro e basilico, ma secondo la ciurma, anche con del gorgonzola o del taleggio farebbero un figurone. Così, senza rendermene conto, la ciurma ha mangiato ancora una volta la barbabietola e con estremo entusiasmo. Nuovi alimenti e nuove ricette entrano nella mia cucina, nuovi piatti vengono portati in tavola per continuare la nostra Favola!

Ingredienti:

400gr di barbabietole cotte al forno
1 uovo
100gr di parmigiano grattugiato
500gr di farina di riso
100gr di parmigiano
pepe di jamaica q.b.
salsa di pomodoro fatta in casa oppure passata già pronta
aglio
basilico
olio evo q.b.
sale q.b.

Io ho usato una salsa di pomodoro che avevo preparato i giorni scorsi, facendo semplicemente scottare dei pomodori incisi in acqua, sbucciati e frullati. Mettete la salsa in un tegame con un filo di olio evo, lo spiccio d’aglio in camicia, qualche foglia di basilico e salate. Fate insaporire qualche minuto, togliete l’aglio e spegnete la fiamma.
Prendete le barbabietole, sbucciatele dalla pelle esterna e passatele nello schiacciapatate. Versate in una ciotola e unite metà farina e l’uovo iniziando ad impastare. Unite il formaggio, una spolverata di pepe di Jamaica e piano piano la restante farina sino a quando non avrete ottenuto un composto morbido e liscio. La dose di farina varia naturalmente se usate quella normale, quindi vi consiglio di unirla graduatamente. Riporre il composto in frigorifero per 10 minuti.

20140812_112826

Riprendetelo, formate dei serpentelli e con l’aiuto di un coltellino tagliate gli gnocchetti, disponete su un vassoio infarinato. Mettete l’acqua sul fuoco, salate quando bolle e versate gli gnocchi che scolerete come sempre quando tornano a galla.

20140812_190929

Versateli nel tegame del sugo, fate saltare brevemente e servite in tavola!

20140812_191216

11 pensieri su “Gnocchi di barbabietole: un gioco da ragazzi!

      1. Rebecca Antolini

        … se vengo a piedi … dovresti fare il doppio per me… ahahahahahahah buona giornata cara

  1. afinebinario

    Hai capito la ciurma? Si mangia e ci si diverte, ottimo 🙂
    Bravissima nel proporre cibi salutari, genuini e variegati che apportano grandi benefici alla salute.
    Questi gnocchetti di barbabietole sento che saranno molto apprezzati visto che sono di facile esecuzione.
    Un plauso a Greta e Serena, superbe collaboratrici 😆
    ti abbraccio
    Affy

    Rispondi
    1. Una Favola in Tavola - Il Mondo di Ortolandia Autore articolo

      La cucina deve essere divertimento amica mia, e per le bambine un simpatico gioco per conoscere alimenti nuovi e stimolarle. Poi io so di essere “esagerata” ,come dice mia mamma, ma mi diverto con loro e anche se dopo aver cucinato ti ritrovi la cucina come un campo di battaglia…. bè, si pulisce e chi se ne frega dello sporco se riesco a strappare alle mie bimbe dei grandi sorrisi!!
      ti abbraccio forte e grazie di essere sempre qui con le tue bellissime parole a riempirmi di orgoglio!
      baci

      Rispondi
  2. Pingback: Gnocchi di barbabietole: un gioco da ragazzi! | MAXIMUSOPTIMUSDOMINUS

  3. Pingback: Ravioli alle Barbabietole con Ricotta di capra, Raspadura e Noce moscata: ho fatto la pasta fresca!!!!!!!!! | Una Favola in Tavola " Il Mondo di Ortolandia"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...