Torta Pasqualina: inauguriamo il giardino

Finalmente il giardino è finito… ora si deve festeggiare con un bel pranzo all’aperto. La ciurma si è occupata di preparare la tavola sotto il gazebo mentre io mi divertivo in cucina. Il sole di oggi è una gioia e ho voluto portare in tavola piatti semplici ma di effetto, divertenti e colorati. Così accanto ad una grande insalata di riso alle verdurine (che vi posterò nei prossimi giorni), ho preparato anche una delle torte salate più amate dai miei bambini e, in particolare, una delle poche ricette dove riesco a fargli mangiare gli spinaci: la torta pasqualina!
Questa meravigliosa verdura, che onestamente anch’io fatico a mangiare se non gli spinacini in insalata, non è molto amata dai bimbi in generale, per il suo sapore un po’ amarognolo e la consistenza un po’ fibrosa. I classici spinaci in padella con formaggio grattugiato non sono mai presenti sulla mia tavola, grande dispiacere di Mauro perché al contrario li ama molto. Così sperimento sempre ricette diverse per, in questo caso, FARCI piacere gli spinaci.
La Pasqualina è una ricetta classica dove, grazie alla presenza della ricotta, della pasta sfoglia e alla cottura e consistenza tritata della verdura, mangiamo gli spinaci volentieri.
Questa è la mia ricetta!

Ingredienti:

2 rotoli di pasta sfoglia integrale
400gr di spinaci freschi
200gr di ricotta di capra
100gr di parmigiano reggiano grattugiato
4 uova sode
olio evo
sale q.b.

Mettete gli spinaci a lessare in abbondante acqua leggermente salata per 10 minuti. Scolateli e strizzateli molto bene. Trasferiteli in una ciotola e unite la ricotta, il parmigiano, aggiustate di sale e un cucchiaio di olio evo. Mescolate bene il composto e versatelo in una teglia rivestita di carta forno dove avrete già disteso il primo rotolo di pasta sfoglia. Livellate bene e disponete le uova sode.

20140420_103751

Ricoprite con l’altro rotolo, sigillate bene i bordi, bucherellate la superficie e infornate a 200° per 50 minuti.

20140420_103934
Fate raffreddare e servite in tavola! Noi la gustiamo volentieri tiepida, per assaporare meglio tutti i sapori!

20140420_112212

Consigli: se volete assicurarvi che gli spinaci non perdano acqua, dopo la lessatura passateli in padella a fuoco medio per qualche minuto.

Ideasalvavanzi: anche il giorno dopo (se dovesse avanzarvi) questa meravigliosa torta è squisita, basta passarla in forno per qualche minuto in modo che la sfoglia ritrovi la sua croccantezza!

20140420_115738

23 pensieri su “Torta Pasqualina: inauguriamo il giardino

  1. rcavallaretto1

    Ciao lo sai che la faccio anch’io? il procedimento per le uova è un pochino diverso, ma comunque trovo che questo piatto sia veramente una delizia per il palato, oltre al fatto che contiene verdura che fa molto bene. Io pero metto le uova non sode, in pratica prima stendo il ripieno con spinaci e ricotta poi formo delle fossette in cui metto le uova crude sgusciate. Comunque brava 10 e lode, e complimenti per il giardino!

    Rispondi
  2. Paola

    Che meraviglia! questa pasqualina è uno spettacolo!
    Annoto la ricetta e ne approfitto per augurare a te e alla ciurma una serena Pasqua! un abbraccio!

    Rispondi
  3. Pingback: Danubio salato con salame: prepariamoci alla Pasqua | Una Favola in Tavola " Il Mondo di Ortolandia"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...