Spaghetti piccanti alle zucchine: il piatto dei ricordi!

L’arrivo di Greta ha intenerito ancora di più il mio cuoricino, abbattendo notevolmente la corazza di ghiaccio che, con il mio carattere duro, tendo a costruirmi intorno. La mia vita gira attorno a loro, alla mia amata ciurma, ora più che mai, visto che faccio la mamma a tempo pieno! Una cosa difficile stare a casa dal lavoro, sia per una questione economica, che per orgoglio personale ma quando la mattina mi sveglio con i loro sorrisi e i loro abbracci…bè ragazzi, passa tutto. Serena, più grande, è felice di trovarmi sempre a casa e ringrazia spesso la sua amica cicogna per aver portato Greta (si perché lei crede ancora a tutte queste cose, Babbo Natale compreso e io ne sono felice). Raccontare storie è una delle attività principali durante la giornata, dal leggere le classiche fiabe a inventarne di nuove, come le FAVOLE de “Il Mondo di Ortolandia“; ma la cosa che più piace a Serena sono i racconti di quando ero ragazzina, la scuola, le amiche e cosa facevo per passare il tempo.
Ieri, non so bene come, siamo finite a parlare di quando, ormai 14enne, preparavo il pranzo al nonno (mio papà) che rientrava dai mercati alle 14.30/15.00. Mamma lavora a Milano, Emi, mio fratello andava alle elementari e usciva alle 16.30, quindi quando rientravo da scuola alle 13.00 mangiavo sola e poi o riscaldavo un secondo piatto preparato da mamma oppure cucinavo un piatto di pasta per papà. Uno dei suoi preferiti erano gli spaghetti con le zucchine fritte: piatto che si mangiava regolarmente in casa almeno una volta alla settimana. Le zucchine non mancavano mai, specialmente quelle che papà recuperava dai suoi amici agricoltori quando faceva la spesa da vendere al mercato. Buone quelle zucchine… ricordo ancora quando lo accompagnavo in campagna da alcuni di loro e ridevo come una matta nel vedere queste belle zucchine degli orti date da mangiare ai maiali!! Le zucchine fritte erano sempre pronte in frigorifero, bastava solo cuocere la pasta e poi far saltare tutto insieme con del peperoncino fresco. Papà, da buon siciliano, spesso metteva al posto del formaggio, la Muddica atturrata che non è altro che pangrattato tostato e divorava il suo piatto di pasta in un lampo ed io, accanto a lui, che gli leggevo la gazzetta e si parlava della prossima partita di calcio della nostra amata Inter. Cosa che facciamo ancora oggi quando ci vediamo!!!
Questa ricetta me la sono portata via, quando a 20anni sono venuta a vivere sola qui vicino alla mia amata e ormai in cielo nonnina, e poi come piatto principale delle prime cene di convivenza con il mio attuale marito!
Presa dall’enfasi del racconto, Serena ha voluto aiutarmi a preparare questo piatto e la zucchina trombetta dell’orto appena colta faceva proprio al caso nostro!

Ingredienti per 4 persone:

1 zucchina trombetta o 2 zucchine normali
2 peperoncini freschi
320gr di spaghetti ( per me senza glutine)

olio evo q.b.
olio per friggere q.b.
sale q.b.

Lavate bene la zucchina, tagliatela a fette e fatele friggere in olio bollente.

20140715_172947 20140715_174534

Scolate su carta assorbente, salate e lasciate da parte.

20140715_175829

In una larga padella con 3 cucchiai di olio evo fate soffriggere il peperoncino tagliato a pezzetti.
Cuocete la pasta, scolatela al dente e fatela saltare nella padella del peperoncino unendo le zucchine fritte. Amalgamate bene il tutto e servite la vostra pasta con del pecorino grattugiato o la mollica tostata!

20140716_194428

Un piatto semplicissimo ma che racchiude in se sapori unici e originali, oltre a tanti piacevoli ricordi. La favola…continua!

20140716_194443

Consiglio: le fette non devono essere troppo sottili e neanche croccanti dopo la frittura, anzi morbide e corpose.

Idea salvavanzi: due uova sbattute, qualche pezzetto di formaggio, ed ecco una bella frittata di spaghetti!

13 pensieri su “Spaghetti piccanti alle zucchine: il piatto dei ricordi!

  1. foodlovecouture

    Questo è ciò che soprattutto amo della cucina. I ricordi e le emozioni che anche solo un buon piatto di pasta di fa tornare alla mente

    Rispondi
  2. rcavallaretto1

    E’ una storia molto bella, ma soprattutto il tuo piatto racchiude in se tutto il sapore ed i ricordi di quando eri bambina. Una domanda: le zucchine, una volta fritte, si possono conservare anche in frigorifero? Mi sembra di aver capito che a casa tua, da bambina, c’erano sempre le zucchine fritte nel frigo. Roberta

    Rispondi
    1. Una Favola in Tavola - Il Mondo di Ortolandia Autore articolo

      Ciao Robi, certo le zucchine le puoi friggere e conservare anche 3 giorni in frigorifero. Sai, io le ho sempre pronte in frigorifero, per una pasta, una frittata al forno o dentro una torta salata!! Insomma la zucchina è sempre pronta in casa mia, una verdura talmente versatile che puoi veramente metterla ovunque. Un abbraccio e buon inizio di settimana!

      Rispondi
  3. Pingback: Focaccia di Kamut farcita con Zucchine fritte, Prosciutto e Crescenza: ritorno ad impastare | Una Favola in Tavola " Il Mondo di Ortolandia"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...